Pubblicazioni dati considerazioni_ssn

656 views

Published on

Pubblicazioni dati considerazioni_ssn

Published in: Health & Medicine
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
656
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Pubblicazioni dati considerazioni_ssn

  1. 1. Associata a: a cura di Nicola Pinelli Lorenzo Terranova
  2. 2. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 1 PRESENTAZIONE La FIASO, Federazione Italiana delle Aziende sanitarieed ospedaliere, nasce nel 1998 su iniziativa di alcuni Direttorigenerali con l’obiettivo di rappresentare e tutelare il settoredella sanità pubblica nella sua evoluzione sociale, culturale,economica e produttiva, attraverso la diffusione della cultu-ra manageriale e il sostegno al processo di aziendalizzazionedelle associate.FIASO promuove dunque il modello organizzativo aziendaleper la gestione della sanità, orientato al governo clinico edeconomico e fondato sui due principi cardine di autonomia eresponsabilità, nella considerazione di essere quello che offrele più trasparenti garanzie gestionali come capacità di rap-portarsi all’offerta, e di relazionarsi con l’intera filiera deifornitori di beni e servizi.Al centro delle strategie è posto il cittadino utente.La Federazione conta oggi 140 ASL, AO, IRCCS e Aziendeuniversitarie in tutta Italia: più della metà degli enti delServizio sanitario nazionale che, in merito a grandezza evolume di attività, rappresenta oltre il 60% della spesa sanita-ria pubblica complessiva.A livello nazionale, FIASO è associata, dal 2000, alla Confservizi– Cispel (Confederazione italiana servizi pubblici enti locali),mentre a livello internazionale, aderisce all’IHF (InternationalHospital Federation), nell’ambito del quale rappresenta l’Italia.FIASO contribuisce ad approfondire e valorizzare le esperienzedi aziendalizzazione fin qui realizzate nella sanità pubblica ed a
  3. 3. 2 PRESENTAZIONE portare elementi al dibattito culturale e politico proprio in vir- tù dei risultati ottenuti. L’obiettivo è rafforzare la creazione di una rete interna nella quale le Aziende discutono, approfondi- scono e focalizzano temi cruciali per la vita dell’Azienda. Sono stati così costituiti i “Laboratori FIASO”, che vedono im- pegnati congiuntamente FIASO, le Aziende associate e alcuni Centri di ricerca Universitari in un dialogo finalizzato a far emer- gere dalla pratica quotidiana i reali bisogni, le esperienze, le sensibilità del sistema delle Aziende. Inoltre, obiettivo dei La- boratori è far emergere non solo le best practices ma princi- palmente un metodo di lavoro condiviso che consenta a cia- scuna realtà aziendale di focalizzare i propri fattori di criticità e di costruire le più idonee risposte. Attualmente, le attività dei Laboratori riguardano: a. “governo del territorio”; b. “domanda aggregata”; c. “edilizia sanitaria”; d. “governance”; e. “leadership”; f. “formazione”. Nella strategia culturale di FIASO, volta a far conoscere al “mondo esterno” il punto di vista delle Aziende, l’attività dei Laboratori rappresenta una piattaforma fondamentale non solo per predisporre una posizione ufficiale della FIASO, ma anche per garantire un’elaborazione scientifica e politica mediante l’organizzazione di eventi pubblici e comunicazioni scientifiche. Accanto ai Laboratori esistono altre aggregazioni, come quella dei DG di Policlinici/Aziende Universitarie, o il gruppo tecnico (DG e direttori del personale) che ha aperto un ampio dialogo - seppure informale - con l’ARAN su alcuni aspetti concreti del contratto, che l’ARAN stessa ha utilizzato nella definizione dei nuovi contratti di lavoro. La realizzazione di un’adeguata infrastruttura informatica tra le Aziende associate e fra queste e la FIASO, attraverso un nuovo sito web, garantirà un potenziamento delle possibilità di scambio di esperienze, informazioni, documenti, ecc., con- sentendo alla FIASO di essere al centro di un network fra le Aziende della sanità pubblica e altri soggetti istituzionali.
