Den Speciale Alfredo Romeo in copertina
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Den Speciale Alfredo Romeo in copertina

  • 2,433 views
Uploaded on

Un servizio di attualità sull'esclusivo magazine Den. si parla di Alfredo Romeo, dei suoi valori, la sua famiglia e i risultati ottenuti in questi anni.

Un servizio di attualità sull'esclusivo magazine Den. si parla di Alfredo Romeo, dei suoi valori, la sua famiglia e i risultati ottenuti in questi anni.

More in: News & Politics
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
2,433
On Slideshare
1,211
From Embeds
1,222
Number of Embeds
21

Actions

Shares
Downloads
4
Comments
0
Likes
0

Embeds 1,222

http://alfredoromeo.wordpress.com 749
http://romeomediatico.blogspot.it 412
http://romeomediatico.blogspot.com 13
http://flavors.me 7
http://romeomediatico.blogspot.ch 7
http://romeomediatico.blogspot.co.uk 6
https://alfredoromeo.wordpress.com 4
http://translate.googleusercontent.com 3
http://storify.com 3
http://romeomediatico.blogspot.com.ar 2
http://romeomediatico.blogspot.co.at 2
http://romeomediatico.blogspot.nl 2
http://romeomediatico.blogspot.com.es 2
http://www.romeomediatico.blogspot.it 2
http://romeomediatico.blogspot.jp 2
http://romeomediatico.blogspot.sg 1
http://romeomediatico.blogspot.cz 1
http://news.google.com 1
http://romeomediatico.blogspot.be 1
http://romeomediatico.blogspot.de 1
http://romeomediatico.blogspot.ie 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. attualità Nella tana del lupo (cattivo) Incontro-racconto con Alfredo Romeo, l’imprenditore che ama Napoli di enzo agliardiAprile 2012 13
  • 2. attualità Vengo da Cesa, paesino sperduto il documento delle campagne casertane. Vengo “SCRUPOLO E DILIGENZAdal nulla, se “nulla” si può definire una NELL’OPERATO DELLA ROMEOfamiglia modesta, onesta e onorabile. Ma GESTIONI”per me è moltissimo» Alfredo Romeo In riferimento al dossier con le valutazioni sull’azienda da parte dell’amministratore giudiziario Lucio Spanò: C Napoli, 30/12/2009 alla Corte dei Conti – Procura Generale e alla Corte dei Conti – Sezione Regionale di Controllo per la Campania (…) Il sottoscritto Lucio Spanò, nella sua qualità di amministratore giudiziario della Romeo Gestioni spa nominato dalla Procura della Repubblica e dal Tribunale di Napoli (…) in riferimento alle ultime richieste pervenuteci, ed a seguito delle indagini, verifiche e accertamenti intraprese da codesta Corte dei Conti e concernenti la gestione del patrimonio immobiliare del Comune di Napoli(…)i aspetta nel giardino delle contesta-zioni, quel prato verde che trasforma In conclusione , v’è da ritenerela spiaggia di Posillipo, sotto Palazzo che la Romeo gestioni spa,Donn’Anna, in un miracolo di ingegne- ha sempre adempiutoria botanica e che la città non gli perdo- con scrupolo e diligenzana. Come tante altre cose, d’altra parte. alle richieste pervenute, Un po’ camminiamo tra prato e spiag- adottando sempre puntualigia, un po’ stiamo seduti sui divani da ed attente verifiche al suoesterno che hanno come cornice le ce- interno (...), in ordine allaste per ospitare i gatti di casa: trentasei, attendibilità e completezzaognuno con il suo cuscino, la sua lettie- delle informazioni, nonché allara, il suo nome: dall’ovvio Oreste, al sor- correttezza dei procedimentiprendente Sciattarella. contabili e amministrativi posti Ma quel che più sorprende è la cura in essere (…)certosina, la passione e la dedizione Pertanto tenuto conto dellache quest’uomo duro e inafferrabile de- documentazione prodotta edica alle sue piante: “le scelgo io, le co- la