Usiamo bene WordPress

2,199 views

Published on

Usare bene WordPress per il foodcamp 2014

Published in: Technology, Business
2 Comments
21 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
2,199
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
28
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
2
Likes
21
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Usiamo bene WordPress

  1. 1. Usiamo bene WordPress FoodCamp Milano 2014 8 febbraio CUCINA IN s.r.l. Piazza Gerusalemme 7 20154 Milano
  2. 2. Wolly aka Paolo Valenti WordPress Italy
  3. 3. Il Programma 1) differenza tra wp.com e wp.org 2) backup 3) importare esportare 4) Rudimenti di sicurezza
  4. 4. Il Programma 5) Multilingue 6) Microformats 7) Rudimenti per scrivere un buon post 8) Alcuni plugin indispensabili
  5. 5. Il Programma 9) child theme 10) come abbandonare il lato oscuro e passare alla luce 11) varie ed eventuali domande etc. 12) se sarete veramente brave, forse vi spiego come fare il vero risottino (quello che i non milanesi chiamano volgarmente risotto alla milanese)
  6. 6. Cos’è WordPress WordPress è un CMS - Content management system un software web per la gestione dei contenuti, una piattaforma che permette la realizzazione di siti Internet e la gestione di contenuti testuali, grafici e multimediali. Nato da un'idea del programmatore PHP Matt Mullenweg, e distribuita con la licenza GNU General Public License, è uno strumento open source semplice da utilizzare, ricco di funzionalità e dotato di un'architettura elastica ed estensibile attraverso l’aggiunta di moduli esterni (plugin) e completamente personalizzabile attraverso template grafici (temi). E’ una piattaforma concepita per essere utilizzato anche da un'utenza meno esperta e particolarmente adatta a gestire progetti editoriali. 6
  7. 7. wordpress.org WordPress.org è il sito ufficiale del progetto. Dal sito è possibile: scaricare il cms da installare su proprio dominio; accedere a forum tecnici; accedere alle librerie di temi e plugin completamente gratuiti. 7
  8. 8. wordpress.com WordPress.com è una piattaforma di blogging che offre la possibilità di aprire un blog gratuitamente, ospitato sul dominio wp. La versione online è simile a quella scaricabile da WordPress.org; ha una serie di restrizioni, tra cui l’impossibilità di utilizzare temi diversi da quelli offerti dalla piattaforma, di installare plugin o di personalizzare il nome del dominio (xyz.wordpress.com); quasi tutto è implementabile dietro pagamento ;-) 8
  9. 9. Backup il vostro lavoro non deve perdersi
  10. 10. Backup Cos’è un backup? La propria politica di backup Backup del database Backup dei file 1 0
  11. 11. Cos’è? Il backup è la copia di tutto il nostro lavoro. Il backup ci permette di ripristinare il nostro lavoro se per qualsiasi motivo dovesse perdersi Il backup è la nostra ancora di salvezza 1 1
  12. 12. Politica di backup Backup giornaliero del database Backup settimanale degli attachments Backup mensile dell’installazione Disseminazione dei backup nel cloud 1 2
  13. 13. I dati dei vostri post e delle vostre pagine vengono salvati in due posti distinti e separati: I testi dei post, delle pagine, dei custom post type, i menù, le impostazioni dei temi etc. vengono tutte salvate nel database Le immagini, gli attachment vengono salvati sul server nella directory uploads situata nella directory wp-content 1 3
  14. 14. Backup del database phpMyAdmin è il software per gestire i database e fare i backup. 1 4
  15. 15. Backup dei file filezilla è un software open source, multipiattaforma per fare il backup dei file via ftp 1 5
  16. 16. BackWPup http://wordpress.org/plugins/ backwpup/ Un plugin semplice ed efficace backup in cloud su dropboxc. backup database backup dei file 1 6
  17. 17. Import/export importare e esportare i nostri contenuti
  18. 18. Import In backend, menù strumenti, troviamo la funzione importa che ci permette di importare i contenuti da molte piattaforme e naturalmente ci permette di importare da ogni installazione WordPress sia wodpress.com che wordpress.org 1 8
  19. 19. Export In backend, menù strumenti, troviamo la funzione esporta che ci permette di esportare tutti i nostri contenuti in un formato XML che potremo poi importare in ogni installazione WordPress sia wodpress.com che wordpress.org 1 9
