Formazione in europa

575 views

Published on

Le slides del seminario tenuto il 21 marzo dalla prof.ssa Claudia Ceccarelli

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Formazione in europa

  1. 1. FORMAZIONE EAGGIORNAMENTO IN EUROPA
  2. 2. DEVELOPING INTERCULTURALCOMPETENCES IN EUROPE
  3. 3. OGNUNO DA SOLO SU UNO SCOGLIO…. INMEZZO AL MARE, SENZA POTER PARLARE…
  4. 4. SALVARSI TUTTI SENZA LASCIARE NESSUNOINDIETRO
  5. 5. CHI SIAMO, DA DOVE VENIAMO
  6. 6. A CARTAGENA
  7. 7. L’INTERCULTURA SI VEDE!
  8. 8. TUTTO IL GRUPPO)
  9. 9. LA PARATA STORICA A CARTAGENA
  10. 10. LAVORI DI GRUPPO
  11. 11. PRANZO TIPICO A MURCIA
  12. 12. A SCUOLA…
  13. 13. LEZIONE DI INGLESE
  14. 14. UNA CLASSE… SPECIALE
  15. 15. QUANDO CI SONO PROBLEMI…
  16. 16. RICREAZIONE… TUTTI FUORI
  17. 17. MATEMATICA CON IL CLIL
  18. 18. LA SALA PROF
  19. 19. SEZIONE PROFESSIONALE-ECONOMIAAZIENDALE
  20. 20. AL LAVORO IN BIBLIOTECA
  21. 21. SANTA LUCIA
  22. 22. IL PRESIDE ELETTO
  23. 23. MATEMATICA
  24. 24. SPAGNOLO
  25. 25. PARRUCCHIERI
  26. 26. GEOGRAFIA…IMPOSSIBILE
  27. 27. SI FINISCE SEMPRE A TAVOLA…
  28. 28. BRISTOL – GENNAIOL’INTERCULTURA È UN PONTE…
  29. 29. KINGSWESTON SCHOOLSCUOLA PER STUDENTI CON BISOGNIEDUCATIVI SPECIALI
  30. 30. OGNUNO HA IL SUO OBIETTIVO!
  31. 31. MUSICA
  32. 32. A SPERIMENTARE L’INCLUSIONE
  33. 33. SEZIONE AUTISMO E SCUOLADELL’INFANZIA
  34. 34. NASCE QUI SPRING PROJECT
  35. 35. SPRING PROJECT PARTNERS Kingsweston School – Bristol UK SMS P.V.Marone - Italia ÇAMBEL Primary school– SMIRNE – TURCHIA Grundschule Woffenbach – Germania Altmuehltal-Realschule -Staatliche Realschule Beilngries – Germania OSNOVNA ŠKOLA Scuola elementare - Croazia LINOPETRA GYMNASIUM – Cipro Saint Patricks Primary School - UK Volksschule Wertingen, Grundschule - Germania Istituto di Istruzione Superiore "Via Copernico” Italia
  36. 36. STRATEGIA EUROPA 2020 3 PRIORITÀ1. crescita intelligente: sviluppare uneconomia basata sulla conoscenza e sullinnovazione
  37. 37. 2. crescita sostenibile:promuovere uneconomia piùefficiente sotto il profilo dellerisorse, più verde e più competitiva
  38. 38. 3. crescita inclusiva: promuovereuneconomia con un alto tasso dioccupazione che favorisca la coesionesociale e territoriale.
  39. 39. LA COMMISSIONE PRESENTA SETTE INIZIATIVEFARO PER CATALIZZARE I PROGRESSI RELATIVIA CIASCUN TEMA PRIORITARIO: "LUnione dellinnovazione“; "Youth on the move" per migliorare lefficienza dei sistemi di insegnamento e agevolare lingresso dei giovani nel mercato del lavoro. "Unagenda europea del digitale“ "UnEuropa efficiente sotto il profilo delle risorse“ "Una politica industriale per lera della globalizzazione“ "Unagenda per nuove competenze e nuovi posti di lavoro” La "Piattaforma europea contro la povertà“ (Bruxelles, 3 marzo 2010)
  40. 40. "YOUTH ON THE MOVE"Per migliorare lefficienza dei sistemi di insegnamento e agevolare lingresso dei giovani nel mercato del lavoro.http://ec.europa.eu/youthon themove/index_en.htm
  41. 41. LIFE LONG LEARNING…http://www.programmallp.it/llp_home.php?id_cnt=1Sezione del sito dell’Indire specifico per gli insegnanti nell’ambito dei programmi di Educazione lungo l’arco della vita
  42. 42. PROGRAMMI LLPCOMENIUSERASMUSLEONARDOGRUNDTVIGTRASVERSALEJEAN MONNET
  43. 43.  Il programma settoriale Comenius riguarda tutto larco dellistruzione scolastica, dalla scuola dellinfanzia fino al termine degli studi secondari superiori: risponde alle esigenze didattiche e di apprendimento di tutte le persone, gli istituti e le organizzazioni coinvolte in questo tipo di istruzione.
  44. 44. OBIETTIVI SPECIFICI- Sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore - Aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie per la vita e le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, delloccupazione e della cittadinanza europea attiva
