Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Guida comitato genitori

6,127 views

Published on

  • Be the first to comment

Guida comitato genitori

  1. 1. Gli Organismi di Partecipazione nella scuola Il Comitato Genitori Guida per i rappresentanti Aggiornata con Approfondimenti per la risoluzione di questioni pratiche A cura di Cinzia Olivieri in collaborazione con Genitori in Movimento
  2. 2. Indice <ul><li>Cos’è un comitato genitori? </li></ul><ul><li>Il Comitato Genitori è un organo collegiale? </li></ul><ul><li>Come si costituisce ? </li></ul><ul><li>Come favorirne la costituzione ? </li></ul><ul><li>È obbligatorio avere un regolamento o uno statuto per il funzionamento ? </li></ul><ul><li>Per costituire il Comitato Genitori è necessario l'accordo di tutti i rappresentanti ? </li></ul><ul><li>La sua costituzione va approvata dal Consiglio di Circolo o di Istituto ? </li></ul><ul><li>Quando l’istituto è distribuito su diversi plessi come deve essere organizzato il Comitato Genitori ? </li></ul><ul><li>Perché costituire un comitato? </li></ul><ul><li>- Questioni pratiche </li></ul><ul><li>- Può un genitore che fa parte del Consiglio d'Istituto far parte anche del Comitato Genitori? </li></ul><ul><li>- Possono partecipare al comitato anche genitori non eletti? </li></ul><ul><li>- Sono rappresentante di classe, consigliere e membro del Comitato dei Genitori. Devo dimettermi da una delle cariche? </li></ul>
  3. 3. Cos’è un comitato genitori? <ul><li>L’art. 15 comma 2 del D.L.vo 297/94 afferma: “ I rappresentanti dei genitori nei consigli di intersezione, di interclasse o di classe possono esprimere un comitato dei genitori del circolo o dell'istituto” . Il Comitato Genitori quindi </li></ul><ul><li>“ può” essere costituito , cioè la sua esistenza dipende dalla volontà dei genitori </li></ul><ul><li>dai rappresentanti dei genitori nei consigli di intersezione, di interclasse o di classe </li></ul><ul><li>Dunque il comitato è un organismo costituito da quei rappresentanti che decidono di incontrarsi per scambiare informazioni, formulare proposte, coordinare e condividere iniziative. </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  4. 4. Il Comitato Genitori è un organo collegiale? <ul><li>È un organismo di partecipazione espresso dall’assemblea. Entrambi sono opportunità che le norme riconoscono ai genitori per organizzarsi e comunicare … se vogliono. </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  5. 5. Come si costituisce? <ul><li>Poiché la sua costituzione è prevista all’interno dell’art. 15 del D.L.vo 297/94 che disciplina le assemblee dei genitori si desume che vada costituito in questa sede e non alla sola presenza dei rappresentanti. </li></ul><ul><li>Il Telex 29 marzo 1979, prot . n. 498 ha infatti specificato che: “ L'assemblea può decidere di volta in volta, o per determinate materie in via permanente, quali funzioni rappresentative assegnare al comitato predetto “ </li></ul><ul><li>La Nota 11 ottobre 1978, prot . n. 3138 ha precisato che per la sua costituzione non è prescritta “ l'osservanza di particolari formalità ” ma spetta “ ai genitori eletti consiglieri di classe e d'interclasse decidere se e come costituire il comitato genitori ” </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  6. 6. Come favorirne la costituzione? <ul><li>I regolamenti di istituto dovrebbero prevedere espressamente che ogni anno, successivamente alla elezione dei rappresentanti, il Dirigente indica l’assemblea dei genitori per la sua costituzione </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  7. 7. È obbligatorio avere un regolamento o uno statuto per il funzionamento? <ul><li>No. Tuttavia è una buona prassi darsi delle regole. </li></ul><ul><li>L’art. 15 prevede l’adozione di un regolamento, consegnato in visione al consiglio di circolo o di istituto, solo per l’assemblea dei genitori. Per analogia possiamo ritenerlo opportuno anche per il comitato. </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  8. 