Introduzione al computer e a Internet

2,464 views

Published on

Lezioni introduttive all'uso del computer e di Internet
Usato nella palestra Garbatella di Informatici senza Frontiere nel progetto Navigare Insieme
Licenza Creative Commons BY-NC-SA

Published in: Technology
0 Comments
5 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,464
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
25
Actions
Shares
0
Downloads
79
Comments
0
Likes
5
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Introduzione al computer e a Internet

  1. 1. Palestra “Navigare Insieme” - Garbatella Introduzione al Computer e a Internet Carlo Vaccari vaccaricarlo@gmail.com 1
  2. 2. Il progetto Navigare InsiemeProgetto di TelecomItalia per promuoverel’uso delle nuove tecnologie tra gli over 60:1 - Lezioni tenute dai ragazzi delle scuole mediesuperiori2 - Palestre dove esercitarsi su computer collegati aInternethttp://navigareinsieme.telecomitalia.it/il-progetto 2
  3. 3. Informatici senza frontiere Informatici Senza Frontiere: realizziamo progetti in Italia e nei paesi in via di sviluppo contro il digital divide - formazione informatica - applicazione della tecnologia a realtà come ospedali, carceri, case di accoglienza e scuole - ICT come modo per migliorare la qualità della vita ISF gestisce “palestre” a Venezia, Milano, Torino, Parma, Roma e Napoli 3
  4. 4. palestra di Garbatella La palestra è aperta nei seguenti orari: Lunedì 16:00 – 18:00 Martedì 8:30 – 10:30 Giovedì 8:30 – 10:30 con volontari a disposizione per esercitarsi Cinque computer nel Centro Anziani Garbatella Possibilità di portare i propri PC (portatili, tablet) Rete WiFi anche della Provincia (per uso anche fuori orario palestra) 4
  5. 5. palestra di Garbatella Da oggi: incontri introduttivi (45) sui seguenti argomenti: - 9 ottobre: computer e Internet - una introduzione - 16 ottobre: usare i siti di INPS, Comune, Polizia, Banche - 23 ottobre: Skype - telefonare senza pagare Seguiranno: Comunicare con la Posta Elettronica Come trovare tutto con i Motori di ricerca Trovare gli amici e comunicare su Facebook Trovare Vacanze, prenotare viaggi (treni e aerei) Pagamenti elettronici e le Aste online (Ebay) Fotografie: gestirle in rete su Facebook e su Picasa Altri argomenti?? 5
  6. 6. Che cos’è un Computer?E’ il dispositivo elettronico progettato per ricevere dati, elaborarli e visualizzare i risultati dell’elaborazioneComputer = Elaboratore Elettronico Digitale Elaboratore: macchina in grado di immagazzinare ed Elaboratore elaborare dati in base ad una serie di istruzioni (programma) Elettronico: il computer utilizza componenti Elettronico elettroniche Digitale: il computer elabora e memorizza segnali Digitale digitali basati sulle cifre binarie (bit: 0 e 1) 6
  7. 7. Segnali analogici e digitali 7
  8. 8. Sistema decimale e binario 8
  9. 9. Hardware e SoftwareHardware: la parte fisica di unHardware computer: tutte quelle parti magnetiche, ottiche, meccaniche ed elettroniche che ne consentono il funzionamentoSoftware: insieme deiSoftware programmi (istruzioni) che consentono allhardware di svolgere i propri compiti 9
  10. 10. Tipi di computer - MainframeI primi calcolatori erano molto grandi, specializzati, veloci, e con funzione di controllo di molte perifericheLa funzione dei Mainframe è simile ai Server di oggi 10
  11. 11. Tipi di computer – Personal ComputerE’ un computer autosufficiente e monoutenteE’ Personal: non destinato a specifici compiti, Personal ma principalmente per un utilizzo produttivo e personale 11
  12. 12. Tipi di Computer – PortatiliComputer Portatile (Notebook, Laptop)Netbook, Tablet PC, UltraMobile PC 12
