Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
INTEGRALMENTE:
IL MIGLIO
PRIMAVERA 2016: MARZO – GIUGNO
RACCOLTA DI RICETTE CON
FARINE E CEREALI E INTEGRALI
organizzata d...
primi piatti e piatti unici
Fiori di zucca ripieni di miglio e verdure verdi di Lydia Natura e mente in cucina
Sformato di...
Fiori di zucca ripieni di miglio e verdure verdi di Lydia
Natura e mente in cucina
Ingredienti (per circa 15 fiori ripieni...
Sformato di miglio aromatico di Felicia Le delizie di Feli
I sapori sono ben equilibrati, le carote e gli asparagi sono un...
un cucchiaino di sale integrale
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
Ingredienti per la salsa:
1 cm di zenzero fresco
...
Gnocchi alla romana di miglio e noci di Daniela Timo e
lenticchie
Ingredienti per due belle teglie:
• 250 gr di miglio
• 1...
Preparazione:
1. Con un frullatore rendere a semola il miglio.
2. Portare a bollore il latte di soia o riso, salare, versa...
2. Tritate tutte le verdure compreso il timo e maggiorana in un mixer e trasferitele in una
pentola dove avrete messo un f...
Gnocchi di miglio al pesto di spinaci di Patrizia Sotto al
ciliegio
per 2 persone
Per l’impasto: 200 gr di miglio, 600 ml ...
pronti.
Per preparare il pesto, sbollentare gli spinaci in poca acqua, scolarli e frullarli insieme alle mandorle
e all’ol...
carta forno ed adagiarvi le crocchette, alle quali potrete dare forma irregolare aiutandovi con un
cucchiaio, visto che l’...
Procedimento:
Sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti regolari e cuocetele al vapore. Una volta cotte passatele
ancora...
Ingredienti:
• un bicchiere di miglio in chicchi (200 ml)
• 3 patate
• 2 bei mazzi di carleti (silene) appena colti
• sale...
* 200 gr di foglie di cavolo nero già lessate
* 80 gr di tofu naturale, meglio se autoprodotto
* 50 gr di Olive nere o 2 c...
• sale, pepe, olio extra vergine q.b.
• gomasio, fiocchi di avena o mais fioretto per impanare
• Preparazione:
1. Cuociamo...
Cracker di miglio e mandorle di Mari Cucina verde dolce e
salata
Sono ideali come spezza-fame da portare con sè durante la...
PREPARAZIONE:
Preriscaldate il forno a 160°C. In un frullatore riducete in farina le macinare mandorle già sgusciate
e spe...
Rustici mediterranei e rustico golosi di Felicia Le delizie
di Feli
Rustici mediterranei
Ingredienti:
100 gr di miglio
100...
Lavate accuratamente il miglio e versatelo nella padella, coprite con acqua pari al doppio del suo
volume, incoperchiate e...
Infornate e cuocete per 20 minuti, a fine cottura controllate, i Rustici mediterranei si devono
staccare dalla teglia e de...
Budino di miglio e ciliegie di Patrizia Sotto al ciliegio
Ingredienti per 3 mono dose:
100 gr di miglio decorticato- 250 m...
Budino di miglio, nocciole e cioccolato con marmellata di
pesche di Giulia Seminterra
Ingredienti per 5 persone
* 100 gr d...
Gallette di miglio al cocco con fragole e cioccolato di Mari
Cucina verde dolce e salata
Ingredienti:
100 g di miglio inte...
mescolate e versate in un piano da lavoro il miglio caldo (meglio un piano di marmo o una teglia
coperta da carta forno). ...
Rustici di miglio di Felicia Le delizie di Feli
Ingredienti:
100 gr di miglio
100 gr di ricotta di mandorle
1 limone (succ...
Lavate accuratamente il miglio e versatelo nella padella, coprite con acqua pari al doppio del suo
volume, incoperchiate e...
• 1 litro di acqua
• 200 gr di miglio in chicchi
• 12 datteri medjoul
• 6 cucchiai di sciroppo di riso
• 2 cucchiai di cac...
