Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Prospettive di sviluppo
sostenibile per la regione alpina
Il Programma della Presidenza
italiana della Convenzione delle A...
• Conferenza delle Alpi di Poschiavo
• Presidenza di turno italiana della Convenzione
delle Alpi 2013-2014
• Individuazion...
Alcune priorità
• Sicurezza del territorio e adattamento
regionale ai cambiamenti climatici
• EXPO 2015 come opportunità p...
Sicurezza del territorio e adattamento regionale ai
cambiamenti climatici
• Dichiarazione e piano di azione sui cambiament...
EXPO Milano 2015

• Opportunità per le regioni montane
• Percorso montagna e cooperazione con Padiglioni e commissari
nazi...
Verso una Green Region alpina

• Modelli di crescita verde: ambiente fattore di produzione , valore, stabilità
e prosperit...
Verso una Green Region alpina
I vantaggi di un‘azione precoce:
• Minori costi
• Pianificazione per investimenti di lungo p...
Strategia Macroregionale UE
•
•

•
•
•
•
•
•
•

Presidenza slovena della Convenzione delle Alpi (2009-2011)
XII Conferenza...
Strategia Macroregionale UE per le Alpi

SMR Alpina: opportunità per sviluppare un approccio multilivello alla governance ...
Luca Cetara
Ministero dell‘Ambiente e della tutela del territorio e del Mare
Segreteria tecnico-scientifica della Presiden...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Prospettive di sviluppo sostenibile per la regione alpina - Luca Cetara

