Your SlideShare is downloading. ×
Elementi di qualità nel territorio - Massimo Peri
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Elementi di qualità nel territorio - Massimo Peri

102
views

Published on

elementi di qualità nel territorio della montagna come punti di riferimento di una nuova geografia …

elementi di qualità nel territorio della montagna come punti di riferimento di una nuova geografia
Massimo Peri
DEMM Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi

Published in: Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
102
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y bu bu to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k elementi di qualità nel territorio della montagna come punti di riferimento di una nuova geografia Massimo Peri DEMM Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi
  • 2. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y Qualche riflessione..... bu bu to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Gli elementi di qualità nel territorio montano sono tanti (...) ma affinché possano essere eletti a punti di riferimento per una nuova geografia è necessario analizzarli in termini di “elementi di attrattività”. In geografia la nozione di attrattività territoriale viene analizzata da diversi punti di vista (competitività, branding, marketing, cultura, identità, autenticità, etc.) con lintenzione di suscitare o di accrescere il livello di attrattività dei territori stessi. Nelle aree del territorio montano tante sono le iniziative attivate per incrementare l’attrattività, soprattutto per accrescere lo sviluppo dell’economia locale e ostacolare il ben noto fenomeno dello spopolamento. In questo quadro la domanda che ci si pone riguarda l’individuazione di quale elemento di attrattività creare, promuovere o sostenere.
  • 3. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y bu bu .... qualche riflessione to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Fermo restando che alcuni elementi di attrattività dei luoghi sono immodificabili, come le caratteristiche intrinseche, tanti altri elementi possono essere creati e promossi. Fra di essi, la qualificazione del capitale umano rappresenta l’elemento di attrattività base per la rivitalizzazione delle aree montane in grado di garantire uno sviluppo duraturo, sostenibile e vantaggioso per l’intera collettività Un ‘Esperimento’ di qualificazione del capitale umano è stato promosso da UNIMI con il decentramento, IN MONTAGNA, di un’ attività formativa universitaria PER LA MONTAGNA
  • 4. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y bu bu to to L’esperimento... k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Nel 1996 nasce ad Edolo il Corso di Laurea in Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano Obiettivi: • formare professionisti capaci di gestire attività connesse con lambiente montano, la tutela del territorio, lo sviluppo di attività agricole e turistiche. • creare un modello formativo innovativo, nel quale la didattica specifica si svolge nella realtà montana, in stretta relazione con le problematiche del territorio e le sue risorse. • diventare un centro universitario di RIFERIMENTO PER LA MONTAGNA, dinamico e attivo, aperto al territorio e di stimolo alla popolazione, inserito in una rete alpina internazionale. --------------------------------------------------------- Nel 2006 nasce il Centro di Studi Applicati per la Gestione Sostenibile e la Difesa della Montagna (GeSDiMont) Centro interdipartimentale volto a progettare e coordinare attività di studio e sperimentazione per le aree montane
  • 5. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N Le Attività Promosse y y bu bu to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Corsi di aggiornamento per professionisti, con l’utilizzo dei supporti tecnologici della sede Seminari e cicli di incontri, aperti a tutti su tematiche rilevanti per lo sviluppo della montagna: 50 seminari; 10 corsi specifici; 10 uscite in media ogni anno. L’impatto e l’efficacia di queste azioni si sta ampliando grazie alla promozione e all’uso delle tecnologie web per l’erogazione a distanza delle stesse. Attività di informazione e divulgazione, bollettino mensile news, articoli su giornali, servizi su tv locali e nazionali. Implementazione e promozione del sito internet: migliaia di contatti mensili, nazionali ed internazionali www.valmont.unimi.it Altre attività: Convegni, mostre, rassegne culturali Attività di aggregazione: Associazione Valtemo
  • 6. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y I risultati, l’evoluzione bu bu to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Laureati: 195 - al novembre 2012 -
  • 7. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y i risultati e gli sbocchi professionali bu bu to to (anno 2011) k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Laurea Disoccupati Magistrale 5% 13% Non Occupati in pervenuto settore non 6% montano 36% Occupati in Occupati settore 76% montano 64% Studio Tecnico/Lavoro autonomo 3% Associazioni Cat. Università Settore Faunistico 10% 8% 1% Educazione Amb. 4% Settore Forestale/Floricolo Rifugio/Agriturismo 5% 8% Settore Amb. 10% Azienda agricola 20% Consorzi Forestali/Agrari Enti Pubblici (CM; 13% Enti Reg., prov., com.) 18%
  • 8. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y Le relazioni e i riconoscimenti bu bu to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Convenzioni • Federbim • Corpo Forestale dello Stato • Rete Montagna • Club Alpino Italiano – CAI • Museo di scienze naturali di Trento • Polo Tecnologico – Politec Riconoscimenti 2005 Bandiera Verde – Legambiente 2006 International Mountain Day 2006: “le biodiversità e le eccellenze montane europee” 2009 Visita del Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca 2010 Audizione GAM – Gruppo Parlamentare Amici della Montagna 2010/11 - Approvazione di quattro provvedimenti legislativi che riconoscono la peculiarità dell’esperienza 2011 Stipula dell’ Accordo di Programma MIUR – UNIMI
  • 9. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N MIUR – UNIMI Costituzione dell’UNIVERSITÀ DELLA MONTAGNA, N y y bu bu to to k k lic lic C Cw w m m polo di riferimento nazionale per la formazione universitaria w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k sulle tematiche montane 1- FORMAZIONE • Ampliamento offerta formativa nei settori strategici per l’economia montana: agro- forestale - ambientale - energetico e turistico • Approccio multidisciplinare e interdisciplinare, coinvolgimento ALTRI ATENEI • Individuazione e sperimentazione di modalità didattiche innovative ad elevato contenuto tecnologico (utilizzo web, aula virtuale, blended learning….) (seminari in streaming) 2- RICERCA E SPERIMENTAZIONE • Promozione NETWORKING tra gruppi di ricerca nazionali (portale) • Raccordo e collaborazione con istituzioni internazionali operanti su tematiche montane (Presidenza ISCAR International Scientific Committee on Research in the Alps, MRI, ...) • Costituzione di un FOCAL POINT sulla questione montana (DATABASE progetti svolti su aree montane italiane, gruppi di ricerca per temi, bandi dedicati, piattaforma di coordinamento e raccordo tra le diverse competenze) 3- TRASFERIMENTO CONOSCENZE • supporto tecnico-scientifico alle istituzioni preposte alla governance
  • 10. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y le prospettive... bu bu to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k CONSOLIDARE l’UNIVERSITA’ DELLA MONTAGNA IN UNA DIMENSIONE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE OBIETTIVO INNESCARE PROCESSI DI QUALITA’ PER UNA NUOVA GEOGRAFIA DEL TERRITORIO MONTANO, PONENDO AL CENTRO DELLE AZIONI L’UOMO E LA SUA PERMANENZA IN MONTAGNA
  • 11. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y bu bu Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k • Linee di ricerca • Economia • Economia aziendale • Economia agro-alimentare • Discipline giuridiche, informatiche e linguistiche • Scienze statistiche e dei metodi matematici per le decisioni • Scienze psicologiche e cognitive
  • 12. F -X C h a n ge F -X C h a n ge PD PD ! ! W W O O N N y y bu bu to to k k lic lic C Cw w m m w ww w o o .d o .c .d o .c c u -tr a c k c u -tr a c k Grazie

×