ingredienti:
per la base:
120 gr di farina di miglio integrale
40 gr di olio evo
40 gr di zucchero integrale di canna
1/4 ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Integralmente primavera 2016 miglio

695 views

Published on

Raccolta di ricette integrali e vegane con miglio in chicchi o farina

Published in: Food
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Integralmente primavera 2016 miglio

  1. 1. INTEGRALMENTE: IL MIGLIO PRIMAVERA 2016: MARZO – GIUGNO RACCOLTA DI RICETTE CON FARINE E CEREALI E INTEGRALI organizzata da GocceD'aria.it tutte le informazioni e i link alle ricette qui: http://www.goccedaria.it/item/integralmente-di- primavera-il-miglio.html
  2. 2. primi piatti e piatti unici Fiori di zucca ripieni di miglio e verdure verdi di Lydia Natura e mente in cucina Sformato di miglio aromatico di Felicia Le delizie di Feli Gnocchi alla romana di miglio e noci di Daniela Timo e lenticchie Zuppetta di miglio veloce di Daniela Timo e lenticchie Vellutata di miglio e carote con capperi di tarassaco di Marcella La baca in cucina Gnocchi di miglio al pesto di spinaci di Patrizia Sotto al ciliegio secondi piatti Crocchette di miglio alle verdure di Valentina Naturalentamente Sformati di miglio, patate e verdure di Valentina Parole Vegetali Tortino di miglio con carleti di Daria GocceD'aria Tortino di miglio e cavolo nero di Giulia Semi in terra Polpette di miglio e fagioli neri di Daniela Timo e lenticchie Polpette di miglio e tofu di Daniela Timo e lenticchie pane e altri panificati Cracker di miglio e mandorle di Mari Cucina verde dolce e salata Rustici mediterranei di Felicia Le delizie di Feli dolci e torte Tortina tutta albicocca di Daria GocceD'aria Budino di miglio e ciliegie di Patrizia Sotto al ciliegio Budino di miglio, nocciole e cioccolato con marmellata di pesche di Giulia Seminterra Rustici golosi di Felicia Le deilizie di Feli Gallette di miglio al cocco con fragole e cioccolato di Mari Cucina verde dolce e salata Dolcetti al soffiato di miglio di Daniela Timo e lenticchie Rustici di miglio di Felicia Le delizie di Feli Bicchierini di miglio alla mandorla bicolor di Daria GocceD'aria
  3. 3. Fiori di zucca ripieni di miglio e verdure verdi di Lydia Natura e mente in cucina Ingredienti (per circa 15 fiori ripieni) • 100 gr di miglio • 200 gr di piselli freschi sgranati (circa 400 gr con baccello) • 200 gr di zucchine novelle • 15 fiori di zucchina • 1 cipolla • sale, olio evo Preparazione 1. Lavare molto bene il miglio fino a che l’acqua non risulti limpida. In una casseruola mettere il miglio con il doppio di acqua e un pizzico di sale, portare a bollore, abbassare la fiamma e coprire. Cuocere per circa 20-25 min (fate riferimento ai tempi di cottura indicati sulla confezione). Al termine della cottura l’acqua dovrà essere completamente assorbita. Lasciare riposare almeno 5 minuti (chiuso con il coperchio) 2. Nel frattempo pulire la cipolla e tagliarla a fettine. In una casseruola bassa soffriggere con un filo di olio e un pizzico di sale 3. Sgranare i piselli. Pulire le zucchine e tagliarle a rondelline sottili. Aggiungere piselli e zucchine alla cipolla, rosolare per altri 5 min aggiungendo un po’ di sale. Quindi abbassare la fiamma al minimo, coprire con un coperchio e lasciare cuocere fino a che le verdure non risultino cotte, ci vorranno circa altri 10-15 min. Di tanto in tanto mescolare e aggiustare di sale. Quando le verdure saranno cotte frullare metà quantità con un mixer o un frullatore a immersione in modo da ottenere un composto omogeneo. Mescolare con le verdure cotte 4. Pulire delicatamente i fiori di zucchina 5. Mescolare il miglio con il composto di verdure. Con questo composto riempire delicatamente ciascun fiore di zucchina. Chiudere i fiori girando su stesse le punte 6. Far rosolare a fiamma bassa i fiori con un po’ di sale, girandoli di tanto in tanto in modo che diventino dorati in modo uniformi. Servire caldo e … Buon Appetito!
  4. 4. Sformato di miglio aromatico di Felicia Le delizie di Feli I sapori sono ben equilibrati, le carote e gli asparagi sono una accoppiata vincente, la dolcezza delle carote arrotonda e compensa l’amaro erbaceo degli asparagi. Lo zenzero dona una piacevole nota fresca e piccante alla salsa, un contrasto irresistibile con il miglio. Ingredienti: 400 gr di asparagi 200 gr di miglio 150 gr di carote una grattugiata di noce moscata un pizzico di pepe bianco macinato 1 cucchiaino di zenzero in polvere prezzemolo tritato a piacere
  5. 5. un cucchiaino di sale integrale 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva Ingredienti per la salsa: 1 cm di zenzero fresco 1 cucchiaino di sale integrale prezzemolo tritato a piacere una macinata di pepe bianco olio extravergine d’oliva a piacere Procedimento: Lavate il miglio, versatelo in una casseruola, aggiungete le carote lavate e tritate finemente, coprite con acqua pari al doppio del volume, incoperchiate e portate a cottura. A fine cottura scoperchiate, assaggiate e aggiungete gli aromi, il sale e fate asciugare perfettamente il miglio. Alzate leggermente la fiamma per permettere alle carote di asciugarsi e formare un composto compatto. A fine cottura, a fuoco spento, aggiungete il prezzemolo, l’olio, amalgamate e fate riposare qualche minuto. Suddividete il composto di miglio negli stampini scelti, livellateli e compattatateli. Lavate gli asparagi, eliminate la parte più coriacea, tagliate circa 8 cm di punte e cuocetele in padella aggiungendo un pizzico di sale, una macinata di pepe bianco e un goccio d’olio, cuocetele a tegame scoperto: si devono ammorbidire rimanendo croccanti. Riducete a tocchetti la parte finale degli asparagi, cuoceteli in una piccola casseruola aggiungendo poca acqua, lo zenzero fresco e un pizzico di sale. A cottura frullate aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere una crema morbida e avvolgente. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sapore. Unite poco prezzemolo e olio a piacere, emulsionate muovendo il frullatore dal basso verso l’alto per far incorporare aria. Prima di servire passate gli sformati di miglio in forno caldo a 180°C per 10 min, estraete gli sformati dagli stampini, adagiateli sulla teglia foderata con carta forno e infornate per altri 5 minuti, in questo modo: si formerà una crosticina croccante in supeerficie. Servite distribuendo nel piatto la salsa di asparagi, adagiate lo sformatino al centro e completate con qualche punta di asparago. Gustate assaporando le differenti consistenze e temperature: la salsa tiepida e lo sformatino caldo; croccante e friabile il miglio, morbida e avvolgente la salsa con una nota dolce e piccante. Un mix irresistibile.
