Successfully reported this slideshow.
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀAVVISO  PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DISTUDIOSI LAUREATI CON DIS...
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀI predetti soggetti dovranno essere inseriti, al momento della domanda, in percorsiuff...
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ       •     la dicitura: “AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI             CONTRIBUT...
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ                                       Articolo 5                      Procedura e Com...
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ      -   da 85%      a 90%           punti 15      -   da 82%      a 84 %          pu...
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ                                        Articolo 7               Ammontare del finanzi...
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ                                     Articolo 10                                 Altre...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI STUDIOSI LAUREATI CON DISABILITÀ - ANNO 2011

411 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI STUDIOSI LAUREATI CON DISABILITÀ - ANNO 2011

  1. 1. DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀAVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DISTUDIOSI LAUREATI CON DISABILITÀ - ANNO 2011 Articolo 1 Ambito programmatico e finalitàL’articolo 19, comma 3, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223 smi ha istituito il“Fondo per le politiche relative ai diritti e le Pari Opportunità”. Con decretoministeriale del 12 maggio 2009 il Ministro per le Pari Opportunità ha attribuito lerisorse del Fondo a diverse finalità, individuando tra l’altro le politiche a favore deidiritti delle persone e delle pari opportunità per tutti (art.1, lettera d).È in tale contesto che il Dipartimento per le Pari Opportunità promuove e sostiene,anche per l’anno in corso, interventi rivolti all’affermazione delle pari opportunità per lepersone disabili, in linea con i principi sanciti dalla Legge n. 18 del 3 marzo 2009“ratifica ed esecuzione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle personecon disabilità”.Pertanto il Dipartimento mediante Avviso pubblico a carattere sperimentale intendeacquisire e selezionare candidature da parte di studiosi laureati con disabilità, inseriti inpercorsi di ricerca ufficiali, ai quali verranno assegnati contributi a titolo di rimborsospese sostenute per l’acquisizione di attrezzature specialistiche, materiale didatticodifferenziato, strumentazione idonea a superare le difficoltà connesse allo stato didisabilità e/o servizi. Per il presente Avviso sono destinati Euro 350.000,00.(trecentocinquantamila/00). Articolo 2 Requisiti richiesti per la partecipazioneI contributi sono destinati a studiosi laureati con un grado di disabilità, riconosciutadalle Commissioni di cui all’ art. 4 della L. 104/92 s.m.i., non inferiore al 75% .I sordomuti ed i ciechi assoluti, in quanto persone disabili non percentualizzate sonoequiparati agli invalidi civili con percentuale rispettivamente dell’80% e del 100% .Le persone con disabilità psichica e/o intellettiva, qualora detta disabilità non emergacon chiarezza nel certificato dovranno in aggiunta produrre idonea documentazioneequivalente (chiarificatrice a supporto) rilasciata da strutture pubbliche secondo laclassificazione DSM. 1
  2. 2. DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀI predetti soggetti dovranno essere inseriti, al momento della domanda, in percorsiufficiali di ricerca presso Università, il CNR o altri enti pubblici di ricerca oppureessere docenti di ruolo delle strutture suindicate. Articolo 3 Condizioni economicheLe condizioni economiche dello studioso saranno accertate mediante la produzione dicopia del modello ISEE 2011 relativo al reddito 2010. Articolo 4 Modalità e termini di presentazione della domandaI soggetti partecipanti alla selezione dovranno presentare la documentazione richiestadal presente Avviso in plico chiuso secondo le modalità di seguito specificate.Il plico dovrà essere spedito tramite raccomandata con avviso di ricevimento e dovràpervenire improrogabilmente entro il 14 ottobre 2011, oppure recapitato a mano neigiorni 13 e 14 ottobre dalle ore 9 alle 12 al seguente indirizzo:Dipartimento per le Pari OpportunitàLargo Chigi n. 19,00187 - RomaIV Piano, Stanza n. 4099.Non saranno prese in considerazione le candidature pervenute oltre il termine previsto.La data di presentazione è comprovata dal timbro apposto dalla