2007 | Sci(bzaar)net

1,011 views

Published on

presentation for sci(bzaar) event @ Scuola Politecnica di Design, Milano

Published in: Design
  • Innovare le idee del mondo : Progetto Conoscenza 2010.
    > http://www.edscuola.it/archivio/lre/progetto_conoscenza.pdf

    > cari amici , la storia insegna che il cambiamento la conoscenza e l'innovazione si attua attraverso processi di elite a cui non serve una generazione del consenso di massa ma solo quella motivata dalla aggregazione di persone creative capaci di la forza innovativa delle idee del cambiamento .
    Infatti ad ogni tentativo di una estesa generazione di consenso trova corrispondenza con il fatto che la innovazione cognitiva, nel tentativo di farsi comprendere e accettare dalle masse, perde la sua potenza intuitiva e la sua forza creativa e si trasforma in mera divulgazione. Pertanto anche nell' era delle tecnologie digitali in cambiamento della conoscenza non e una questione di estesa fruizione ma di rigenerazione che necessita di una forte aggregazione di elite e
    di una decisa volonta di appartenenza ad un sistema innovativo e creativo spesso incompreso dalle masse.
    Spero comunque che con le tecnologie digitali nel 2010 riuciremo a dare sviluppo al progetto conoscenza con la volonta di condividere un progetto finalizzato a: PREPARING PEOPLE FOR THE NEW WORLD DEVELOPMENT
    >
    > Paolo Manzelli 09/01/10 Firenze
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here

2007 | Sci(bzaar)net

  1. 1. Condivisione della conoscenza come competenza progettuale. Un indagine nel mondo del design, alla ricerca di pratiche e risorse di conoscenza bottom-up
  2. 2. rete & fenomeno >> rete & trasformazione
  3. 3. pratiche: creatività diffusa forza virtuosa dell’elaborazione comune
  4. 4. pratiche: creatività diffusa forza virtuosa dell’elaborazione comune contenuti: ermeneutica conoscenza distribuita nelle risorse e nelle esperienze risorse >> euristica esperienze >> ermeneutica strumenti cognitivi
  5. 5. pratiche: creatività diffusa forza virtuosa dell’elaborazione comune contenuti: ermeneutica conoscenza distribuita nelle risorse e nelle esperienze sistema: innovazione approccio cooperativo all’economia
  6. 6. a livello globale: accesso a sistemi complessi di conoscenza user generated content: chi sono i creativi? a livello locale: configurazione di molteplici spazi del sapere
  7. 7. cultura hacker: liberazione infra(strutture) profondità/pertinenza dei contenuti interpretazione/ sfida culturale dell’autonomia della rete animarla!
  8. 8. l’ICT (global) trasforma i processi e sistemi di conoscenza (local) trasferimento dell’ICT? scalabilità dell’ICT? trasformazione dell’ICT
  9. 9. design knowledge as creative knowledge esplorazione risorse bottom-up sistema di risorse codificate + tacite design & comunità teamwork, spunti multidisciplinari, insight
  10. 10. autoriflessione come sfida metaprogettuale come cambia la conoscenza dei practictioner? (anche attraverso) una trasformazione metodologica: casi studio e best practices versus verifica, analisi dei contesti cultura ibrido dove il digitale incontra il materiale
  11. 11. etnografia dialogo osservazione interazione reporting co-azione
  12. 12. cosa cerco? le risorse di conoscenza del processo di progetto, le interazioni dove e quando avvengono, cosa fanno i progettisti nel confronto con la conoscenza, verificare presenza e dinamica della componente dello sharing
  13. 13. perchè? questa competenza di scambio è trasferibile tramite il progetto dell’ICT dagli ambiti globali del network ad ambiti locali di contesto? strumento ICT legato a nuovi modelli cognitivi progetto dell’ICT & uso dell’ICT
  14. 14. Knowledge belongs to community. (McDermott)
  15. 15. creative commondscommons licence - attribution + share alike urijoe.org franz@urijoe.org

×