  6. 6. Gnocchi alla romana di miglio e noci di Daniela Timo e lenticchie Ingredienti per due belle teglie: • 250 gr di miglio • 1 litro di latte di soia o di riso non zuccherato • 1 dose di besciamella di soia QUI la ricetta • noce moscata, sale, pepe, olio per ungere la teglia, • noci tritate per spolverare
  7. 7. Preparazione: 1. Con un frullatore rendere a semola il miglio. 2. Portare a bollore il latte di soia o riso, salare, versare mescolando il semolino di miglio, gratuggiare un pò di noce moscata e cuocere per 25 minuti finchè il latte è tutto assorbito ma l’impasto è ancora morbido. 3. Stendere l’impasto su carta forno e con un altro foglio sopra portarlo ad uno spessore di un cm. 4. Quando è raffreddato, con un misurino rotondo ritagliare i dischetti e adagiarli in una pirofila oliata. 5. Nel frattempo preparare la besciamella vegana , versarla sui gnocchi, spolverizzare con le noci e infornare 20 minuti a 180 gradi. Zuppetta di miglio veloce di Daniela Timo e lenticchie Ingredienti per 4 persone: • 250 g di miglio decorticato • 1 carota • 1 zucchina • 1 cipolla • 700 g di brodo di dado vegetale fatto in casa qui la ricetta • olio extra vergine di oliva bio q.b. • sale, pepe, timo e maggiorana q.b. Preparazione: 1. Lavate e pelate la carota, lavate la zucchina e sbucciate la cipolla.
  8. 8. 2. Tritate tutte le verdure compreso il timo e maggiorana in un mixer e trasferitele in una pentola dove avrete messo un filo d’olio. 3. Fatele stufare un attimo e unite il miglio sciacquato, insaporite bene bene, unite il brodo vegetale e cuocete a fiamma media per circa 20(25 minuti controllando quanto brodo assorbe il miglio, e aggiungendone se necessario. 4. Alla fine regolate di sale e pepe, e se vi piace potete ripassarla al mixer per renderla vellutata o gustarla così con una spolverata di pepe, un giro d’olio e dei crostini 5. Vellutata di miglio e carote con capperi di tarassaco di Marcella La baca in cucina Dosi per 2 persone : -250g di carote -30g di miglio -mezza cipolla bianca -olio evo -sale -semi di girasole -capperi di tarassaco Procedimento : Tagliare le carote a rondelle , in una padella fate appassire la cipolla con l'olio , poi aggiungere le carote. Mescolate bene , aggiungere il sale , coprite e lasciate cuocere per 10' a fuoco basso . Bagnare poi con mezzo litro di acqua , quando raggiunge il bollore aggiungere il miglio , quindi riportare a bollore. Lasciate addensare poi mettete il tutto nel mixer e frullare , rimettere sul fuoco per qualche minuto. Condire con semi di girasole , capperi di tarassaco e un filo di olio evo.