  4. 4. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 3QUADRO DEMOGRAFICOIl Paese ha una popolazione residente sostanzialmente costantedal 1986 (circa 57 mln.). A fronte di ciò, vanno rilevati: dei tassi di anzianità sempre crescenti, se poi associati agli indici di dipendenza strutturale e dipendenza degli anziani, risulta evidente il ruolo economico e sociale degli anziani stessi; una modifica della piramide dell’età con un peso crescente della popolazione oltre i 65 anni (grafico 1); un incremento della popolazione immigrata (ormai da molti anni il saldo fra gli immigrati e gli emigrati è a favore dei primi). Grafico 1 Andamento delle classi d’età “65 anni e oltre” e e”fino a 14 anni”
  5. 5. 4 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO Si assiste in altre parole ad una conferma del progressivo in- vecchiamento della popolazione italiana, (nell’arco di 5 anni 2001-2007 l’aspettativa di vita delle donne alla nascita è salita da 82,40 anni a 84). Questo processo di invecchiamento, connesso all’evoluzione delle tecnologie, dei sistemi di erogazione delle prestazioni e dei servizi riflette la necessità di ripensare il modello complessi- vo dell’offerta del servizio pubblico sanitario, continuando da un lato la riduzione dei posti letto ospedalieri, l’aumento di quelli a basso contenuto tecnologico più mirati alle patologie croniche, e dall’altro proseguire il percorso di implementazione dei servizi territoriali. TETTO DI SPESA Va preliminarmente evidenziato che il principio adottato dalle Autorità, fin dallinizio degli anni 70 - quando ancora sussiste- va il modello mutualistico - ma anche successivamente con la riforma sanitaria di istituzione del SSN (1978), è stato quello di introdurre tetti (limiti) con lobiettivo di contenere le dinamiche della spesa. È da notare che questo modello viene impiegato anche in altri Paesi quali la Francia e la Germania con la differenza – però – che eventuali deficit sono ripianati nell’arco di alcuni mesi. Con il processo di aziendalizzazione, la qualità dellofferta del servizio sanitario pubblico ha registrato una forte attenzione e sviluppo, attraverso una ridefinizione degli strumenti a disposi- zione del management sanitario. In termini più espliciti, con le ovvie differenze rappresentate dalle realtà regionali e più in generale ambientali, il sistema delle Aziende sanitarie è stato in grado di governare l’evoluzio- ne dell’offerta di prestazioni sanitarie e la sua spesa.
  6. 6. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 5SPESA SANITARIA PUBBLICARiaggregando le voci di spesa sanitaria va osservato che laripartizione della spesa fra i grandi aggregati (grafico 2) dimo-stra come la gestione delle risorse umane stia lentamente ridu-cendo la propria incidenza consentendo al sistema delle azien-de di utilizzare meglio i propri strumenti. Va inoltre rilevato chela crescita della voce "convenzionamenti" può attribuirsi princi-palmente a scelte che avvengono a livello regionale.Utilizzando tali analisi economiche, va osservato che relativa-mente agli acquisti da terzi, tranne un picco nel biennio 1998-2002, il controllo esercitato dal complesso delle Aziende hagarantito un tasso di crescita contenuto soprattutto se esami-nato in una media di lungo periodo. Grafico 2 Andamento dei grandi aggregati di spesa in % del totaleFonte: ns. elaborazioni su dati Ministero dell’economia, Relazione Generale sulla Situazione Economica del Paese, vari anni