8. Per costituire il Comitato Genitori è necessario l'accordo di tutti i rappresentanti? <ul><li>L’ art. 15 comma 2 del D.L.vo 297/94  indica genericamente “i rappresentanti” e non richiede debbano essere tutti né detta alcuna disciplina per la sua costituzione e funzionamento </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  9. 9. La sua costituzione va approvata dal Consiglio di Circolo o di Istituto? <ul><li>  Non è previsto. Solo per l’assemblea è disposto che debba “darsi un regolamento per il proprio funzionamento che viene inviato in visione ( e non per l’approvazione) al consiglio di circolo o di istituto ”. Per analogia possiamo estendere la norma al comitato. Sui comitati dispongono la Nota 11 ottobre 1978, prot . n. 3138 ,  il Telex 6 aprile 1978, prot . n. 786 , il Telex 29 marzo 1979, prot . n. 498    che specificano la mancanza di particolari formaità per la sua costituzione nonché la possiblità di aprirlo anche ai non eletti nonché la Circolare Ministeriale 19 settembre 1984, n. 274 che invita i Dirigenti a favorirli </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  10. 10. Quando l’istituto è distribuito su diversi plessi come deve essere organizzato il Comitato Genitori? <ul><li>Il comitato è unico per l’intero istituto, tuttavia è consigliabile per manifestare ed affrontare esigenze specifiche che vi partecipino rappresentanti di ogni plesso. </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  11. 11. Perché costituire un comitato? <ul><li>Per migliorare l’informazione, agire insieme, favorire la comunicazione tra organi collegiali e genitori, proporre progetti ed iniziative. Infatti il dpr 275/99 all’art. 3 prevede che il POF è predisposto “ con la partecipazione di tutte le sue componenti ” e “ tenuto conto delle proposte e dei pareri formulati dagli organismi e dalle associazioni anche di fatto dei genitori ” </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  12. 12. Approfondimenti per la risoluzione di questioni pratiche <ul><li>(Art. 16 OM 215/91 Art. 15 comma 2 del D.L.vo 297/94 ) </li></ul><ul><li>Può un genitore che fa parte del Consiglio d'Istituto far parte anche del Comitato Genitori? </li></ul><ul><li>Non vi sono incompatibilità. </li></ul><ul><li>Possono partecipare al comitato anche genitori non eletti? </li></ul><ul><li>Sebbene la norma faccia riferimento ai soli rappresentanti il Telex 29 marzo 1979, prot . n. 498 ha precisato che: “In assenza di specifica previsione legislativa, nulla impedisce che nel predetto comitato possano far parte anche genitori di circolo o istituto non eletti consiglieri di interclasse o di classe ”. </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul>
  13. 13. Approfondimenti per la risoluzione di questioni pratiche <ul><li>(Art. 16 OM 215/91 ) </li></ul><ul><li>Sono rappresentante di classe, consigliere e membro del Comitato dei Genitori. Devo dimettermi da una delle cariche? </li></ul><ul><li>Non vi sono incompatibilità, dunque non occorre dimettersi. </li></ul><ul><li>Nel consiglio di classe l’incompatibilità riguarda una sola ipotesi relativa ai docenti “I docenti in ogni caso devono rinunciare all'eventuale carica elettiva, ottenuta come appartenenti alla componente genitori, in seno ai consigli di interclasse e di classe e ai consigli di intersezione ”. </li></ul><ul><li>Torna all’indice </li></ul><ul><li>  </li></ul>
  14. 14. Il Comitato Genitori <ul><li>Grazie per l’attenzione </li></ul><ul><li>Cinzia Olivieri cinzia _ olivieri @ yahoo . it </li></ul><ul><li>Sportello Genitori Studenti e Scuola </li></ul><ul><li>http://www.edscuola.it/archivio/famiglie/famsportello.html </li></ul>

×