Ict4d 2012

671 views

Published on

Le slide della prima lezione del corso "Ict per lo sviluppo"

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
671
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Comprenderne l’impatto sui contesti più marginalizzati è fondamentale per comprendere i meccanismi all’origine di disuguaglianze ed esclusioni. L’idea che le ICTs siano strumenti cruciali per lo sviluppo sta godendo di larga popolarità tra donors e policy-makers. E’ necessaria una riflessione critica per comprendere potenzialità e limiti di un approccio che potrebbe distogliere attenzione (e fondi) da pratiche di sviluppo meno di moda e più urgenti.
  • Acquisizione di conoscenza Attingere ed adattare la conoscenza disponibile altrove nel mondo – ad esempio attraverso un sistema di libero scambio, investimenti esteri e contratti di licenza— ma anche creare conoscenza in loco attraverso ricerca e sviluppo ed espandere la conoscenza locale Assorbimento di conoscenza   assicurare l’educazione universale di base, con particolare enfasi sull'estensione dell'istruzione alle bambine e gli altri gruppi tradizionalmente svantaggiati, la creazione di opportunità di apprendimento e il sostegno dell'istruzione terziaria, in particolare nelle scienze Comunicazione di conoscenza Utilizzare le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione tecnologica - attraverso una maggiore concorrenza, la partecipazione del settore privato, e un'adeguata regolamentazione -  e garantire che i poveri vi abbiano accesso Trasparenza nelle informazioni finanziarie e nella formulazione degli orientamenti normativi presenti in contesti caratterizzati da scarsità di informazioni Maggiore ricerca e accesso a informazioni sull’ambiente che facciano da base a efficaci politiche ambientali. Diffusione di informazioni finalizzate a una gestione responsabile delle risorse ambientali Messa a punto di strumenti che consentano un feedback da parte dei poveri in modo da comprenderne meglio i bisogni e ridurne l’isolamento  dai mercati
  • Ict4d 2012

