Aggiornato al 07 novembre 2011ORDINE DEGLI STUDI  DELL’AMBITO DI      STORIAANNO ACCADEMICO   2011-2012
La presente pubblicazione ha carattere puramente informativo.Possono essere introdotte modifiche ai programmi di studio, a...
SOMMARIOINTRODUZIONE ....................................................................5CALENDARIO ACCADEMICO..............
INTRODUZIONEQuesta pubblicazione integra la Guida dello Studente redatta per ilcorrente anno accademico 2011-2012 ed inten...
della quale si sviluppa la formazione umana e professionale a cui     l’Università tende.     Si rammenta che le eventuali...
maggiore impegno ed una maggiore assiduità nello                 studio.    Per consentire il rispetto di questa regola e ...
CALENDARIO ACCADEMICO                                   2011MARZO     25 Ven. Inizio periodo immatricolazioni ed iscrizion...
Inizio periodo riservato allo studio individuale e alla            21 Lun.                        preparazione agli esami ...
TERMINI DI SCADENZA                                      2011                         Termine presentazione domanda di amm...
13   Ven.    Termine pagamento II^ rata contributi accademici                        Termine presentazione consegna docume...
PARTE ICORSI DI LAUREA TRIENNALE           13
1. Laurea Triennale in Storia e Filosofia (L - 42)1.1. Obiettivi e percorso formativoIl Corso di laurea in "Storia e Filos...
Già a partire dal primo anno, il corso consente allo studente diintegrare la sua formazione di base con le competenze lega...
organizzazioni internazionali, ecc.), nonché nellambito delle carrierelegate alla professionalità intellettuale (giornalis...
CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA (L – 42)                                          (attivato...
CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA (L – 42)                                             (attiv...
1.4. Orario delle lezioniAvvertenza: Il programma delle lezioni potrebbe subire temporanee modifiche per cause di forza ma...
CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA                                                   (Curriculum: storico)   ...
1.5. Programma degli insegnamentiIl programma dei singoli insegnamenti che si svolgono nel presenteanno accademico è così ...
Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia                               STORIA GRECA                        ...
Programma degli insegnamenti – I ANNO                                                         Storia e Filosofia          ...
Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia                               TESTI CONSIGLIATIPER IL PRIMO MODULO...
Programma degli insegnamenti – I ANNO                                                         Storia e Filosofia          ...
Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia                         LETTERATURA ITALIANA I                    ...
Programma degli insegnamenti – I ANNO                                                     Storia e Filosofia              ...
Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia                                GEOGRAFIA                          ...
Programma degli insegnamenti – I ANNO                                                          Storia e Filosofia         ...
Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofiasenso come produzione soggettiva (da Cartesio a Hegel); la derivapo...
Programma degli insegnamenti – I ANNO                                                          Storia e Filosofia         ...
Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofiadella Critica del capire, in AA. VV., Momenti e problemi di filosof...
Programma degli insegnamenti – I ANNO                                                           Storia e Filosofia        ...
Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia      STORIA ROMANA (CON ELEMENTI DI FILOSOFIA ANTICA)             ...
Programma degli insegnamenti – I ANNO                                                        Storia e FilosofiaRicevimento...
1.6. Calendario degli esamiAVVERTENZA: Il calendario potrebbe subire lievi modifiche per cause di forza maggiore: Eventual...
2. Laurea Triennale           in    Scienze     Storiche     (L   -   42)(ad esaurimento)2.1. Obiettivi e percorso formati...
A partire dal secondo anno, il percorso formativo consente allostudente di integrare la sua formazione di base con le comp...
di attività di elevata qualificazione, soprattutto nei settori della ricercastorica, dell’insegnamento nella scuola second...
CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE STORICHE (L-42)                                              (attivato...
CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE STORICHE (cl. 38)                                   (attivato nell’A.A...
TERZO ANNO (curriculum: storico-religioso)                  Discipline filosofiche, pedagogiche                  e psicolo...
2.4. Orario delle lezioniAvvertenza: Il programma delle lezioni potrebbe subire temporanee modifiche per cause di forza ma...
II ANNO - II SEMESTRE     ORE              Lunedì               Martedì             Mercoledì         Giovedì           Ve...
III ANNO - I SEMESTRE     ORE               Lunedì            Martedì          Mercoledì                      Giovedì     ...
III ANNO - II SEMESTRE     ORE             Lunedì                  Martedì                       Mercoledì                ...
2.5. Le attività di Responsabilità socialeIl Centro di Formazione Integrale gestisce una serie di attività diresposanbilit...
Per l’anno accademico 2011-2012 sono programmati i seguentiinsegnamenti a scelta (3 CFU):1) Artisti e rivali a Roma nel ri...
Programma degli insegnamenti – II ANNO                                                Scienze Storiche                    ...
Programma degli insegnamenti – II ANNOScienze Storiche                         ANTROPOLOGIA FILOSOFICA                    ...
Programma degli insegnamenti – II ANNO                                             Scienze Storiche                       ...
Programma degli insegnamenti – II ANNOScienze Storiche                          STORIA CONTEMPORANEA               Frances...
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012

2,063 views

Published on

Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,063
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
75
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ordine degli studi dell'Ambito di Storia Universita' Europea di Roma - anno accademico 2011/2012

  1. 1. Aggiornato al 07 novembre 2011ORDINE DEGLI STUDI DELL’AMBITO DI STORIAANNO ACCADEMICO 2011-2012
  2. 2. La presente pubblicazione ha carattere puramente informativo.Possono essere introdotte modifiche ai programmi di studio, anche adanno accademico iniziato, in caso di necessità.La redazione è stata curata dal prof. Umberto Roberto, con lacollaborazione della dott.ssa Giulia Cinti e della dott.ssa Eleonora Zita. 2
  3. 3. SOMMARIOINTRODUZIONE ....................................................................5CALENDARIO ACCADEMICO..................................................8TERMINI DI SCADENZA ........................................................10PARTE I - CORSI DI LAUREA TRIENNALE...............................131. Laurea Triennale in Storia e Filosofia (L - 42) ......................141.1. Obiettivi e percorso formativo ....................................................141.2. Sbocchi professionali..................................................................151.3. Programma degli studi nell’anno accademico 2011/2012..........161.4. Orario delle lezioni ....................................................................191.5. Programma degli insegnamenti ..................................................211.6. Calendario degli esami ...............................................................362. Laurea Triennale in Scienze Storiche (L - 42)(ad esaurimento) ...................................................................372.1. Obiettivi e percorso formativo ....................................................372.2. Sbocchi professionali..................................................................392.3. Programma degli studi nell’anno accademico 2011/2012..........392.4. Orario delle lezioni ....................................................................432.5. Le attività di Responsabilità sociale ............................................472.6. Insegnamenti a scelta degli studenti ...........................................472.7. Programma degli insegnamenti e delle attività ...........................482.8. Calendario degli esami ...............................................................81PARTE II - CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STORIADELLA CIVILTÀ CRISTIANA...................................................851. Obiettivi e percorso formativo .......................................................862. Sbocchi occupazionali ..................................................................863. Condizioni di accesso al corso di laurea magistrale (LM – 84).......874. Programma degli studi nell’anno accademico 2011/2012.............875. Orario delle lezioni .......................................................................906. Insegnamenti a scelta dello studente .............................................947. Programma degli insegnamenti .....................................................948. Calendario degli esami ................................................................112APPENDICE ........................................................................114TIROCINI E STAGES DI ORIENTAMENTO PROFESSIONALE...115PROVA FINALE...................................................................116 3