Presidenza delConsiglio dei Ministri, non farà fede pertanto il timbro di spedizione ma la data e l’oradi ricevimento da parte dell’Amministrazione procedente.L’invio del plico è a totale ed esclusivo rischio del mittente, restando esclusaqualsivoglia responsabilità del Dipartimento ove per disguidi postali o di altra natura ilplico non pervenga all’indirizzo di destinazione oppure non sia spedito secondo lemodalità indicate dal presente Avviso.Tutta la documentazione dovrà pervenire in busta chiusa, sigillata e controfirmata suilembi di chiusura, recante allesterno: • intestazione del mittente; • intestazione dellAmministrazione procedente: Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità – Stanza 4099 - Largo Chigi n. 19, 00187 Roma; 2
  3. 3. DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ • la dicitura: “AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI STUDIOSI LAUREATI CON DISABILITA - ANNO 2011” NON APRIRE;Alla domanda di partecipazione (All. A) dovranno essere allegati, pena l’esclusione, iseguenti documenti :a. copia del certificato rilasciato dalle Commissioni di cui all’ art. 4 della L. 104/92 attestante lo stato di disabilità;b. eventuale ulteriore certificazione idonea a comprovare la disabilità psichica /o intellettiva (DSM) ;c. certificato o dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 che attesti l’inserimento in un percorso ufficiale di ricerca presso Università, CNR o altri enti pubblici di ricerca o attestante lo status di ricercatore o docente di ruolo universitario o di ente pubblico di ricerca;d. dichiarazione dalla quale si attesti che l’ausilio e/o i servizi per il quale è richiesto il contributo non abbia ottenuto altra contribuzione o sussidio a carico di enti pubblici o privati;e. modello I.S.E.E. del 2011 relativo all’anno 2010;f. fotocopia di un documento di identità in corso di validità;g. un progetto/preventivo di acquisto di attrezzature specialistiche, materiale didattico differenziato e strumentazione e/o servizi utili al superamento delle difficoltà connesse allo stato di disabilità;h. descrizione del progetto di ricerca per il quale è richiesto il contributo (max 3 cartelle);i. relazione sul rapporto tra la disabilità, il progetto/preventivo di cui si chiede il finanziamento (vedi punto g.) e le modalità di espletamento della ricerca/studio, in termini di efficace superamento delle difficoltà descritte dallo studioso (max 3 cartelle).Verranno escluse le domande che non rispetteranno in tutto o in parte le predettemodalità e i termini di trasmissione.Il Dipartimento assegnerà a ciascuna domanda pervenuta un numero identificativo. Aciascun soggetto proponente sarà comunicato l’identificativo del proprio progettotramite indirizzo email indicato nella domanda di partecipazione o tramite letteraraccomandata con ricevuta di ritorno. 3
  4. 4. DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ Articolo 5 Procedura e Commissione di ValutazioneIl Dipartimento per le Pari Opportunità procederà d’ufficio alla verifica dellecandidature pervenute con riferimento alla regolarità della trasmissione e al rispetto deitermini di scadenza previsti dal presente Avviso, quindi procederà alla trasmissionedelle domande risultate ricevibili alla Commissione di valutazione appositamentenominata.I plichi presentati con modalità difformi da quanto previsto al punto che precedesaranno esclusi dalla procedura; l’elenco dei progetti esclusi sarà pubblicato sul sitointernet www.pariopportunita.gov.itLa Commissione procederà quindi alla verifica del possesso dei requisiti previsti per lapartecipazione all’Avviso e della documentazione prodotta e redigerà un elenco degliammessi a valutazione e un elenco degli esclusi con relativa motivazione procederàquindi alla valutazione delle singole candidature ammesse attribuendo loro unpunteggio secondo i criteri di valutazione previsti nel presente Avviso.All’esito della valutazione la Commissione redigerà una graduatoria contenente l’elencodelle candidature valutate, in ordine decrescente di punteggio attribuito e finanziabilifino ad esaurimento delle risorse.Nel caso in cui due o più domande conseguano il medesimo punteggio ed occupinonella graduatoria una posizione tale da non permettere l’ammissione al finanziamento ditutte le candidature con pari punteggio, l’ordine di posizione nella graduatoria saràdeterminato tramite sorteggio.Nell’eventualità in cui si realizzino economie, o vi siano rinunce, l’Amministrazioneprovvederà alla riallocazione delle risorse procedendo al finanziamento dellecandidature collocate in posizione utile secondo la medesima graduatoria.La graduatoria sarà consultabile ai partecipanti sul sito internetwww.pariopportunita.gov.it Articolo 6 Selezione delle candidature e criteri di valutazioneLe candidature pervenute, saranno valutate dalla Commissione secondo i seguenticriteri: Percentuale di disabilità (max punti 30) - da 95% a 100% punti 25 - da 91% a 94% punti 20 4
