Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Roma, 28 marzo 2012Comunicare la pace e la cooperazione internazionale…ai     tempi di internet – SECONDA PARTE
INIZIO SECONDA PARTE
 Soggetti che producono informazioni Aumenta la trasparenza Aumenta il confronto con   volontari/sostenitori/altre ong...
Diventa necessario sfidare   l’abitudine consolidata del  “controllo” sui messaggi chepossono uscire all’esterno e creares...
Cooperazione 2.0 >>   A liter of light
Cosa cambia per chi comunicaLe prioritàGli obiettiviIl coinvolgimento dell’audienceGli strumenti
Come sopravvivere al  cambiamento?
case study: Ong 2.0
In principio era la rivista cartacea
Oggi è anche: una testata on line
Uno spazio di conversazione sui social               network
Che moltiplica l’informazione
Un servizio di in-formazione on              line
PER CONNETTERE LE ESPERIENZE
E CAMBIARE IL MONDO CON ILWEB
www.facebook.com/volontariperlosviluppoWeb 2.0 per le ong e il no profit   www.twitter.com/rivistavps                grazie!
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Comunicare la pace e la cooperazione internazionale - II parte

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Comunicare la pace e la cooperazione internazionale - II parte

  1. 1. Roma, 28 marzo 2012Comunicare la pace e la cooperazione internazionale…ai tempi di internet – SECONDA PARTE
  2. 2. INIZIO SECONDA PARTE
  3. 3.  Soggetti che producono informazioni Aumenta la trasparenza Aumenta il confronto con volontari/sostenitori/altre ong Possibilità di integrare il web 2.0 nei progetti per la creazione del sapere collettivo
  4. 4. Diventa necessario sfidare l’abitudine consolidata del “controllo” sui messaggi chepossono uscire all’esterno e crearespazio per la conversazione online
  5. 5. Cooperazione 2.0 >> A liter of light
  6. 6. Cosa cambia per chi comunicaLe prioritàGli obiettiviIl coinvolgimento dell’audienceGli strumenti
  7. 7. Come sopravvivere al cambiamento?
  8. 8. case study: Ong 2.0
  9. 9. In principio era la rivista cartacea
  10. 10. Oggi è anche: una testata on line
  11. 11. Uno spazio di conversazione sui social network
  12. 12. Che moltiplica l’informazione
  13. 13. Un servizio di in-formazione on line
  14. 14. PER CONNETTERE LE ESPERIENZE
  15. 15. E CAMBIARE IL MONDO CON ILWEB
  16. 16. www.facebook.com/volontariperlosviluppoWeb 2.0 per le ong e il no profit www.twitter.com/rivistavps grazie!

×