Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Martedì 8 Novembre 2011       AVERSIVE RACISM                                    AND       MEDICAL                    INTE...
Martedì 8 Novembre 2011  INTRODUZIONE TEORICA                        (segue)   • Ingroup: gruppo di appartenenza dell’indi...
Martedì 8 Novembre 2011  INTRODUZIONE TEORICA       • Pregiudizio: giudizio, opinione o atteggiamento a priori, in        ...
Martedì 8 Novembre 2011  TIPI DI PREGIUDIZI       PREGIUDIZI RAZZIALI ESPLICITI (indagati tramite self-reports)       - pi...
Martedì 8 Novembre 2011  « AVERSIVE RACISME »       UN CASO PARTICOLARE DI       PREGIUDIZIO IMPLICITO       Dovidio & Gae...
Martedì 8 Novembre 2011  LA RICERCA   Scopo della ricerca: indagare l’impatto dei pregiudizi   razziali espliciti ed impli...
Martedì 8 Novembre 2011  PARTECIPANTI - PAZIENTI       • 150 pazienti di razza nera         (112 donne, 38 uomini; età    ...
Martedì 8 Novembre 2011  PARTECIPANTI - MEDICI       • 15 medici di base (7 femmine,         8 maschi; età media 30,87)   ...
Martedì 8 Novembre 2011  PRE-TEST (1)        ai MEDICI viene somministrato un questionario di 25 items         SCOPO: mis...
Martedì 8 Novembre 2011  PRE-TEST (2)         Ai MEDICI viene somministrato lo IAT (Test d’Associazione          Implicit...
Martedì 8 Novembre 2011  PROCEDURA: TEST (1)    • Dopo una fase di interazione medico-paziente, ad      entrambi veniva ch...
Martedì 8 Novembre 2011  CORRELAZIONE?        • I due item risultano correlati positivamente sia per i medici          (r ...
Martedì 8 Novembre 2011  PROCEDURA: TEST (2)        • Treatment Consultation: misura sui medici e pazienti          riguar...
Martedì 8 Novembre 2011  PROCEDURA: TEST (3)        • A questo punto ai pazienti vengono somministrati due          item: ...
Martedì 8 Novembre 2011  PROCEDURA: TEST (4)        • Ai pazienti vengono somministrati altri 14 + 1 item, in cui         ...
Martedì 8 Novembre 2011  RISULTATI            (segue)        Correlations among ratings of interactions by physicians and ...
Martedì 8 Novembre 2011  RISULTATI          (segue)        • Coerentemente con quanto ipotizzato inizialmente,          qu...
Martedì 8 Novembre 2011  RISULTATI        Predicted mean composite patient reactions to four groups of                    ...
Martedì 8 Novembre 2011  CONCLUSIONE         il tipo di pregiudizio implicito noto come AVERSIVE          RACISM influenz...
Martedì 8 Novembre 2011  SVILUPPI FUTURI        • Effettuare la ricerca modificando il contesto sociale e i          grupp...
Martedì 8 Novembre 2011        GRAZIE        PER   L’ATTENZIONE21/21                Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Pan...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Aversive Racism and Medical Interactions

329 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Aversive Racism and Medical Interactions