  13. 13. Tipi di Computer – Altri tipiSmartPhone (Blackberry, IPhone)E-book reader (Kindle)Tablet (IPad) 13
  14. 14. Perché oggi i computer sono dovunque Miniaturizzazione e riduzione di prezzo dei componenti elettronici Maggior facilità di utilizzo: interfacce-utente grafiche Diffusione di Internet e del Web 14
  15. 15. I componenti di un PCAll’interno della scatola (case) : Unità centrale di elaborazione (CPU): la componente chiave di un sistema, quella che interpreta ed esegue le istruzioni dei programmi La memoria centrale: la memoria di lavoro (RAM) La memoria di massa: il disco fisso (Hard Disk) Elettronica di supporto (chip, ROM, BIOS, Clock) Le porte di connessione con l’esternoAll’esterno della scatola (case): Strumenti per l’inserimento (Input) di dati e comandi nel computer (tastiera, mouse, touchscreen) Strumenti per il trasferimento dei risultati (Output) dal computer verso l’utente (video, stampante, altoparlanti) 15
  16. 16. L’interno di un case 16
  17. 17. I dispositivi di InputTastiera: Tasti alfanumerici, tasti simboli e tasti funzione. Tastierino numerico, tasti di direzione. Tasti speciali: Invio, Backspace, Canc, Ins, Alt, Ctrl, Shift (Maiusc), Tab.Mouse: Tipi: normale o ottico, con o senza cavo di collegamento. Uso del mouse. Tasto sinistro: click e doppio click. Tasto destro (menù contestuale). Rotellina autoscroll. Altri dispositivi di puntamento: trackball, touchpadAltre periferiche di input: scanner, webcam, microfono, joystick, lettori di codice a barre, stilo per smartphones 17
  18. 18. I dispositivi di OutputMonitor: output “principale” per l’interfaccia utente.Monitor Dimensione: diagonale espressa in pollici. La dimensione più comune è 17” (1” = 2,54 cm) Risoluzione di un monitor: numero di pixel (punto). La risoluzione più comune attualmente è 1024x768 pixel Tipi di monitor: CRT, LCD, LEDStampante: per stampare testo e immagini, in bianco/nero eStampante a colori. Risoluzione: densità dei punti utilizzati, misurata in DPI (dot per inch, punti per pollice) Velocità di stampa: misurata in pagine al minuto (ppm) Tipi più diffusi: getto di inchiostro, laserAltri dispositivi di output: plotter, cuffie e altoparlanti. 18
  19. 19. La memorizzazione dei dati - 1 Il computer usa il segnale digitale: tutti i dati sono rappresentati dalle cifre “0” e “1” L’unità elementare dell’informazione è il BIT (Binary digIT), che può assumere i 2 stati: 0 o 1 (spento/acceso)Il raggruppamento di 8 bit è chiamato Byte. Il Byte è per Byte convenzione lunità di misura della quantità di dati. Multipli del Byte: 1 Kilobyte (Kbyte o KB) = 210 Byte = 1.024 Byte 1 Megabyte (Mbyte o MB) = 210 Kbyte = 1.048.576 Byte 1 Gigabyte (Gbyte o GB) = 210 Mbyte = 1.073.741.824 Byte 1 Terabyte (Tbyte o TB) = 210 Gbyte = 1.099.511.627.776 Byte 19
  20. 20. Le prestazioni di un computerDipendono da molti fattori: Frequenza di clock: orologio interno della CPU (MegaHertz, GigaHertz). Comparabili solo tra “famiglie” di processori simili. Architettura interna : velocità del BUS della Scheda Madre e altri parametri. Memoria RAM disponibile (swap..). Velocità di accesso e capacità dei dischi. Velocità della scheda video. 20
  21. 21. Cosa è il Software (SW)E’ la componente logica del computerInsieme di istruzioni che, elaborando dati, risolve un determinato problema.Tipi di Software: Sistema operativo Software applicativo 21
  22. 22. I sistemi operativi e le loro interfacceutenteDOS (a riga di comando) 22
  23. 23. I sistemi operativi e le loro interfacceutenteWindows 23
  24. 24. I sistemi operativi e le loro interfacceutenteLinux (Gnome, KDE, Compiz) 24
