Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
LEARN. SHARE.                                 ADVANCE.La Biblioteca e i nuovi modelli della          comunicazione scienti...
La CRUI e i Sistemi Bibliotecari:   [...] Si va delineando la tendenza a ricondurre il sistema bibliotecario    nell’ambi...
Le biblioteche nei nuovi scenari digitali:   Partecipano attivamente all’implementazione degli Archivi Aperti di Ateneo ...
OPEN ACCESS:                            prendiamoci un minuto...    Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico...
   La conoscenza è un bene comune   I risultati delle ricerche finanziate con fondi pubblici devono    essere pubblicame...
   … l’accesso immediato, libero e senza restrizioni ai    risultati e ai dati della ricerca scientifica...   ... riguar...
OPEN ACCESS perché...     Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cass...
   Più visibilità   Più citazioni e downloads   Più impatto   Più possibilità di collaborazioni    internazionali ed i...
OPEN ACCESS: i vantaggi - II     Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi ...
Il sistema attuale della comunicazione scientifica presenta   caratteristiche disfunzionali.Ogni Ateneo paga infatti la pr...
A queste valutazioni aggiungiamoOPEN ACCESS: perché conviene           Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridi...
Tutto ciò si traduce in:… e il paradosso è che avviene proprio mentre in cui il Web  potrebbe assicurare una diffusione ca...
Gli Archivi Istituzionali in Open Accesspossono offrire statistiche d’usorelative al singolo articolo, molto piùvalide per...
   Il vero vantaggio dell’Open Access è l’accesso; il vantaggio dell’accesso è uso e    impatto, di cui le citazioni sono...
OPEN ACCESS: i diritti dell’autore      Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli ...
 La legge italiana sul diritto d’autore (L. 633/1941)  prevede all’art. 19: ”I diritti esclusivi previsti dagli  articoli...
   Nelle riviste e negli archivi, il diritto di proprietà intellettuale è garantito    da licenze Creative Commons (con A...
Editori italiani con politiche di pubblicazione in OA su SHERPA/RoMEO                                                     ...
Green                                                                         roadOPEN ACCESS: @ UniCas     Vincenzo DAgua...
OPEN ACCESS: @ UniCas    Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
Gold roadOPEN ACCESS: @ UniCas        Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli st...
   «L’auto-archiviazione ucciderà le riviste in abbonamento». I fisici auto-archiviano    dal 1991 e non una rivista ha c...
Ringraziamenti a: Alla collega Elena Giglia dell’Università degli Studi di  Torino Alle colleghe e ai colleghi del Centr...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Learn share advance. La Biblioteca e i nuovi modelli della comunicazione scientifica

Related Audiobooks

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Learn share advance. La Biblioteca e i nuovi modelli della comunicazione scientifica

