Seo efficace come iniziare

710 views

Published on

Perchè le aziende non usano ancora il web per vendere meglio?
Perchè le aziende non sfruttano i social network per rendere visibili i siti web e migliorare il posizionamento in rete?
Perchè non si sfruttano meglio i motori di ricerca per vendere di più?
In questa presentazione potrete scoprire come sia possibile ottenere tanto da un uso attento della rete

Published in: Marketing
1 Comment
2 Likes
Statistics
Notes
  • Chiarissimo, Confermo l'utilità di NetParade e Scribd, anche nel mio caso di blogger amatoriale.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
710
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
195
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
1
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Seo efficace come iniziare

  1. 1. SEO Efficace Paura di essere un fantasma nel web? Scopri come dare corpo e rendere visibile il tuo sito web Autore: 39Marketing Donatella Ardemagni www.39marketing.it comunica@39marketing.it
  2. 2. SEO diamo la definizione
  3. 3. Motori di ricerca = Google Senza nulla togliere agli altri motori di ricerca, ma Google è decisamente lo strumento di indagine più usato in rete con percentuali che in Italia sfiorano il 90% Quando si fa SEO si deve pianificare l’attività in funzione principalmente delle regole di indicizzazione di Google Il secondo motore è BING di Microsoft, ma si raggiungono buoni risultati di visibilità al suo interno lavorando con Facebook (poi vedremo perché)
  4. 4. Posizionare un sito al top… Fino a qualche anno fa era relativamente più semplice. Gli algoritmi con cui i motori di ricerca e Google in particolare scandagliavano e indicizzavano i siti erano noti ai professionisti e si potevano ottenere risultati molto rapidi in termini di tempo e successo. Google Panda e Google Penguin hanno fatto piazza pulita di tutta la sicurezza degli SEO expert !
  5. 5. Google Panda cosa ha cambiato E’ stato un cambiamento dell’algoritmo di posizionamento dei risultati di ricerca in Google avvenuto nel 2011. La modifica ha ridotto il valore ai siti di bassa qualità e ha premiato i siti di qualità e accurati. Con Google Panda hanno ottenuto un miglioramento nella classifica siti di news e social network, e un calo quei siti che ospitavano grandi quantità di pubblicità.
  6. 6. Google Penguin cosa ha cambiato Nel 2012, Google ha nuovamente creato un sistema per valutare e qualificare in modo più definito i siti da valorizzare e quelli da penalizzare Nel mirino questa volta sono stati i contenuti duplicati, i backlink costruiti ad artificio e le pratiche SEO scorrette, mirate solo a costruire una finta popolarità Google Penguin ha premiato i siti, che offrono contenuto originale e di valore per chi li consulta, eliminando i siti duplicati e sfoltendo i risultati delle ricerche
  7. 7. Il terremoto nei risultati di ricerca Alla fine di tutte queste revisioni cosa è accaduto in pratica? Molti siti sono stati praticamente cancellati dalla visibilità, riducendo il numero dei risultati utili per ogni parola chiave di ricerca, rendendo più semplice la vita a chi cerca informazioni I siti hanno visto cambiare drasticamente il loro PageRank
  8. 8. Cos’è il PageRank? Il PageRank è un indice proprio di Google che va da 0 (il valore minimo) a 10 (il valore dato solo a Google stessa) con cui vengono catalogati tutti i siti web nel mondo. Per assegnare il PageRank Google valuta Autorevolezza del sito Link verso il sito Traffico registrato sul sito ….
  9. 9. Google ora come ragiona?
  10. 10. Elementi per avere la fiducia di Google Fiducia basata sull’eta del dominio Fiducia basata sulla qualità dei contenuti www.ilmiosito.it Fiducia basata sull’autorità del dominio
  11. 11. Fiducia basata sull’età del dominio Un dominio che possa essere considerato di fiducia per Google deve almeno essere presente in rete (ed essere stato in minima parte indicizzato) nei precedenti due anni In attesa che questo periodo passi i domini vengono “parcheggiati” nella così detta Sandbox di Google e tenuti d’occhio dagli spider. In questa fase i link e i contenuti contribuiscono in minima parte al miglioramento del posizionamento
  12. 12. Fiducia basata sull’età del dominio Quale soluzione possibile per migliorare? Continuare a creare contenuti di qualità Creare opportunità per generare backlink Segnalare a Google con costanza i propri contenuti, sia inviando la SiteMap del sito, sia usando servizi gratuiti come Pingler.com
  13. 13. Fiducia basata sull’autorità del dominio L’autorità si crea in Internet facendo si che il sito web venga linkato, cioè menzionato, da quanti più altri siti possibili di cui Google abbia già fiducia Per stabilire il valore dei siti che linkano verso il proprio sito web, si fa riferimento al loro PageRank Si tratta delle tecniche SEO delle “OFF-Site” cioè legate a ciò che accade al di fuori del sito e che influenzano il suo posizionamento. Ad esempio i backlink.
  14. 14. Fiducia basata sull’autorità del dominio Quale soluzione possibile per migliorare? Creare dei contenuti e segnalarli sui social network come LinkedIn, Facebook, Google+ e Twitter, in modo da generare link verso il sito web e le singole specifiche pagine Partecipare alle discussioni relative agli argomenti trattati nel proprio sito web per poter sfruttare i commenti come link di ritorno E’ molto importante che i link verso il sito web non siano tutti verso la home page, ma aiutino la visibilità e l’indicizzazione di tutte le pagine interne di un sito, in modo equilibrato