  25. 25. La gestione dei FileFile: insieme di informazioni omogenee immagazzinateFile come un singolo elemento su una memoria (disco)Ad un file sono associati attributi come il nome, il tipo, la data di creazione o di ultima modifica, la dimensione.Ogni Sistema Operativo utilizza diverse organizzazioni di file, dette “File System” SystemLe cartelle (directory) sono contenitori logici di file, che possono contenere al proprio interno anche altre cartelle C:DocumentiRelazioniTesi.doc Radice Cartella Sotto-Cartella Nome del File Estensione 25
  26. 26. I software applicativi - 1I programmi per la produttività personale sono stati il principale fattore di successo e diffusione dei PC: Elaboratori di testi, per la composizione di testi anche molto elaborati (Word, Writer, Pages). Fogli Elettronici, per l’esecuzione di calcoli anche di notevole complessità (Excel, Calc, Numbers). Strumenti per la preparazione di Presentazioni (PowerPoint, Impress, KeyNote). Database per la gestione di dati personali (Access).I più diffusi: Microsoft Office, OpenOffice, LibreOffice, iWork 26
  27. 27. I software applicativi - 2I Browser: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Chrome. BrowserI Client di posta elettronica: Outlook (Express), Mozilla elettronica Thunderbird.Programmi per l’editoria (Desktop Publishing).Programmi per la progettazione e il disegno tecnico (CAD).Programmi gestionali per la contabilità delle aziende.I “Media Player”: riproduttori audio/video.Programmi di grafica per disegnare e manipolare fotografie, per comporre musica, per montare filmati, etc.Programmi per giocare. E tanti altri programmi... 27
  28. 28. Le reti informaticheFanno comunicare diversi (milioni di) computer.Rete di comunicazione: un sistema di computer, comunicazione telefoni o altri dispositivi autonomi ed interconnessi, in grado di comunicare gli uni con gli altri e di condividere applicazioni e/o dati. . 28
  29. 29. Cos’è la rete InternetE’ la più grande rete informatica mai esistitaNasce negli anni 60, è una rete di reti, basata su una famiglia di protocolli (TCP, IP, UDP, FTP, NNTP, HTTP) pubblici e openScopo della prima Internet: condivisione dati tra laboratori di ricerca (1969: primo collegamento tra due computer)I servizi più “antichi” di Internet: posta elettronica (email), trasmissione file e documenti (ftp), newsgroup (nntp), controllo remoto (telnet)I servizi più “moderni” di Internet: web, chat, voip, etc.Principali enti della Internet (ICANN, ISOC, IETF, IESG e W3C) gestiti da aziende, navigatori eletti e stati 29
  30. 30. Piccola storia di Internet1969: Nasce ARPANet che all’inizio collega 4 università americane con servizi di connessione remota (telnet) e scambio file. Nei primi anni è anche rete di backup alla rete militare USA.1971: Primo servizio di E-Mail.1972: Nascita del protocollo ftp, ARPANet collega 37 hosts (nodi)1982: ARPANet adotta il protocollo Tcp/Ip e “suggerisce” l’uso di Unix.1983: La parte “militare” di ARPANet si stacca e diventa “MilNet”.1984: ARPANet offre i primi servizi DNS, nasce NSFnet (56Kbps).1989: ARPANet chiude, l’Italia si collega a NSFnet. Si raggiungono 100.000 hosts.1990: Internet si inizia a diffondere in Europa.1992: Nasce il WWW al Cern di Ginevra, creata la “Internet society” (Isoc).1993: Nasce Mosaic, primo browser grafico.1995: I nodi non-USA al 50%, nuova dorsale a 155 Mbps, nasce Netscape1997: Si raggiunge il milione di hosts1999: La dorsale viene convertita a 2,5 Gbps, la dorsale europea a 1 Gb2004: Dorsali continentali oltre i 10 Gbps, nazionali oltre 2,5 Gbps2009: Circa 43 milioni di hosts per più di un miliardo di utenti della rete Internet2012: Superati i due miliardi di utenti (più di un miliardo in Asia!), Mobile! 30