  9. 9. Gnocchi di miglio al pesto di spinaci di Patrizia Sotto al ciliegio per 2 persone Per l’impasto: 200 gr di miglio, 600 ml di acqua, 2 C di farina di riso, 2 C di farina di ceci,1 C di erbe aromatiche (io ho usato timo, timo limone e maggiorana),1 C di olio extra vergine di oliva, 1 presa di sale grosso, 1 C di lievito alimentare in scaglie Per il pesto: 1/2 tazza di spinaci già cotti, 1 manciata abbondante di mandorle, 1 C di olio extra vergine di oliva, acqua di cottura degli spinaci, o del rubinetto Mettere il miglio in una pentola, coprirlo con l’acqua, aggiungere una presa di sale grosso e portare a ebollizione. Quando bolle, abbassare la fiamma coprire con un coperchio e lasciare sobbollire per 25 minuti, poi spegnere e lasciare gonfiare ancora per 10 minuti. Controllate comunque che l’acqua non si asciughi tutta prima dei 25 minuti, in questo caso aggiungetene poca per volta per portare a cottura il miglio. A questo punto il miglio è stracotto e tenderà a compattarsi, metterlo su una spianatoia, allargarlo per farlo intiepidire. Nel frattempo aggiungere tutti gli altri ingredienti per l’impasto e appena si potrà maneggiare il composto di miglio, impastare tutto fino a formare una palla che andrà in frigo a riposare ancora mezz’oretta. Adesso si procede come per gli gnocchi tradizionali, formare dei cilindri che poi si taglieranno a tocchetti piccoli, servirà solo pochissima farina per la spianatoia, una volta tagliati gli gnocchi non si appiccicano più tra di loro come quelli tradizionali. Cuocerli in abbondante acqua salata, buttandone pochi alla volta, quando vengono a galla, sono
  10. 10. pronti. Per preparare il pesto, sbollentare gli spinaci in poca acqua, scolarli e frullarli insieme alle mandorle e all’olio, regolare di sale, e allungare con dell’acqua per renderlo fluido. Io ho condito gli gnocchi direttamente nei piatti e ho servito subito, ma volendo si possono passare ancora in padella per amalgamarli meglio al sugo… Crocchette di miglio alle verdure di Valentina Naturalentamente Ingredienti per 18 crocchette: 1/2 bicchiere di miglio decorticato 350 g circa di verdure miste pesate da cotte (io: bietole, carote, porro, zucchine) 8 cucchiai di farina di lenticchie rosse 1 cucchiaino di curry sale marino integrale olio evo Procedimento: cuocere il miglio in 2 volte e 1/2 il suo volume di acqua, immergendolo direttamente nell’acqua fredda, a fuoco basso,con coperchio, senza mai mescolare. Dopo 15-20 minuti sarà pronto (presenterà dei buchi in superficie). Spegnere il fuoco e mettere da parte. Intanto passare al mixer due carote, un porro e due zucchine e farne un soffritto leggero, aggiungendo poca acqua. Quando le verdure si saranno ammorbidite, unire in padella un mazzo di bietoline tenere tagliate a listarelle e lasciar cuocere per 10 minuti senza coperchio, in modo che si asciughino per bene. Salare a piacere. Quando sia il miglio che le verdure saranno ben freddi, amalgamarli, sgranando il cereale con una forchetta ed aggiungendo un cucchiaio di olio evo e il curry. Aggiungere la farina di lenticchie rosse ed impastare con le mani. Foderare una teglia con
  11. 11. carta forno ed adagiarvi le crocchette, alle quali potrete dare forma irregolare aiutandovi con un cucchiaio, visto che l’impasto sarà umido e colloso. Fare un giro di olio evo sulle crocchette di miglio e infornare con modalità grill per 15 minuti. Quando saranno dorate, giratele e fate grillare per altri 10-15 minuti. Servire sia calde che tiepide che fredde: squisite a qualunque temperatura! Sformati di miglio, patate e verdure di Valentina Parole Vegetali Ingredienti (per 14 sformatini in stampi da muffin): 400 g di patate (meglio se vecchie, come quelle da gnocchi) 100 g di miglio in chicco 1 zucchina grande (o 2 piccole) 1 carota grande (o 2 piccole) 1 cipolla bionda grande (o 2 piccole) 2 rametti di timo limone fresco (o altra erba aromatica fresca a piacere) 1 rametto di maggiorana fresca (o altra erba aromatica fresca a piacere) 6 cucchiai di latte di soia al naturale 4 cucchiai di salsa di soia tamari 3 cucchiai di olio evo 2 cucchiai di crusca d' avena 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie (opzionale) 2 cucchiaini di succo di limone 1 cucchiaino di buccia di limone tritata bio 1 cucchiaino di semi di cumino nero sale marino integrale qb acqua qb noce moscata qb pepe qb
  12. 12. Procedimento: Sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti regolari e cuocetele al vapore. Una volta cotte passatele ancora calde nello schiacciapatate unendo il latte di soia, il lievito alimentare in scaglie se gradito, il concentrato di pomodoro e la noce moscata. Mescolate bene per creare una purea liscia e senza grumi. Risciacquate il miglio sotto il getto dell' acqua fredda fino a quando l' acqua non sarà limpida. Scolatelo molto bene e mettetelo a tostare in una pentola dal fondo spesso con un cucchiaio d' olio per 2 minuti circa. Aggiungete acqua in quantità pari al doppio del volume del miglio e portate a cottura a fuoco dolce con coperchio fino a quando l' acqua non si sarà assorbita del tutto. Tagliate a julienne fine tutte le verdure e fatele saltare a fuoco vivo in padella (possibilmente una wok), fino a farle asciugare bene con i 2 cucchiai d' olio rimanenti, le erbe aromatiche, i semi di cumino ed un pizzico di sale. In una terrina capiente unite il miglio alle verdure preparate in precedenza, la purea di patate, la crusca di avena, il succo e la buccia di limone, la paprika e la salsa tamari. Mescolate molto bene il tutto con un cucchiaio di legno, assaggiate la preparazione ed eventualmente aggiustate di sale. Ungete ed infarinate lo stampo da muffin e riempite ogni spazio con il composto livellando bene la superficie. Ponete lo stampo in una pirofila da forno riempita sul fondo con acqua e fate cuocere gli sformatini in forno caldo statico a 180° fino a quando si rapprendono (circa 20 minuti). Lasciate raffreddare completamente gli sformati prima di toglierli dallo stampo e serviteli accompagnati da insalata mista e pomodorini. Sono ottimi sia tiepidi che freddi il giorno seguente. Tortino di miglio con carleti di Daria GocceD'aria
