2009 Trends Matrix: Etnonostalgia

339 views

Published on

Sono state identificate 9 main directions che stanno guidando i comportamenti di un consumatore che con sempre meno facilità mette mano al portafogli. Da queste si dipartono 14 Industry e Consumer Trends che, a loro volta, esplodono in oltre 70 sub-trend. Conoscerli consente di impostare una più efficace strategia di design, marketing e posizionamento.

Published in: Marketing
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
339
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2009 Trends Matrix: Etnonostalgia

  1. 1. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  2. 2. ETNO-NOSTALGIA È la fuga da un realtà che non piace, la ricerca di un’isola di riposo psicologico in un mondo sempre più incerto. Si carica di innumerevoli derive regressive. È l’anelare a un porto sicuro in una tempesta che oscura qualsiasi faro all’orizzonte. È il desiderio e il lusso di poter dire “sta andando tutto a rotoli ma faccio come se nulla fosse”. L’escapism identifica diverse mete ideali di obnubilamento. La fuga può essere nella tradizione. Oggi che (un po’ troppo superficialmente) si parla di crisi della globalizzazione i nuovi creativi vanno alla riscoperta del loro background storico. E l’effetto-radici – raccontato in Etno-nostalgia (1 sub-trend) – germoglia tenace accanto ai bastioni del turbocapitalismo. Ma come proporre valori autoctoni senza rischiare lo scontato o l’effetto pro-loco? ESCAPISM macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  3. 3. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  4. 4. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE La designer-ricamatrice Charlene Mullen trova ispirazione nei luoghi e nelle epoche più diversi: dai decori degli abiti del periodo vittoriano ai tatuaggi dei carcerati. Il risultato sono disegni imperfetti e tratteggiati, non filtrati dalla tecnologia o dal computer. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  5. 5. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Flocks è un progetto ideato dall’olandese Christien Meindertsma. Christien utilizza la lana di pecore provenienti dal Kyrgyzstan (e dei ferri da maglia fuori misura) per realizzare enormi tappeti di lana merino (per farne uno servono 18 diverse pecore) e pouf colorati. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  6. 6. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Carla Fernandez, vincitrice del premio internazionale del British Council per i giovani innovatori nel mondo della moda, ha fondato il marchio equosolidale Taller Flora, che disegna e produce abbigliamento reinterpretando la cultura messicana. La Fernandez viaggia per tutto il Messico per incontrare le comunità indigene specializzate nella tessitura manuale, in modo da attingere a tessuti, colori e stili autoctoni. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  7. 7. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Sono mutuati dall’arte islamica le decorazioni per le tavole da surf della collezione Inshalla dell’australiano Phillip George. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  8. 8. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Il designer olandese Pieke Bergmans è stato invitato da AlSabah Art & Design Collection a sviluppare una nuova versione della sua fortunata serie Design Virus. Le bolle di vetro fuso vengono “colate” su mobili della tradizione mediorientale. La serie è stata presentata alla mostra ALEF in occasione di Design Miami. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  9. 9. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Bavaria è l’ultima collezione di Studio Job, presentata lo scorso dicembre a Design Miami. Si ispira all’arredamento bavarese del 17mo e 18mo secolo. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  10. 10. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Sempre a Design Miami Houda Baroudi e Maria Hibri (Bokja) hanno presentato una linea di mobili che combinano le moderne forme occidentali (ad esempio il Vladimir Kagan sofa e la Eames Lounge Chair) con i tradizionali tessuti orientali. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  11. 11. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Chiara Enrico, creatrice del marchio di carte da parati Misha, progetta scenografie domestiche unendo due strati di carta di riso con la seta. I wallpaper di Misha sono colorati e realizzati a mano in Cina da artigiani-pittori locali, riprendendo le lavorazioni tradizionali. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  12. 12. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Amy Helfand si ispira, per il design dei suoi tappeti, alle avventure americane degli esploratori ottocenteschi Meriwether Lewis e William Clark. I tappeti sono annodati a mano in Tibet, con licenza RugMark che certifica il rispetto dell'ambiente e il non sfruttamento di manodopera minorile. La sua nuova collezione Heading West è stata premiata all'International Contemporary Furniture Fair (ICFF) 2008. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  13. 13. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Nato in Africa e residente a Tokyo, il designer Serge Mounage combina i tessuti africani al design dei tradizionali kimono giapponesi nella sua collezione Wafrica. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  14. 14. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Il duo creativo Doshi Levien (Nipa Doshi e Jonathan Levien, colleghi e coniugi) con base a Londra, combina la preziosità dell’artigianato indiano all’approccio razionale tipico dell’industrial design occidentale. Doshi Leiven ha raggiunto la visibilità un anno fa grazie alla serie Charpoy per Moroso, una rivisitazione global dei classici daybed indiani. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  15. 15. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE In Giappone un numero crescente di designer sta ritornando alle tecniche tradizionali. Il marchio Matou di Hiroyuki Horihata e Makiko Sekiguchi è uno dei tanti giovani brand che celebrano l’artigiano autoctono. Per la loro collezione estiva 2009 hanno utilizzato una tecnica di tintura, la tsuji ga hana, vecchia di 600 anni. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  16. 16. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE E il ritorno alle tradizioni giapponesi è simboleggiato anche dal crescente interesse per la professione di geisha. Per la prima volta in mezzo secolo il numero di iscritte alle case-scuole per maiko a Kyoto ha superato quota 100. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab
  17. 17. ALLE RADICI DELLA TRADIZIONE Foodzie è un sito di shopping online dedicato al food che permette al consumatore di scoprire e sperimentare i prodotti di piccole aziende e coltivatori artigiani di tutto il mondo. ESCAPISM / ETNO-NOSTALGIA macro trends © Valentina Durante / District Vision Lab

×