  4. 4. INTRODUZIONEQuesta pubblicazione integra la Guida dello Studente redatta per ilcorrente anno accademico 2011-2012 ed intende costituire unostrumento utile e pratico per frequentare con profitto il Corso di laureatriennale in Storia e Filosofia (che andrà a sostituire il Corso di Laureatriennale in Scienze Storiche) ed il Corso di laurea Magistrale in Storiadella Civiltà Cristiana (LM-84), afferenti all’ambito di Storiadell’Università Europea di Roma.Le informazioni qui contenute sono state redatte con la preziosacollaborazione dei docenti e del personale amministrativo del Corsodi laurea con la cura e l’attenzione che l’Università vuole dedicare aciascuno studente nello svolgimento dei propri studi. Esse riguardanol’organizzazione didattica dei corsi (materie e programmi diinsegnamento, calendario settimanale delle lezioni, date previste degliesami di profitto), ed hanno lo scopo di facilitare la frequenza, di poterbene individuare l’oggetto degli studi, di scegliere i libri di testo e diprogrammare lo studio personale, anche in previsione dei tempi degliesami.La descrizione dei temi delle lezioni predisposte dai docenti offre latraccia del percorso da seguire per completare la propria formazioneculturale e professionale e per pervenire al conseguimento del titolo distudio.Nell’intento di ottimizzare i risultati dell’attività didattica, si desiderarichiamare l’attenzione su alcune regole fondamentali checontraddistinguono il regolamento dei Corsi di laurea istituiti pressol’Università Europea di Roma:a) Obbligo di frequenza La frequenza delle lezioni ed il dialogo con i docenti costituiscono infatti premessa necessaria per l’effettiva comprensione ed assimilazione delle materie di studio e per l’acquisizione di una capacità di valutazione critica delle relative problematiche. La frequenza rappresenta anche lo strumento necessario per la costituzione di un’autentica comunità accademica, nell’ambito 5
  5. 5. della quale si sviluppa la formazione umana e professionale a cui l’Università tende. Si rammenta che le eventuali assenze non potranno eccedere la misura di 1/3 delle ore di lezione.b) Ammissione agli esami di profitto Sono ammessi agli esami di profitto gli studenti in regola con i pagamenti dei contributi accademici, che abbiano regolarmente frequentato almeno i 2/3 delle ore di lezione. Salvo particolari ipotesi di forza maggiore, da documentare opportunamente, il superamento di questo limite comporta la non ammissione agli esami di profitto nella sessione successiva al periodo di svolgimento del corso. L’ammissione ad altre sessioni è subordinata allo svolgimento di un programma personalizzato di recupero, da concordare con il docente della materia e con il tutor.c) Iscrizione a successivi anni di corso L’iscrizione a successivi anni di corso non avviene in modo automatico, per semplice anzianità, ma è collegata al profitto nello studio ed al conseguimento di un numero di crediti formativi universitari (C.F.U.). La regola ha le seguenti finalità: a. assicurare la corrispondenza tra frequenza delle lezioni e studio personale. Non avrebbe infatti significato frequentare lezioni di livello più avanzato senza aver preventivamente acquisito le necessarie conoscenze di base nelle materie che costituiscono oggetto dei precedenti anni di corso; b. stimolare lo studente ad un ritmo di studio che favorisca l’acquisizione del titolo di studi nei tempi previsti. La consapevolezza di dover acquisire un numero minimo di crediti formativi universitari nell’anno in corso dovrebbe, infatti, favorire un 6
  6. 6. maggiore impegno ed una maggiore assiduità nello studio. Per consentire il rispetto di questa regola e consentire l’iscrizione agli anni successivi con il richiesto numero di C.F.U., l’Università accompagna lo studente nel corso dei propri studi anche mediante l’istituto del tutorato.A tutti gli studenti si rivolge l’augurio più sincero di un proficuo annoaccademico ricco di risultati e di soddisfazioni.Il Coordinatore Il Coordinatore Accademicodell’Ambito di Storia Prof. Alberto GambinoProf. Roberto de Mattei 7
  7. 7. CALENDARIO ACCADEMICO 2011MARZO 25 Ven. Inizio periodo immatricolazioni ed iscrizioni 1 Gio. Inizio terza sessione di esami A.A. 2010/2011 (2 appelli) 26 Lun. Inizio Settimana della matricolaSETTEMBRE 29 Gio. Termine settimana della matricola 30 Ven. Termine terza sessione di esami A.A. 2010/2011 3 Lun. Inizio anno accademico 2011-2012 6 Gio. Messa dello Spirito Santo Inizio sessione autunnale delle sedute di laurea A.A.OTTOBRE 24 Lun. 2010/2011. Ambito di Giurisprudenza Fine sessione autunnale delle sedute di laurea A.A. 28 Ven. 2010/2011. Ambito di Giurisprudenza 1° Mar. Festa di Tutti i SantiNOVEMBRE Inizio sessione autunnale delle sedute di laurea A.A. 28 Lun. 2010/2011. Ambito di: Psicologia, Economia e Storia Fine sessione autunnale delle sedute di laurea A.A. 2 Ven. 2010/2011. Ambito di: Psicologia, Economia e StoriaDICEMBRE 8 Gio. Vacanza. Festa della Immacolata 23 Ven. Fine I semestre e inizio vacanze natalizie 2012 8 Dom. Termine vacanze natalizie Inizio periodo riservato allo studio individuale e alla 9 Lun. preparazione agli esami Fine periodo riservato allo studio individuale e allaGENNAIO 13 Ven. preparazione agli esami Inizio prima sessione di esami A.A. 2011/2012 (insegnamenti 16 Lun. I semestre) e quarta sessione di esami A.A. 2010/2011 (insegnamenti anni precedenti) (2 Appelli) 10 Ven. Termine prima e quarta sessione di esamiFEBBRAIO 13 Lun. Inizio II semestre Inizio sessione invernale delle sedute di laurea A.A. 5 Lun. 2010/2011. Ambito di: Giurisprudenza, Psicologia, Economia e Storia. Fine sessione invernale delle sedute di laurea A.A.MARZO 9 Ven. 2010/2011. Ambito di: Giurisprudenza, Psicologia, Economia e Storia 21 Mer. S. Benedetto. Festa dell’Università Europea di Roma Termine svolgimento attività formative integrative per 30 Ven. studenti ammessi con debiti formativi 5 Gio. Inizio vacanze pasqualiAPRILE 12 Gio. Ripresa lezioni 25 Mer. Festa della LiberazioneMAGGIO 1° Mar. Vacanza. San Giuseppe Lavoratore 18 Ven. Fine II semestre 8
  8. 8. Inizio periodo riservato allo studio individuale e alla 21 Lun. preparazione agli esami Fine periodo riservato allo studio individuale e alla 25 Ven. preparazione agli esami 28 Lun. Inizio seconda sessione di esami A.A. 2011/2012 (3 Appelli) 2 Sab. Festa della RepubblicaGIUGNO 29 Ven. Festa SS. Pietro e Paolo 6 Ven. Termine seconda sessione di esamiLUGLIO 23 Lun. Inizio sessione estiva delle sedute di laurea A.A. 2011/2012 27 Ven. Fine sessione estiva delle sedute di laurea A.A. 2011/2012 17 Lun. Inizio terza sessione di esami A.A. 2011/2012 (1 Appello)SETTEMBRE 28 Ven. Termine terza sessione di esami A.A. 2011/2012 Sessione autunnale delle sedute di laurea A.A. 2011/2012.OTTOBRE Ambito di Giurisprudenza Sessione autunnale delle sedute di laurea A.A. 2011/2012.NOVEMBRE Ambito di: Psicologia, Economia e Storia 2013GENNAIO Quarta sessione di esami A.A. 2011/2012 Sessione invernale delle sedute di laurea A.A. 2011/2012.MARZO Ambito di: Giurisprudenza, Psicologia, Economia e Storia 9
  9. 9. TERMINI DI SCADENZA 2011 Termine presentazione domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento del titolo di studio – sessione di 01 Giov. laurea autunnale dell’a.a. 2010/2011, per gli studenti dell’Ambito di Giurisprudenza Termine presentazione domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento del titolo di studio - sessione di 28 Merc. laurea autunnale dell’a.a. 2010/2011 per gli studenti degli Ambiti di Psicologia, Economia e StoriaSETTEMBRE Termine periodo ordinario immatricolazioni ed iscrizioni: pagamento tassa di iscrizione e tassa regionale Presentazione domanda di iscrizione presso Segreteria Generale per l’iscrizione al primo anno ed anni successivi 30 Ven. dei corsi di studio Termine iscrizione singole attività formative Termine presentazione dichiarazione d’intento per gli studenti che intendano conseguire il titolo di studio entro la sessione di laurea invernale (marzo 2012) Termine consegna documentazione e tesi di laurea per i 04 Mar. laureandi della sessione autunnale dell’Ambito diOTTOBRE Giurisprudenza 17 Lun. Termine pagamento rate in un’unica soluzione - Termine consegna documentazione e tesi/elaborato di 8 Mart. laurea per i laureandi della sessione autunnale degliNOVEMBRE Ambiti di Psicologia, Economia e Storia Termine ultimo immatricolazioni ed iscrizioni tardive ai 30 Merc. corsi di studio 09 Ven. Termine pagamento I^ rata contributi accademici Scadenza termine presentazione: - domanda di approvazione dei piani di studio individuali; - domanda di riconoscimento crediti pregressi; - dichiarazione di scelta curriculum degli studi;DICEMBRE 30 Ven. - richiesta di trasferimento da o ad altra sede Universitaria; - richiesta di passaggio ad altro corso di laurea; - domanda di riattivazione carriera accademica; - presentazione domanda di approvazione delle attività a scelta 2012 Termine presentazione domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento del titolo di studio - sessione diGENNAIO 9 Lun. laurea invernale dell’a.a. 2010/2011 per gli studenti di tutti gli Ambiti (Giurisprudenza, Psicologia, Economia e Storia) 10
