IRC_SETTIMANA_PEDAGOGICA

3,195 views

Published on

RELAZIONE POWER POINT DELL'INSEGNANTE ZANI PAOLA ALLA SETTIMANA PEDAGOGICA DEL VENETO 2010

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,195
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
27
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

IRC_SETTIMANA_PEDAGOGICA

  1. 1. Bassano del Grappa, 6 – 11 Settembre 2010 NUOVE PROSPETTIVE PER L’ IRC NELLA SCUOLA. INSEGNARE RELIGIONE IN MODO CREATIVO CON UNO SGUARDO ALL’ ARTE E ALL’ INTERDISCIPLINARIETA’. Ins. Paola Zani
  2. 2. INTRODUZIONE L’ insegnamento della religione cattolica nella scuola: <ul><li>NON è catechesi parrocchiale </li></ul><ul><li>NON è ACR </li></ul><ul><li>NON è storia delle religioni </li></ul>Nel testo del Concordato leggiamo: “ La Repubblica Italiana, riconoscendo il valore della cultura religiosa e tenendo conto che i principi del cattolicesimo fanno parte del patrimonio storico del popolo italiano, continuerà ad assicurare, nel quadro delle finalità della scuola, l’insegnamento della Religione Cattolica nelle scuole pubbliche non universitarie di ogni ordine e grado”. (art.9.2) Perché scegliere di avvalersi dell’ IRC? IRC : Insegnamento che fa acquisire agli alunni “l’alfabeto religioso” e fa maturare l’aspetto valoriale Religione Cattolica, l’ambito specifico di insegnamento
  3. 3. <ul><li>I contributi pedagogici dell’IRC si possono raggruppare intorno a tre nuclei : </li></ul><ul><li>Aiuta l’alunno a comprendere la tradizione storica, culturale e religiosa </li></ul><ul><li>Aiuta a percepire meglio i problemi della propria identità </li></ul><ul><li>Aiuta a conoscere i valori cristiani e a situarsi criticamente di fronte alle varie situazioni </li></ul><ul><li>Aspetti importanti della figura dell’ Insegnante di Religione : </li></ul><ul><li>Competenza e professionalità </li></ul><ul><li>“ Laicità” e testimonianza </li></ul><ul><li>Apertura al confronto e alla collaborazione con le altre discipline </li></ul><ul><li>Attenzione al “che cosa” ma anche al “come” si insegna </li></ul><ul><li>“ Grazie all’IRC la scuola e la società si arricchiscono di veri laboratori di cultura e di umanità” (Benedetto XVI) </li></ul>
  4. 4. ARTE E IRC OSA: I segni e i simboli del cristianesimo anche nell’arte Domanda : Lasciamo ai “grandi” la comprensione del testo-arte? <ul><li>Aspetti positivi del lavorare a scuola con l’arte: </li></ul><ul><li>Educare al “sapere”, la radice latina significa “gustare” </li></ul><ul><li>Superare il tempo e lo spazio </li></ul><ul><li>Avvicinare a quella che per secoli è stata la “Bibbia dei poveri” </li></ul><ul><li>Rendere visibile l’invisibile </li></ul>Il mondo dell’immagine: la mentalità mediale nei bambini L’immagine come messaggio, intreccio di segni che comincia a vivere nel momento in cui viene letto, compreso e interpretato
  5. 5. <ul><li>Come affrontare con gli alunni un testo-arte: </li></ul><ul><li>La descrizione pre-iconografica: individuare ciò che viene rappresentato </li></ul><ul><li>La descrizione iconografica: appoggiandosi alle fonti letterarie e alla tradizione riconoscere i soggetti e i temi rappresentati </li></ul><ul><li>L’interpretazione iconologica: comprendere i simboli presenti e il significato dell’opera </li></ul><ul><li>Pedagogia della “scoperta”: </li></ul><ul><li>Il simbolo fa pensare </li></ul><ul><li>L’insegnante come il maestro d’arte </li></ul><ul><li>Imparare insieme agli altri </li></ul><ul><li>I percorsi d’arte nel territorio </li></ul>Alcuni esempi : il messaggio del Natale attraverso l’arte, i primi simboli cristiani, la cappella degli Scrovegni, l’iconografia dei Santi.
  6. 12. La simbologia negli edifici di culto cristiani Nulla è lasciato al caso. Tutto deve favorire l’incontro con il Trascendente: è lo spazio di Dio e lo spazio dell’uomo che entrano in dialogo. Vediamo insieme alcuni elementi architettonici e il loro significato: Pianta della chiesa, orientamento dell’edificio sacro, portale, navata, fonte battesimale, labirinto, cappelle laterali, altare, tabernacolo, abside, cupola, presbiterio, ciborio, rosone, vetrate, ambone, pulpito, volta, campanile, cripta. <ul><li>Arte e territorio: </li></ul><ul><li>Riconoscere i luoghi di culto, anche delle altre religioni </li></ul><ul><li>Operare un discorso a due piani, la chiesa-edificio e la chiesa-mistero </li></ul><ul><li>Partire dal territorio, incontro con il testo biblico e ritorno alle immagini. </li></ul>