conferma della puntualenosco, le compro nei posti più impensa- applicazione delle norme…eti. A volte le ordino da fuori, altre volte puntuale adempimento allele intercetto da un ambulante o su una obbligazioni contrattuali (…)bancarella, è incredibile come ci sia- alcun addebito può essereno commercianti che non sappiano che legittimamente mosso allatesoro stanno vendendo a un prezzo da Romeo Gestioni spa in meritomargherita di campo… vede quella, per alle attività gestorie attuate (…)esempio? E’ un tasso delle Dolomiti, ra- …L’amministratore giudiziariorissimo, ed è meraviglioso come abbia Alfredo Romeo, appassionato di botanica, nel giardino Lucio Spanòattecchito a Posillipo sul mare. Ci sono della sua casa di Posillipo dove trovano dimora trentasei gatti 14 aprile 2012
  • 3. attualità delle famiglie che dipendono dalla sua at- tività, e allora è un altro discorso. Così è facile, si può anche far finta di non essere spietati, ma in quel caso siamo di fronte ai veri squali. A lei hanno spesso rimproverato proprio questo, e la magistratura l’ha tenuta a lungo nel mirino. E non escludo che nel mirino io ci sia an- cora. Però i processi si sono conclusi in ri- petuti nulla di fatto. Pago in termini di im- magine il fatto di essere un vincente che, a suo tempo, la politica ha cercato di usa- re e che oggi è accusato di usare la politi- ca. Pago quello che, in fondo, decine di im- prenditori invece fanno sfumare grazie al loro modo di rapportarsi con la società, la mondanità, lo charme, le relazioni, in un modo tutto napoletano che non mi appar- tiene perché sono un solitario. Così solo a me rimane il pegno del pregiudizio. Si sente un perseguitato? A volte mi girano le scatole. Ma la vera risposta a questa domanda, l’hanno data i commissari del Tribunale che hanno am- ministrato le mie aziende per un anno e mezzo, hanno scritto nelle loro relazio- ni che la mia azienda è come la Svizzera (e qui ci dà un dossier da leggere, ndr), un modello di precisione e di trasparenza da fare invidia. E che magari ci fossero più esempi di questo rigore nelle aziende ita- liane, con altrettanta capacità, e questo è un vanto, – di creare valore. Io passo an- cora per un semplice immobiliarista, uno che compra e vende case passivamente sul mercato. Invece noi produciamo valore, po- sti di lavoro, indotto, crescita. Detto questo non gioco a scacchi, ma non mi sottraggo all’esercizio delle previsioni e al rigore del-due yucche della California che hanno Però non trasferisce questo suo sapere. Al le strategie. Quanto al tempo libero, curo260 anni, e una Dragacaena a 12 brac- povero fioraio non ha detto che quella pianta le piante e leggo poesie, l’unica cosa checia, posso vantarmi e dire che è unica in valeva di più. Si muove così anche negli davvero mi fa astrarre dalla competizioneEuropa. Quasi tutte erano nanette di 30 affari? della vita.centimetri. Oggi sono alberi che hanno E ci mancherebbe! Vede, gli affari sonoaccompagnato i miei successi e i miei mo- questo: un’idea, un’intuizione, un rischio, Insomma, lei è un santo. Non è il lupo cattivomenti bui. uno studio, una perseveranza e, alla che tutti descrivono fine – prima ancora del business, del gua- Non sono un santo, sono bravo. E hoCi ha appena raccontato che conosce dagno – un “sapere”. Il cosiddetto know- avuto fortuna. Ma, a onore di tutti indi-le piante meglio dei botanici e che sa how non è un luogo comune, è un potere. Io stintamente quelli che lavorano con me, sefare affari anche lì dove, per un comune posso non guadagnare da un’impresa, ma non fossimo i più bravi sul