Corso Digital Strategic Planner - Lezione 4: Le dieci regole del buon imprenditore

699 views

Published on

Corso Digital Strategic Planner - Lezione 4: Le dieci regole per il buon imprenditore che lavora sul web... e non solo!

Published in: Business, Art & Photos
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
699
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • La nuova generazione di leader di successo in questo business sarà formata da coloro che affrontano fin dall’inizio l’innovazione delle comunicazioni mobili abbracciando l’intero concetto di mobile e non un solo prodotto o un servizio specifico. La storia ha dimostrato più volte come, nei periodi di innovazione tecnologica, la leadership di mercato sia conquistata da chi comprende e implementa strategie capaci di creare nuovo valore. I leader di mercato non concorrono sulla base di prodotti o servizi ma sulla base della creazione di valore. Non cercano di spuntarla tagliando i costi, ma creano nuove opportunità capaci di generare una crescita esponenziale. L’avvento della mobile economy darà una nuova conferma a questo modulo storico. I modelli di business e le parole d’ordine che hanno imperato per decenni saranno messi da parte. Con il passaggio dall’economia globale all’economia mobile, i processi esistenti saranno ulteriormente snelliti, disintermediati e reintermediati in modo nuovo. Per sfruttare vantaggiosamente i cambiamenti che stanno per verificarsi, i manager devono adottare una nuova prospettiva della tecnologia, del comportamento dei clienti, dei modelli di business e delle applicazioni che stanno alla base della mobile economy.
  • Corso Digital Strategic Planner - Lezione 4: Le dieci regole del buon imprenditore

    1. 1. Dott. Dino SALAMANNA [email_address] Regione Puglia Provincia di Lecce
    2. 2. <ul><li>1. Mantenere un canale di comunicazione costantemente aperto </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] La comunicazione è l'unico strumento per trasformare una serie di individui con storie, culture e passioni diverse in una organizzazione che si muove all'unisono per il raggiungimento degli obiettivi. Una buona comunicazione vale il 50% di qualsiasi business. Regione Puglia Provincia di Lecce
    3. 3. <ul><li>2. Isolare i problemi, non le persone </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] I problemi aziendali devono essere individuati, circoscritti e devono divenire oggetto di una discussione aperta al contributo di tutti. Una persona può sbagliare, ma può anche recuperare se non si sente isolato. Regione Puglia Provincia di Lecce
    4. 4. <ul><li>3. Costruire l'azienda su relazioni e processi informali </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] L'eccesso di forma e la rigidità delle procedure rende l'azienda lenta e poco competitiva. Se i dipendenti e i partner dell'azienda si sentono &quot;ingessati&quot; in procedure complesse non esprimeranno mai a pieno il loro contributo alla crescita aziendale. Regione Puglia Provincia di Lecce
    5. 5. <ul><li>4. Condividere gli obiettivi con i dipendenti, i clienti e i partner </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] Puntare ad un obiettivo, dichiararlo e cercare il consenso di tutti quelli che a vario livello collaborano con l'azienda. Solo così è possibile abbattere i &quot;tempi morti&quot; del passaparola e minimizzare il rischio di incomprensioni strategiche che danneggerebbero l'azienda. Regione Puglia Provincia di Lecce
    6. 6. <ul><li>5. Concentrarsi sul proprio core business </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] Concentrare la propria attenzione e le proprie risorse sull'attività principale e delegare all'esterno (outsourcing) tutte le operazioni non strategiche. In questo modo saranno più chiari gli obiettivi e si avranno maggiori risorse per perseguirli. Regione Puglia Provincia di Lecce
    7. 7. <ul><li>6. I risultati arrivano al limite </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] Solo spingendo al massimo la &quot;macchina aziendale&quot; è possibile percepirne i limiti. Solo al limite è possibile individuare i problemi aziendali, trovare le soluzioni e migliorare il proprio business. Regione Puglia Provincia di Lecce
    8. 8. <ul><li>7. Prendere decisioni veloci ed imparare dai risultati </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] La competitività di un impresa si misura dalla sua capacità di analizzare i risultati ottenuti e prendere decisioni veloci in grado di &quot;spiazzare&quot; la concorrenza. Regione Puglia Provincia di Lecce
    9. 9. <ul><li>8. Essere realisti su cosa si può fare </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] Puntare sempre al massimo obiettivo, ma nel &quot;mondo reale&quot;. I sogni aiutano quando si possono applicare alla realtà. Regione Puglia Provincia di Lecce
    10. 10. <ul><li>9. Non credere mai di avere un vantaggio incolmabile </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] La lepre è sempre in svantaggio rispetto a chi la insegue perchè non ha un nemico davanti e rischia di adagiarsi. Creare un &quot;nemico virtuale&quot; da inseguire aiuta a mantenere costante il vantaggio acquisito sulla concorrenza. Regione Puglia Provincia di Lecce
    11. 11. <ul><li>10. Velocità, velocità, velocità </li></ul>Corso in “DIGITAL STRATEGIC PLANNER” - ASFORM - Nardò, via Boito 22 19/04/2011 - Dott. Dino SALAMANNA – [email_address] Internet e la globalizzazione hanno rivoluzionato la percezione del tempo. Corriamo tutti più velocemente. L'anno commerciale è passato da 12 a 3 mesi. Non contano più le dimensioni aziendali o la posizione geografica ma solo la capacità di operare in tempo reale. La velocità ha consentito a piccole aziende nate su internet di competere con multinazionali con migliaglia di dipendenti e cento anni di storia. Regione Puglia Provincia di Lecce

    ×