  13. 13. Ingredienti: • un bicchiere di miglio in chicchi (200 ml) • 3 patate • 2 bei mazzi di carleti (silene) appena colti • sale fino integrale qb • olio evo qb • cannella qb • lievito alimentare qb • sesamo qb Preparazione: Lavare bene le patate e tagliarle a pezzetti (non serve sbucciarle). Metterle in padella con poca acqua e farle cuocere finchè saranno tenere. Lavare il miglio e metterlo a cuocere con 2 volte in mezzo litro di acqua non salata. Far cuocere per 20-25 minuti, finchè tutta l'acqua sarà assorbita. Schiacciare le patate con la forchetta o con uno schiacciapatate (la buccia verrà via da sola). Lavare i carleti, tritarli e aggiungerli alle patate. Salare sia il miglio che le patate, aggiungere a queste ultime se piace della cannella in polvere o del curry dolce. Accendere il forno a 180°. Oliare una pirofila in ceramica o vetro adatti al forno. Disporre sul fondo il miglio livellandolo con la forchetta. Aggiungere le patate con carleti e livellare nuovamente. Cospargere di lievito alimentare e sesamo e completare con un filo d'olio. Infornare per 20-25 minuti. Far intiepidire leggermente prima di servire. Tortino di miglio e cavolo nero di Giulia Semi in terra Per 4 persone * 250 gr di miglio sciacquato sotto acqua corrente * 1 cipolla rossa
  14. 14. * 200 gr di foglie di cavolo nero già lessate * 80 gr di tofu naturale, meglio se autoprodotto * 50 gr di Olive nere o 2 cucchiai di pate’ di olive nere * 2 cucchiai di semi misti * 2 cucchiai Olio extra vergine di oliva * Sale q.b. * 1 cucchiaino di maggiorana o timo secchi Preparo il pesto di cavolo nero frullando le foglie già lessate con un poco di acqua, fino a formare una purea verde intenso. La metto da parte. Preparo il pate’ di tofu e olive, frullando il tofu insieme alle olive o al pate’ già pronto: aggiungo dell’acqua se necessario (se il tofu e’ autoprodotto non ve ne sarà bisogno), fino a formare una purea molto liscia e omogenea. Metto da parte. In una casseruola verso l’olio e la cipolla finemente tritata, la faccio appassire, quindi addiziono la maggiorana o il timo e, dopo due minuti, il miglio: faccio insaporire anche il cereale per un paio di minuti, quindi metto acqua a coprire. Aggiungo acqua via via che il miglio ne richiede fino a cottura ultimata: prima di spegnere, salo. Nel frattempo scaldo il forno a 180 gradi. Faccio raffreddare il miglio e vi unisco il pate’ di cavolo nero e quello di tofu, amalgamando tutto molto bene. Trasferisco il composto in una pirofila rettangolare e cospargo di semi tutta la superficie. Inforno per 20 minuti, lascio raffreddare un poco e servo. Polpette di miglio e fagioli neri di Daniela Timo e lenticchie Ingredienti: • 200 gr. di miglio decorticato • 300 gr di zucca cotta al forno • 100 gr di fagioli neri lessati
  15. 15. • sale, pepe, olio extra vergine q.b. • gomasio, fiocchi di avena o mais fioretto per impanare • Preparazione: 1. Cuociamo il miglio per assorbimento: 200 gr di miglio in 600 gr di acqua leggermente salata per 25 minuti. 2. Lavare bene la zucca e senza sbucciarla tagliarla a fette spesse circa 2/3 cm. togliendo semi e sfilacci interni. Appoggiarla sulla leccarda del forno ricoperta di carta forno, spolverare con sale e pepe e qualche fogliolina di salvia e rosmarino tritati. Cuocere circa 30 minuti a 200, controllando con una forchetta la consistenza, deve essere abbastanza asciutta. 3. Togliere la buccia, trasferire nel frullatore e rendere a crema, trasferire in una terrina, aggiungere il miglio, sale, pepe, mescolare bene, aggiungere i fagioli neri. 4. Se occorre perchè l’impasto risulta troppo morbido, aggiungere un pò di farina di mais fioretto o se non si soffre di intolleranze anche pan grattato. 5. Formare le polpette, passandole in un velo di gomasio, o fiocchi d’avena o mais, o anche farina di riso. 6. Rosolare in padella con un filo d’olio, asciugare con la carta scottex e servire… se volete anche con un pò di maionese vegana Polpette di miglio e tofu di Daniela Timo e lenticchie Ingredienti: • gr. 100 di miglio cotto per assorbimento • 1 panetto di tofu al naturale • 1 carota • 1 zucchina • 1 scalogno • semi di sesamo tostato • erbette odorose Procedimento: • Per prima cosa il mattino o la sera prima mariniamo il tofu come ho spiegato QUI • Sciacquiamo bene bene il miglio sotto l’acqua corrente, e tostiamolo in padella per qualche minuto. • In una casseruola mettiamo 300 gr. acqua e il miglio e cuociamo per assorbimento . • In una padella stufiamo scalogno affettato, carotine e zucchine tagliate a dadini con sale e pepe per 10 minuti facendole saltare. Uniamo il tofu a pezzettini scolato dal suo liquido di marinatura e saltiamo ancora un pò • Passiamo verdure e tofu al mixer qualche secondo assieme alle erbette tritate e ai semi di sesamo tostato. • Mescoliamo con il miglio, controlliamo di sale e pepe. • Formiamo le polpette, infarinandole con un pò di farina di riso prima di passarle in padella. • Possiamo cuocerle con un filo d’olio fino a doratura, o passarle in forno a 180 gradi per 20 minuti. • Si possono benissimo congelare. • Ottime servite con maionese vegana, salsa allo yogurt o hummus.