  10. 10. 13 Ven. Termine pagamento II^ rata contributi accademici Termine presentazione consegna documentazione eFEBBRAIO 14 Mar tesi/elaborato di laurea per i laureandi della sessione invernale Termine ultimo iscrizioni tardive al primo anno dei Corsi di 12 Lun.MARZO laurea Magistrale (DM 270/04) 16 Ven. Termine pagamento III^ rata contributi accademici 18 Ven. Termine pagamento IV^ rata contributi accademici Termine presentazione domanda ammissione alla prova finale per il conseguimento del titolo di studio - sessione diMAGGIO 23 Merc. laurea estiva dell’a.a. 2011/2012 per gli studenti di tutti gli Ambiti (Giurisprudenza, Psicologia, Economia e Storia) Termine presentazione consegna documentazione eLUGLIO 3 Mar. tesi/elaborato di laurea per i laureandi della sessione estiva 11
  11. 11. PARTE ICORSI DI LAUREA TRIENNALE 13
  12. 12. 1. Laurea Triennale in Storia e Filosofia (L - 42)1.1. Obiettivi e percorso formativoIl Corso di laurea in "Storia e Filosofia" si propone di fornire allostudente in primo luogo una formazione di base finalizzataallindagine nelle scienze storiche e filosofiche, mediantelapprendimento delle principali metodologie di ricerca e dellenozioni fondamentali delle discipline e delle tecniche ausiliarie. Sitratta di una premessa metodologica fondamentale per acquisirenellarco del triennio una solida preparazione sulle linee generali dellastoria umana nel suo complesso, con precipuo approfondimento dellastoria dellEuropa e del mondo mediterraneo, dallantichità alletàcontemporanea. Questo obiettivo sarà realizzabile mediante lacontemporanea acquisizione delle metodologie e dei linguaggi chesono alla base dellindagine storico-filosofica.In particolare sarà necessario acquisire: una adeguata familiarità conle diverse tipologie di fonti storiche, di linguaggi e di stili storiografici;la conoscenza delle principali correnti storiografiche e dei grandidibattiti sui fondamentali eventi della storia e del pensiero occidentale;un addestramento alla acquisizione di un linguaggio scientifico chiaroe rigoroso nelle discipline storiche e filosofiche, che soddisfi leesigenze dellesposizione scientifica e quelle della didattica e delladivulgazione; lacquisizione delle competenze necessarie per svolgereattività di consulenza nellambito delle comunicazioni e pervalorizzare le memorie storiche, attraverso le nuove tecnologie digestione dei dati e di presentazione multimediale.Per quanto riguarda il percorso formativo il corso di laurea prevede traprimo e terzo anno linsegnamento comune a tutti gli studenti dellediscipline di base per lo studio della civiltà europea. In particolare, siaffronterà lo studio della storia antica (con precipua attenzione almondo greco e romano), medievale, moderna e contemporanea, conun approfondimento nella storia dellEuropa orientale.Al tronco storico si associa lo studio del pensiero filosofico, e di altrediscipline che illustrino la complessità del panorama culturaleeuropeo. 14
  13. 13. Già a partire dal primo anno, il corso consente allo studente diintegrare la sua formazione di base con le competenze legate a duediversi indirizzi di studio.Il primo indirizzo è quello a carattere precipuamente storico. Conquesto indirizzo si intende fornire un quadro di riferimentoconcettuale in relazione alla storia dellEuropa e del Mediterraneo,anche nelle sue fondamentali relazioni con le scienze umane ingenere.Il secondo indirizzo è quello a carattere filosofico-religioso. Esso offreagli studenti i principali strumenti per comprendere le linee evolutivedel pensiero filosofico, della cultura e del pensiero religiosodallAntichità allEtà contemporanea.I percorsi formativi presentano discipline formative di base ecaratterizzanti in comune per ogni anno e materie curriculari diapprofondimento. Entrambi gli indirizzi comprendono attivitàformative finalizzate allacquisizione di conoscenze di base nei varicampi delle scienze storiche e filosofiche con riguardo ai processi dicambiamento delle tradizioni, dei sistemi sociopolitici e dei sistemieconomici, connettendo i vari insegnamenti specialistici in un sistemacoerente di conoscenze teoriche.LUniversità organizza, in accordo con Enti pubblici e privati, i tirocini,gli stages ed i corsi di orientamento più opportuni per concorrere alconseguimento degli obiettivi prefissati.1.2. Sbocchi professionaliI laureati del Corso di laurea in "Storia e Filosofia" saranno in grado disvolgere attività professionali nelle aree tradizionali della ricerca inscienze storiche e scienze umane; nel giornalismo e nelleditoria.Potranno svolgere compiti a vari livelli nella pubblica amministrazionee in enti pubblici e privati: ufficio personale, ufficio studi e ricerca,ufficio stampa e pubbliche relazioni, gestione del patrimonio culturale,promozione culturale, servizi sociali.In particolare, i laureati svolgeranno attività professionali presso entipubblici e privati o istituti di cultura di tipo specifico (fondazioni,biblioteche, archivi, musei, centri di documentazione) che operanonei settori dei servizi culturali, sociali e del recupero, tutela, gestione evalorizzazione di beni storici e delle tradizioni e identità locali(Comuni, Province, Regioni, uffici di relazioni pubbliche, 15
  14. 14. organizzazioni internazionali, ecc.), nonché nellambito delle carrierelegate alla professionalità intellettuale (giornalismo, editoria,comunicazione, gestione dellinformazione e delle risorse umane,industria culturale e pubblica amministrazione).I laureati saranno altresì in grado di accedere a corsi di laureamagistrale finalizzati allacquisizione di una formazione di livelloavanzato per lesercizio di attività di elevata qualificazione, soprattuttonei settori dellinsegnamento nella scuola secondaria, pubblica eprivata, della ricerca storica, dellamministrazione e dellacomunicazione.1.3. Programma degli studi nell’anno accademico 2011/2012Nell’ A.A. 2011/2012 è attivo il primo anno del Corso di LaureaTriennale in Storia e Filosofia, il piano di studi completo è pubblicatosulla Guida dello studente A.A. 2011/2012. Nel corrente annoaccademico si svolgeranno i seguenti insegnamenti: 16
  15. 15. CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA (L – 42) (attivato nell’A.A. 2011/2012 ai sensi del D.M. 270/04) PRIMO ANNO (A.A. 2011-2012) Curriculum: Storico Attività Periodo di Ambito disciplinare Insegnamento S.S.D. C.F.U. formative insegnamento Storia greca L-ANT/02 I semestre 6 Metodologia e fonti della ricerca storica Storia romana L-ANT-03 annuale 12 Di base Letteratura latina L-FIL-LET/04 I semestre 6 Discipline letterarie e storico- artistiche Letteratura italiana I L-FIL-LET/10 II semestre 6 Discipline geografiche Geografia M-GRR/01 II semestre 6 Discipline filosofiche, pedagogiche, Filosofia Teoretica M-FIL/01 annuale 12Caratterizzante psicologiche e storico-religiose Filosofia della Storia M-FIL/03 I semestre 6Affini Attività formative affini o integrative Storia della Cristianesimo M-STO/07 annuale 6TOTALE CREDITI PRIMO ANNO (Curriculum Storico) 60 17
  16. 16. CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA (L – 42) (attivato nell’A.A. 2011/2012 ai sensi del D.M. 270/04) PRIMO ANNO (A.A. 2011-2012) Curriculum: Filosofico - Religioso Periodo diAttività formative Ambito disciplinare Insegnamento S.S.D. C.F.U. insegnamento Metodologia e fonti della ricerca Storia romana con elementi di filosofia L-ANT-03 annuale 12Di base storica antica Discipline letterarie e storico-artistiche Letteratura latina L-FIL-LET/04 I semestre 6 Discipline filosofiche, pedagogiche, Metafisica e Filosofia della conoscenza M-FIL/01 12 psicologiche e storico-religiose Discipline filosofiche, pedagogiche, Filosofia della religione e teologia M-FIL/03 6 psicologiche e storico-religiose filosofica Caratterizzanti Discipline filosofiche, pedagogiche, Storia della Filosofia medievale M-FIL/06 6 psicologiche e storico-religiose Discipline filosofiche, pedagogiche, Filosofia della natura M-FIL/06 6 psicologiche e storico-religiose Storia della Cristianesimo M-STO/07 annuale 6Affini Attività formative affini o integrative Introduzione alla filosofia e logica M-FIL/05 6 TOTALE CREDITI PRIMO ANNO (Curriculum Filosofico - Religioso) 60 18
  17. 17. 1.4. Orario delle lezioniAvvertenza: Il programma delle lezioni potrebbe subire temporanee modifiche per cause di forza maggiore. Le eventuali variazioni sarannotempestivamente comunicate sia verbalmente che mediante annunci nelle bacheche del Corso di Laurea e nel sito Internet dellUniversità.L’Orario delle lezioni del I anno del Corso in Storia e Filosofia, Curriculum: Filosofico – Religioso, è disponibile presso la Segreteriadella Facoltà di Filosofia (APRA) CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA (Curriculum: storico) I ANNO - I SEMESTRE ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato I Storia della Filosofia della Filosofia della Storia romana Letteratura latina (9,00 -9,45) Cristianesimo Storia Storia II (de Mattei) (Tuci) (1) (A. Barbieri) (Traversa) (Traversa) (10,00-10,45) III (11,00-11,45) Storia romana Storia greca Storia greca Letteratura latina Filosofia Teoretica Attività a (Tuci) (1) (Tuci) (1) (A. Barbieri) scelta IV (Roberto) (Zanardo) dello (12,00-12,45) studente e (13,00-14,45) studio V personale Filosofia (15,00-15,45) Attività a scelta Teoretica VI Attività a scelta Attività a scelta Attività a scelta dello studente e (Zanardo) (16,00-16,45) dello studente e dello studente e dello studente e studio studio personale Attività a sceltastudio personale studio personale VII personale dello studente e (17,00 – 18,45) studio personale(1) Le lezioni di Storia greca e Storia romana del Prof. Tuci di Martedì 18 e mercoledì 19 ottobre non si terranno. Le lezioni verrannorecuperate nei seguenti giorni: martedì 11, 25 ottobre, 8, 15, 22, 29 novembre nell’orario 15,00 – 15,45. 19
