Slide della conferenza "CRITICITA’ E OPPORTUNITA’ COMPETITIVE NEL SETTORE DELLA GIOIELLERIA"

1,895 views

Published on

Slide della conferenza "CRITICITA’ E OPPORTUNITA’ COMPETITIVE NEL SETTORE DELLA GIOIELLERIA"

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,895
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
268
Actions
Shares
0
Downloads
58
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Slide della conferenza "CRITICITA’ E OPPORTUNITA’ COMPETITIVE NEL SETTORE DELLA GIOIELLERIA"

  1. 1. GRUPPO DI STUDIO SETTORE ORAFO
  2. 2. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria Agenda 1. La gioielleria nel mondo: tendenze e prospettive 2. La gioielleria in Italia: criticità e opportunità 3. Il distretto orafo di Vicenza 4. Alcune riflessioni di sintesi www.gdrstrategia.com 2
  3. 3. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 1. La gioielleria nel mondo: tendenze e prospettive Domanda globale di gioielleria in oro, Domanda globale di gioielleria in oro, 2005 -2010 (tonnellate) 1Q’10 - 1Q ’11* (tonnellate) 2800 2010 Vs 2009 +17% 600 576,0 2707,2 545,8 540,9 2425,7 2100 2283,0 512,0 2186,7 2059,6 +5,53% rispetto al 1400 1760,3 Q1 ’10 450 417,9 700 CAGR 2005-2010 +12,5% rispetto al -6,6% Q4 ’10 0 2005 2006 2007 2008 2009 2010 300 150 0 Q1 ’10 Q2’10 Q3’10 Q4’10 Q1’11 Fonte: Nostra elaborazione su dati World Gold Council e GFMS * I dati relativi al Q1 ’11 sono previsionali. www.gdrstrategia.com 3
  4. 4. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 1. La gioielleria nel mondo: tendenze e prospettive Primi dieci Paesi al mondo per domanda di gioielleria in oro, 31/12/2010 e Q1’11 (tonnellate) Fine 2010 Q1 2011 Resto del mondo 18,8% Resto del mondo 15,9% India 36,2% Russia 3,0% 37,0% India Russia 3,3% Egitto 2,0% Arabia Saudita 2,4% Egitto 2,6% Indonesia 1,8% Arabia 3,5% Saudita Turchia 3,7% Indonesia 1,6% Hong Kong 1,3% Turchia 3,6% USA 3,7% Italia 1,7% EAU 3,6% USA 6,2% EAU 3,1% 19,4% Cina Cina 25,7% Fonte: Nostra elaborazione su dati World Gold Council e GFMS, Luglio 2011 www.gdrstrategia.com 4
  5. 5. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 1. La gioielleria nel mondo: tendenze e prospettive STATUS ? TRADIZIONE RELIGIONE IERI OGGI DOMANI www.gdrstrategia.com 5
  6. 6. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 1. La gioielleria nel mondo: tendenze e prospettive Spesa della “classe media” globale, 2009 - 2030 (milioni di dollari) 2009 2020 2030 North America 5.602 26% 5.836 17% 5.837 10% Europe 8.138 38% 10.301 29% 11.337 20% Central and South 1.534 7% 2.315 7% 3.117 6% America Asia Pacific 4.952 23% 14.798 42% 32.596 59% Sub-Saharan Africa 256 1% 448 1% 827 1% Middle East and 796 4% 1.321 4% 1.966 4% North Africa World 21.278 100% 34.045 100% 55.680 100% Fonte: Nostra rielaborazione su dati OECD, 2010 www.gdrstrategia.com 6
  7. 7. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 1. La gioielleria nel mondo: tendenze e prospettive India : numero di famiglie indiane (milioni) per fasce di reddito, 2005 - 2025 110,0 101,1 94,9 91,3 93,1 82,5 55,0 49,9 33,1 27,5 9,5 10,9 1,2 2,4 0 Benestanti Alta “classe media” Bassa “classe media” Aspiranti Indigenti 2005 2025 Reddito annuale, rupie, 45,7 rupie =1$ in real 2000 US dollar Benestanti = > 1.000.000 Alta “classe media” = 500.000 - 1.000.000 Bassa “classe media” = 200.000 - 499.999 Aspiranti = 90.000 - 199.999 Indigenti = < 90.000 Fonte: Nostra rielaborazione su dati The World Bank, 2009 www.gdrstrategia.com 7
  8. 8. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 1. La gioielleria nel mondo: tendenze e prospettive Cina: percentuale di nuclei famigliari cinesi urbanizzati, per fasce di reddito, 2005, 2015, 2025 0,4% 9,7% 5,6% 23,2% 3,3% 0,6% 9,4% 7,7% 19,8% 12,6% 21,2% 77,4% 49,7% 59,5% 2005 2015 Indigenti (<25.000 renminbi) Fonte: Nostra rielaborazione su dati Global Insight, 2010 Bassa “classe media” (25.001-40.000 renminbi) Alta “classe mdia” (40.001-100.000 renminbi) Aspiranti (100.001-200.000 renminbi) Benestanti(>200.000 renminbi); Anno base 2000, 1 renminbi = $0,12 www.gdrstrategia.com 8