mercato tuttomortale, vi è solo la certezza di prendere un quello che ho imparato nel frattempo è il particolare dell’immobiliare e delle gestio-bagno economico. Allora è vero che lei è un mio vero guadagno certo. Il mio vantaggio ni integrate e dei servizi ad altissima qua-furbacchione di tre cotte? competitivo per il futuro. La mia esperien- lità operativa, non avremmo il portafoglio Riconosco che ho un talento: vedo un po’ za per raffinare le prossime mosse. di commesse che abbiamo dal Quirinale alpiù lontano della media delle persone. Ma Palazzo di Giustizia di Napoli - pensi unne ho soprattutto un altro: studio moltis- Un giocatore di scacchi spietato? po’ lei, la gestione del Palazzo di Giustiziasimo e mi circondo di persone più brave di Quale imprenditore puro non lo è? Poi c’è è affidata al lupo cattivo - al ministero delme nel loro campo, da cui apprendo molto chi si adagia sull’attesa dei finanziamen- Tesoro fino alla Corte dei Conti.in modo bulimico. Diciamo che ho un’in- ti pubblici, che non rischia, che non si ponetelligenza di tipo prensile. la questione di fondo della responsabilità Però poi c’è questo benedetto contratto conAprile 2012 15
  • 4. attualità I commissari del Tribunale che hanno amministrato le mie aziende hanno scritto che il mio gruppo è un modello di precisione e di trasparenza da fare invidia» il Comune di Napoli che arranca tra mille spazio nel mondo. Lo è stato anche per im- il global service dubbi e contestazioni. postare il mio lavoro e le mie aziende in un Sa cosa dice il suo direttore? Che Napoli modo diametralmente opposto alla sciat-PROCESSI, ASSOLUZIONI perdona tutto e tutti, ma non il successo. Perdona le puttane, i mariuoli, i lenoni e teria intellettuale della nostra terra, di un certo Sud, di un modo “distratto” di essereE 50 MILIONI NON PAGATI i camorristi, ma non chi ha successo e fa cittadini e imprenditori. Lo è stato perchéDAL COMUNE di napoli veramente qualcosa e, insisto, crea valore per la città. ho voluto che i miei figli studiassero meglio di come ho fatto io e al meglio per la cre- scita – “la crescenza” direbbe un contadino In attesa della sentenza di Appello Davvero lo dice il mio direttore? amico mio – dell’azienda e per i suoi pianiper il processo cosiddetto “Global Service”, Sì, glielo chieda. Ma soprattutto lo dice futuri. Lavoro nella speranza di uno svi-in cui Alfredo Romeo è imputato per un la storia. E visto che mi ci porta, lo dicono luppo di questa idea, di questo progetto cheatto dovuto della Procura Generale dopo i numeri. Guardi qui, (e ci allunga un dos- ha la sua bellezza intrinseca nell’obiettivol’assoluzione con formula piena da undici capi sier, ndr) riporti quello che vuole. E’ tutta non di trovare, ma di creare nuovi merca-d’accusa in primo grado, la Romeo Gestioni roba certificata, trasparente e che raccon- ti. E sono fiero che siano stati i miei figliha incassato un altro punto a favore dal ta il nulla che c’era prima di noi, e la quali- a chiedermi di essere della partita, io nonTribunale di Napoli. tà che c’è ora. Tutto il resto, comprese certe avrei voluto. Ma posso dire con orgoglio,Infatti lo scorso 6 febbraio, il giudice Carla esternazioni dell’Amministrazione o della oggi, che non non mi hanno deluso, che siSorrentini, della X sezione Civile del Tribunale Corte dei Conti, sono parole. E d’altra par- sono formati con umiltà e tenacia per ave-di Napoli, ha firmato un’Ordinanza con cui è te, se così non fosse, non saremmo diven- re una testa e una mentalità proiettate alstata respinta la richiesta di sospendere la tati leader