Einstein - il genio che ha rivoluzionato la fisica

1,198 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,198
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
25
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • http://www.jwst.nasa.gov/firstlight.html
  • http://www.jwst.nasa.gov/firstlight.html
  • http://www.jwst.nasa.gov/firstlight.html
  • http://en.wikipedia.org/wiki/Otto_Frisch http://www.mphpa.org/classic/FH/LA/Louis_Slotin_1.htm
  • http://www.xtimeline.com/evt/view.aspx?id=50879
  • http://www.matefilia.it/arturnet/numero2/modelli/bohr.htm
  • http://www.neok12.com/jigsaw-puzzle/Atom-05.htm
  • scienzapertutti.lnf.infn.it/concorso/2005/.../ annusmirabilis _dilella.ppt
  • http://images1.wikia.nocookie.net/uncyclopedia/images/0/0a/Kuntry%27stein_by_adj.gif
  • Einstein - il genio che ha rivoluzionato la fisica

    1. 1. Se solo l'avessi saputo, avrei fatto l'orologiaio Il genio di Einstein e i rapporti tra scienza e società Vincenzo Palermo CNR ISOF – Bologna
    2. 2. 1800 – IL SECOLO DELLA TECNOLOGIA E DELLE MACCHINE
    3. 3. Non studiare fisica; in questo campo quasi tutto è già stato scoperto, e rimane solo da colmare alcune lacune poco importanti Johann Philipp Gustav von Jolly al suo allievo Max Plank, 1878
    4. 4. PRIMA LACUNA – GALILEO CONTRO MAXWELL Principio di relatività di Galileo V 1 V 1 + V 2 V 2 V 2
    5. 5. LA VELOCITA’ DELLA LUCE
    6. 6. V 1 + c = c ??? PRIMA LACUNA – GALILEO CONTRO MAXWELL V 1 c
    7. 7. L’ESPERIMENTO DI MICHELSON-MORLEY
    8. 8. SECONDA LACUNA – L’EFFETTO FOTOELETTRICO
    9. 9. TERZA LACUNA – LA STRUTTURA DELL’ATOMO
    10. 10. <ul><li>1879, nasce a Ulm, Germania, da genitori ebrei (non praticanti) </li></ul><ul><li>1884 riceve in regalo una bussola, e rimane affascinato da quella forza che agisce sull’ago magnetico attraverso lo spazio “vuoto”. </li></ul><ul><li>Comincia ad appassionarsi di scienza, leggendo libri di ogni tipo. </li></ul><ul><li>Frequenta il liceo a Monaco </li></ul>ALBERT EINSTEIN UN RIVOLUZIONARIO DELLA FISICA
    11. 11. 1894 abbandona il liceo prima di finirlo, per raggiungere la famiglia a Pavia. 1895 Prova a entrare al Politecnico di Zurigo, ma è bocciato all’esame di ammissione. Va a studiare ad Arau. 1896 Entra al Politecnico di Zurigo. 1898 si innamora di una compagna di studi ungherese, Mileva Maric. 1900 Si laurea al Politecnico. E’ disoccupato. 1902 Mileva rimane incinta, torna in Ungheria a partorire una bambina, che viene data in adozione. Einstein trova lavoro all’ufficio Brevetti di Berna. 1903 Sposa Mileva 1904 Albert e Mileva hanno un figlio, Hans Albert. Uno studente irrequieto
    12. 12. L’ “annus mirabilis” che sconvolge la fisica <ul><li>Nel 1905, Einstein pubblica 4 articoli: </li></ul><ul><li>17 marzo: &quot;Sopra un punto di vista euristico riguardante la produzione e la trasformazione della luce&quot;. Questo articolo suggerisce che l'effetto fotoelettrico possa essere spiegato postulando che la luce interagisca con la materia a pacchetti discreti, i quanti di energia che Max Planck introdusse nel 1900. Questo articolo gli procurò, nel 1921, il Premio Nobel per la Fisica. </li></ul><ul><li>11 maggio: &quot;Sul moto di piccole particelle sospese in un liquido stazionario&quot;. L'articolo non solo spiega il moto a zig zag di un granello in un a liquido (detto moto browniano) ma anche dimostra l'esistenza delle molecole. </li></ul><ul><li>30 giugno: &quot; Sull'elettrodinamica dei corpi in movimento&quot;. Questo è il celeberrimo articolo nel quale Einstein elabora la Teoria della Relatività Ristretta . Fu pubblicato nel volume 17 degli &quot;Annalen der Physik&quot; col titolo originale: Zur Elektrodynamik bewegter Körper . </li></ul><ul><li>27 settembre: &quot;L'inerzia di un corpo dipende dal suo contenuto energetico?&quot;. In questo articolo Einstein dimostrò la famosissima formula E = mc 2 . </li></ul>
    13. 13. UNA TEORIA ESTREMAMENTE AUDACE Velocità della luce
    14. 14. d = cT T d
    15. 15. d=cT c T 0 d 2 = c 2 T 0 2 – V 2 T 0 2 c 2 T 2 = c 2 T 0 2 – V 2 T 0 2 T 0 !!!!! V T 0 V
    16. 16. d 2 = c 2 T 0 2 – V 2 T 0 2 c 2 T 2 = c 2 T 0 2 – V 2 T 0 2 T 0 =0.6 s T=1 sec