  9. 9. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 2. La gioielleria in Italia: criticità e opportunità Domanda di gioielleria Italia, (tonnellate) 2005 -2010 Domanda di gioielleria in Italia, variazione % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (tonnellate) 80 71,0 I trim 2011 -11,0% CAGR -13,24% 64,0 58,8 2010 -15,7% 60 49,1 2009 -15,7% 41,4 40 34,9 2008 -16,5% 2007 -8,1% 20 2006 -9,9% 0 -17,0% -12,8% -8,5% -4,3% 0% 2005 2006 2007 2008 2009 2010 Fonte: Nostra elaborazione su dati World Gold Council, 2005-2010 Fonte: Nostra elaborazione su dati World Gold Council e GFMS, Maggio 2011 www.gdrstrategia.com 9
  10. 10. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 2. La gioielleria in Italia: criticità e opportunità Variazione esportazioni italiane (in valore) 2006-2010 Esportazioni italiane di gioielleria, variazioni % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (milioni di euro) 30,0% 27,0% 30,0% 26,8% 26,8% 22,5% 22,5% 17,3% 15,0% 15,0% 12,1% 10,1% 7,5% 7,5% 5,9% 0,4% 0% 0% -7,5% -5,5% -5,5% -7,5% -15,0% -22,5% -15,0% -24,3% -30,0% -24,3% 2005 2006 2007 2008 2009 2010 I quadr 2011 -22,5% -30,0% 2006 2007 2008 2009 2010 Fonte: Nostra elaborazione su dati Camera di Commercio di Vicenza e ISTAT, 2011 www.gdrstrategia.com 10
  11. 11. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 2. La gioielleria in Italia: criticità e opportunità Principali Paesi di destinazione della gioielleria italiana gen-apr 2010 - gen-apr 2011 - milioni di € - (dati cumulati) gen-apr 2010 gen-apr 2011 Var % Svizzera 158,6 335,9 111,8% Emirati Arabi Uniti 253,0 257,7 1,9% Stati Uniti 130,8 145,8 11,5% Francia 125,4 129,8 3,5% Cina 47,6 72,6 52,5% Hong Kong 90,3 72,2 -20% Turchia 50,5 63,4 25,5% Germania 43,5 46,1 5,9% Regno Unito 38,5 38,1 -1,0% Spagna 35,2 33,0 -6,3% Panama 21,8 26,4 21,1% Israele 20,9 24,2 15,8% Messico 20,3 26,2 29% Romania 6,0 23,5 291,7% Russia 14,6 16,4 12,3% Fonte: Nostra elaborazione su dati Camera di Commercio di Vicenza e ISTAT, 2011etto allo e www.gdrstrategia.com 11
  12. 12. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 2. La gioielleria in Italia: criticità e opportunità Principali Paesi di destinazione della gioielleria italiana gen-apr 2010 - gen-apr 2011 - tonnellate - (dati cumulati) gen-apr 2010 gen-apr 2011 Var % Francia 270,7 234,3 -13,4% Spagna 257,1 211,2 -17,8% Germania 130,9 188,7 44,2% Portogallo 70,5 81,7 15,9% Stati Uniti 107,6 89,3 -17% Romania 40,5 80,8 99,5% Turchia 39 85,8 120% Grecia 46,8 57,8 23,5% Svizzera 34,9 43,2 23,8% Russia 39,9 45,9 15% Regno Unito 58,6 35,5 -39,4% Marocco 20,1 39,7 97,5% Belgio 24,5 29,8 21,6% Polonia 24,3 27,9 14,8% Hong Kong 36,8 26,3 -28,5% Fonte: Nostra elaborazione su dati Camera di Commercio di Vicenza e ISTAT, 2011 www.gdrstrategia.com 12
  13. 13. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 2. La gioielleria in Italia: criticità e opportunità Valore unitario delle esportazioni nelle prime Valore unitario delle esportazioni nelle prime Variazione % destinazioni della gioielleria italiana - totale 2010 destinazioni della gioielleria italiana - I quadr 2011 valore unitario Valore unitario Valore unitario Variazione % valore Esportazioni Esportazioni Esportazioni Esportazioni delle delle unitario delle esportazioni (milioni di €) (tonnellate) (milioni di €) (tonnellate) esportazioni esportazioni EAU 721,8 98,5 7,33 EAU 257,7 20,9 12,33 68,2% Svizzera 684,8 127,8 5,36 Svizzera 335,9 43,2 7,78 45,2% Stati Uniti 466,8 350,9 1,33 Stati Uniti 145,8 89,3 1,63 22,6% Francia 387,2 695,5 0,56 Francia 129,8 234,3 0,55 -1,8% Fonte: Nostra elaborazione su dati Camera di Commercio di Vicenza e ISTAT, 2011 www.gdrstrategia.com 13