  45. 45. OBIETTIVI OPERATIVI migliorare la qualità e aumentare il volume della mobilità degli scambi di allievi e personale docente nei vari Stati membri migliorare la qualità e aumentare il volume dei partenariati tra istituti scolastici di vari Stati membri incoraggiare lapprendimento delle lingue straniere moderne promuovere lo sviluppo, nel campo dellapprendimento permanente, di contenuti, servizi, soluzioni pedagogiche e prassi innovative basati sulle TIC migliorare la qualità e la dimensione europea della formazione degli insegnanti migliorare le metodologie pedagogiche e la gestione scolastica.
  46. 46. ATTIVITÀ PREVISTE Mobilità degli individui scambi di alunni e personale della scuola mobilità individuale degli alunni assistentato per futuri insegnanti possibilità per il personale docente di effettuare tirocini presso istituti scolastici o imprese formazione in servizio per il personale docente visite preparatorie per mobilità, partenariati, progetti o reti.
  47. 47.  Partenariati Rientrano in questa attività i progetti di cooperazione scolastica bilaterali e multilaterali e i partenariati Comenius Regio.
  48. 48.  Progetti multilaterali (azione centralizzata gestita dallAgenzia Esecutiva) Reti multilaterali (azione centralizzata gestita dallAgenzia Esecutiva) e-Twinning e altre iniziative volte a promuovere gli obiettivi del programma Comenius
  49. 49. MOBILITÀ La mobilità ha un ruolo chiave in tutto il Programma di Apprendimento permanente. In tutti i programmi settoriali infatti il primo obiettivo operativo indicato nella Decisione che istituisce il Programma è incentrato sullincremento della mobilità, cui corrispondono un generale aumento del budget destinato a questo tipo di attività e lintroduzione di alcune novità. In particolare, per Comenius si parla di migliorare la qualità ed il volume della mobilità, degli scambi di allievi e personale docente nei vari stati membri
  50. 50. FORMAZIONE IN SERVIZIO Questattività permette a tutto il personale impegnato nellistruzione scolastica di partecipare ad attività di formazione in un paese europeo per un periodo che può durare fino a 6 settimane. I partecipanti ad attività di formazione in servizio hanno lopportunità di: - migliorare le proprie competenze d’insegnamento - ampliare le loro conoscenze - raggiungere una più ampia consapevolezza dell’istruzione scolastica in ambito europeo.
  51. 51. TIPOLOGIE DI FORMAZIONEPREVISTE Corso strutturato (almeno 5 gg lavorativi) Job-shadowing in una scuola o in un’organizzazione che si occupa di istruzione scolastica Conferenza o seminario di studio
  52. 52. SCADENZE 16 gennaio 2012 per attività che iniziano tra il 1° maggio 2012 e il 31 agosto 2012 30 aprile 2012 per attività che iniziano tra il 1° settembre e il 31 dicembre 2012 17 settembre 2012 per attività che iniziano tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2013.
  53. 53. FORMAZIONE IN SERVIZIO http://ec.europa.eu/education/trainingdatabase/se arch.cfmCatalogo dei corsi
  54. 54. CATEGORIE DEL PERSONALE DELLA SCUOLACHE POSSONO BENEFICIARE DI UNASOVVENZIONE COMENIUS PER ATTIVITÀ DIFORMAZIONE IN SERVIZIO Insegnanti (compreso chi opera nell’istruzione pre-scolastica e professionale) e formatori di tali insegnanti Dirigenti scolastici e personale amministrativo della scuola Personale coinvolto nell’educazione interculturale o che lavora con figli di lavoratori migranti, zingari, itineranti e coloro che viaggiano per lavoro Personale che lavora con alunni con bisogni educativi speciali Personale che lavora con alunni a rischio di esclusione sociale, come mediatori e educatori di strada Consulenti o orientatori Ispettori Ex insegnanti o insegnanti disoccupati che rientrano nella professione dopo un periodo di interruzione dell’insegnamento Altro personale della scuola a discrezione delle autorità nazionali

×