  16. 16. Cracker di miglio e mandorle di Mari Cucina verde dolce e salata Sono ideali come spezza-fame da portare con sè durante la giornata, per stuzzichini con salse o hummus di legumi, per aperitivi con crema di olive o pomodorini secchi, oppure per accompagnare i piatti di portata a tutto pasto. INGREDIENTI Per 4 persone: 100 g di farina di miglio integrale, 100 g di mandorle o di farina di mandorle, 1 cucchiaio di farina di semi di lino, 1 cucchiaino di lievito alimentare in fiocchi, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di timo essiccato, 1 pizzico di rosmarino tritato (fresco o essiccato), 1 pizzico di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaio di semi di sesamo, 50 ml di acqua, 1 cucchiaino di olio d’oliva.
  17. 17. PREPARAZIONE: Preriscaldate il forno a 160°C. In un frullatore riducete in farina le macinare mandorle già sgusciate e spellate (farina di mandorle è reperibile nei negozi di prodotti biologici). Mescolate insieme gli ingredienti secchi e aggiungete olio e acqua: mescolate bene con un cucchiaio prima e con le mani poi fino ad ottenere un impasto compatto. Con un mattarello tirate la pasta in una sfoglia di circa 4-5 mm (stendetela già su di un foglio di carta forno). Con una ruota di pasticceria o per la pizza, tagliare in rettangoli o quadrotti la pasta. Cuocete in forno a 180°C per circa 18-20 minuti, comunque fino a quando un assumeranno un bel colore dorato. Lasciate raffreddare prima di spezzettare i cracker nelle forme tagliate precedentemente. Si conservano in un contenitore di vetro o latta per 4-5 giorni.
  18. 18. Rustici mediterranei e rustico golosi di Felicia Le delizie di Feli Rustici mediterranei Ingredienti: 100 gr di miglio 100 gr di ricotta di mandorle 1 limone (succo e scorza grattugiata) 2 cucchiai di olio di semi di girasole bio 50 gr di farina di mais fioretto 1 cucchiaio di capperi dissalati 5 pomodorini secchi ammollati origano essiccato a piacere sale integrale a piacere 50 gr di acqua di cottura dei ceci (Acquafaba) 1 bustina di cremor tartaro Rustici golosi Ingredienti: 100 gr di miglio 100 gr di ricotta di mandorle 1 limone (succo e scorza grattugiata) 3 cucchiai di sciroppo di riso 2 cucchiai di olio di semi di girasole bio 50 gr di farina di mais fioretto 50 gr di cioccolato fondente tritato grossolanamente 50 gr di acqua di cottura dei ceci neri (Acquafaba) 1 bustina di cremor tartaro Procedimento: Il procedimento da seguire è lo stesso dei Rustici di miglio, le variazioni riguardano solo gli ingredienti da aggiungere alla base di miglio e ricotta di mandorle. Per i Rustici golosi ho scelto di utilizzare l’acqua di cottura dei ceci neri: volevo scurire maggiormente il composto per renderli più cioccolatosi; è possibile realizzarli utilizzando l’acqua di cottura dei ceci comuni, risulteranno leggermente più chiari, ma ugualmente golosi. Rustici mediterranei:
  19. 19. Lavate accuratamente il miglio e versatelo nella padella, coprite con acqua pari al doppio del suo volume, incoperchiate e portate a cottura. Dopo circa 20 minuti controllate la cottura, se necessario aggiungete altra acqua e proseguite a padella scoperta: il miglio deve risultare ben cotto e asciutto. Fate raffreddare completamente. Versate nella padella la ricotta di mandorle grossolanamente sbriciolata, la scorza del limone, l’olio, l’origano, il sale, i pomodorini e i capperi tritati e amalgamate. Bagnate con l’acquafaba e unite la farina di mais, amalgamate accuratamente ottenendo un composto omogeneo. Preriscaldate il forno a 180°C, spremete il limone e versate il succo in una piccola ciotola, sciogliete il cremor tartaro nel succo del limone, in pochi istanti schiumerà, versatelo immediatamente nel composto di miglio e amalgamate. Il miglio deve risultare morbido e cremoso, con due cucchiai formate, su una o più teglie foderate con carta forno, tanti piccoli mucchietti.
  20. 20. Infornate e cuocete per 20 minuti, a fine cottura controllate, i Rustici mediterranei si devono staccare dalla teglia e devono risultare dorati e croccanti in superficie. Sformate e fate raffreddare completamente prima di servire. Per i Rustici golosi seguite lo stesso procedimento dei Rustici di miglio, aggiungendo il cioccolato fondente. La cottura non subisce variazioni, 20 minuti di forno e sfornerete dei golosissimi Rustici!!! Se volete provare tutte e due le versioni risparmiando tempo….. cuocete 200 gr di miglio successivamente dividetelo a metà e procedete come da ricetta. Sarà davvero impossibile scegliere… anche chi come me preferisce il salato non saprà resistere ai Rustici Golosi.