  15. 15. Fiducia basata sull’autorità del dominio Ci sono dei siti, con alto PageRank che in modo molto professionale possono aiutare il vostro sito a migliorare molto la sua autorevolezza. Ecco la short list: Squidoo.com Tumblr.com Slideshare.net Scribd.com YouTube.com Net-parade.it Scoop.i
  16. 16. Fiducia basata sull’autorità del dominio Attenzione ad un paio di aspetti: 1. Diluite nel tempo la pubblicazione dei contenuti originali secondo un calendario editoriale che possiate stabilire e mantenere in modo accurato 2. Tutto quello che fate online deve risultare a Google come genuino e naturale. Evitate trucchi e scorciatoie.
  17. 17. Fiducia basata sui contenuti Creare con continuità contenuti interessanti e rilevanti per i lettori web Fare in modo che questi contenuti vengano segnalati e condivisi dai lettori per migliorare la loro visibilità Utilizzare nella redazione dei testi sempre le stesse parole chiave per cui si desidera essere indicizzati e catalogati dai motori di ricerca
  18. 18. Fiducia basata sui contenuti Si tratta di tutte quelle attività SEO che toccano i fattori “ON-Page”, cioè gli aspetti di costruzione dei contenuti e della pagina web completamente gestibili e governabili dall’azienda che li produce. Consistenza e Rilevanza sono gli obiettivi a cui mirare in ogni attività di redazione e valorizzazione dei contenuti pubblicati.
  19. 19. Le basi del web copywriting Costruire testi rilevanti per i lettori e per l’indicizzazione sui motori di ricerca significa: 1. Cercare le giuste parole chiave e utilizzarle in modo rilevante nella redazione del contenuto e dei titoli 2. Scrivere i contenuti cercando di essere chiari, interessanti, capaci di suscitare il desiderio al contatto e all’approfondimento 3. Ottimizzare il testo inserendo tag e parole chiave anche nel corpo della pagina html stessa.
  20. 20. Le basi del web copywriting Testi di successo per interessare i lettori e aiutare i motori di ricerca a indicizzare bene il sito web Selezionare le parole chiave specifiche per ogni testo Scrivere un titolo che contenga almeno la parola chiave principale Scrivere un testo da almeno 500 caratteri che inizi con un sommario – introduzione dei contenuti approfonditi successivamente e che contenga le parole chiave principali Inserire i tag title, description e keyword nel codice html e utilizzare la formattazione dei titoli dei paragrafi (H1, H2) ecc.. Inserire un link interno al vostro sito e un link verso altri testi di vostra proprietà
  21. 21. Web copywriting e Fiducia basata sui contenuti Dopo anni di attività nel web marketing, lavorando su piani SEO per le aziende impegnate in mercati diversi, posso suggerirvi con sicurezza che: Lavorare sulla qualità dei contenuti è in assoluto la strategia migliore che possiate scegliere. Paga, paga sempre, e dà risultati duraturi! Nessun tempo investito in questo potrà mai dirsi sprecato
  22. 22. La strategia delle parole chiave Ogni azienda vorrebbe poter essere visibile rapidamente per tutte le parole chiave migliori e più ampie possibile, in modo da intercettare grandi volumi di traffico di ricerca In realtà, lo sappiamo, la strada è lunga per ottenere questi risultati. Ci sono però strategie progressive che possono dare risultati soddisfacenti
  23. 23. La strategia delle parole chiave Nelle fasi iniziali dell’attività di posizionamento di un sito web è sempre bene trovare la lista delle parole chiave di settore meno competitive È meglio apparire in prima posizione per parole chiave con meno traffico che non apparire per nulla per parole chiave più visibili e competitive Quale strumento usare? Niente di complicato, basta usare Google suggerimenti e gli strumenti di Google Adwords sulle parole chiave
  24. 24. Google Suggerimenti Il browser Chrome, come Iexplorer e FireFox, grazie alla barra di ricerca di Google offre una serie di risultati correlati ad ogni ricerca eseguita Se per ogni ricerca usiamo le 5 W del giornalismo: who, when, what, where, why per fare ricerca su ogni parole chiave e ottenere un quadro completo delle versioni più o meno competitive della stessa.
  25. 25. Partecipare nei Social Network I Social Network rappresentano un modo ottimale per creare link verso il sito web, ma soprattutto il media ideale per dimostrare la vostra competenza su specifici argomenti Aprire account aziendali e professionali, partecipare a conversazioni iniziate da altri sono attività da contemplare in un piano SEO Ricordate poi che Facebook utilizza al suo interno il motore di ricerca Bing di Microsoft. Pubblicare contributi in FB aiuterà simultaneamente anche l’indicizzazione su Bing.
  26. 26. Conclusioni Content Curation, web copywriting e attività SEO all’interno del sito e all’esterno di esso rappresentano gli strumenti giusti per dare corpo e visibilità al sito web Ricordate però che il vero PLUS siete voi e la competenza che riuscite a trasmettere attraverso i vostri testi e i vostri contenuti che dovranno essere: Semplici Accurati Coinvolgenti
  27. 27. 39Marketing-corsi.it Queste slide sono tratte dalla introduzione al Corso di formazione professionale “SEO-come iniziare senza errori”, svoltosi a Milano nel 2013. 39Marketing organizza corsi in aula e online, ma soprattutto offre formazione su misura in affiancamento operativo, per creare competenza in azienda e rendere le aziende autonome nella esecuzione dei progetti di web marketing e business online. Anche in formazione finanziata. Per contatti potete scrivere a comunica@39marketing.it www.39marketing.it

×