  5. 5. DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ - da 85% a 90% punti 15 - da 82% a 84 % punti 10 - da 75% a 81% punti 5 in caso disabilità intellettiva/psichica verrà attribuito un punteggio ulteriore di 5 punti. Reddito prodotto nel 2010 (max punti 30) - da € 0 a € 19.999 punti 30 - da € 20.000 a € 39.999 punti 20 - da € 40.000 a € 59.999 punti 10 - oltre € 60.000 non viene attribuito alcun punteggio Rapporto tra disabilità e ricerca studio (max punti 30) Sarà valutato il rapporto tra la disabilità, l’ausilio e/o servizio di cui si chiede il finanziamento e le modalità di espletamento della ricerca/studio, in termini di efficace superamento delle difficoltà descritte dallo studioso, in altri termini la richiesta di contributo e relativa relazione breve deve riguardare l’acquisto di cose o servizi che facilitino l’espletamento delle attività previste per la ricerca o lo studio in corso. - fattibilità - fino a punti 15 - collegamento funzionale disabilità / strumenti di facilitazioni - fino a punti 15 Voto di Laurea/110 (max punti 10) - da 100 a 110 e Lode punti 10 - fino a 99 punti 5Non sono ammesse a contributo le spese connesse all’abbattimento delle barrierearchitettoniche e spese sostenute per il trasporto (spese carburante, taxi). Articolo 6 Periodo di utilizzo del contributoIl contributo dovrà essere utilizzato entro un anno dalla data di concessione.Al suddetto termine potranno essere concesse proroghe, massimo di 4 mesi, dietromotivata richiesta del beneficiario. 5
  6. 6. DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ Articolo 7 Ammontare del finanziamento e modalità di erogazioneL’importo massimo per ciascun contributo sarà pari a Euro 20.000,00.Il contributo sarà erogato a titolo di rimborso delle spese effettivamente sostenute edocumentate a consuntivo.Ai fini della liquidazione del contributo il beneficiario dovrà produrre, coerentementecon il preventivo presentato (art. 4 punto g), i relativi documenti giustificativi qualifatture, e/o ricevute fiscali.In assenza della documentazione giustificativa il Dipartimento concederà il contributosolo fino a concorrenza delle spese documentate nella misura in cui tali spese sianoimputabili inequivocabilmente all’acquisto di ausili e/o servizi fruibili dal beneficiariosecondo il preventivo presentato (art. 4 punto g). Articolo 8 Assegnazione ed accettazione del contributoSaranno ammesse al contributo le candidature utilmente collocate fino all’esaurimentodei fondi.Nel caso in cui un progetto di intervento sia ammesso a finanziamento il soggettoproponente dovrà firmare per accettazione apposito atto di concessione di contributo. Articolo 9 Privacy e norma di rinvioAi sensi dell’art.13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196, si informano isoggetti proponenti che il trattamento dei dati personali forniti o comunque acquisiti dalDipartimento per le Pari Opportunità è finalizzato unicamente all’espletamentodell’attività di valutazione e selezione ed avverrà a cura delle persone preposte alprocedimento concorsuale con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi enei limiti necessari per perseguire le predette finalità, anche in caso di eventualecomunicazione a terzi.Ai soggetti è riconosciuto il diritto di cui all’art. 7 del citato decreto legislativo n.196/2003, e in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne larettifica, l’aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti inviolazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimirivolgendo le richieste alla “Presidenza del Consiglio dei Ministri -Dipartimento per lePari Opportunità, Largo Chigi n. 19, 00187 Roma”. 6
  7. 7. DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ Articolo 10 Altre informazioniI soggetti interessati potranno inviare quesiti per posta elettronica all’indirizzopolitichepo@palazzochigi.it improrogabilmente entro il 30 settembre 2011 indicandonella voce “oggetto” l’articolo o gli articoli dell’Avviso sul quale si intende avereinformazioni.Le risposte a quesiti di interesse generale saranno pubblicate sul sito internethttp://www.pariopportunita.gov.it.Il responsabile del procedimento è la dott.ssa Annunziata Nicodemi del Dipartimentoper le Pari Opportunità. Il Capo del Dipartimento f.f. Michele Palma 7

×