  21. 21. Budino di miglio e ciliegie di Patrizia Sotto al ciliegio Ingredienti per 3 mono dose: 100 gr di miglio decorticato- 250 ml di latte di riso- 250 ml di succo di mela limpido- 30 ciliegie- qualche cucchiaio di marmellata di ciliegie- una punta di cucchiaino di vaniglia- un pizzichino di sale il procedimento è semplicissimo, denocciolare le ciliegie e metterle in una pentola insieme a tutti gli altri ingredienti. Mettere sul fuoco e portare a bollore, poi abbassare al minimo mettere un coperchio e lasciare sobbollire dolcemente per circa 20 minuti. A questo punto spegnere il gas e lasciare riposare ancora 5 minuti. Intanto potete mettere un paio di cucchiai di marmellata di ciliegie sul fondo degli stampini che avete scelto . Assaggiate se il composto di miglio vi sembra abbastanza dolce, altrimenti potete aggiungere un paio di cucchiai di sciroppo di agave o di malto o di zucchero integrale mascobado. Amalgamate bene e versare negli stampini. Lasciare riposare in frigo per qualche ora fino a completo raffreddamento e poi gustatevelo senza sensi di colpa. Io l’ho mangiato a colazione e vi assicuro che è risultato saziante appagante, ma anche molto leggero e digeribile….se lo provate, fatemi sapere se vi piace.
  22. 22. Budino di miglio, nocciole e cioccolato con marmellata di pesche di Giulia Seminterra Ingredienti per 5 persone * 100 gr di miglio * 50 gr di nocciole sgusciate * 70 gr di malto di riso * 1 piccola presa di sale marino * 350 gr di latte di mandorla * 400 gr di acqua * 1 fialetta di aroma alla vaniglia o al limone * 80 gr di cioccolato tagliato in piccoli pezzetti o scaglie * marmellata di fragole o pesche per la guarnizione Nel frullatore trita le nocciole con il malto di riso. In una pentola abbastanza capiente versa l’acqua e il latte, aggiungi il sale, le nocciole con il malto, l’aroma scelto, il miglio: porta a ebollizione, quindi prosegui al minimo la cottura a fiamma bassa finché il miglio sarà quasi sfatto. A questo punto, con il frullatore a immersione, rendi una crema il composto di miglio, aggiungi il cioccolato facendolo sciogliere bene. Versa la crema in dei bicchieri e concludi con uno strato di marmellata di fragole o pesche (ottima anche quella ai frutti di bosco). Prima di gustarlo, fai riposare il budino un paio di ore, va bene anche fuori dal frigorifero.
  23. 23. Gallette di miglio al cocco con fragole e cioccolato di Mari Cucina verde dolce e salata Ingredienti: 100 g di miglio integrale 2 cucchiai di sciroppo di agave 1 pizzico di cannella 1 pizzico di vaniglia 200 ml di latte di cocco 1 cucchiaino di burro di cocco 2 cucchiai di marmellata di fragoline di bosco 200 g circa di fragole succo di limone (1 cucchiaino) 50 g di cioccolato fondente PREPARAZIONE Mettete a cuocere a fuoco lento il miglio con il latte di cocco e un cucchiaio di sciroppo di agave, un pizzico di cannella e uno di vaniglia. Dopo circa 35-40 minuti, aggiungete il burro di cocco,
  24. 24. mescolate e versate in un piano da lavoro il miglio caldo (meglio un piano di marmo o una teglia coperta da carta forno). Livellate il miglio in un rettangolo uniforme di circa 1 cm di spessore e lasciate stemperare. Tagliate 6 "gallette" con un coppa pasta e fatele raffreddare in frigorifero per almeno 1/2 ora. Mondate e lavate le fragole, tagliatele a tocchetti e mescolatele ad un cucchiaio di sciroppo d'agave (se sono ben mature, potete anche omettere questo passaggio) e qualche goccia di succo di limone. Su ogni galletta spalmate un pò di marmellata di fragoline di bosco, adagiate un cucchiaio abbondante di fragole e versateci un pò di cioccolato fondente che avrete fuso precedentemente a bagno maria. Decorate con scaglie di cocco disidratato (o fresco). Dolcetti al soffiato di miglio di Daniela Timo e lenticchie Ingredienti per 30/40 dolcetti: • 50 grammi di soffiato di miglio • 2 tavolette da 100 grammi di cioccolato vegan • 2 cucchiai di mirtilli rossi disidratati • 1 cucchiaio di bacche di goji Preparazione: 1. Spezzettare il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria 2. Unire il miglio e i frutti rossi mescolando molto bene 3. Con l’aiuto di due cucchiaini formare i dolcetti posandoli su vassoietti rivestiti con carta stagnola. 4. Riporre in freezer, spostandoli prima dell’uso in pirottini di carta.