  20. 20. Un po’ di sicurezza il minimo indispensabile
  21. 21. regole base Usare sempre la versione più recente di WordPress Backup del database giornaliero Backup dei file Usare password forti We4_78Horz 2 1
  22. 22. regole base Aggiornare i plugin Eliminare i plugin inutilizzati Scaricare temi solo da siti sicuri e conosciuti 2 2
  23. 23. regole base installazione non usare wp_ come prefisso delle tabelle, usare la tecnica del gatto: 383j8w_ l’utente amministratore NON deve essere admin Chiudere la registrazione al sito se le registrazioni sono aperte, il livello di registrazione deve essere il più basso: sottoscrittore. 2 3
  24. 24. ricordati sempre che: Nessun Plugin è più importante della sicurezza del tuo blog Nessun Tema è più importante della sicurezza del tuo blog Non c’è nessun motivo valido per non aggiornare il tuo blog prontamente 2 4
  25. 25. ricordati sempre che: Se il tuo blog è compromesso potresti creare danni anche agli altri ospiti del tuo hosting condiviso. Backup, backup e ancora backup. Se non hai tempo o voglia di seguire la parte tecnica del tuo blog c’è sempre WordPress.com e non è un ripiego e i tuoi contenuti non vengono sminuiti. 2 5
  26. 26. Multilingua Facciamo leggere a tutto il mondo i nostri contenuti
  27. 27. Il modo corretto 2 7
  28. 28. le opzioni Installazioni multiple di WP WP in modalità network qTranslate WPML Multilingual Press Stella xili-language 2 8
  29. 29. WPML site title pages and posts categories, tags images, menus widgets 2 9
  30. 30. WPML custom post types custom fields theme localization theme options sticky links ... 3 0
  31. 31. Perché WPML che non è gratis? WPML è completo e ti permette di localizzare tutto WPML è costantemente aggiornato WPML non richiede competenze tecniche WPML ha un’ottima assistenza 3 1
  32. 32. No non sono pagato da WPML e non prendo provvigioni – Wolly
  33. 33. Microformats google ama i microformat
  34. 34. cosa sono? I microformats sono un “linguaggio” che dice ai motori di ricerca cosa stanno indicizzando. sono uno standard li trovate tutti su schema.org 3 4
  35. 35. recipes 3 5
  36. 36. Plugin http://wordpress.org/plugins/schema-creator/ 3 6
  37. 37. Scrivere un buon post alcune semplici regolette
  38. 38. “Chiarezza d’intenti”: dobbiamo avere chiaro quello che vogliamo comunicare. “Titolo accattivante”: Incuriosisci con i tuoi titoli. I titoli dovrebbero tentare il lettore, come un’esca irresistibile. “Le regole di Montanelli”: 1 articolo = 1 concetto.
 “Le regole di Montanelli”: concentra nelle prime righe il concetto che vuoi esprimere. “Creare link a nostri contenuti”: informiamo il nostro lettore che scriviamo abitualmente di questi argomenti inserendo link a nostri altri post in tema. 3 8
  39. 39. “Non esageriamo con il grassetto”: Usiamo il grassetto per evidenziare parole chiave e concetti chiave. “Usiamo le citazioni”: una bella citazione o un aforisma, hanno un fascino particolare e si condividono facilmente su FaceBook o Twitter. “Poniamo delle domande”: domande intelligenti e che abbiano a che fare con l’argomento del post “Evitiamo post troppo corti”: un buon post dovrebbe avere una lunghezza di circa 500/600 parole.
 3 9
  40. 40. l’itaGliano, questo sconosciuto “Se potrei andare” “gg sn andat a scuola e nn ho ftt nnt...ho ftt sl 1 partita a carte cn i raga d classe” “Un’altro, qual’è”
 4 0
  41. 41. immagini e contenuti multimediali “Il soggetto dell’immagine”: immagini coerenti con il nostro post, per catturare l’attenzione del lettore. “il peso in kb”: immagini ottimizzate per il Web, massimo 20kb ad immagine. “la licenza”: su internet è tutto gratuito, questa è una leggenda metropolitana. Public domain”: immagini che possono essere utilizzate senza alcuna restrizione. 4 1
  42. 42. immagini e contenuti multimediali “Creative Commons” “Immagini acquistate”: su internet è possibile acquistare immagini per pochi euro. “Durata dei video”: massimo 2/3 minuti, oltre il lettore non guarda. 4 2
  43. 43. “La cosa più importante non è la tecnologia, ma la qualità dei nostri contenuti” – Wolly
  44. 44. Consigli utili (mai troppo ovvi) Correttezza grammaticale. Esattezza, attualità e qualità delle informazioni. Pianificare la distribuzione dei contenuti (puntuale ma elastica). Controllare e moderare i commenti. Se possibile rispondere sempre, anche alle critiche negative 4 4