  7. 14. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA E CITTADINANZA E COSTITUZIONE - Trasversalità dell’educazione alla cittadinanza - Problematizzare, progettare, partecipare <ul><li>Le dimensioni dell’apprendimento: </li></ul><ul><li>Dimensione cognitiva </li></ul><ul><li>Dimensione affettiva </li></ul><ul><li>Dimensione volitiva </li></ul>La cittadinanza attiva si forma attraverso la conoscenza e l’esperienza. Come può contribuire l’IRC? Il senso della legalità: il valore della legge e significato religioso Il senso di responsabilità: “I care”. L’esperienza di don Milani
  8. 15. PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Scuola Primaria “Pascoli” A.S. 2009/2010
  9. 16. Obiettivi ( in riferimento al progetto di Circolo) <ul><li>FINALITÀ DEL PROGETTO: </li></ul><ul><li>sviluppare nell’alunno-cittadino il senso di appartenenza ad una comunità in un determinato territorio, alla cui vita sociale egli deve contribuire in modo attivo e competente, secondo le regole proprie della democrazia. </li></ul><ul><li>formare cittadini italiani che siano allo stesso tempo cittadini dell’Europa e del mondo. </li></ul>
  10. 17. <ul><li>SCUOLA PRIMARIA </li></ul><ul><li>per tutte le classi della Scuola Primaria </li></ul><ul><li>Obiettivi: </li></ul><ul><li>- Saper stabilire con gli altri rapporti basati sul reciproco rispetto. </li></ul><ul><li>- Conoscere il meccanismo della rappresentanza democratica. </li></ul><ul><li>- Conoscere i valori che permettono la partecipazione democratica alla vita sociale. </li></ul><ul><li>- Avviare alla distinzione tra il concetto di democrazia formale e sostanziale. </li></ul><ul><li>- Elaborare e realizzare contenuti didattici digitali. </li></ul>
  11. 18. I.R.C. NEL PLESSO ins . Paola Zani - 3° Circolo - Plesso G. Pascoli (tutte le classi) <ul><li>1) Nella programmazione didattica annuale: ho elencato gli argomenti che si collegano ai vari articoli della nostra Costituzione </li></ul><ul><li>Art. 2 (si parla di diritti e di doveri): </li></ul><ul><li>- I diritti dei bambini a 20 anni dalla Convenzione dell'ONU </li></ul><ul><li>- Le regole nei vari ambienti, nella religione cristiana e nell'Islam </li></ul><ul><li>(I.R.C. Classi quarte) </li></ul><ul><li>Art. 3 (si parla dell'uguaglianza di tutti i cittadini senza differenze di razza, lingua, religione, opinioni politiche,condizionamenti personali e sociali): </li></ul><ul><li>- La ricchezza delle altre religioni (Ebraismo, Islam, Buddhismo, Induismo); usi e costumi degli altri popoli in riferimento alla loro fede religiosa (I.R.C. Classi quinte) </li></ul><ul><li>Art. 8 (si parla delle confessioni religiose che sono egualmente libere davanti alla legge): </li></ul><ul><li>- Educazione alla tolleranza e al rispetto delle altre tradizioni religiose nell'insegnamento cristiano (I.R.C. Classi quinte) </li></ul><ul><li>Art. 9 (si parla della tutela del paesaggio naturale): </li></ul><ul><li>- La salvaguardia del creato: l'ecologia e il rispetto della natura (I.R.C. Classi seconde) </li></ul><ul><li>Art. 11 (si parla del ripudio della guerra): </li></ul><ul><li>- Le radici cristiane dell'Europa, il messaggio della pace e dell'amore del cristianesimo (I.R.C. Classi quinte) </li></ul><ul><li>Art. 32 ( si parla della salute come di un diritto fondamentale di ogni persona) e Art 34 ( si parla della scuola, diritto di tutti): </li></ul><ul><li>- Progetto Senegal e Brasile del 3° Circolo (Tutte le classi) </li></ul><ul><li>Art 33 (si parla della libertà dell'arte e della scienza): </li></ul><ul><li>Il messaggio del Natale e della Pasqua attraverso alcune opere d'arte (I.R.C. Classi terze e quarte) </li></ul><ul><li>Art. 37 (si parla della donna che ha gli stessi diritti lavorativi dell'uomo): </li></ul><ul><li>- Usi e costumi nella Palestina al tempo di Gesù e confronto con la nostra realtà di oggi; la donna ieri e oggi nella società (I.R.C. Classi quarte) </li></ul><ul><li>Art. 47 (si parla del risparmio): </li></ul><ul><li>- Il monachesimo e l'esperienza di S. Benedetto, un'economia che usa con rispetto le risorse del territorio ed è aperta all'aiuto dei poveri. (I.R.C. Classi quinte) </li></ul>