  18. 18. CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA (Curriculum: storico) I ANNO - II SEMESTRE ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato I Storia della(9,00 -9,45) Geografia Geografia Filosofia Teoretica Cristianesimo II (Casagrande) (Casagrande) (Lenoci) (de Mattei)(10,00-10,45) III Attività a(11,00-11,45) Storia romana Storia romana Letteratura Letteratura italiana Filosofia Teoretica scelta dello italiana I I studente e IV (Roberto) (Roberto) (Zanardo) (Becherucci) (Becherucci) studio(12,00-12,45) personale(13,00-14,45) Attività a scelta Attività a scelta Attività a scelta Attività a scelta Attività a scelta(15,00-18,45) dello studente e dello studente e dello studente e dello studente e dello studente e studio personale studio personale studio personale studio personale studio personale 20
  19. 19. 1.5. Programma degli insegnamentiIl programma dei singoli insegnamenti che si svolgono nel presenteanno accademico è così articolato1:1 Avvertenza: l’orario di ricevimento dei docenti potrebbe subire modifiche. Leeventuali variazioni saranno tempestivamente comunicate sia verbalmente chemediante annunci nelle bacheche del Corso di laurea e nel sito Internet dellUniversità. 21
  20. 20. Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia STORIA GRECA Paolo A. TuciAnno di corso: I ANNO (I Curriculum: Storico)Periodo di svolgimento del corso: I SemestreSettore scientifico disciplinare (SSD): L-ANT/02C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVIIl corso si propone di fornire gli strumenti per la comprensione di alcuni deiprincipali problemi della Storia del mondo greco dalle origini alla conquistaromana, attraverso la conoscenza diretta delle fonti e l’applicazione deiprincipi fondamentali del metodo storico. Un certo numero di ore del corso,nella parte conclusiva, sarà dedicato all’approfondimento di un temamonografico. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOCenni fondamentali di metodologia storica. Dal miceneo all’età oscura.L’arcaismo: città e stati federali, legislazione e tirannide, colonizzazione. Il Vsecolo: le guerre persiane, il bipolarismo Atene/Sparta, la guerra delPeloponneso. Democrazia e imperialismo. Il IV secolo: l’egemonia spartana,l’egemonia tebana, la Macedonia di Filippo; la pace comune; la Siracusa diDionisio I. Alessandro Magno.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: in aula, dopo le lezioni.E-Mail: paolo.tuci@unier.it; ptuci@hotmail.it TESTI CONSIGLIATI1) C. Bearzot, Manuale di storia greca, Il Mulino, Bologna 20112) Il primo o il terzo saggio (a scelta) contenuti nel volume: Dalla storiografiaellenistica alla storiografia tardoantica: aspetti, problemi, prospettive. Atti delconvegno internazionale di studi, Roma, 23-25 ottobre 2008, a cura di U.Roberto – L. Mecella, Rubbettino, Soveria Mannelli 2010.3) Materiale didattico (fonti in originale e in traduzione) verrà distribuitodurante il corso. 22
  21. 21. Programma degli insegnamenti – I ANNO Storia e Filosofia STORIA ROMANA Umberto Roberto - Paolo A. Tuci – Cinzia BerzotAnno di corso: I ANNO (I Curriculum: Storico)Periodo di svolgimento del corso: AnnualeSettore scientifico disciplinare (SSD): L-ANT-03C. F. U. attribuiti: 12Durata del corso: 96 oreSuddivisione in moduli: Sì OBIETTIVI FORMATIVIIl corsosi articola in tre moduli che intendono presentare le linee di sviluppodella storia romana dalle origini, al periodo ellenistico-romano fino all’etàtardoantica. Particolare importanza verrà data all’analisi delle fonti (letterarie,epigrafiche, papiracee, archeologiche) e alle questioni di metodo. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOIl corso si articola in tre moduli:a) Modulo di storia generale, Umberto Roberto, 9 CFU Il modulo verrà dedicato all’analisi dei momenti fondamentali che segnano laformazione, lo sviluppo e la decadenza dell’impero di Roma, dall’età dellamonarchia arcaica alla fine del V secolo d.C.b) Modulo di storia ellenistico romana, Paolo A. Tuci, 2 CFUIl modulo verterà sulla storia dei rapporti tra Roma e l’Oriente ellenistico dalloscoppio della prima guerra illirica alla istituzione della provincia d’Asia (229-129 a.C.)c) Modulo di approfondimento, Cinzia Berzot, 1 CFUIl modulo presenterà alcuni testi miranti a mettere in evidenza i diversicontenuti dell’identità greca e romana in merito alle relazioni internazionali eal rapporto con lo straniero.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: Umberto Roberto: Lunedì ore 10-11 – Stanza C104; oppure inaula dopo la lezione. A. Tuci: in aula dopo la lezione.E-Mail: umberto.roberto@unier.it; umbertoroberto@hotmail.compaolo.tuci@unier.it; ptuci@hotmail.it 23
  22. 22. Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia TESTI CONSIGLIATIPER IL PRIMO MODULO1) Manuale: G. Geraci-A. Marcone, Storia romana, Le Monnier, Firenze 2003(o ristampe successive); in alternativa, un altro manuale universitario di storiaromana concordato con il docente.2) Una lettura a scelta tra i seguenti titoli:- M. Jehne, Giulio Cesare, Il Mulino, Bologna 1999.- M. Meier, Giustiniano, Il Mulino, Bologna 2007.- M. Pani, La repubblica romana, Il Mulino, Bologna 2010.- E. Meyer-Zwiffelhoffer, Storia delle province romane, Il Mulino, Bologna2009.- E. James, I barbari, Il Mulino, Bologna 2009-3) Dal volume di U. Roberto-L. Mecella, Dalla storiografia ellenistica allastoriografia tardoantica: aspetti, problemi, prospettive, Rubbettino, SoveriaMannelli 2010, lettura e studio dei saggi di ...PER IL SECONDO MODULOC. Bearzot, Manuale di Storia greca, Il Mulino, Bologna 2011, pp. 263-304PER IL TERZO MODULOM. Sordi, Il mito troiano e l’eredità etrusca di Roma, Jaca Book, Milano 1989A. Corneli-M. Sordi, Nascita dell’Occidente, Fondazione Achille e GiuliaBoroli, Milano 2008, pp. 13-67 24
  23. 23. Programma degli insegnamenti – I ANNO Storia e Filosofia LETTERATURA LATINA Aroldo BarbieriAnno di corso: I ANNO (Curriculum: Storico e Filosofico - Religioso)Periodo di svolgimento del corso: I SemestreSettore scientifico disciplinare (SSD): L-FIL-LET/04C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVIIl corso si propone di far conoscere allo studente le peculiarità linguistiche,stilistiche e di contenuto della prosa filosofica latina in generale e inparticolare nella lettura, traduzione e commento del Somnium Scipionis diCicerone. Il testo, com’è noto, è altamente stimolante circa la naturadell’anima e la sua sorte dopo la morte dell’uomo. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTODopo un breve inquadramento della prosa filosofica e delle sue particolarità,ricorrendo principalmente al testo di Mazzoli e dopo aver messo in lucel’apporto specifico di Cicerone alla prosa filosofica latina, verrà letto, tradottoe commentato in classe il classico scelto. Infine verranno messi in risalto gliaspetti stilistici del testo medesimo ricorrendo al volume del Leeman. Saràstimolata l’iniziativa degli studenti su parti e aspetti del programma attraversoseminari, nei quali uno o più studenti saranno protagonisti.Modalità di svolgimento del corso: lezioni e seminariModalità di svolgimento dell’esame: lettura, traduzione, commento dialcuni passi del testo scelto.Ricevimento: in aula dopo la lezioneE-Mail: aroldo_barbieri@hotmail.com TESTI CONSIGLIATIDa “La prosa latina” G. Mazzoli, “La prosa filosofica” pp. 145-183;Da “Orationis ratio” di A.G. Leeman, “I diversi stili delle opere filosofiche” pp.335-388.Lettura, traduzione, commento del Somnium Scipionis . 25
  24. 24. Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia LETTERATURA ITALIANA I Isabella BecherucciAnno di corso: I ANNO (Curriculum: Storico)Periodo di svolgimento del corso: II SemestreSettore scientifico disciplinare (SSD): L-FIL-LET/10C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVILettura e commento di una delle opere fondamentali per lo sviluppo e ladiffusione della lingua letteraria italiana: l’Arcadia di Iacopo Sannazaro.Mentre le parti in prosa dell’opera del Sannazaro, massimo fra i poetinapoletani in volgare della corte Aragonese, rappresentano la «prima prosad’arte composta fuori di Toscana» con una forte toscanizzazione dellecomponenti dialettali originarie nel passaggio dalla prima alla secondaredazione dell’opera, le parti in verso (egloghe, canzoni e sestine) portano amaturazione il processo di ritorno integrale al modello petrarchesco dellatradizione trecentesca. Sarà così possibile far luce sul cammino dellaformazione della ‘grammatica’ italiana prima della teorizzazione bembianafissata con le Prose della volgar lingua (1525). PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOLa prima parte del corso sarà riservata al quadro storico e politico dell’Italiaquattrocentesca, nel quale collocare l’opera poetica del Sannazaro, compresoil canzoniere. Sarà esaminata di conseguenza la ‘funzione’ Sannazaro nellastoria dell’egloga volgare, con riferimenti alle tumultuose vicende del RegnoAragonese a Napoli. Un esame dei principali elementi di morfologia e sintassinella prosa dell’antico volgare, con particolare attenzione alle opere narrativedel Boccaccio, unitamente alle nozioni di base della metrica italiana, forniteattraverso la lettura di numerosi componimenti dal Canzoniere di FrancescoPetrarca, permetterà altresì una più completa fruizione del testo.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: orale o scrittoRicevimento: giovedì dalle 15 alle 16 – stanza C107E-Mail: isabella.becherucci@unier.it 26