  1. 1. Martedì 8 Novembre 2011 AVERSIVE RACISM AND MEDICAL INTERACTIONS WITH BLACK PATIENTS: A FIELD STUDY Louis A. Penner, John F. Dovidio, Tessa V. West, Samuel L. Gaertner, Terrance L. Albrecht, Rhonda K. Dailey, Tsveti Markova1/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  2. 2. Martedì 8 Novembre 2011 INTRODUZIONE TEORICA (segue) • Ingroup: gruppo di appartenenza dell’individuo (SI’ identità sociale). Categorizzazione di sé come parte del gruppo • Outgroup: gruppo esterno (NO identità SI’ contrapposizione)2/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  3. 3. Martedì 8 Novembre 2011 INTRODUZIONE TEORICA • Pregiudizio: giudizio, opinione o atteggiamento a priori, in generale con connotazione negativa, verso persone, gruppi o altri oggetti sociali. Il pregiudizio è ritenuto un fenomeno ordinario che, seppur in forme diverse, si trova in tutti gli individui e culture. Pregiudizio esplicito Pregiudizio implicito pregiudizio classico, I processi impliciti carico di percezioni e avvengono in assenza di sentimenti ostili. I processi consapevolezza e non sono espliciti sono consci e intenzionali. Vengono rilevati controllati in maniera indiretta3/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  4. 4. Martedì 8 Novembre 2011 TIPI DI PREGIUDIZI PREGIUDIZI RAZZIALI ESPLICITI (indagati tramite self-reports) - più violenti nell’espressione - più violenti nelle reazioni che suscitano - consapevolezza (da ambo le parti) PREGIUDIZI RAZZIALI IMPLICITI - non intenzionali - risultano come una più subdola forma di discriminazione - si manifestano mediante: - comportamento non verbale - decisioni negative in situazioni complesse4/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  5. 5. Martedì 8 Novembre 2011 « AVERSIVE RACISME » UN CASO PARTICOLARE DI PREGIUDIZIO IMPLICITO Dovidio & Gaertner (1986, ripreso nel 2004), lo presentano come una forma di pregiudizio razziale implicito particolarmente frequente e con influenze particolarmente negative sulle relazioni L’aversive racist è una persona che mostra un basso livello di pregiudizo esplicito e alto livello di pregiudizio implicito5/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  6. 6. Martedì 8 Novembre 2011 LA RICERCA Scopo della ricerca: indagare l’impatto dei pregiudizi razziali espliciti ed impliciti dei medici e di come questi influenzano la relazione con pazienti neri Situazione USA - per persone di colore il 75% delle interazioni con medici sono racially discordant - questo tipo di relazioni sono caratterizzata da  minor fiducia tra gli attori della relazione  minor “sentimento positivo” verso la relazione  non interesse nella costruzione di una relazione6/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  7. 7. Martedì 8 Novembre 2011 PARTECIPANTI - PAZIENTI • 150 pazienti di razza nera (112 donne, 38 uomini; età media 43.63) • I pazienti hanno ricevuto come compenso 20$ • Il 73% dei pazienti hanno accettato la richiesta di partecipare allo studio7/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  8. 8. Martedì 8 Novembre 2011 PARTECIPANTI - MEDICI • 15 medici di base (7 femmine, 8 maschi; età media 30,87) • Dei 15 partecipanti: 3 razza bianca, il restante sono asiatici • I medici hanno ricevuto un compenso di 50$ • Il 83% dei medici hanno accettato su richiesta di partecipare allo studio8/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  9. 9. Martedì 8 Novembre 2011 PRE-TEST (1)  ai MEDICI viene somministrato un questionario di 25 items SCOPO: misurare il pregiudizio razziale esplicito (il questionario presenta una scala di valori dove 1 equivale a completamente in disaccordo e 5 equivale a completamente d’accordo)9/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  10. 10. Martedì 8 Novembre 2011 PRE-TEST (2)  Ai MEDICI viene somministrato lo IAT (Test d’Associazione Implicita) SCOPO: misurare atteggiamenti impliciti nei confronti di gruppi sociali, stabilendo la forza dell’associazione tra concetti e gruppi target  Correlazione positiva tra pregiudizi espliciti ed impliciti [ r(15) = .54; p = .029 ]10/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  11. 11. Martedì 8 Novembre 2011 PROCEDURA: TEST (1) • Dopo una fase di interazione medico-paziente, ad entrambi veniva chiesto di valutare la «sensazione di appartenere ad una stessa squadra» • I due item sono: – «Il paziente e io abbiamo lavorato insieme come una squadra per risolvere i suoi problemi di salute» – «Mi sentivo come il paziente» Scala Likert: 1 = totalmente in disaccordo; 5 = assolutamente daccordo11/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  12. 12. Martedì 8 Novembre 2011 CORRELAZIONE? • I due item risultano correlati positivamente sia per i medici (r = 0,79) che per i pazienti (r=0,70) • M (Medici) = 4.16 • M (Pazienti) = 4.3712/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  13. 13. Martedì 8 Novembre 2011 PROCEDURA: TEST (2) • Treatment Consultation: misura sui medici e pazienti riguardo la percezione di come il medico “include” il paziente sulla decisione del trattamento finale. (Rif. Degner, Sloan, and Venkatesh’s (1997) Control Preferences Scale) • Item: - «Io dottore prendo la decisione sul trattamento del paziente senza considerare la sua opinione» Scala Likert: 1 = fortemente in disaccordo, 5= assolutamente daccordo • M (Medici) = 3.92 • M (Pazienti) = 4.2113/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  14. 14. Martedì 8 Novembre 2011 PROCEDURA: TEST (3) • A questo punto ai pazienti vengono somministrati due item: - «calore umano» - «l’atteggiamento amichevole» • Scala Likert: 1 = per niente; 4 = completamente • Media aggregata: 3.7314/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  15. 15. Martedì 8 Novembre 2011 PROCEDURA: TEST (4) • Ai pazienti vengono somministrati altri 14 + 1 item, in cui veniva misurata la «Soddisfazione del Paziente» • Scala Likert: 1 = non del tutto; 4 = completamente • M = 3.66 • La «Soddisfazione del Paziente» è significativamente associata all’efficienza del servizio sanitario15/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  16. 16. Martedì 8 Novembre 2011 RISULTATI (segue) Correlations among ratings of interactions by physicians and patients16/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  17. 17. Martedì 8 Novembre 2011 RISULTATI (segue) • Coerentemente con quanto ipotizzato inizialmente, quando il pregiudizio esplicito del medico è basso e più alto è il pregiudizio implicito, i pazienti dimostrano un atteggiamento meno positivo verso i medici17/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  18. 18. Martedì 8 Novembre 2011 RISULTATI Predicted mean composite patient reactions to four groups of physicians18/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  19. 19. Martedì 8 Novembre 2011 CONCLUSIONE  il tipo di pregiudizio implicito noto come AVERSIVE RACISM influenza in modo negativo le relazioni medico/paziente con razza discordante  questo tipo di atteggiamento, particolarmente negativo per le relazioni, si riscontra in medici con alti livelli di pregiudizio implicito e bassi pregiudizio esplicito19/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  20. 20. Martedì 8 Novembre 2011 SVILUPPI FUTURI • Effettuare la ricerca modificando il contesto sociale e i gruppi (per esempio utilizzando 100% dei medici bianchi) • Aumentare la consapevolezza dei medici relativamente al ruolo che hanno gli atteggiamenti inconsci (impliciti) nel determinare la qualità e la piacevolezza della relazione con pazienti di razza diversa • Quanto la relazione medico paziente influenza il processo di cura?20/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva
  21. 21. Martedì 8 Novembre 2011 GRAZIE PER L’ATTENZIONE21/21 Gruppo 2: Cortesi, Porcelli, Mori, Panaro, Oliva

×