  1. 1. LEARN. SHARE. ADVANCE.La Biblioteca e i nuovi modelli della comunicazione scientifica.Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli Studi di Cassino Dal torchio al digitale.Materiali interdisciplinari su proprietà intellettuale, tecnologia e conoscenza. Università degli Studi di Cassino - Campus Folcara, Aula Magna - martedì 20 dicembre 2011
  2. 2. La CRUI e i Sistemi Bibliotecari: [...] Si va delineando la tendenza a ricondurre il sistema bibliotecario nell’ambito di strutture responsabili della gestione dell’informazione in senso più ampio, anche orientate alla ricerca e alla sua valutazione, alla disseminazione della produzione scientifica di ateneo, al supporto dell’attività editoriale dei ricercatori, alla formazione degli studenti, alla promozione delle collezioni museali e archivistiche. http://240inpratica.net/sistemi-bibliotecari-negli-statuti/OPEN ACCESS e Biblioteca - I Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli Studi di Cassino.
  3. 3. Le biblioteche nei nuovi scenari digitali: Partecipano attivamente all’implementazione degli Archivi Aperti di Ateneo Elaborano e validano i metadati Fornitura di nuovi servizi integrati che accompagnano il ricercatore nelle fasi di pubblicazione dei lavori scientifici (indicizzazione semantica, analisi citazionale) Library Publishing Services: Strategies for Success Research Report - Version 1.0, November 1, 2011 http://wp.sparc.arl.org/lps/OPEN ACCESS e Biblioteca - II Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli Studi di Cassino.
  4. 4. OPEN ACCESS: prendiamoci un minuto... Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  5. 5.  La conoscenza è un bene comune I risultati delle ricerche finanziate con fondi pubblici devono essere pubblicamente accessibili Oggi, nei tempi del Web sociale, anche la comunicazione scientifica deve essere interpretata come una grande conversazione: più voci avranno accesso alla ricerca, più ricco sarà il dibattito e più rapidi saranno i progressiOPEN ACCESS: i principi Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  6. 6.  … l’accesso immediato, libero e senza restrizioni ai risultati e ai dati della ricerca scientifica... ... riguarda solo la letteratura di ricerca e la letteratura cosiddetta “Give Away”, ossia quella per cui non si ha un ritorno economico diretto (working papers, atti di convegni, etc...) ... “tagliato” sulle specifiche aree di interesse (quello che funziona per gli economisti può non funzionare per gli ingegneri, e viceversa)OPEN ACCESS è... Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  7. 7. OPEN ACCESS perché... Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  8. 8.  Più visibilità Più citazioni e downloads Più impatto Più possibilità di collaborazioni internazionali ed interdisciplinari Swan, A. “Open Access citation advantage: studies and results to date”, 2010OPEN ACCESS: i vantaggi - I Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  9. 9. OPEN ACCESS: i vantaggi - II Vincenzo DAguanno - Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  10. 10. Il sistema attuale della comunicazione scientifica presenta caratteristiche disfunzionali.Ogni Ateneo paga infatti la propria ricerca quattro volte: La prima, quando stipendia il ricercatore; La seconda, al momento in cui finanzia la ricerca; La terza, quando sottoscrive l’abbonamento alla rivista; La quarta, quando paga i diritti di fotocopia e riuso.Questo sistema oggi è ancora sostenibile?OPEN ACCESS: perché conviene Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  11. 11. A queste valutazioni aggiungiamoOPEN ACCESS: perché conviene Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  12. 12. Tutto ciò si traduce in:… e il paradosso è che avviene proprio mentre in cui il Web potrebbe assicurare una diffusione capillare e globale dei risultati della ricerca…OPEN ACCESS: perché conviene Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  13. 13. Gli Archivi Istituzionali in Open Accesspossono offrire statistiche d’usorelative al singolo articolo, molto piùvalide per determinare l’impatto realedi un lavoro di ricerca.OPEN ACCESS: perché conviene Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  14. 14.  Il vero vantaggio dell’Open Access è l’accesso; il vantaggio dell’accesso è uso e impatto, di cui le citazioni sono solo un indicatore L’accesso è una condizione necessaria – per essere citabile un articolo deve essere accessibile - ma non sufficiente: è la qualità che dà valore intrinseco all’articolo Articoli di qualità hanno maggiori possibilità di essere citati (valore intrinseco, indipendente da OA); la possibilità cresce quanto più sono accessibili a tutti Vantaggio perché gli articoli migliori e più citati hanno più probabilità di essere messi OA dagli autori o perché gli articoli OA hanno più probabilità di essere citati? Entrambi.. S. Harnad, blog, 26 May 2007OPEN ACCESS: vantaggi e qualità Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  15. 15. OPEN ACCESS: i diritti dell’autore Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  16. 16.  La legge italiana sul diritto d’autore (L. 633/1941) prevede all’art. 19: ”I diritti esclusivi previsti dagli articoli precedenti sono fra loro indipendenti. L’esercizio di uno di essi non esclude l’esercizio esclusivo di ciascuno degli altri diritti.” Gli autori possono contrattare con gli editori. Non è necessario cedere tutti i diritti. I diritti non ceduti in esclusiva possono essere oggetto di cessione ad altri soggetti.OPEN ACCESS: i diritti dell’autore Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  17. 17.  Nelle riviste e negli archivi, il diritto di proprietà intellettuale è garantito da licenze Creative Commons (con Add-in per Office): principio “alcuni diritti riservati”, armonizzate con i diritti nazionali, con attribuzione-non commerciale-no derivate-condividi allo stesso modo Si possono sottoporre agli Editori degli Addenda specifici che integrano i contratti (http://scholars.sciencecommons.org/) Negli archivi, si può depositare solo materiale che non viola i contratti firmati con gli editori Progetto SHERPA-RoMEO (http://www.sherpa.ac.uk/romeo/): politiche di copyright di 1049 editori internazionali, fra cui 383 (ca. 38%) negano ogni permesso di archiviazione. [al 19 dicembre 2011]OPEN ACCESS: i diritti dell’autore Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  18. 18. Editori italiani con politiche di pubblicazione in OA su SHERPA/RoMEO [al 19 dicembre 2011]OPEN ACCESS: i diritti dell’autore Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  19. 19. Green roadOPEN ACCESS: @ UniCas Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  20. 20. OPEN ACCESS: @ UniCas Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  21. 21. Gold roadOPEN ACCESS: @ UniCas Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  22. 22.  «L’auto-archiviazione ucciderà le riviste in abbonamento». I fisici auto-archiviano dal 1991 e non una rivista ha chiuso… «L’OA è un modo per evitare la peer review». Focus dell’OA (anche Green) sono gli articoli peer reviewed, l’obiettivo dell’OA è quello di rimuovere le barriere all’accesso, non il controllo della qualità *dei prodotti della ricerca+. « Ci possono essere riviste OA non di qualità»: ma quante riviste TA (Toll Access) non di qualità ci sono? «L’OA mira a punire gli editori». Finalità dell’OA è costruttiva: offrire accesso alla conoscenza. La nascita dei pc negli anni ‘80 ha sicuramente creato problemi ai produttori di macchine da scrivere, ma non per questo si è detto che l’obiettivo dei produttori di pc era quello di danneggiare i produttori di macchine da scrivere. [P.Suber, SOAN April 2009 - http://www.earlham.edu/~peters/fos/newsletter/04-02-09.htm#fieldguide] [verificato il 19 dicembre 2011]OPEN ACCESS: alcuni falsi miti Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli studi di Cassino.
  23. 23. Ringraziamenti a: Alla collega Elena Giglia dell’Università degli Studi di Torino Alle colleghe e ai colleghi del Centro Servizi Bibliotecari dell’Università degli Studi di Cassino vincenzo.daguanno@eco.unicas.it Buon proseguimento... Vincenzo DAguanno, Bibliotecario - CSB Area Giuridico-Economica, Università degli Studi di Cassino.

×