  25. 25. Programma degli insegnamenti – I ANNO Storia e Filosofia TESTI CONSIGLIATIUn manuale di letteratura italiana che comprenda l’arco cronologico dalleOrigini al Cinquecento.I. Sannazaro, Arcadia a cura di F. Erspamer, Milano, Mursia, 1990.D. Alighieri, Vita Nuova, Milano, Oscar Mondadori.F. Petrarca, Canzoniere, a cura di Marco Santagata, Milano, Mondadori («IMeridiani»), 2004.Una delle opere giovanili di G. Boccaccio (Filocolo, Elegia di MadonnaFiammetta, Milano, Garzanti, «I grandi libri») e parte del Decameron (Milano,Garzanti, «I grandi libri»).Saranno distribuite dispense di altri testi affrontati durante le lezioni. 27
  26. 26. Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia GEOGRAFIA Gianluca CasagrandeAnno di corso: I ANNO (Curriculum: Storico)Periodo di svolgimento del corso: II SemestreSettore scientifico disciplinare (SSD): M-GRR/01C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVIAl termine del corso gli studenti avranno acquisito una conoscenza generaledei principali temi di indagine nelle discipline afferenti alla geografia. Inparticolar modo, riceveranno una formazione di base sui temi della geografiaclassica ed una introduzione ad alcune delle più recenti linee di riflessione edibattito in materia. All’esposizione teorica seguirà la presentazione di casi distudio reali. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOIntroduzione alla geografia classica. La geografia come studio dei rapporti fragli esseri umani e lo spazio terrestre. Spazio fisico, spazio antropico. Larappresentazione della terra: fondamenti di cartografia. La visione geograficanello studio dei fatti storici. Le “Grammatiche della Geografia” e lacomprensione di eventi reali. Fattori geografici e territorializzazione comechiave di lettura nel lavoro dello storico.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontali.Modalità di svolgimento dell’esame: orale.Ricevimento: in aula per 30 minuti dopo la lezione.E-Mail: gianluca.casagrande@greal.eu; gcasagrande@unier.it. Si raccomandadi scrivere ad entrambi gli indirizzi per una più rapida risposta. TESTI CONSIGLIATIG. De Vecchis, Appunti di Geografia Generale, Kappa, Roma, 2001.G. Casagrande, Il Mondo che Scomparve in una Notte, IF Press, Morolo,2010.Ulteriore materiale potrà essere fornito dal docente. Si raccomanda di portarea lezione un atlante, anche di tipo scolastico, purché corredato di cartografiaaggiornata. Parte fondamentale dell’esame verterà sull’accertamento dellacapacità di leggere correttamente questo tipo di documentazione. 28
  27. 27. Programma degli insegnamenti – I ANNO Storia e Filosofia FILOSOFIA TEORETICA Susy Zanardo – Michele LenociAnno di corso: I ANNO (Curriculum: Storico)Periodo di svolgimento del corso: AnnualeSettore scientifico disciplinare (SSD): M-FIL/01C. F. U. attribuiti: 12Durata del corso: 96 oreSuddivisione in moduli: Sì OBIETTIVI FORMATIVIModulo I: Susy Zanardo, 9 CFU: Il corso vuole offrire gli strumenti linguistici econcettuali per orientarsi nella comprensione dei temi fondamentali dellafilosofia teoretica, presentando i lineamenti generali della logica, della teoriadella conoscenza e dell’ontologia metafisica. Si vuole inoltre far acquisire lacapacità di lettura analitica e di discussione critica di alcuni testi fondamentalidella storia della filosofia, aventi come oggetto il nesso tra stabilità del saperee senso dell’essere.Modulo II: Michele Lenoci, 3 CFU: Intento di questa parte sarà quello diverificare, inserendosi nel quadro teorico delineato dal Modulo I, laformulazione, la trattazione, le discussioni, gli sviluppi e le prospettiverelativamente a un problema centrale della riflessione filosofica, come quellodell’esistenza di Dio, considerato nella sua struttura di fondo, che anima lateologia naturale, e nelle obiezioni principali, incontrate soprattutto nelpensiero moderno. Ci si proporrà di raggiungere questo obiettivo ancheattraverso la lettura e il commento di alcuni testi classici. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOModulo I: La prima parte del corso si preoccuperà di enucleare e illuminare laconcettualità e il linguaggio della filosofia classica (secondo la lineaaristotelico-tomista), presentando l’oggetto dell’indagine filosofica, ovvero latotalità dell’essere, e il suo procedere veritativo secondo il principio diidentità-non contraddizione.Nella seconda parte si affronterà la lettura critica di alcuni luoghi classici dellariflessione filosofica, mediante l’analisi del rapporto fra verità e sensodell’essere, secondo alcune grandi partizioni epocali: la classicità greca emedievale, in cui la filosofia è indagine sul senso dell’intero conosciutosecondo verità (Aristotele e Tommaso); la modernità che, eleggendo a propriotema il problema gnoseologico, lavora alla determinazione dell’intero del 29
  28. 28. Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofiasenso come produzione soggettiva (da Cartesio a Hegel); la derivapostmoderna che proclama il Nonsenso dell’intero ed eleva il frammento acifra epocale, mentre lavora alla decostruzione della struttura formale delpensiero e del senso dell’essere (uno fra tutti, Derrida).Modulo II: Il principio di non contraddizione, il divenire, l’esistenza di Dio.Partendo dalle analisi aristoteliche del problema del principio di noncontraddizione e del problema del divenire, ci si soffermerà particolarmentesui testi di S. Tommaso, che assumono, approfondiscono e innovano l’ereditàgreca, per mostrare come l’analisi di peculiari aspetti dell’esperienza portinecessariamente all’affermazione di un Dio trascendente, personale e creatoree come si caratterizzi, nella sua portata e nei suoi limiti, la conoscenza che nepossiamo avere. Si prenderanno anche in esame alcune critiche mosse a taliprove da autori moderni e contemporanei, con attenzione particolare a quellesviluppate da Kant.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: S. Zanardo: in aula prima e dopo le lezioni; M. Lenoci riceve inaula prima e dopo le lezioniE-Mail: susyzanardo@mail.com; susy.zanardo@unier.it;michele.lenoci@unicatt.it TESTI CONSIGLIATIModulo I:S. Vanni Rovighi, Elementi di filosofia, voll 1 e 2, La Scuola, Brescia 1982;Sarà messa a disposizione una dispensa e una antologia di testi analizzati alezione.Modulo II:Aristotele, I principi del divenire, Libro primo della Fisica, a cura di E.Severino, La Scuola, Brescia 1987.Aristotele, Il principio di non contraddizione, Libro quarto della Metafisica, acura di E. Severino, La Scuola, Brescia 1990.Tommaso D’Aquino, L’esistenza di Dio, a cura di G. Zuanazzi, La Scuola,Brescia 2003.S. Vanni Rovighi, Il problema teologico come filosofia, a cura di C. Marabelli,Eupress, Varese 2004. 30
  29. 29. Programma degli insegnamenti – I ANNO Storia e Filosofia FILOSOFIA DELLA STORIA Guido TraversaAnno di corso: I ANNO (Curriculum: Storico)Periodo di svolgimento del corso: I SemestreSettore scientifico disciplinare (SSD): M-FIL/03C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVISi intende individuare lo statuto epistemologico del giudizio storico. Si partiràcol porre la seguente questione: in che senso il giudizio storico è un giudiziocapace di comprendere un fatto nella sua singolarità senza cancellarlo nellauniversalità del giudizio stesso? Contemporaneamente la ricerca si propone distabilire la fisionomia della individualità che caratterizza la singolarità diquella modalità di giudizio storico capace di capire i diversi tipi di conflittiche si danno allinterno dellagire storico. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOIl corso sarà dedicato alle questioni sopra indicate, in particolare allacomprensione dellidentità epistemologica del giudizio storico e del “fattostorico” (rapporto universale/particolare, unità-molteplicità) e alla struttura nonanalitica di tale attività di comprensione del molteplice costitutivo della Storia.In particolare saranno affrontate le seguenti tematiche:Statuto epistemologico del giudizio storico, Singolarità del fatto storico,Universalità della sua comprensione, Libertà e necessità nellagire storico, Leforme dellopposizione nei e tra i fatti storici.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: Martedì dalle 13.00 alle 14.00 – Stanza B 104E-Mail: guido.traversa@gmail.com TESTI CONSIGLIATILuigi Scaravelli, Critica del capire, in ID, Critica del capire ed altri scritti, LaNuova Italia, Firenze 1968; Luigi Scaravelli; Il problema della scienza e ilgiudizio storico, Rubettino, Soveria Mannelli, 1999; Aa Vv, La storia comeproblema e come metodo: il pensiero di Luigi Scaravelli, Rubettino, SoveriaMannelli, 1998; G. Traversa, Il giudizio storico in Luigi Scaravelli, La genesi 31
  30. 30. Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofiadella Critica del capire, in AA. VV., Momenti e problemi di filosofia dellastoria, ESI, Napoli, 1991, pp. 223-251; G. Traversa, Metafisica degli accidenti,manifestolibri, Roma 2004; G. Traversa, Identità etica, manifestolibri, Roma2008.Il Docente metterà a disposizione una antologia relativa ai temi e agli autoritrattati durante il Corso 32