  12. 19. <ul><li>2) I progetti di plesso, dei quali sono referente, che si collegano ai vari articoli e ai valori presenti nella nostra Costituzione: </li></ul><ul><li>- Alle radici della nostra storia : le origini storiche, culturali e religiose di Bassano (Studio della storia locale per le classi quarte e quinte) </li></ul><ul><li>- Percorsi museali (Itinerario di Natale al Museo Civico di Bassano per le classi prima, terze e quarte) </li></ul><ul><li>- &quot;Il nostro Direttore in Egitto&quot;: studio delle caratteristiche principali della religione antica egizia e della attuale religione islamica (classi terze e quinte) </li></ul><ul><li>- Realizzazione di un cartellone sui &quot;Diritti dei bambini&quot; (classi quarte) </li></ul><ul><li>- Laboratorio &quot;Gioco-riciclo&quot;: educare al riutilizzo dei materiali e ai valori dell'ecologia ( vedi Art. 9) per tutte le classi </li></ul><ul><li>- Open day &quot;Una sacca di auguri&quot; con presenza dei genitori: realizzazione di borse in stoffa sulla linea del progetto ecologico (vedi Art. 9) per tutte le classi </li></ul><ul><li>- Addobbi natalizi e lavoretti natalizi utilizzando materiali poveri (periodo novembre-dicembre per tutte le classi) (vedi Art. 47) </li></ul><ul><li>- In occasione della Giornata della memoria, incontro con il Prof. Francesco Berti,docente di Storia della Facoltà di Scienze Politiche all'Università di Padova, inviato, dopo nostra richiesta, dalla Comunità Ebraica di Padova per parlare ai bambini della Shoah, prima della visione del film &quot;Il diario di Anna Frank&quot; (Classi quarte e quinte). </li></ul><ul><li>- Realizzazione di segnalibri e coccarde per la Festa del Tricolore (tutte le classi). </li></ul><ul><li>- al Invio di tre lettere Presidente della Repubblica, al Ministro dell'Istruzione e al Ministro della Difesa per rendere nota l'iniziativa della Festa del Tricolore, a nome di tutte le insegnanti del plesso. </li></ul><ul><li>- In occasione dei 500 anni dalla morte del Giorgione , spiegazione dell'opera &quot;Madonna di Castelfranco&quot; e realizzazione di un cartellone (classi quinte) </li></ul><ul><li>- In occasione delle festività pasquali, spiegazione della simbologia presente nel Crocifisso di San Damiano e realizzazione di un cartellone (classi quinte) </li></ul><ul><li>- Al momento dell'alzabandiera del lunedì , proposta settimanale di approfondimento di un articolo della Costituzione ; inoltre un augurio di buon compleanno a tutti coloro (bambini, insegnanti e personale) che compiono gli anni nei sette giorni successivi. </li></ul><ul><li>- In occasione delle serata in ricordo della nostra collega ins. Roberta Marchente, realizzazione del cartellone &quot;Una scuola di arcobaleni&quot; che ci ricorda l'iniziativa del terzo Circolo per la costruzione di una scuola a Nenette in Senegal. </li></ul>
  13. 20. <ul><li>OPEN DAY 2009 </li></ul><ul><li>&quot;UNA SACCA DI AUGURI&quot; </li></ul><ul><li>&quot;Tra un po' di tempo lo sai </li></ul><ul><li>le borse in plastica non troverai </li></ul><ul><li>e allora che cosa puoi fare: </li></ul><ul><li>in stoffa le puoi confezionare. </li></ul><ul><li>Per metterci il pane, </li></ul><ul><li>il mangime per il cane, </li></ul><ul><li>la sacca per la pallavolo, </li></ul><ul><li>per la scuola e non solo; </li></ul><ul><li>per la musica, il catechismo, </li></ul><ul><li>per la danza e il culturismo; </li></ul><ul><li>per un regalo di Natale, </li></ul><ul><li>per un compleanno che vale; </li></ul><ul><li>per me, per te, per noi </li></ul><ul><li>puoi comprarle se lo vuoi. </li></ul><ul><li>E ricorda che i soldini </li></ul><ul><li>sono per la scuola e i suoi bambini&quot;. </li></ul>
  14. 26. In occasione delle festività pasquali, spiegazione della simbologia presente nel Crocifisso di S. Damiano (cl. 5^ A-B)
  15. 27. In occasione dei 500 anni dalla morte del Giorgione, spiegazione dell’opera “Madonna di Castelfranco” (cl. 5^ A-B)
  16. 28. In occasione della Giornata della memoria , incontro con il Prof. Francesco Berti,docente di Storia della Facoltà di Scienze Politiche all'Università di Padova: inviato, dopo nostra richiesta, dalla Comunità Ebraica di Padova per parlare ai bambini della Shoah, prima della visione del film &quot;Il diario di Anna Frank&quot; (Classi quarte e quinte). Per tutte le classi, un minuto di silenzio e lettura di un brano tratto dal libro “L’Ebraismo spiegato ai miei figli” di Elena Loewenthal.
  17. 29. <ul><li>Alle radici della nostra storia : le origini storiche, culturali e religiose di Bassano (classi quarte e quinte). </li></ul><ul><li>Territorio e IRC </li></ul><ul><li>Percorsi museali: il racconto del Natale attraverso le opere presenti nel Museo Civico di Bassano (cl. 1^A, 3^A-B, 4^ A-B) </li></ul>GRAZIE!

×