La guerra fredda

4,495 views

Published on

il mondo in due blocchi

Published in: News & Politics
1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Le posso assicurare che da bambino, in Africa, ho vissuto la cosidetta 'guerra fredda' come un vero e proprio terrore senza fine! Mi ricordo tutt'ora, con terrore, le caccia bombardieri che ci irroravano un giorno si e un giorno con il terribile napal! 'L'inferno che scende dal cielo sulla terra ed i suoi abitanti! Cosi incandescente che la luce solare spariva! Mi ricordo i carri armati che ci stavano a dosso per decine di chilometri mentre scappavamo disperatamente a piedi nudi nella boscaglia xerofila! Mi ricordo i missili ed artiglieria pesante che bruciavano e distrugevano tutto! Quante mamme e bambini non ce l'hanno fatto mentre provavano a scappare verso una salvezza che non c'e' stata per loro? Mi ricordo che uscivamo di notte dal villagio per ripararsi nella lontana boscaglia dai pobardieri che immancabilmente alle 6 di mattina comminciaranbo a pobardarci indiscriminatamente! E, mi ricordo, quante volte siamo rientrati alla sera nel villagio per 'rifornirsi' - inquanto non si puo cucinare di giono perche' i bombardieri amano i segnali di fumo - solo per non trovare piu' la propria casa che e' stata bruciate da una napal o missile! Quanto brutti ricordi! Quante cose orribili! Questo era la 'guerra fredda' in Africa...mentre, stranamente, si dice che ad Europa ha dato una pace duratura ed stabilita' geopolitica (quindi progresso?). Naturalmente non mi dispiace che Europa Est ed Ovest hanno vissuto in relativa tranquilita/....ma mi chiedo...perche' tutta quella violenza doveva essere esportata in Africa? Grazie.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
4,495
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
241
Actions
Shares
0
Downloads
62
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La guerra fredda

  1. 1. La divisione del mondo in blocchi
  2. 2. <ul><li>Luglio 1944 </li></ul><ul><li>a Bretton Woods nasce il </li></ul><ul><li>Fondo Monetario Internazionale. </li></ul><ul><li>Febbraio 1945 </li></ul><ul><li>Conferenza di Yalta. </li></ul><ul><li>Luglio 1945 </li></ul><ul><li>Conferenza di Potsdam. </li></ul><ul><li>aprile-giugno 1945 </li></ul><ul><li>Conferenza di San </li></ul><ul><li>Francisco. </li></ul><ul><li>24 ottobre 1945 </li></ul><ul><li>Carta delle Nazioni Unite. </li></ul>
  3. 3. <ul><li>L’ONU </li></ul><ul><li>L’ONU si ispira a principi </li></ul><ul><li>di democrazia, </li></ul><ul><li>universalità, uguaglianza. </li></ul><ul><li>Il Consiglio di Sicurezza </li></ul><ul><li>in caso di crisi </li></ul><ul><li>internazionale ha il </li></ul><ul><li>potere di prendere </li></ul><ul><li>decisioni vincolanti per gli </li></ul><ul><li>altri Stati. </li></ul><ul><li>Il consiglio di sicurezza è </li></ul><ul><li>formato da 15 membri: le </li></ul><ul><li>5 potenze vincitrici </li></ul><ul><li>(Usa,Russia, Francia, Gran </li></ul><ul><li>Bretagna e Cina) e 10 </li></ul><ul><li>membri eletti a turno. </li></ul>
  4. 4. <ul><li>Dopo la Seconda Guerra Mondiale l’equilibrio del </li></ul><ul><li>terrore e di conflittualità prende il nome di “Guerra </li></ul><ul><li>Fredda” (W. Lippmann). </li></ul><ul><li>Nasce il bipolarismo Usa/Urss: due superpotenze </li></ul><ul><li>che sono entrambe entità continentali </li></ul><ul><li>multietniche. </li></ul><ul><li>Il modello americano si contrappone al modello sovietico </li></ul>
  5. 5. <ul><li>Dalla guerra l’URSS era </li></ul><ul><li>uscita: </li></ul><ul><li>Con una notevole </li></ul><ul><li>potenza militare. </li></ul><ul><li>Con profonde ferite sul </li></ul><ul><li>piano socio-economico. </li></ul><ul><li>Con la produttività indebolita </li></ul><ul><li>Dalla guerra gli USA erano </li></ul><ul><li>usciti: </li></ul><ul><li>Con un numero limitato </li></ul><ul><li>di perdite e soltanto </li></ul><ul><li>militari. </li></ul><ul><li>Con una condizione </li></ul><ul><li>economica florida. </li></ul><ul><li>Con crediti enormi nei </li></ul><ul><li>confronti di molti Paesi europei </li></ul>
  6. 6. <ul><li>URSS: </li></ul><ul><li>Mito della rivoluzione. </li></ul><ul><li>Modello collettivistico. </li></ul><ul><li>Potere centralizzato. </li></ul><ul><li>Etica anti-individualista. </li></ul><ul><li>USA: </li></ul><ul><li>Carta Atlantica: Principio </li></ul><ul><li>dell’autodeterminazione </li></ul><ul><li>dei popoli. </li></ul><ul><li>Modello capitalistico. </li></ul><ul><li>Democrazia liberale e </li></ul><ul><li>pluralismo politico. </li></ul>
  7. 7. <ul><li>Nel maggio 1949 vengono unificate le 3 zone </li></ul><ul><li>occidentali e viene costituita </li></ul><ul><li>la Repubblica </li></ul><ul><li>Federale Tedesca con capitale Bonn. </li></ul><ul><li>Nella zona occupata dai sovietici </li></ul><ul><li>nasce la </li></ul><ul><li>Repubblica Democratica Tedesca </li></ul><ul><li>con capitale Pankow. </li></ul>
  8. 8. <ul><li>Nel 1949 a </li></ul><ul><li>Washington è </li></ul><ul><li>sottoscritto il </li></ul><ul><li>Patto Atlantico. </li></ul><ul><li>Nel 1955 è </li></ul><ul><li>sottoscritto il </li></ul><ul><li>Patto di Varsavia </li></ul>

×