  31. 31. Programma degli insegnamenti – I ANNO Storia e Filosofia STORIA DELLA CRISTIANESIMO Roberto de MatteiAnno di corso: I ANNO (Curriculum: Storico e Filosofico - Religioso)Periodo di svolgimento del corso: AnnualeSettore scientifico disciplinare (SSD): M-STO/07C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVIIl corso vuole presentare un quadro approfondito e aggiornato dei grandiprocessi di cristianizzazione delle società e delle istituzioni europee dalleorigini al XVII secolo, offrendo le nozioni di base e gli strumenti concettualirelativi all’ambito di studio. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTONel corso sarà analizzata l’influenza del Cristianesimo e della Chiesa sullamentalità, sui costumi, sulle leggi e sulle istituzioni, dalle origini ai Trattati diWestfalia (1648).Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: Dopo le lezioni, il lunedì e il martedì.E-Mail: info@robertodemattei.it TESTI CONSIGLIATIOltre alle dispense fornite dal docente, lo studente dovrà leggere:Eusebio, Storia ecclesiastica, vol. I e II (Città NuovaPaul Veyne, Quando lEuropa è diventata cristiana (312-394)- Costantino, laconversione, lImpero.(Garzanti)Marcel Pacaut, Monaci e religiosi nel Medioevo ( Il Mulino) 33
  32. 32. Programma degli insegnamenti – I ANNOStoria e Filosofia STORIA ROMANA (CON ELEMENTI DI FILOSOFIA ANTICA) Umberto Roberto - P. Fernando Pascual, L.C.Anno di corso: I ANNO (Curriculum: Filosofico - Religioso)Periodo di svolgimento del corso: AnnualeSettore scientifico disciplinare (SSD): L-ANT/03C. F. U. attribuiti: 12Durata del corso: 96 oreSuddivisione in moduli: Sì OBIETTIVI FORMATIVIModulo di Storia romana (Umberto Roberto) – 6 CFU:Il corso intende presentare le linee di sviluppo della storia romana dalle originifino al V secolo d.C. Particolare importanza verrà data all’analisi delle fonti(letterarie, epigrafiche, papiracee, archeologiche), alle questioni di metodo.Nella seconda parte del corso si concentrerà lattenzione sulla storia culturalee le principali correnti filosofiche del mondo ellenistico-romano fino alla tardaantichità.Modulo di filosofia antica (P. Fernando Pascual, L.C.) - 6 CFU:il programma è disponibile presso la segreteria della Facoltà di Filosofia(APRA). PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOIl corso si articola in due moduli:a) Modulo di Storia romana (Umberto Roberto) - 6 CFU: Il modulo verrà dedicato all’analisi dei momenti fondamentali che segnano laformazione, lo sviluppo e la decadenza dell’impero di Roma, dall’età dellamonarchia arcaica alla fine del V secolo d.C.b) Modulo di filosofia antica (P. Fernando Pascual, L.C. ) -6 CFU:il programma è disponibile presso la segreteria della Facoltà di Filosofia(APRA).Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: orale 34
  33. 33. Programma degli insegnamenti – I ANNO Storia e FilosofiaRicevimento: Umberto Roberto: Lunedì ore 10-11 – Stanza C104; oppure inaula dopo la lezioneP.Fernando Pascual, L.C.: orari disponibili presso la Segreteria della Facoltà diFilosofia (APRA)E-Mail: umberto.roberto@unier.it; umbertoroberto@hotmail.com TESTI CONSIGLIATIProgramma Prof. Umberto Roberto- A. Momigliano, Manuale di Storia romana, a cura di Attilio Mastrocinque,Utet, Novara 2011.- Dal volume di U. Roberto-L. Mecella, Dalla storiografia ellenistica allastoriografia tardoantica: aspetti, problemi, prospettive, Rubbettino, SoveriaMannelli 2010, lettura e studio di 2 saggi a scelta. 35
  34. 34. 1.6. Calendario degli esamiAVVERTENZA: Il calendario potrebbe subire lievi modifiche per cause di forza maggiore: Eventuali variazioni, normalmente contenutenellarco della settimana, saranno tempestivamente comunicate sia verbalmente che mediante annunci nelle bacheche del Corso di laureae nel sito Internet dellUniversità.Le date degli esami del I anno del Corso di Laurea in Storia e Filosofia (Curriculum: Filosofico – Religioso) sono disponibili presso laSegreteria della Facoltà di Filosofia (APRA). CALENDARIO ESAMI - I ANNO CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN STORIA E FILOSOFIA (Curriculum: storico) I SESSIONE II SESSIONE III SESSIONE IV SESSIONE (16/01/12-10/02/12) (28/05/12-06/07/12) (17/09/12-28/09/12) (gen. – feb. 2013) INSEGNAMENTO I II I II III I I II appello appello appello appello appello appello appello appelloStoria greca 18/01 01/02 30/05 13/06 27/06 19/09Storia romana - - 06/06 20/06 04/07 19/09Letteratura latina 08/02 22/02 06/06 20/06 04/07 26/09Letteratura italiana I - - 29/05 11/06 03/07 29/09 Da definireGeografia - - 30/05 06/06 27/06 19/09Filosofia teoretica - - 29/05 11/06 25/06 20/09Filosofia della storia 23/01 02/02 29/05 11/06 25/06 20/09Storia del Cristianesimo 16/01 06/02 04/06 25/06 02/07 18/09 36
  35. 35. 2. Laurea Triennale in Scienze Storiche (L - 42)(ad esaurimento)2.1. Obiettivi e percorso formativoIl Corso di laurea in Scienze Storiche (L-42) si propone di fornire allostudente una formazione umanistica di base, finalizzata allindaginestorica, mediante lapprendimento delle principali metodologie diricerca e delle nozioni fondamentali delle discipline e delle tecnicheausiliarie. Si tratta di una premessa metodologica fondamentale peracquisire nell’arco del triennio una solida preparazione sulle lineegenerali della storia umana nel suo complesso, con precipuoapprofondimento della storia dell’Europa e del mondomediterraneo, dall’antichità all’età contemporanea. Questo obiettivosarà realizzabile mediante la contemporanea acquisizione dellemetodologie e dei linguaggi che sono alla base dell’indagine storica.In particolare sarà necessario acquisire: un’adeguata familiarità con lediverse tipologie di fonti storiche, di linguaggi e di stili storiografici;la conoscenza delle principali correnti storiografiche e dei grandidibattiti sui fondamentali eventi della storia occidentale; unaddestramento alla acquisizione di un linguaggio storiograficochiaro e rigoroso, che soddisfi le esigenze dellesposizione scientificae quelle della didattica e della divulgazione; l’acquisizione dellecompetenze necessarie per svolgere attività di consulenzanellambito delle comunicazioni e per valorizzare le memorie storiche,attraverso le nuove tecnologie di gestione dei dati e di presentazionemultimediale.Per quanto riguarda il percorso formativo, il corso di laurea prevedetra primo e secondo anno l’insegnamento comune a tutti gli studentidelle discipline di base per lo studio della civiltà europea. Inparticolare, si affronterà lo studio della storia antica (con precipuaattenzione al mondo greco e romano), medievale, moderna econtemporanea, con un approfondimento della storia dell’Europaorientale. Al tronco storico si associa lo studio del pensiero filosofico,della letteratura latina e di quella italiana. Un percorso di formazioneparallelo è altresì dedicato allo sviluppo storico delle forme artistichedall’età antica in poi. 37
  36. 36. A partire dal secondo anno, il percorso formativo consente allostudente di integrare la sua formazione di base con le competenzelegate a due diversi indirizzi di studio: Il primo indirizzo è quello a carattere storico-politico- internazionale. Esso offre agli studenti i principali strumenti per comprendere le linee evolutive del pensiero, delle istituzioni e della prassi politica dallAntichità allEtà contemporanea. Il secondo indirizzo è quello a carattere storico-religioso. Con questo indirizzo si intende fornire un quadro di riferimento concettuale in relazione al pensiero e alle istituzioni religiose, nelle sue fondamentali relazioni con le scienze umane in genere.Entrambi gli indirizzi comprendono attività formative finalizzateallacquisizione di conoscenze di base nei vari campi della Storia, conriguardo ai processi di cambiamento delle tradizioni, dei sistemisociopolitici e dei sistemi economici, connettendo i vari insegnamentispecialistici in un sistema coerente di conoscenze teoriche.LUniversità organizza, in accordo con Enti pubblici e privati, i tirocini,gli stages ed i corsi di orientamento più opportuni per concorrere alconseguimento degli obiettivi prefissati.Il corso prevede anche l’acquisizione di abilità linguistiche edinformatiche che consentano di svolgere le attività professionali, conil pieno dominio delle più moderne tecnologie e che favoriscanorapporti e relazioni a livello internazionale.Lo svolgimento di stages e tirocini consentirà di tradurre leconoscenze teoriche in esperienze professionali e favorirà l’immediatoinserimento nel mondo del lavoro e delle attività produttive.Il metodo degli studi presuppone la formazione di una comunità didocenti e di studenti animata dalla ricerca della verità e del sapere edalla tensione verso una serena esperienza di vita.I laureati saranno altresì in grado di accedere al corso di laureamagistrale in Storia della Civiltà cristiana (LM- 84), finalizzatoall’acquisizione di una formazione di livello avanzato per l’esercizio 38