    1. 1. ICT4DNuove tecnologie per la cooperazione allo sviluppo VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    2. 2. ICT per lo SviluppoVpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    3. 3. ICT nei Paesi in Via di Sviluppo VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    4. 4. ICT4D (o anche ICT4Dev/Development Informatics) Applicazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione al campo nel campo dello sviluppo socioeconomico, della cooperazione internazionale e dei diritti umaniVpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    5. 5. Dimensione politica Dimensione sociale ICT4D Dimensione economica Quale sviluppo? Quali •Crescita economica? •Empowerment e tecnologie? democrazia? •…VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    6. 6. Perché interessarsi di ICT4D?•Perché le ICTs sono l’infrastruttura della globalizzazione••Perché le ICTs sono sempre più usate nei PvS•Perché le ICTs godono di una popolarità crescente tra donors e policy-maker, e sono sempre più spesso al centro di progetti che falliscono o nonottengono i risultati attesi VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    7. 7. Sistemi informativi (Information Systems – IS) Sistemi informativi nei PvS (ISDC)Diffusione &Adattamento “Embeddedness” (appropriazione socio-culturale) ICT4D Trasformazione VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    8. 8. DiffusioneVpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    9. 9. Appropriazione socio-culturale VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    10. 10. Trasformazione VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    11. 11. Fasi ICT4D•ICT4D 0.0: 1950-1990•ICT4D 1.0: 1990-2000•ICT4D 2.0: 2000- VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    12. 12. ICT4D 0VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    13. 13. ICT4D 1.0Strumenti in cerca di uno Obbiettivi in cerca discopo strumenti Boom di Internet e Obbiettivi di delle ICTs Sviluppo del Millennio Conoscenza per lo sviluppo VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    14. 14. “La conoscenza è come la luce.“Leggera e impalpabile, può circolare facilmente per il mondo, illuminando dappertutto le vite delle persone. Eppure,miliardi di individui continuano a vivere nella povertà più nera. Paesi e popolazioni povere si differenziano da quelli ricchinon solo perchè hanno meno capitale, ma anche meno conoscenza.” (World Bank 1999, p. 1) VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    15. 15. Rapporto Banca Mondiale 98-99: E’ la conoscenza, più che le risorse economiche,il fattore chiave per sostenere la crescita economica di un Paese e garantire ilbenessere dei suoi abitanti.Conoscenza tecnologica, Know-how Conoscenza di processi e istituzioniMancanza di know how: Mancanza di conoscenza di processi:Knowledge gap Information problems VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    16. 16. Digital Divide Lo scarto tra chi ha e chi non ha accesso a tecnologie della comunicazione e dell’informazione. ONU 2001: Lo scarto tra chi ha e chi non ha accesso a internet e include carenza di hardware, connettività e competenze tecniche (knowledge) Castells 2008: “The process by which certain individuals and groups are systematically barred from access to positions that would enable them to an autonomous livelihood within the social standards framed by institutions”.VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    17. 17. TelecentriVpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    18. 18. ICT4D 2.0• Minor enfasi su ciò che potrebbe essere usato (internet and PCs), e maggior enfasi su quel che è attualmente usato (cellulari, radio, tv).• Minor enfasi su innovazione tecnologica fondamentale, e maggior enfasi sulle applicazioni e l’innovazione nei business model.• Minor enfasi su pilotare e sostenere nuove applicazioni e maggiore enfasi su valutare ed esportare applicazioni esistenti. VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    19. 19. Priorità ICT4D 2.0Approntare nuove tecnologie o usare al meglio quelle già disponibili?Concentrarsi su internet o puntare su quel che è già radicato nei PvS (l’80%degli abitanti dei PvS ha già accesso alla radio)Nuovi hardware:• Terminali più economici, più user-friendly, più robusti;• Infrastrutture: wireless• Energia: realizzazione di congegni low-cost, low consumption VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    20. 20. Priorità ICT4D 2.0Nuove applicazioni:• Interfacce più user-friendly e accessibili anche a utenti con bassa alfabetizzazione;• Contenuti che siano realizzati dagli utenti per gli utenti;• Maggiore interazione• Più ampia offerta di servizi VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    21. 21. Priorità ICT4D 2.0Nuovi modelli d’intervento:• Donatori• Attori• Approcci VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    22. 22. Parametri di valutazione di progetti ICT4D (Heeks 2009)• Predisposizione (readiness): Ci sono le premesse (in termini di infrastrutture ma anche istituzionali) per rendere possibile l’accesso alle ICT?• Disponibilità (availability): come possiamo presentare le ICTs ai poveri affinchè le possano usare? Attraverso quale tecnologia?• Assorbimento (uptake): in che modo possiamo implementare e applicare le ICTs per renderle utili?• Impatto (impact): come possiamo usare le ICTs per ottenere il maggior impatto di sviluppo? VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    23. 23. Cambio di priorità ICT4D nel tempoLivello di attività ICT4D Impatto Iett •Obbiettivi di sviluppo economico •Obbiettivi di sviluppo sociale Assorbimento •Domanda •Uso ICT4D 2.0 •Use divide ICT4D 1.0 Disponibilità Fornitura Predispozizione •Consapevolezza •Infrastrutture •Digital divide Tempo VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    24. 24. Tappe cruciali per l’affermazione di ICT4D• Digital Opportunity Taskforce (DOTForce) creata durante il G8 di Okinawa. 2001: rapporto “Opportunità digitali per tutti”. Quattro temi centrali. Tre - Predisposizione, connettività e capacità umana - erano collegati solo al dominio Predisposizione e uno - la partecipazione in e-reti - riguardava soprattutto questioni di Disponibilità.• Ginevra 2003: primo vertice mondiale sulla società dellinformazione . Tema centrale: "Costruire la società dellinformazione“. I foci sono sulla realizzazione di infrastrutture e laccesso. L’accento è posto sui concetti di Predisposizione e Pisponibilità.• Tunisi 2005: secondo vertice mondiale sulla società dellinformazione . A differenza del suo precedente, si comincia a parlare di impatto. Si pone ancora molto l’accento sui temi del finanziamento e della governance, ma si dà più spazio alle possibili applicazioni delle ICT, aprendo così la strada ai punti Assorbimento e Impatto.• Kuala Lumpur 2007: Global Knowledge (GK3). Al centro della discussione, tutti e quattro i punti, con particolare enfasi su quello dell’Impatto e della Disponibilità. VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    25. 25. Riassunto delle fasi ICT4D (Heeks 2009)Fase ICT4D 0.0 ICT4D 1.0 ICT4D 2.0 (1960s – metà-1990s) (metà-1990s – (metà-/fine-2000s …) metà-/fine-2000s)Tecnologia iconica PC Database Telecentro telefono cellulareApplicazione chiave Elaborazione dati Contenuto (& Interazione) Servizi & produzioneDefinizione di ‘Poveri’ Chi? Consumatori Innovatori & ProduttoriObbiettivo principale Efficienza organizzativa MDGs ?Crescita & Sviluppo?Tema centrale Potenziale tecnologico Predisposizione & Disponibilità Adattamento & ImpattoAttore principale Governo Donatori& ONG Tutti I settoriAttitudine Ignorati --> Isolati Idolatrati --> Integrati Integrati --> InnovatiModello d’innovazione Occidentale Pro-Poor --> Para-Poor Para-Poor --> Per-PoorDisciplina dominante Sistemi informativi Informatica / Sviluppo Informatica, sistemi informativi, sviluppoParadigma di sviluppo Modernizzazione Sviluppo umano Sviluppo 2.0? VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    26. 26. Rivoluzione mobile VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    27. 27. Mobile-phone subscriptions VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    28. 28. Africa digitale VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    29. 29. Perché molti progetti ICT4D falliscono?• Irrilevanza rispetto al contesto e ai bisogni locali• Mancanza di comprensione dello stato delle infrastrutture• Sottostima dei costi e dei problemi relativi alla manutenzione• Gap tra obbiettivi prefissati e fondi a disposizione• Particolarismo/incapacità di vedere il quadro generale VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo
    30. 30. Grazie e arrivederci allaprossima settimana! VpS Nuove tecnologie dellinformazione per la cooperazione allo sviluppo

    ×