Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Digital transformation ong 2.0

157 views

Published on

Presentazione di Serena Ambrosini di Consoft Sistemi durante il meeting di kick off del progetto Digital Transformation per lo Sviluppo Sostenibile

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Digital transformation ong 2.0

  1. 1. Digital Transformation for Social Good Torino 18 Giugno 2018 Cambiare il modo di lavorare insieme
  2. 2. Digital transformation La trasformazione digitale fa riferimento all’ opportunità di ridisegnare e migliorare i processi che governano le proprie attività strategiche utilizzando una combinazione di diverse soluzioni tecnologiche. Questa nuova era riguarda il modo in cui riusciremo a usare i legami e le informazioni che abbiamo per cambiare il modo di lavorare insieme
  3. 3. •Piattaforme di collaborazione •Strumenti di Business Analysis •Sistemi per la gestione dei contatti ( partner, fornitori) Migliorare la comunicazione e la collaborazione, ottimizzare le attività •Knowledge Base •Piattaforme di progettazione partecipata •Business Intelligence Abilitare il proprio staff a prendere decisioni più consapevoli e a condividere la conoscenza •Internet •Social network •Web Site •Blog Rafforzare il proprio network Digital Transformation alcune opportunità per le ONG…. .. e per le aree in cui operano………………
  4. 4. ICT Salute e sicurezza Ambiente ed energia Cultura e Istruzione Industria, agricoltura, artigianato e servizi Spazio e telecomunicazioni ICT scienza abilitante
  5. 5. Digital Transformation per valorizzare i talenti Equa partecipazione di donne e ragazze nelle scienze. Nuovi modelli femminili per incoraggiare le giovani e creare per loro nuove opportunità di crescita. Ricerca e innovazione ICT sono decisive per affrontare le grandi sfide globali (salute, sostenibilità, cambiamenti climatici…) E’ importante valorizzare tutti talenti, maschili e femminili.
  6. 6. Alcuni esempi progettuali
  7. 7. un’opportunità formativa alternativa ai sistemi formativi tradizionali attraverso la quale è possibile soddisfare una domanda di formazione che altrimenti sarebbe destinata a restare inevasa Persone che abitano in luoghi difficilmente accessibili Portatori di handicap accelerazione nella trasmissione dei messaggi didattici nuove forme di interazione mediata formazione continua progettualità condivisa Formazione a distanza e strumenti di collaboration
  8. 8. Aumento della sicurezza sul posto di lavoro Miglioramento della qualità percepita dell’ambiente lavorativo Aderenza alle normative e agli standard Coinvolgimento dei lavoratori Sicurezza, anonimizzazione integrazione con gli Open Data ambientali SensingSafety@Work
  9. 9. Contrastare l’invecchiamento inteso come fragilità fisica, bloccandone le progressività. Il contrasto avviene attraverso un programma di prevenzione, per evitare le sue conseguenze peggiori che sono la mancanza di autosufficienza e la disabilità motoria. • Infrastruttura ICT condivisa tra i centri clinici • Wereable device per il monitoraggio dell’attività dei partecipanti • Big Data: raccolta dati da device, interviste, questionari, visite mediche • Big Data Analysis e Data Management evoluto • Sicurezza nella gestione del dato Sarcopenia and physical frailty in older people: multi-component treatment strategies
  10. 10. Uno smartphone come contenitore di informazioni di valore quali fotografie, numeri di telefono, documenti, dichiarazioni. Un network di fiducia per la condivisione di dichiarazioni sulle proprie competenze, sui propri spostamenti, endorsement da datori di lavoro e associazioni. Un accesso ad informazioni validate per facilitare l’espletamento di pratiche. Un’identità digitale riconosciuta nel network di fiducia e validata dalle associazioni di promozione sociale. BLINC-Blockchain Inclusiva per Cittadinanze digitali
  11. 11. Il progetto propone soluzioni per l’e-health come applicazione di tecnologie ICT oltre lo stato dell’arte nella gestione dei processi sanitari, nella telemedicina e telemonitoraggio, allo scopo di supportare l’accessibilità e interoperabilità delle informazioni e dei servizi sanitari, il decentramento della cura, la razionalizzazione delle risorse ed il miglioramento dei percorsi assistenziali. Il focus principale del progetto è l’ospedalizzazione a domicilio(OAD) nel contesto del futuro prossimo dei due Parchi della Salute e della Ricerca e dell’Innovazione di Torino e di Novara. L’opportunità di lavorare e sviluppare tecnologie di avanguardia per due futuri grandi ospedali ad alta intensità, permette di ripensare il modello OAD già dalla fase di progettazione degli ospedali e dei loro processi e percorsi clinici e di contestualizzarlo nel sistema dei servizi sanitari del territorio CANP La CAsa Nel Parco

×