  37. 37. di attività di elevata qualificazione, soprattutto nei settori della ricercastorica, dell’insegnamento nella scuola secondaria, pubblica e privata,dell’amministrazione e della comunicazione.2.2. Sbocchi professionaliI laureati del corso di laurea saranno in grado di svolgere attivitàprofessionali nelle aree tradizionali della ricerca in scienze storiche escienze umane; nella comunicazione e nelleditoria.Potranno svolgere compiti a vari livelli nella pubblicaamministrazione e in enti pubblici e privati: ufficio personale,ufficio studi e ricerca, ufficio stampa e pubbliche relazioni, gestionedel patrimonio culturale, promozione culturale, servizi sociali. Inparticolare, i laureati svolgeranno attività professionali presso entipubblici e privati o istituti di cultura di tipo specifico (fondazioni,biblioteche, archivi, musei, centri di documentazione) che operanonei settori dei servizi culturali, sociali e del recupero, tutela, gestione evalorizzazione di beni storici e delle tradizioni e identità locali(Comuni, Province, Regioni, uffici di relazioni pubbliche,organizzazioni internazionali, ecc.), nonché nellambito delle carrierelegate alla professionalità intellettuale (editoria, comunicazione,gestione dellinformazione e delle risorse umane, industria culturale epubblica amministrazione).I laureati saranno altresì in grado di accedere a corsi di laureamagistrale di area umanistica finalizzati all’acquisizione di unaformazione di livello avanzato per l’esercizio di attività di elevataqualificazione, soprattutto nei settori della ricerca storica,dell’insegnamento nella scuola secondaria, pubblica e privata,dell’amministrazione e della comunicazione.2.3. Programma degli studi nell’anno accademico 2011/2012Nell’ A.A. 2011/2012 è attivo solo il secondo e il terzo anno del corsodi Laurea Triennale in Scienze Storiche, pertanto nel coerente annoaccademico si svolgeranno i seguenti insegnamenti: 39
  38. 38. CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE STORICHE (L-42) (attivato nell’A.A. 2010/2011 ai sensi del D.M. 270/04) SECONDO ANNO (A.A. 2011-2012) Periodo diAttività formative Ambito disciplinare Insegnamento S.S.D. C.F.U. insegnamentoDi base Discipline letterarie e storico artistiche Letteratura latina L-FIL-LET/04 I semestre 6 Discipline filosofiche, pedagogiche, Antropologia filosofica M-FIL/01 annuale 6 psicologiche e storico - religioseCaratterizzanti Storia moderna M-STO-02 annuale 12 Storia moderna e contemporanea Storia contemporanea M-STO-04 annuale 12Attività affini Attività formative affini o integrative Storia del Cristianesimo M-STO-07 annuale 12Informatica 3Attività formative (Responsabilità sociale) 3TOTALE CREDITI ATTIVITÀ COMUNI SECONDO ANNO 54 Curriculum: storico-religiosoAttività affini Attività formative affini o integrative Archeologia e storia dell’arte cristiana L-ANT/ 08 I semestre 6 Curriculum: storico - politico-internazionaleAttività affini Attività formative affini o integrative Storia delle relazioni internazionali SPS/06 I semestre 6TOTALE CREDITI SECONDO ANNO 60 40
  39. 39. CURRICULUM DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE STORICHE (cl. 38) (attivato nell’A.A. 2009/2010 ai sensi del D.M. 509/99) TERZO ANNO (a.a. 2011-2012) (attività comuni ad entrambi i curricula) Periodo di Attività formative Ambito disciplinare Insegnamento S.S.D. C.F.U. insegnamento Storia moderna e contemporanea Storia contemporanea II M-STO/04 annuale 12 Discipline filosofiche, pedagogiche Etica e bioetica M-FIL/031 II semestre 4 e psicologicheCaratterizzanti Discipline politiche, economiche e Storia del pensiero politico nel SPS/02 I semestre 6 sociali Medioevo2 Storia e civiltà dell’Africa, Storia e Istituzioni delle Americhe SPS/05 I semestre 5 dell’America e dell’Asia Storia dell’arte moderna e L-ART/02Affini e integrative Discipline storico-artistiche I semestre 4 contemporanea L-ART/03Attività a scelta Due insegnamenti a scelta dello studente, inerenti al curriculum prescelto. 6dello studenteUlterioriconoscenze ed Stages o tirocini di orientamento professionale 5attività Redazione di una tesi, sotto la guida di un relatore, che riveli capacità di ricerca tra le fonti e di riflessioneProva finale 8 criticaTOTALE CREDITI ATTIVITÀ COMUNI 501 Il settore scentifico disciplinate M-FIL/02 dell’insegnamento di “Etica e bioetica” è sostituito con il settore affine M-FIL/032 L’insegnamento di “Storia dell’utopia moderna e contemporanea” è ridenominato “Storia del pensiero politico nel Medioevo” 41
  40. 40. TERZO ANNO (curriculum: storico-religioso) Discipline filosofiche, pedagogiche e psicologiche M-FIL/06Caratterizzanti Civiltà Cristiana1 annuale 10 M-STO/07 Discipline storico-religioseTotale C.F.U. attività specifiche per il curriculum storico-religioso 10 TERZO ANNO (curriculum: storico-politico) Discipline filosofiche, pedagogiche M-FIL/06 e psicologicheCaratterizzanti Storia del pensiero politico2 SPS/02 annuale 10 Discipline politiche, economiche e SPS/04 socialiTotale C.F.U. attività specifiche per il curriculum storico-politico 10TOTALE C.F.U. TERZO ANNO 601 Gli insegnamenti di “Civiltà Cristiana” (M-STO/07) (6 CFU) e di “Storia della filosofia moderna e contemporanea” (M-FIL/06) (4 CFU)sono diventati due moduli di un unico insegnamento denominato “Civiltà Cristiana” (10 CFU).2 Gli insegnamenti di “Storia della filosofia contemporanea” (M-FIL/06) e “Storia del pensiero politico” (SPS/02 e SPS/04) sono stati uniti inun solo insegnamento denominato ”Storia del pensiero politico”, suddiviso in tre moduli: “Storia del pensiero politico e sociale” (SPS/02)(3CFU) e “Storia degli equilibri e delle politiche internazionali” (SPS/04) (3CFU) e “Storia della filosofia moderna e contemporanea” (4CFU). 42
  41. 41. 2.4. Orario delle lezioniAvvertenza: Il programma delle lezioni potrebbe subire temporanee modifiche per cause di forza maggiore. Le eventuali variazioni sarannotempestivamente comunicate sia verbalmente che mediante annunci nelle bacheche del Corso di Laurea e nel sito Internet dellUniversità. II ANNO - I SEMESTRE ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato I Storia delle Storia del (9,00 -9,45) Storia del Cristianesimo Storia moderna relazioni Cristianesimo (Salvarani) (de Mattei) internazionali (3) II (Russo) (10,00-10,45) (Castagnino) III Archeologia Storia delle (11,00-11,45) e storia relazioni Storia Storia Letteratura dell’arte Letteratura latina Attività a internazionali contemporanea contemporanea latina cristiana (1) (Coccia) scelta IV (3) (Viglione) (Viglione) (Coccia) (Salvarani) dello (12,00-12,45) (Castagnino) studente e (2) studio (13,00-14,45) personale V Antropologia (15,00-15,45) filosofica Attività a Attività a scelta VI Attività a scelta scelta dello Attività a scelta dello studente (Gnerre) dello studente e (16,00-16,45) dello studente e studente e e studio personale studio studio personale Attività a scelta studio VII personale dello studente e personale(17,00 – 18,45) studio personale(1) Il corso prevede 12 lezioni frontali e 6 uscite pomeridiane il martedì pomeriggio, le quali verranno comunicate dalla Docente durante ilcorso delle lezioni.(2) Curriculum: storico - religioso(3) Curriculum: storico – politico - internazionale 43
  42. 42. II ANNO - II SEMESTRE ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato I Storia del Storia Storia del Storia (9,00 -9,45) Cristianesimo contemporanea Cristianesimo contemporanea II (Salvarani) (Lenzi) (Russo) (Lenzi)(10,00-10,45) III(11,00-11,45) Storia moderna Storia moderna Storia moderna IV (de Mattei) (Viglione) (Viglione) Attività a scelta(12,00-12,45) dello studente e studio (13,00-14,45) personale V Antropologia (15,00-15,45) filosofica Attività a VI Attività a scelta Attività a scelta scelta dello Attività a scelta (16,00-16,45) dello studente e dello studente e (Gnerre) studente e dello studente e studio personale studio personale Attività a scelta studio studio personale VII dello studente e personale(17,00 – 18,45) studio personale 44
  43. 43. III ANNO - I SEMESTRE ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato I Storia e Storia del (9,00 -9,45) Storia e Istituzioni pensiero Storia del pensiero politico nel Civiltà Cristiana Istituzioni delle delle politico nel Medioevo (3) II Americhe Americhe Medioevo (Russo) (Becherucci) (4)(10,00-10,45) (Martinez) (Martinez) (Russo) III Storia dell’arte Storia del Storia Civiltà Storia Attività a Storia del(11,00-11,45) moderna e pensiero contemporanea Cristiana (3) contemporanea scelta pensiero contemporanea politico (2) II politico (2) (Becherucci) II dello IV studente e(12,00-12,45) (C. Barbieri) (1) (Galantini) (Valente) (Castagnino) (4) (Valente) studio (13,00-14,45) personale V Attività a (15,00-15,45) Attività a scelta Attività a scelta scelta dello Attività a scelta VI Attività a scelta dello studente e dello studente e dello studente e studente e dello studente e (16,00-16,45) studio personale studio studio personale studio studio personale VII personale personale(17,00 – 18,45)1) Il corso prevede 12 lezioni frontali e 4 uscite pomeridiane, le quali verranno comunicate dalla Docente durante il corso delle lezioni.(2) Curriculum storico - politico(3) Curriculum storico - religioso(4) La lezione del 7 ottobre verrà sostituita con la partecipazione al convegno “Dieci anni per leggere”; la lezione di venerdì 9 dicembrenon si terrà. 45
  44. 44. III ANNO - II SEMESTRE ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato I Storia del Storia del Attività a(9,00 -9,45) Civiltà Civiltà pensiero pensiero scelta dello Cristiana Cristiana politico Etica e bioetica II politico (2) studente e (1) (1) (2) (Zanardo) (10,00- Attività a studio (Traversa) (Traversa) (Traversa) 10,45) scelta dello (Traversa) personale studente e III studio Attività a (11,00- personale Storia scelta Storia contemporanea Etica e 11,45) Attività a scelta dello contemporanea dello II bioetica IV studente e studio personale II studente (12,00- (Lenzi) (Zanardo) e studio (Lenzi) 12,45) personale (13,00- 14,45) Attività a Attività a Attività a scelta scelta dello Attività a scelta dello scelta dello (15,00- Attività a scelta dello dello studente e studente e studente e studio studente e 18,45) studente e studio personale studio studio personale studio personale personale personale(1) Curriculum storico - religioso(2) Curriculum storico - politico 46