  • Login to see the comments

Prospettive di sviluppo sostenibile per la regione alpina - Luca Cetara

  1. 1. Prospettive di sviluppo sostenibile per la regione alpina Il Programma della Presidenza italiana della Convenzione delle Alpi 2013-2014
  2. 2. • Conferenza delle Alpi di Poschiavo • Presidenza di turno italiana della Convenzione delle Alpi 2013-2014 • Individuazione di priorità integrate nel programma pluriennale di lavoro della Convenzione delle Alpi • Opportunità per le regioni montane e partecipazione di enti territoriali e altri enti
  3. 3. Alcune priorità • Sicurezza del territorio e adattamento regionale ai cambiamenti climatici • EXPO 2015 come opportunità per le regioni di montagna • Verso una Green Region alpina • Il contributo della Convenzione per una strategia macroregionale alpina
  4. 4. Sicurezza del territorio e adattamento regionale ai cambiamenti climatici • Dichiarazione e piano di azione sui cambiamenti climatici nelle Alpi (2007, 2009) • Tematica integrata e trasversale agli organismi operativi della Convenzione (Piattaforme e Gruppi di Lavoro: es. Acqua, Pericoli Naturali, Foreste, etc.) • Peculiarità e vulnerabilità specifica della regione • Piani regionali / locali / di bacino per l‘adattamento • Investimenti „infrastrutturali“ in sicurezza del territorio, come condizione per la crescita: prevenzione e monitoraggio • Ruolo della montagna nella SNAC e nelle strategie regionali (settori)
  5. 5. EXPO Milano 2015 • Opportunità per le regioni montane • Percorso montagna e cooperazione con Padiglioni e commissari nazionali: passi, strumenti, efficienza • Peculiarità alpina trasversale: food, energy, green region • Portata globale e cooperazione tra regioni montane (es. Sondrio 1.10.2013) • Cooperazione Delegazioni nazionali in Convenzione delle Alpi con Padiglioni e EXPO spa nella definizione di programmi ed eventi • Opportunità di promozione di partenariati pubblico privati (PPP) e valorizzazione di approcci volontari „green“ (es. Programma di „carbon footprinting“ per le imprese)
  6. 6. Verso una Green Region alpina • Modelli di crescita verde: ambiente fattore di produzione , valore, stabilità e prosperità, stimola innovazione e crescita economica (Unep 2011) • Resilienza, efficienza d‘uso, compatibilità ambientale (OECD, 2011) • Politiche ambientali per ridurre la vulnerabilità dell‘economia da shock esogeni • Presenza di settori chiave Green economy nelle Alpi: Capitale naturale: agricoltura, acqua, foreste • Energia ed efficienza d‘uso: rinnovabili, turismo, trasporti • Effetti della crescita su: – – – – Stock di capitale (resilienza del territorio e aumenti di produttività) Efficienza ed effetti determinati dalla domanda (green infrastructure) Tecnologia e „know-how“ (investimenti in innovazione green) Capitale Naturale (attività economiche legate a uso sostenibile delle risorse)
  7. 7. Verso una Green Region alpina I vantaggi di un‘azione precoce: • Minori costi • Pianificazione per investimenti di lungo periodo (es. Struttura cittá) • Ritardo nelle politiche: costi capitali, rischio di cambi irreversibili, problemi di attuazione se gli effetti si vedono nel lungo periodo • Informazione sui vantaggi di politiche • Interventi su infrastrutture verdi, informazione, green R&S, open innovation • I settori nelle Alpi: – – – – Energia: efficienza, produzione, distribuzione e mercato regionale Foreste: significato infrastrutturale, sviluppo locale e green jobs Agricoltura di montagna Iniziative volontarie & low carbon society
  8. 8. Strategia Macroregionale UE • • • • • • • • • Presidenza slovena della Convenzione delle Alpi (2009-2011) XII Conferenza alpina di Poschiavo (7 settembre 2012): approva il documento «Contributo della Convenzione delle Alpi a una Strategia Macroregionale per le Alpi» (input paper) elaborato da un Gruppo di Lavoro ad hoc (Svizzera – Italia – Germania): valore aggiunto della Convenzione delle Alpi. Chiede di “rafforzare il coordinamento esistente fra tutti gli attori coinvolti interessati dallo sviluppo e l’attuazione di una strategia macro-regionale per le Alpi, per mezzo di un processo partecipativo aperto” SMR é un’opportunità per approfondire il potenziale di cooperazione fra le Alpi e le aree circostanti” (ACXII – B6). Iniziativa delle regioni alpine (Argealp, Baviera, Lombardia) Bad Ragaz giugno 2012; Innsbruck ottobre 2012. Iniziativa “Alpine Space Programme” (Land Salzburg) incontri tra gli stakeholder in vista del rifinanziamento del programma 2014-2020. Comitato Paritetico tra Stati e Regioni alpine incaricato di redigere un “documento di convergenza” per proposta comune (Consiglio Europeo 19.12.2013) (Francia, DATAR Italia: coordinamento interministeriale e con le Regioni interessate al fine della definizione di una posizione italiana in sede di Comitato Paritetico. Risoluzione del Parlamento europeo (maggio 2013): importanza di allineare il contenuto della Strategia alla Convenzione delle Alpi e ai suoi Protocolli, considerazione della cooperazione e delle reti transnazionali esistenti Valutazione Commissione UE (giugno 2013): valore aggiunto delle Strategie Macroregionali oggetto di attenzione tra i proponenti delle iniziative di nuove strategie e dagli Stati Membri coinvolti
  9. 9. Strategia Macroregionale UE per le Alpi SMR Alpina: opportunità per sviluppare un approccio multilivello alla governance in grado di armonizzare il lavoro e le competenze delle istituzioni esistenti e usare in maniera più efficace le risorse finanziarie disponibili (ad es. programmi finanziari comunitari per cui sono eleggibili i territori dell’area Alpina) al fine di promuovere l’attuazione della Strategia Europea per la Crescita EU 2020 • «Armonizzare la protezione delle risorse naturali del territorio e lo sviluppo economico con particolare riguardo alle differenti necessità e caratteristiche sottostanti alle interconnessioni funzionali del contesto Alpino con i territori limitrofi delle aree di pianura, le Alpi e i territori circostanti» Prossimi passi: • 18 Ottobre 2013, Grenoble: Conferenza congiunta Stati-Regioni Alpine promossa dalla Francia a finalizzata alla possibile approvazione del “documento di convergenza” e di una “dichiarazione politica” da sottoporre all’attenzione delle istituzioni dell’Unione Europea • 28 Novembre 2013, Bruxelles: Conferenza comune sul “Futuro delle Alpi” in attuazione della decisione dei Ministri alla XII Conferenza Alpina, con l’obiettivo di promuovere la Strategia Macroregionale per la regione Alpina a Bruxelles e discutere del futuro della regione tenendo conto della strategia EU2020. •
  10. 10. Luca Cetara Ministero dell‘Ambiente e della tutela del territorio e del Mare Segreteria tecnico-scientifica della Presidenza italiana della Convenzione delle Alpi 2013 – 2014 cetara.minambientest@gmail.com

×