  7. 7. 6 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO SPESA SANITARIA PRIVATA La trasformazione della società prima delineata implica il ruolo crescente di un’offerta più articolata lasciando, pertanto, alla spesa delle famiglie un utilizzo diretto delle proprie risorse fi- nanziarie. Il fatto, però, che la quota di spesa delle famiglie per la sanità sia, dopo un picco nel 1998, in fase discendente è una conferma che il sistema delle Aziende sanitarie è abbastanza competitivo e in grado di coprire parte della spesa che altrimenti sarebbe stata finanziata dalle stesse famiglie (grafico 3). Tra l’altro cir- ca la metà della spesa delle famiglie è per farmaci; le cui scelte di rimborsabilità spettano ora alla Agenzia del Farmaco. Grafico 3 Ripartizione della spesa sanitaria pubblicata e privata Fonte: ns. elaborazioni su dati Ministero delleconomia, Relazione Generale sulla Situazione Economica del Paese, vari anni
  8. 8. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 7OCCUPAZIONEIl SSN, con i suoi oltre 685.000 dipendenti è, dopo la pubblicaistruzione, il datore di lavoro con più occupati.Negli ultimi anni, il SSN ha cercato di modificare la composizio-ne dei propri dipendenti. Nell’arco di 10 anni i dipendenti delruolo sanitario sono cresciuti di poco meno di 40.000 unità,mentre il personale amministrativo è aumentato di quasi il dop-pio. Viceversa, si è registrato un calo degli occupati nel ruolotecnico di circa 19.000 unità (grafico 4). Grafico 4 Composizione professionale del personale del SSNFonte: Ministero della Salute, Personale delle ASL e degli istituti di cura pubblici, diversi anni
  9. 9. 8 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO Il SSN, pertanto, svolge una propria funzione di importante fonte occupazionale. È interessante osservare il rapporto fra tasso generale di disoccupazione regionale e incidenza dei di- pendenti del SSN sulla popolazione attiva sempre a livello re- gionale. Emerge che non è vero, come comunemente ritenuto, che nelle Regioni dove vi è un elevato tasso di occupazione nel SSN sulla popolazione attiva corrisponda un alto tasso di di- soccupazione. In realtà, correlando i 2 tassi, si mostra come le Regioni con un elevato tasso di disoccupazione occupano (in proporzione) meno persone nel SSN rispetto ad altre Regioni. Ossia, il sistema delle Aziende è stato in grado di respingere le pressioni per trasformare le Aziende in luogo di occupazione (presumibilmente con bassa produttività) (grafico 5). Grafico 5 Relazione fra incidenza dei dipendenti del SSN (sulla popolazione attiva) e tasso di disoccupazione Ns. elaborazioni su dati Ministero dell’economia, Relazione Generale sulla Situazione Economica del Paese, vari anni e Ministero della Salute, Personale delle ASL e degli istituti di cura pubblici, diversi anni
  10. 10. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 9DIMENSIONE DELLE AZIENDEUn aspetto molto dibattuto riguarda quale debba essere la di-mensione media delle Aziende sanitarie. Negli ultimi 10 anni si èassistito a un processo di crescita della dimensione media at-traverso accorpamenti regionali (il processo risulta molto piùmarcato se si estende l’analisi dal 1980).La scelta di ridurre il numero delle ASL comporta - e in ultimoPuglia e Calabria lo hanno ribadito - un ruolo del top manage-ment aziendale ancora più mirante agli aspetti strategici,con implicazioni che non sono state sufficientemente inda-gate per quanto riguarda gli aspetti di governance del siste-ma (grafico 6). Grafico 6 Numero di ASL negli ultimi 10 anniNs. elaborazioni su dati Ministero della Salute, Personale delle ASL e degli istituti di cura pubblici, diversi anni
  11. 11. 10 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO SPESA OSPEDALIERA Il sistema delle Aziende ha avuto un rilievo – ed è un punto poco approfondito - anche nel controllo della spesa ospedaliera. Infatti dal 1995 può assistersi a tassi d’incremento della spesa sanitaria ospedaliera diretta meno marcati rispetto alla spesa per l’ospedaliera accreditata (vengono utilizzati i tassi di incre- mento poiché offrono una migliore dimensione del governo; in termini di valori assoluti si perde la capacità di leggere lo sforzo intrapreso) (grafico 7). Grafico 7 Tassi d’incremento della spesa ospedaliera diretta e spesa ospedaliera accreditata Ns. elaborazioni su dati Ministero dell’economia, Relazione Generale sulla Situazione Economica del Paese, vari anni