    17. 17. LA PIU’ FAMOSA FORMULA DELLA STORIA Definizione classica dell’energia cinetica Definizione “relativistica” dell’energia cinetica A velocità zero... E=mc 2 !!!
    18. 18. LA SPIEGAZIONE DELL’EFFETTO FOTOELETTRICO = = = = “QUANTI DI LUCE” = FOTONI E 0 E 0 E 1 E 1
    19. 19. SPIEGAZIONE DELLE BANDE DI EMISSIONE
    20. 20. 1921 – PREMIO NOBEL (PER L’EFFETTO FOTOELETTRICO !)
    21. 21. - Non posso credere nemmeno per un attimo che Dio giochi a dadi! Piantala di dire a Dio che cosa fare con i suoi dadi. !! IL TRIONFO DELLA FISICA QUANTISTICA
    22. 22. 1933 – HITLER PRENDE IL POTERE L’INCENDIO DEL PARLAMENTO TEDESCO Nello stesso anno, Einstein si rifugia negli Stati Uniti. Negli anni successivi, tanti altri scienziati (tra cui Enrico Fermi) scappano in USA a causa delle leggi razziste.
    23. 23. UNA FISICA COMPLETAMENTE NUOVA... <ul><li>Prodotti basati sulla fisica quantistica: </li></ul><ul><li>Laser </li></ul><ul><li>Microchip </li></ul><ul><li>Microscopi elettronici </li></ul><ul><li>Risonanza Magnetica </li></ul><ul><li>Etcetera, etcetera, etcetera, etcetera, etcetera, etcetera, etcetera.... </li></ul>
    24. 24. ...UNA FISICA TERRIBILMENTE POTENTE
    25. 25. “ Fermi contemplava il panorama: oltre l’ampia finestra, si vedeva l’isola di Manhattan in tutta la sua lunghezza, grigia nell’inverno, con le strade brulicanti come sempre di venditori ambulanti, taxi, folla. Mise le mani a coppa come se tenesse una palla. Una bombetta così, disse semplicemente, e sparirebbe tutto.” DALLA SCIENZA ALLA GUERRA E=mc 2
    26. 26. UN PACIFISTA COSTRETTO AD UNA DIFFICILE SCELTA
    27. 27. [...] Negli ultimi quattro mesi è stata confermata la probabilità che diventi possibile avviare in una grande massa di uranio una reazione nucleare a catena capace di generare enormi quantità di energia e grandi quantitativi di nuovi elementi simili al radio . Attualmente è quasi certo che si possa pervenire a questo risultato nell'immediato futuro. Questo nuovo fenomeno porterebbe anche alle costruzione di bombe, ed è concepibile (anche se molto meno certo) che si possano costruire in tal modo bombe estremamente potenti di tipo nuovo , Una sola bomba di questo tipo, trasportata de un'imbarcazione e fatta esplodere in un porto, potrebbe benissimo distruggere l'intero porto e una parte del territorio circostante. Può darsi tuttavia che tali bombe si rivelino troppo pesanti per essere trasportabili per via aerea. [...] Mi risulta che la Germania ha effettivamente bloccato la vendita di uranio da parte delle miniere cecoslovacche di cui si è impadronita. [...] Sinceramente Suo, EINSTEIN SCRIVE A ROOSVELT
    28. 28. IL PROGETTO MANHATTAN <ul><li>PERSONALE: 130 000 PERSONE </li></ul><ul><li>COSTO 2 MILIARDI DI $ (24 MILIARDI DI $ DI OGGI) </li></ul><ul><li>DURATA 6 ANNI </li></ul><ul><li>RISULTATO: </li></ul>
    29. 30. La fantasia è più importante della conoscenza.  È meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.  Il segreto della creatività è saper nascondere le proprie fonti. La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre. Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna.  Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.  Non penso mai al futuro, arriva così presto.  La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha dei limiti. Fate le cose nel modo più semplice possibile, ma senza semplificare.  Io non so con quali armi sara' combattuta la III Guerra Mondiale, ma so che la IV Guerra Mondiale sara' combattuta con pietre e bastoni.  Dio non gioca a dadi  L'importante è non smettere di fare domande.  Non si puo' prevenire e preparare una guerra allo stesso tempo.  Il senso comune è quello strato di pregiudizi che si sono depositati nella mente prima dei diciotto anni.  Solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo, lo cambiano davvero.  Chiunque si pone come arbitro in materia di conoscenza, è destinato a naufragare nella risata degli dei. La conquista dell'energia atomica ha cambiato tutto tranne il nostro modo di pensare... La soluzione dei nostri problemi si trova nel cuore dell'uomo. Se solo lo avessi saputo, avrei fatto l'orologiaio.    L’EREDITA’ DI EINSTEIN

    ×