europei in un settore che – sia futuro e al mondo internazionale che vo-provvisoria esecuzione del pagamento di oltre detto per inciso – siamo stati i primi ad in- gliamo affrontare. E così il primo, Diego,21milioni disposti con decreto ingiuntivo a tuire, a perfezionare, a strutturare, razio- è già direttore generale dell’Area Facilityfavore della Romeo Gestioni. nalizzare, anche con un sistema informati- Management che fattura oltre 100 milio-Si tratta di parte del maggior credito di co d’avanguardia potentissimo. Ecco, vede, ni all’anno, ma è soprattutto  – dati i suoicirca 50 milioni per competenze arretrate torniamo al know how. studi e un talento che non esito a ricono-a partire dal 2007, vantato dalla Romeo a scere – la mente finanziaria del Gruppo.fronte delle prestazioni erogate nella gestione I soliti bene informati o i soliti dubbiosi, Se non fosse bravo, a 28 anni, non gli avreidel patrimonio immobiliare del Comune direbbero: altro che know how, chi sa chi ci affidato una simile responsabilità. E il se-di Napoli. sta dietro al “Sultano” (uno dei soprannomi condo, invece, Francesco, si orienta a di-Il decreto ingiuntivo aveva motivazioni più aspri che le hanno affibbiato quando è ventare l’uomo dell’internazionalizza-particolarmente fondate che il giudice Sorrentini finito nell’inchiesta Global Service), chissà zione, non a caso dirige la nostra sede aha largamente confermato, riconoscendo anche chi lo aiuta. Londra.la legittimità delle ipoteche accese dalla Romeo Sfido chiunque a trovare qualcu-su 104 immobili del Comune di Napoli. no o qualcosa che sta nell’ombra ad aiu- Quindi dietro di lei non c’è nessuno, ma solo tarmi. Ma approfitto della domanda, e i suoi figli. Resta però ancora il pregiudizio dell’asprezza, per raccontare un paio di che la segue come un’ombra: l’uomo dei mille cose. Vengo da un paesino sperduto delle traffici, quello che comanda in Municipio, che campagne casertane, Cesa. Vengo dal nul- ha scappottato l’inchiesta Global Service… la, se “nulla” si può definire una famiglia Qui il lupo perde per un attimo la masche- modesta, onesta e onorabile. Ma per me è ra sorridente e distesa che ha tenuto fin qui. molto, moltissimo. E non solo perché è sta- Ha come uno scatto incontrollato tra spalla ta una molla potente per cercare il mio e collo. Si accende una sigaretta e riprende 16 aprile 2012
  • 5. attualità i figli Alfredo Romeo con il figlio Diego, direttore generale dell’Area Facility Management dell’azienda di famiglia “Ho voluto che i miei figli studiassero meglio di come ho fatto io e al meglio per la crescita – “la crescenza” direbbe un contadino amico mio – dell’azienda e per i suoi piani futuri. Posso dire con orgoglio, oggi, che non non mi hanno deluso”. “I miei figli non stanno dietro di me, ma a fianco. E lo sono stati – con tutta la famiglia – anche quando sono stati travolti incolpevolmente dalla vicenda del mio arresto per il cosiddetto caso Global Service”Aprile 2012 17
  • 6. attualità Io non sono un benefattore, ma credo nello sviluppo, nella pratica del fare, nella forza di credere a quel che si fa per creare valore. Il tutto, nel rispetto delle regole»a parlare come se nella cassa toracica fosse mestiere. Libero come vuole. Però la invitocompressa la rabbia feroce del lupo ferito. a una riflessione più ampia. Io non sono un la foto I miei figli non stanno dietro di me, ma benefattore, ma credo nello sviluppo, nellaa fianco. E lo sono stati – con tutta la fami- pratica del fare, nella forza di credere a quelglia, anche quando sono stati travolti incol- che si fa per – ripeto – creare sviluppo e va-pevolmente dalla vicenda del mio arresto lore. Nella speranza di anticipare i tempi eper il cosiddetto caso “Global Service”. Gli di vincere le lentezze della politica e dellaè stata tolta la legittima leggerezza che toc- Giustizia. Il tutto, nelle regole. Così le pos-cherebbe a tutti i giovani. Detto questo il so dire che la riforma della Giustizia, comecaso Global Service non esiste. Istruttoria la semplificazione di certe procedure, è une processo sono su fatti che non si sono ve- passo decisivo non per ridimensionare il po-rificati. L’attacco a me ha solo bloccato un tere dei magistrati, ma per rilanciare lo svi-progetto che avrebbe dato lavoro a miglia- luppo, per non fermare il Paese nelle maglieia di persone per anni e con continuità e della paura e, appunto, del pregiudizio.che a lei, per esempio, avrebbe permessodi venire fin qui senza fare il percorso di Posso dirle che non ho pregiudizi, ma cheguerra delle strade di Napoli, perché quel intendevo provocarla.progetto prevedeva la loro manutenzione Ci è riuscito un po’. Ma invito lei e i suoicostante. Di più, il “processo inesistente”, colleghi a trovare nuove formule, perchécome lo definisco io, ha dato una mazzata il rischio è di leggere il Paese e le sue sto- Foto Sudindiretta e iniqua all’albergo Romeo, che rie, compresa la mia, con un occhio vecchio,io ho voluto fare a Napoli, nella mia città, quando non distorto. La famosa camicia rosaper un investimento ma anche per un so- “Io stavo in questo giardino in pienogno di bellezza. Napoli ha come “sputato” Ma insomma, né santo né squalo, non agosto in bermuda e camicia rosa acon supponenza su quest’impresa mentre benefattore ma neanche spietato curare le mie piante. Mi chiamanoil New York Times lo ha invece inserito tra businessman, azienda modello e dall’hotel perché era arrivato uni quattro/cinque alberghi più belli del mon- buon padre di famiglia, lei è un uomo giornalista per intervistarmi sull’albergodo. Il pregiudizio ha dato ai napoletani e al sorprendentemente “normale” e perbene. ma c’era poco tempo. Io amo quellamondo l’immagine dell’uomo cattivo con la Nessuna voglia di dare un morso da lupo a “creatura” e ho ceduto. Mi sono messocamicia rosa sbottonata sul petto. La real- qualcuno? una giacca blu sulla camicia rosa età dei fatti è che c’è chi ha creduto a questa Se proprio dovessi, un morso lo darei al così mi hanno fotografato. Quandocittà e alla sua rinascita “facendo” qualco- Comune di Napoli. Non per fargli male, mi hanno arrestato, era l’unica miasa di memorabile a prescindere dal conte- ma per svegliarlo. A furia di pregiudizi, at- fotografia recente che avevano i giornali.sto fatiscente e dalla mancanza di proget- tese e rinvii, rischia di perdere il proprio Nessuno si è posto il problema diti d’insieme. futuro, cioè quello della città, buttando a rappresentarmi diversamente, sarebbe mare quasi mezzo miliardo di euro (mille stato troppo scomodo e non faceva giocoInsomma è anche un benefattore? miliardi di vecchie lire) nei prossimi quat- all’immaginario collettivo: il lupo cattivo Lei ironizza e nella sua domanda c’è una tro anni. che si veste pure come un guappo. Epiega dello stesso pregiudizio di cui stia- meno male che mi ero tolto i bermuda”.mo parlando. Sa come dice un antico ada- Accidenti, ma è una cifra pazzesca. E come,gio? “Il pregiudizio occupa una parte del- mi scusi?lo spirito e inquina tutto il resto”. Ma non Provi a fare un’intervista come questa alglielo contesto: è il suo modo di fare il suo sindaco. Magari glielo spiega. 18 aprile 2012