  31. 31. Il World Wide Web (web)Nascita del Web: 1989, da Tim Berners-Lee del CERN di GinevraObiettivo: promuovere la collaborazione tra scienziati sfruttando la rete Internet.Gli standard del web: HTTP: protocollo di trasferimento di documenti ipertestuali in rete internet. HTML: formato dei documenti del web (tag language). URL: standard per l’assegnazione di un indirizzo univoco ad ogni documento web.1993: Andreesen dell’NCSA (Illinois) realizza Mosaic, il primo browser con visualizzazione grafica e a colori di foto, testo, immagini, etc. Da Mosaic nascerà poi Netscape, da Netscape nascerà Mozilla, poi Firefox. 31
  32. 32. Che cosa è il webE’ una rete distribuita di ipertesti.Gli ipertesti si differenziano dagli altri testi per la modalità di accesso alle informazioni: da ogni pagina posso accedere ad altre pagine con lordine che preferisco.Assenza di sequenza di pagine, possibilità di espansione di un concetto con un clickE’ una rete distribuita: gli ipertesti si trovano su molti calcolatori diversi, collegati attraverso InternetLe pagine web contengono ipertesti e molto altro ancora: immagini, video, musica, etc. 32
  33. 33. La navigazione sul webBrowser: è il sw applicativo per navigazione e visualizzazione dei documenti webSito Web: insieme dei documenti gestito da organizzazione (su uno o più computer). La Home Page: pagina di ingresso di un sito.La sintassi di un indirizzo URL: http://www.w3.org/TR/html401/intro /intro.html#h-2.1.3 Protocollo http è quello di base per web. Nome dominio (www.w3.org): è il nome assegnato a un computer permanentemente su Internet. Formato da 3 parti: www: world wide web w3: nome organizzazione/istituto/azienda org: tipologia organizzazione, dominio di primo livello. Domini: com (commerciali); edu (università e ricerca); gov (enti governativi); mil (militari); net (enti di rete telematica). Domini nazionali: it, uk, fr, jp. URI : è il percorso del file (/TR/html401/intro/intro.html), con nome file: intro.html Indicatore di frammento (#section3): nome di una parte del documento 33
  34. 34. Come funziona un sito Web? 34
  35. 35. Browser e uso del webNavigazione diretta, tramite URL e back&forward.Il download di pagina: interruzione e aggiornamento di paginaSegnalibri e cronologiaImpostazioni principali di un browser.Salvataggio/download/scarico di file in locale: pagine web e documenti PDF (Portable Document Format).Non solo visualizzazione: la compilazione e invio dei dati con i form 35
  36. 36. Esempio di pagina HTMLIndex.html Index.html<html> <html><head> Il Browser interpreta i tag <head><title>La mia prima pagina web</title> e formatta il documento di <title>La mia prima pagina web</title><body> conseguenza <body> <h1>Benvenuto!</h1> <h1>Benvenuto!</h1> <p style=“color:blue”> <p style=“color:blue”> questo è ililmio sito web questo è mio sito web </p> </p></body> </body></html> </html> 36
  37. 37. I motori di ricercaI motori di ricerca sono nati per consentire la ricerca di informazioni e dati su tutto il webQuesti sistemi ricercano, memorizzano e mantengono aggiornate le informazioni su “tutti” i siti web e le loro pagineSi accede ad un motore di ricerca come ad ogni altra pagina tramite il corrispondente indirizzo URL. Il servizio e’ gratuito.La pagina principale di un motore di ricerca presenta all’utente una form tramite la quale e’ possibile immettere query (interrogazioni) di ricerca 37
  38. 38. I motori di ricerca - 2L’esempio più semplice di query e’ una parola chiaveCome risposta ad una query, un motore di ricercarestituisce all’utente una lista di siti e pagine web in ordinedi “importanza”.Importanza dell’algoritmo di ricerca.I più utilizzati sono: Google, Yahoo, Live Search (oggirinominato Bing), WikipediaRicerche condizionali e avanzate, ricerca di immagini. 38