  25. 25. Rustici di miglio di Felicia Le delizie di Feli Ingredienti: 100 gr di miglio 100 gr di ricotta di mandorle 1 limone (succo e scorza grattugiata) 3 cucchiai di sciroppo di riso 2 cucchiai di olio di semi di girasole bio 50 gr di farina di mais fioretto 50 gr di acqua di cottura dei ceci (Acquafaba) 1 bustina di cremor tartaro Procedimento: Prima regola fondamentale, sporchiamo il meno possibile, scegliamo un’ampia padella andiaderente.
  26. 26. Lavate accuratamente il miglio e versatelo nella padella, coprite con acqua pari al doppio del suo volume, incoperchiate e portate a cottura. Dopo circa 20 minuti controllate la cottura, se necessario aggiungete altra acqua e proseguite a padella scoperta: il miglio deve risultare ben cotto e asciutto. Fate raffreddare completamente. Versate nella padella la ricotta di mandorle grossolanamente sbriciolata, la scorza del limone, lo sciroppo di riso, l’olio e amalgamate. Bagnate con l’acquafaba e unite la farina di mais, amalgamate accuratamente ottenendo un composto omogeneo. Preriscaldate il forno a 180°C, spremete il limone e versate il succo in una piccola ciotola, sciogliete il cremor tartaro nel succo del limone, in pochi istanti schiumerà, versatelo immediatamente nel composto di miglio e amalgamate. Il miglio deve risultare morbido e cremoso, con due cucchiai formate su una o più teglie foderate con carta forno tanti piccoli mucchietti. Infornate e cuocete per 20 minuti, a fine cottura controllate, i Rustici si devono staccare dalla teglia e devono risultare dorati e croccanti in superficie. Sfornate e fate raffreddare completamente prima di servire. Bicchierini di miglio alla mandorla bicolor di Daria GocceD'aria ingredienti per 12-15 bicchierini: • 200 gr di mandorle pelate bio
  27. 27. • 1 litro di acqua • 200 gr di miglio in chicchi • 12 datteri medjoul • 6 cucchiai di sciroppo di riso • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere del commercio equo o 30 gr di cioccolato fondente bio (da ridurre a scaglie) • 1 tavoletta di cioccolato fondente del commercio equo • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere • 1 pizzico di sale fino integrale preparazione: Per prima cosa preparare il latte di mandorle. Mettere in ammollo le mandorle in acqua fredda per poche ore (indicativamente 5 ore, o anche tutta la notte). Scolarle, versarle in un frullatore con un po' d'acqua, frullare fino ad ottenere una crema, aggiungere la rimanente acqua per arrivare al litro di liquido e frullare nuovamente ripentendo a intermittenza. Filtrare attraverso un colino. Tenere da parte l'okara di mandorle che potrete usare in altre preparazioni dolci o salate (polpette o dolcetti vari). Versare il latte di mandorle in una pentola in acciaio. Lavare il miglio sotto l'acqua corrente. Versare il miglio nella pentola col latte di mandorle, portare a bollore e far cuocere per 20-25 minuti finchè il miglio sarà tenero e tutto si presenterà come una crema. Frullare. Aggiungere il sale, i datteri denocciolati e tagliati a pezzetti, lo sciroppo di riso, la vaniglia. Frullare nuovamente. Riempire i 12-15 bicchierini con una cucchiaiata abbondante di crema di miglio. Tritare la tavoletta di cioccolato. Versare poco cioccolato su ogni bicchiere. Aggiungere il cacao alla parte di crema rimasta, mescolare bene. Versare una seconda cucchiaiata di crema al cacao in ogni bicchierino e completare con le rimanenti scaglie di cioccolato. Servire tiepido o anche freddo, si conserva in frigo anche un paio di giorni. Tortina tutta albicocca di Daria GocceD'aria
  28. 28. ingredienti: per la base: 120 gr di farina di miglio integrale 40 gr di olio evo 40 gr di zucchero integrale di canna 1/4 di cucchiaino di bicarbonato 1 pizzico di sale fino qualche goccia di limone per la composta di albicocche: 330 gr di albicocche fresche pulite e denocciolate molto mature 90 gr di pectina autoprodotta con bucce d'arancia* 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere del commercio equo per la decorazione finale: 3-4 albicocche preparazione: Per prima cosa preparare la composta. Tagliare a pezzi le albicocche, frullarle e disporle in una casseruola in acciaio: portarle a ebollizione. Aggiungere la pectina autoprodotta (*) e far cuocere per 10-15 minuti. A fine cottura aggiungere la vaniglia. Se volete potrete metterla via sottovuoto in un vasetto sterilizzato. Altrimenti usatela fresca come in questa torta. Lasciate raffreddare e preparate la base. Mescolate gli ingredienti solidi. Aggiungete l'olio e le gocce di limone. Se serve anche poca acqua. Dovrete ottenere un composto secco, sbriccioloso che andrete a compattare con un cucchiaio sul fondo di una teglia a cerniera foderata di carta-forno. Accendete il forno a 180° e infornate per 15- 20 minuti. Estraete dal forno. Versate la composta sul dolce e reinfornate per 10 minuti. Quando si sarà raffreddato completate decorando con la superficie con le albicocche crude o tagliate a fettine.

×