  12. 12. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 11POSTI LETTO OSPEDALIERILa necessità di razionalizzazione della spesa ospedaliera, asso-ciata all’avvio di processi di riorganizzazione dell’offertaospedaliera è ben evidenziata nel taglio di oltre 120.000 postiletto pubblici nell’arco di 10 anni.Il processo di accorpamento (ma anche di offerte alternativevisto che i posti letto in day hospital sono raddoppiati) evidenziacosì un percorso virtuoso che il sistema aziendale ha gestitobene. Viceversa – e questo richiede una riflessione più puntua-le da parte delle Regioni – non si è verificata una riduzione dipari intensità nelle aziende accreditate (grafico 8). Grafico 8 Numero di posti letto di degnza ordinaria in istituti pubblici e accreditatiFonte: ns. elaborazioni su dati ISTAT, Annuario statistico, vari anni
  13. 13. 12 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO Rappresentatività e struttura di FIASO Le strutture di tutela della salute della popolazione si differen- ziano molto fra di loro per funzioni assegnate e prestazioni erogate. Ciò si ripercuote in una diversa composizione e del numero delle risorse impegnate. Nei grafici successivi sono riportate le Aziende associate a FIASO nel 2007, ricordando che sono 5 le tipologie di Aziende associabili: ASL, AO, Policlinici, IRCCS e altri enti strumentali del SSN (enti di area vasta, Centri di formazione per la sanità, ecc.). RAPPRESENTATIVITÀ DI FIASO NEL SISTEMA DELLE ASL In termini più puntuali, l’andamento regionale delle Aziende sa- nitarie (ASL) associate alla FIASO è piuttosto differenziato. In Trentino, Emilia Romagna, Lazio e Basilicata la totalità delle Aziende è associata. In altre Regioni, Lombardia, Liguria, e Campania ben oltre la metà delle ASL aderisce alla FIASO. In Toscana e Sardegna, esattamente la metà delle Aziende aderi- sce alla FIASO. Nelle rimanenti Regioni, il tasso di adesione è inferiore al 50% (grafico 9). RAPPRESENTATIVITÀ DELLA FIASO NEL SISTEMA DELLE AO/AOUI Relativamente alle Aziende ospedaliere (sia aziende ospedaliere sia aziende ospedaliere universitarie integrate), il quadro si pre- senta differenziato. Nel Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Lazio e Basilicata, tutte le AO/AOUI aderiscono alla FIASO. In Liguria, Campania e Calabria, oltre la metà delle AO aderisce alla FIASO, mentre nelle altre il valore è inferiore al 50% (grafico 10).
  14. 14. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 13 Grafico 9 ASL SSN e ASL aderenti a FIASO (2007)Fonte: dati ISTAT, Annuario statistico, vari anni e FIASO Grafico 10 AO e AOUI del SSN e aderenti alla FIASO (2007)Fonte: dati ISTAT, Annuario statistico, vari anni e FIASO
  15. 15. 14 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO ELEMENTI INTRODUTTIVI DEL BILANCIO DELLE AZIENDE Le analisi delle funzioni del costo della produzione rappresenta- no un’opportunità di riflessione per comprendere le dinamiche che caratterizzano il sistema delle Aziende. Anche in questo caso è necessario distinguere in primo luogo la tipologia delle Aziende; in secondo luogo si registra una differenziazione degli andamenti per area geografica. RISULTATI DI ESERCIZIO PER TIPO DI AZIENDA Il risultato di esercizio evidenzia che FIASO rappresenta me- diamente oltre il 52% del totale dei risultati di esercizio. L’aspet- to rilevante è che andando a scomporre questa tipologia di voce, si rileva che FIASO rappresenta oltre il 66% dei risultati di esercizio dei policlinici (il tipo di azienda con il più alto contenuto tecnologico), il 55% del risultato delle AO/AOUI e poco meno del 52% delle ASL. Inoltre, considerando anche altri soggetti (consorzi d’acqui- sto, aree vaste, IRCSS ecc.), il risultato di esercizio rappre- sentato da FIASO arriva per questi al 61% (grafico 11). RISULTATO D’ESERCIZIO PER MACROAREA REGIONALE Come già evidenziato (vedi graf. 9 e 10) il grado di rappre- sentanza della FIASO è differente per Regione. Raggruppan- do ciascuna macroregione si osserva che se le Aziende as-