  39. 39. La Posta ElettronicaLa posta elettronica è del tutto simile alla posta convenzionale, il messaggio arriva a destinazione però dopo pochi secondi.Il servizio di posta elettronica viene erogato dal proprio ISP, oppure dall’organizzazione di cui si fa parte, oppure dal servizio di web-mail cui si è iscritti (hotmail, gmail, yahoo !, etc.).Importanza dell’indirizzo di posta elettronica. La sintassi di un indirizzo: Nome utente Nome di dominio msilipo@uniroma3.it Nome ISP o organizzazione Dominio di 1° livello 39
  40. 40. Gli elementi di un messaggio e-mailOgni messaggio comprende alcune informazioni generali (header), il testo del messaggio (corpo) e eventuali allegati.Nella header: To (A): indirizzo di uno o più destinatari (separati da “,”). From (Da): indirizzo del mittente (non si deve specificare). Cc: indirizzo dei destinatari a cui si invia per conoscenza. In Cc inglese: Carbon Copy. Bcc (Ccn): gli altri destinatari non sanno che riceve il messaggio. Dall’inglese Blind Carbon Copy Subject (Oggetto): argomento in sintesi del messaggioCorpo del messaggio: il testo, con o senza formattazione.E’ possibile, ma sconsigliato, usare il formato HTMLAllegati (attachments): file di qualunque tipo allegati al (attachments) messaggio. Attenzione agli eseguibili!!! Attenzione anche a inviare allegati di dimensioni troppo grandi. 40
  41. 41. I virus dei computerI virus sono programmi che contengono istruzioni potenzialmente dannose per l’utente. I principali tipi di virus: Virus veri e propri: si attivano al momento dell’esecuzione del programma stesso. Possono replicarsi e provocare danni. Worm (vermi): programmi che sfruttano la rete per infettare altri computer. Si propagano via mail e via web. Trojan (cavalli di troia): programmi che fanno cose diverse dal previsto o che aprono porte al “nemico”.Dove si trovano: Programmi infetti, anche diffusi come allegati di messaggi di posta elettronica o scaricabili da siti web creati “ad arte”. Documenti infetti (MacroVirus) o “maligni”. MacroVirus Messaggi di posta elettronica “indesiderati” (spamming): tentativi di truffa, le “bufale” (hoax), il ‘phishing’. Proteggersi con Programmi Antivirus. Aggiornamenti di Antivirus Antivirus e di Windows. Sistemi difensivi che limitano l’accesso (es. Firewall) Firewall Buon senso: non aprire allegati di posta se non si è sicuri di quello che contengono, non scaricare software da siti poco sicuri. 41
  42. 42. Le applicazioni del web 2.0Forum: gruppi di discussione relativi a specifici argomentiBlog (web-log): il diario che ognuno può pubblicare con pensieri, opinioni, considerazioni, corredato da immagini o video. Es.: WordPress, Splinder, BlogSpot.L’enciclopedia multilingue collaborativa: Wikipedia, basata Wikipedia sulla tecnologia wiki e alimentata con voci create e discusse dagli utenti. Enciclopedie e dizionari on-line.Condivisione di contenuti: foto, video - Flickr, Youtube. contenutiSocial Network. Non solo Facebook: LinkedIn, MySpace.. Facebook 42
  43. 43. Il galateo della rete: netiquetteLeggere sempre le FAQ Non inviare messaggi di (Frequently Asked massa se non Questions) prima di strettamente necessari. inviare nuove domande. Non diffondere spam oScrivere messaggi sintetici. catene di Sant’Antonio.Non urlare (COSI’). In un messaggio di posta,Non “quotare” troppo usa sempre un oggetto chiaro e specifico.Non litigare in “pubblico”. Mantieni l’oggetto neiNon pubblicare cose private messaggi di “reply”. altrui senza permesso. Firma sempre i messaggi. Non inviare allegati troppo grandi. 43

×