  14. 14. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 2. La gioielleria in Italia: criticità e opportunità Interscambio commerciale con alcuni Paesi di destinazione, gen-apr 2011 (milioni di euro) Svizzera EAU Stati Uniti Francia Cina Honk Hong Turchia India Esportazioni 335,9 257,7 145,80 129,80 72,60 72,20 63,40 7,20 Importazioni 152,6 2,1 24,4 63,60 58,80 21,50 10,50 31,70 Saldo 183,3 255,6 121,4 66,2 13,8 50,7 52,9 -24,5 commerciale Fonte: Nostra elaborazione su dati Camera di Commercio di Vicenza e ISTAT, 2011 www.gdrstrategia.com 14
  15. 15. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 3. Il distretto orafo di Vicenza Fatturato e produzione variazione % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente 30,0% 20,6% 22,5% 17,5% 15,0% 15,4% 5,6% 4,8% Fatturato 7,5% 10,8% 3,1% 0% -4,1% 3,4% Produzione 2,0% 2,2% -1,4% -7,5% -16,4% -15,0% -23,8% -22,5% -22,5% -17,8% -18,9% -20,4% -30,0% I trim 2009 II trim 2009 III trim 2009 IV trim 2009 I trim 2010 II trim 2010 III trim 2010 IV trim 2010 I trim 2011 Fonte: Nostra elaborazione su dati Camera di Commercio di Vicenza, 2011 www.gdrstrategia.com 15
  16. 16. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 3. Il distretto orafo di Vicenza www.gdrstrategia.com 16
  17. 17. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 3. Il distretto orafo di Vicenza Esportazioni vicentine di gioielleria, (milioni di euro). Esportazioni vicentine di gioielleria (valore), variazione % rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente 1.600 1.531 +23,3% rispetto 1.510 30,0% al 2009 1.368 23,1% 1.284 21,4% 22,5% 1.222 1.200 15,0% 986 7,5% 800 0% -7,5% 400 -10,6% -15,0% -22,5% 0 -30,0% -27,6% 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2008 2009 2010 1 trim 2011 Fonte: Nostra elaborazione su dati Camera di Commercio di Vicenza e ISTAT, 2010 e 2011 www.gdrstrategia.com 17
  18. 18. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 4. Alcune riflessioni di sintesi 1. La domanda globale di gioielleria in oro conferma la tendenza rialzista evidenziata nel 2010. 2. Il settore della gioielleria a livello globale si presenta piuttosto “dinamico”: il contributo dei diversi Paesi alla domanda di gioielleria in oro ha subito nell’arco di pochi mesi alcune variazioni significative. 3. La comprensione delle evoluzioni dei mercati e delle motivazioni di acquisto nelle diverse aree geografiche del mondo è fondamentale per riuscire a conquistare e a difendere i differenziali competitivi. www.gdrstrategia.com 18
  19. 19. Criticità e opportunità competitive nel settore della gioielleria 4. Alcune riflessioni di sintesi 4. Settore orafo italiano “a luci ed ombre”. La domanda interna di gioielleria in oro evidenzia un continuo calo riconducibile a diversi e svariati fattori (crisi economica, cambiamento delle abitudini di acquisto, ecc). Il vero motore del settore si confermano le esportazioni che, in valore, hanno registrato nel primo quadrimestre 2011 un incremento del 17,3%. Più contenuto ma comunque positivo anche l’andamento delle esportazioni in quantità. 5. Il distretto orafo vicentino sembra evidenziare segnali di ripresa. I primi mesi del 2011 mostrano, infatti, segnali positivi in termini di fatturato, di produzione e di esportazioni. 6. Il prezzo dell’oro continua la sua corsa al rialzo, avendo superato ad agosto anche la soglia dei 1.900$/oz. Tale tendenza, va però inquadrata, nell’ambito di uno scenario macroeconomico caratterizzato da una profonda incertezza e volatilità che enfatizza il ruolo dell’oro come bene rifugio. www.gdrstrategia.com 19

×