  16. 16. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 15 Grafico 11 Risultati desercizio delle Aziende associate alla FIASO suddivise per tipologia sul totale delle Aziende del SSN (anno 2004)Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle Aziende Grafico 12 Risultati desercizio delle Aziende associate alla FIASO suddivise per area geografica sul totale delle Aziende del SSN (anno 2004)Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle Aziende
  17. 17. 16 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO sociate alla FIASO rappresentano mediamente il 52,6% del complesso dei risultati d’esercizio, il valore si modifica note- volmente per appartenenza geografica. Così al nord si regi- stra una copertura dei risultati di esercizio poco meno del 45%, sale al sud e isole al 47% e rappresenta ben oltre il 77% nel centro (grafico 12). DIMENSIONE DEI MACROAGGREGATI DI SPESA SANITARIA In generale, si può osservare come le associate FIASO si ca- ratterizzino per essere Aziende di media-grande dimensione ri- spetto all’universo di riferimento. I grafici che seguono riporta- no gli scostamenti medi percentuali tra i valori di bilancio di una Azienda dell’universo del SSN e gli stessi di una Azienda SSN associata a FIASO. COMPOSIZIONE DEI MACROAGGREGATI DI SPESA NELLE ASL Relativamente alle Aziende sanitarie si può rilevare che me- diamente il costo del personale rappresenta meno di ¼ della spesa complessiva delle Aziende (pertanto, se è vero che nel complesso di tutte le tipologie di Azienda la spesa del perso- nale rappresenta circa il 45% della spesa complessiva, l’inci- denza della spesa per il personale, nelle ASL non è una voce di costo prevalente) (grafico 13a). La maggiore differenza fra l’universo delle ASL e quello delle Aziende associate alla FIASO si registra nell’acquisto di beni e servizi. Mentre per le altre voci la differenza è minima (grafico 13b).
  18. 18. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 17 Grafico 13A Composizione delle voci di spesa delle ASL del SSN (in %) (anno 2004) Grafico 13B Differenza media delle voci di spesa delle ASL associate a FIASO rispetto all’universo delle ASL del SSN (anno 2004)Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle Aziende
  19. 19. 18 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO COMPOSIZIONE DEI MACROAGGREGATI DI SPESA DELLE AO E AOUI Spostando il focus sulle Aziende ospedaliere e quelle integrate, emerge che la voce di costo prevalente è rappresentata dal personale (54,4% sul totale) e dall’acquisto di beni (20,9%). Confrontando i dati dell’universo con quelli delle Aziende asso- ciate alla FIASO, si rileva che a fronte di un costo per il perso- nale mediamente inferiore dell’1% corrispondono livelli di costo più elevati su altre voci (acquisti di beni e acquisto di servizi). Un fenomeno sostanzialmente simile a quanto descritto per le ASL. Ciò può essere anche collegato ad un maggior ricorso delle Aziende a servizi esternalizzati (grafico 14a e 14b). Grafico 14A Composizione delle voci di spesa delle ASL del SSN (in %) (anno 2004)
  20. 20. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 19 Grafico 14B Differenza media delle voci di spesa delle AO/AOUI associate a FIASO rispetto all’universo delle AO del SSN (anno 2004)Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle AziendeCOMPOSIZIONE DEI MACROAGGREGATIDI SPESA PER POLICLINICICom’è noto i policlinici universitari svolgendo non solo una fun-zione di assistenza e ricerca ma anche didattica presentanouna composizione dei costi leggermente diversa rispetto alleAO. Se il costo del personale è inferiore (in questo caso sitocca il 48%), aumenta di molto – proprio per le finalità diquesto tipo di azienda – l’acquisto di beni e di servizi. È all’in-terno di queste categorie che emerge la maggiore differenzafra il costo del personale dell’universo delle policlinici universi-