  45. 45. Plugin utili estendere le capacità di WordPress
  46. 46. Akismet. E’ un plugin di default di WordPress. Ottimo per pulire i commenti dallo spam. WordPress SEO by YOAST. Il miglior plugin per la SEO. Permette di personalizzare meta keywords, descriptions, title di ogni pagina, post e dell’homepage, crea la sitemap e ha numerosi strumenti utili. Google Analytics for WordPress. Aggiunge facilmente il codice di Google Analytics a tutte le pagine del tuo blog senza mettere mano ai file php. Inoltre aggiunge alcuni extra: la possibilità di tracciare i link in uscita 4 6
  47. 47. Jetpack un plugin di plugin rilasciato da automattic che vi permette di aggiungere numerose funzionalità una volta demandate a singoli plugin: consentire ai commentatori di di ricevere una notifica via email tutte le volte che viene inserito un nuovo commento.Traccia visite, post/page views, referrers, e clicks. Richiede un WordPress.com API key. Rispetto a Google Analytics il sistema di statistiche di WordPress mette il focus sui più importanti dati che possono interessare ad un blogger, con un’interfaccia intuitiva.Aggiunge un tema per il mobile. Aggiunge i pulsanti di condivisione sui social. Posta in automatico su twitter e facebook, aggiunge il like di wordpress.com. Aggiunge l’autorship di google + e moltissime altre funzionalità interessanti. 4 7
  48. 48. backWPup. Esegue sia backup a richiesta del tuo database (senza ricorrere quindi a phpMyAdmin) sia schedulati, inviandone una copia via email, oppure salvandoli in dropbox o S3 o altri servizi. E’ possibile fare backup di database e file Yet Another Related Posts Plugin. Trova e visualizza una lista di post correlati in base ad un algoritmo alla fine di un post o all’interno dei RSS feed. 4 8
  49. 49. Child theme Come non perdere le personalizzazioni del proprio tema
  50. 50. Cos’è? Un tema figlio in WordPress è un tema che eredita le funzionalità di un altro tema, denominato tema genitore e che vi permette di modificare o di aggiungere funzionalità del tema genitore. Un tema Child è il sistema più semplice e sicuro per modificare un tema esistente sia che vogliate apportare delle semplici modifiche sia che voglia fare dei cambiamenti significativi. Anziché modificare direttamente i file del tema, potete creare un tema Child. Un tema Child eredita tutti i template (modelli) e le funzionalità del suo tema genitore, ma permette di modificare il tema genitore poiché il codice del tema Child sovrascrive quello del tema genitore. 5 0
  51. 51. Perché? Se modificate un tema esistente e lo aggiornate, tutte le vostre modifiche andranno perdute. Con un tema Child, potrete aggiornare il tema genitore (cosa importate per la sicurezza e/o le nuove funzionalità) e continuare a mantenere le vostre modifiche. Permette di velocizzare i tempi di sviluppo. È un ottimo modo per iniziare a se avete da poco iniziato a studiare lo sviluppo di temi per WordPress. 5 1
  52. 52. Come? Creare una directory all'interno della directory dei temi che conterrà il vostro tema child. La directory dei temi è wp-content/ themes. Dovete nominare la directory senza che il nome contenga alcuno spazio ed è una pratica comune usare il nome del tema genitore aggiungendo alla fine “-child”. Quindi ad esempio se state creando un tema child per il tema twentythirteen, il nome della vostra cartella sarà twentythirteen-child. Nella directory del tema child creare un file denominato style.css. Questo è il solo file richiesto per creare un tema child. il foglio di stile deve iniziare con le seguenti lineee: 5 2
  53. 53. Come? Per la guida completa: http:// codex.wordpress.org/ it:Temi_Child 5 3
  54. 54. Abbandonare il lato oscuro SI PUO’ FARE!
  55. 55. Anche voi potete passare a WordPress Tramite import/export Potrete utilizzare uno strumento facile e potente Google vi amerà di più Vi sentirete meglio perché stare con i buoni è più bello La comunità è ampia e accogliente
  56. 56. “Usare bene WordPress è come fare un buon risotto”. – Wolly
  57. 57. Grazie a tutti Domande?
  58. 58. Wolly aka Paolo Valenti paolovalenti.info wpitaly.it wolly66@gmail.com skype:wolly66 twitter/wolly facebook.com/wolly tel: 3932948156 (for women only)

×