  45. 45. 2.5. Le attività di Responsabilità socialeIl Centro di Formazione Integrale gestisce una serie di attività diresposanbilità sociale, che costituiscono parte integrante delprogramma degli studi e sono incluse tra le “altre attività formative” dicui all’art. 10, quinto comma, lett. d), d.m. 22 ottobre 2004, n. 270,dirette a sviluppare esperienze e competenze degli studenti nella vitadi relazione.I programmi di responsabilità sociale comprendono seminari elaboratori relativi all’etica ed all’azione sociale, alla responsabilitàsociale dimpresa, alla ricerca ed alla sperimentazione culturale edartistica.Dovranno concordare con il CEFI un programma individuale diResponsabilità sociale:a. gli studenti esonerati anche parzialmente dalla frequenza dei corsi;b. gli studenti che, negli anni accademici precedenti, abbiano già partecipato al seminario e/o a laboratori di Responsabilità sociale, conseguendo un numero di crediti inferiore a quello previsto per il corso di laurea di appartenenza o con una frequenza inferiore a quella minima obbligatoria;Gli obiettivi e il programma delle attività di responsabilità sociale sonospecificati a pag. 57.2.6. Insegnamenti a scelta degli studentiIl programma degli insegnamenti obbligatori è integrato da una seriedi insegnamenti integrativi, che riguardano materie specialistiche diparticolare interesse e sono affidati a studiosi dotati di specificacompetenza ed esperienza nel settore. Tali corsi di insegnamento,organizzati e gestiti in modo autonomo dai docenti, possono esserefrequentati liberamente dagli studenti, nellambito delle attività a loroscelta.Il periodo di svolgimento e gli orari delle lezioni sarannotempestivamente comunicati con congruo anticipo rispetto alladata di inizio dei corsi. 47
  46. 46. Per l’anno accademico 2011-2012 sono programmati i seguentiinsegnamenti a scelta (3 CFU):1) Artisti e rivali a Roma nel rinascimento 1500 – 1600 (L-ART/02)2) Aspetti e figure del pensiero conservatore euro - americano fra Ottocento e Novecento (SPS/02)3) Etica della comprensione dellaltro (M-FIL/01)4) Il valore della condivisione per le nuove generazioni: etica comunitaria in E. Stein ed H. Arendt (M-FIL/01)5) Introduzione alla lingua latina (L-FIL-LET/04)6) Roma: grandi protagonisti del primo Cristianesimo (L-ANT/08)Gli studenti, in seguito ad apposita richiesta, autorizzata dal proprioambito, possono anche scegliere insegnamenti opzionali (da 3 cfu)attivati presso altri Corsi di Laurea dell’Università Europea di Roma. Iprogrammi di tali insegnamenti sono pubblicati negli Ordini degliStudi degli Ambiti di afferenza e disponibili sul sito internetdell’Università.2.7. Programma degli insegnamenti e delle attivitàIl programma dei singoli insegnamenti e delle attività di responsabilitàsociale che si svolgono nel presente anno accademico è cosìarticolato1:1 Avvertenza: l’orario di ricevimento dei docenti potrebbe subire modifiche. Leeventuali variazioni saranno tempestivamente comunicate sia verbalmente chemediante annunci nelle bacheche del Corso di laurea e nel sito Internet dellUniversità. 48
  47. 47. Programma degli insegnamenti – II ANNO Scienze Storiche LETTERATURA LATINA Michele CocciaAnno di corso: II ANNOPeriodo di svolgimento del corso: I SemestreSettore scientifico disciplinare (SSD): L-FIL-LET/04C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVILettura e commento de “Il manualetto di campagna elettorale(Commentariolum petitionis) per Marco Tullio Ciceronis. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOIl problema dell’autore. Il consolato di Cicerone: la situazione politica e gliscopi del Commentariolum. I consigli al candidato: la tattica da adottare.Attualità del Commentariolum.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontali, , eventuali seminariModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: prima e dopo la lezione – Stanza C107 TESTI CONSIGLIATIQuinto Tullio Cicerone – Manualetto di campagna elettorale(Commentariolum petitionis), a cura di Paolo Fedeli, Salerno Editrice, Roma2006C. Santini, C. Pellegrino, F. Stok, Dimensioni e percorsi della letteratura latina,Carocci Editore, Roma 2010. 49
  48. 48. Programma degli insegnamenti – II ANNOScienze Storiche ANTROPOLOGIA FILOSOFICA Corrado GnerreAnno di corso: II ANNOPeriodo di svolgimento del corso: AnnualeSettore scientifico disciplinare (SSD): M-FIL/01C. F. U. attribuiti: 6Durata del corso: 48 oreSuddivisione in moduli: No OBIETTIVI FORMATIVIIl corso prevede l’acquisizione delle conoscenze base dell’AntropologiaFilosofica in ordine alla prospettiva della filosofia naturale e cristiana, nontrascurando la naturale apertura dell’uomo al Mistero e quindiconseguentemente le implicazioni di tale Antropologia in quella Teologica. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOSignificato e valore dell’Antropologia Filosofica - L’antropologia filosoficanella storia del pensiero occidentale – La natura dell’uomo – Il valore dellapersona umana – L’uomo come soggetto conoscente – L’uomo come soggettomorale – L’uomo come spirito incarnato – L’origine e il destino dell’uomo.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: Mercoledì ore: 12-13E-Mail: corradognerre@alice.it TESTI CONSIGLIATI- Corrado Gnerre, Studiare l’uomo per rafforzare la Fede, Benevento, 2010.- Corrado Gnerre, La Rivoluzione nell’uomo, Verona, 2008.- Marco Di Matteo, L’amore umano tra eros e agape, (in preparazione).. 50
  49. 49. Programma degli insegnamenti – II ANNO Scienze Storiche STORIA MODERNA Roberto de Mattei - Massimo ViglioneAnno di corso: II ANNOPeriodo di svolgimento del corso: AnnualeSettore scientifico disciplinare (SSD): M-STO/02C. F. U. attribuiti: 12Durata del corso: 96 oreSuddivisione in moduli: Sì OBIETTIVI FORMATIVIIl corso vuole illustrare le principali fasi della storia europea dal XV secolo alCongresso di Vienna (1815), con particolare riguardo al processo disecolarizzazione che ha investito la Cristianità tra letà dellumanesimo e delprotestantesimo e quella della Rivoluzione francese. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTO:I Modulo: (Roberto de Mattei) 6 CFU:Il modulo tratterà il periodo dallepoca dellumanesimo alla pace di Westfalia(1648)II Modulo (Massimo Viglione) 6 CFU:Il modulo tratterà il periodo dalla pace di Westfalia (1648) al Congresso diVienna (1815)Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: ogni lunedì e martedì prima e dopo le lezioniE-Mail: info@robertodemattei.it - viglionemassimo@yahoo.it TESTI CONSIGLIATII Modulo: Nel corso delle lezioni saranno indicati dal docente i testi utili allapreparazione dellesameII Modulo:1) Uno a scelta fra i seguenti testi:- Paul Hazard, La crisi della coscienza europea, Torino, UTET, 2007.- Robert Mandrou, Luigi XIV e il suo tempo, da acquistare su “Maremagnum librorum”.- Augustin Cochin, Le società di pensiero e la Rivoluzione Francese. Meccanica del processo rivoluzionario, Rimini, Il Cerchio, 2008.2) Massimo Viglione, Rivolte dimenticate. Le insorgenze degli italiani dalleorigini al 1815, Roma, Città Nuova, 1999. 51
  50. 50. Programma degli insegnamenti – II ANNOScienze Storiche STORIA CONTEMPORANEA Francesca Romana Lenzi - Massimo ViglioneAnno di corso: II ANNOPeriodo di svolgimento del corso: AnnualeSettore scientifico disciplinare (SSD): M-STO/04C. F. U. attribuiti: 12Durata del corso: 96 oreSuddivisione in moduli: Sì OBIETTIVI FORMATIVIAcquisizione da parte del discente della conoscenza della storia del secoloche intercorre tra il Congresso di Vienna (1815) e la Pace di Parigi (1919), conparticolare approfondimento del processo di unificazione statuale italiano edella storia della politica estera nei decenni antecedenti la Prima GuerraMondiale. Si intende inoltre fornire agli studenti i necessari elementimetodologici per lo studio della storia e concettuali per la comprensione dellecause remote e prossime dei grandi cambiamenti religiosi, politici, economicie sociali avvenuti nel corso del XIX secolo e agli inizi del XX. PROGRAMMA DI INSEGNAMENTOModulo I (Massimo Viglione): IL PROCESSO DI UNIFICAZIONE ITALIANA ELA STORIA EUROPEA DAL CONGRESSO DI VIENNA AL 1870. CFU: 6Approfondimento delle cause e delle modalità con cui si arrivòall’unificazione statuale in Italia con particolare attenzione alle conseguenzeche nella società italiana il Risorgimento ebbe. Quindi, una presentazione deimaggiori eventi della storia europea e mondiale, approfondendo anche losviluppo delle ideologie e dei movimenti religiosi, culturali e politici deidecenni in questione.Modulo II (Francesca Romana Lenzi): DAL CONGRESSO DI BERLINO ALPRIMO CONFLITTO MONDIALE. CFU: 6Uno sguardo d’insieme alle dinamiche europee e internazionali che hannocreato le condizioni catalizzatrici del primo conflitto mondiale: nodi cruciali etendenze di sviluppo nella politica interna e internazionale, istituzioni,evoluzioni politiche ed economiche.Modalità di svolgimento del corso: lezioni frontaliModalità di svolgimento dell’esame: oraleRicevimento: in aula dopa la lezioneE-Mail: frlenzi@yahoo.com – viglionemassimo@yahoo.it 52

×