  21. 21. 20 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO tari e quello delle Aziende associate alla FIASO (-2,6%), e l’acquisto di beni (+3,4%) (grafico 15a e 15b). Grafico 15A Composizione delle voci di spesa dei policlinici universitari del SSN (in %) (anno 2004) Grafico 15B Differenza media delle voci di spesa dei policlinici associate a FIASO rispetto alluniverso dei policlinici del SSN (anno 2004) Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle Aziende
  22. 22. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 21MACROAGGREGATI GENERALIPer mera conoscenza statistica, si riporta la struttura media ditutto il sistema delle Aziende (ASL, AO/AOUI e policlinici uni-versitari, IRCSS). Si sottolinea che quando viene preso in esa-me un campione così eterogeneo la differenza rispetto all’uni-verso è pressoché nulla (grafico 16). Grafico 16 Composizione delle voci di spesa di tutte le tipologie di Aziende erogatrici di prestazioni sanitarie del SSN (in %) (anno 2004)Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle AziendeDal grafico precedente risulta che nel sistema delle Aziende levoci “acquisti di servizi” e “acquisti di beni” rappresentano unvalore considerevole.SPESA PER ACQUISTO DI BENI E SERVIZIUn indagine puntuale sulla composizione della voce di spesa“acquisti di servizi” evidenzia che l’assistenza (acquisti di ser-
  23. 23. 22 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO vizi di assistenza) rappresenta oltre il 31% (sul totale pari a 55,1%), la seconda voce è rappresentata dalla farmaceutica (12,4%), la terza voce dalla medicina di base (5,9%). Appro- fondendo l’universo delle Aziende associate a FIASO, si riscon- trano alcune differenze (sottolineando che la spesa per l’ac- quisto di servizi delle aziende FIASO è pari al 52,4% dell’intera spesa): una minore incidenza della spesa farmaceutica e per l’assistenza; una maggiore spesa per la medicina di base. Grafico 17 Articolazione delle spese per lacquisto di beni e lacquisto di servizi fra il sistema delle aziende del SSN e delle aziende associate a FIASO (in % sulla spesa complessiva) (anno 2004) Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle Aziende
  24. 24. Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO 23La distribuzione della voce “acquisti di beni” è stata articolataanche per tipologia di Azienda. Va sottolineato che l’universodelle Aziende del SSN e quelle FIASO in realtà non si discostamolto (grafico 18). Grafico 18 Composizione della spesa per lacquisto di beni (aziende del SSN e aziende associate FIASO) (anno 2004)Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle AziendeSPESA PER IL PERSONALELa spesa per il personale SSN rappresenta una delle principalivoci di costo per le Aziende Sanitarie. Nel grafico 19 la spesaper il personale è scomposta al suo interno per incidenza ri-
  25. 25. 24 Dati e considerazioni sul SSN e sulle Aziende Associate in FIASO spetto al ruolo di appartenenza. Si può osservare come la spe- sa venga assorbita per larga parte (79%) dal personale del ruolo sanitario (medici e infermieri). Mentre il restante 20% è coperto dal personale del ruolo tecnico nella misura del 13% e dell’8% dal ruolo amministrativo, e in misura ridotta dal perso- nale del ruolo professionale (0,4%). Al riguardo non si osserva- no differenze fra universo delle Aziende del SSN e Aziende associate alla FIASO (grafico 19). Grafico 19 Spesa per il personale articolata per ruolo (anno 2004) Fonte: ns. elaborazioni su Ministero della Salute, Conti economici delle Aziende ELABORAZIONI AGGIORNATE CON DATI DISPONIBILI A APRILE 2008
  26. 26. Corso Vittorio Emanuele II n. 24 00186 Roma Tel. 06 69924145Fax 06 89280001 | 06 6780907 info@fiaso.it w w w . f i a s o . i t

×