Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

PRINCIPI DI IGIENE E DI SANITA' PUBBLICA

144 views

Published on

PRINCIPI DI IGIENE E DI SANITA' PUBBLICA

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

PRINCIPI DI IGIENE E DI SANITA' PUBBLICA

  1. 1. Principi di Igiene e di Sanità Pubblica Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE
  2. 2. FACOLTA’ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Anno Accademico 2017-2018 CORSO DI IGIENE GENERALE E APPLICATA METODOLOGIA EPIDEMIOLOGICA Martino Trapani
  3. 3. Dal greco γιεινός "sano, salutare, curativo"; 1. disciplina medica che studia i mezzi atti a conservare la salute fisica e mentale dell'individuo e della collettività; 2. l'insieme delle norme che mirano a salvaguardare la salute, specialmente in riferimento alla pulizia della persona e dell'ambiente in cui si vive: igiene del corpo, del viso; igiene della casa; Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Che cos’è l’Igiene
  4. 4. Il nome IGIENE deriva dalla dea IGEA, nelle religioni greca e romana, dea della salute. Figlia di Asclepio. Asclepio: figlio di Apollo, nell'antica Grecia è il dio patrono della medicina, noto presso i Romani col nome di Esculapio. Secondo la leggenda Asclepio apprese l'arte medica dal centauro Chirone, suo educatore. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Che cos’è l’Igiene
  5. 5. Nell'antica Grecia si pensava che bastasse dormire in un santuario consacrato ad Asclepio per guarire da ogni malattia. In ogni tempio c'era almeno un serpente, che proveniva dal santuario di Asclepio ad Epidauro, in quanto si credeva che fossero animali sacri per la divinità, poiché simbolo del rinnovamento. Asclepio viene spesso raffigurato con in mano un bastone che porta il suo nome ed è il simbolo internazionale del soccorso medico. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Asclepio o Esculapio
  6. 6. L'Igiene è "la disciplina clinica che si propone di promuovere e conservare la salute sia individuale che collettiva". Caratterizzata da tre peculiarità: •l'oggetto del proprio interesse non è l'uomo malato bensì quello "sano"; •l'ambito di intervento non è limitato solo al singolo individuo bensì esteso all'intera collettività; •la tipologia degli interventi non sono limitati all'uomo bensi' estesi all'ambiente fisico, biologico e sociale nel quale esso si trova inserito. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Igiene
  7. 7. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Differenze tra igiene e clinica IGIENE CLINICA Cause (dei fenomeni di salute/malattia) Interesse Effetti (degli eventi morbosi) Salute Oggetto di studio Malattia Popolazione Campo di attività Individuo Epidemiologia descrittiva Metodo di osservazione Semeiotica Epidemiologia analitica Metodo di analisi Diagnosi Interdisciplinarità Stile operativo Iperspecializzazione Sanità Pubblica Modello di intervento Farmacologia- chirurgia Prevenzione Finalità di intervento Terapia
  8. 8. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Differenze tra igiene e clinica MEDICINA PREVENTIVA MEDICINA CURATIVA 5% Fondi SSN 95% Lungo termine Risultati Breve Termine Rimango ignoti e i risultati non saranno eclatanti Beneficiari delle cure Saranno consapevoli e riconoscenti Metodi tradizionali, poco »spettacolari» Intervento Frequente impiego di tecnologia all’avanguardia
  9. 9. Dal punto di vista didattico l'Igiene può considerarsi articolata in tre parti principali: 1.EPIDEMIOLOGIA; 2.PREVENZIONE (Medicina Preventiva ed Igiene Ambientale); 3.MEDICINA DI COMUNITÀ (o Sanità Pubblica); Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Igiene
  10. 10. • Epidemiologia; • Prevenzione delle malattie infettive; • Prevenzione delle malattie cronico-degenerative; • Igiene degli alimenti e della nutrizione; • Igiene edilizia e civile; • Igiene ambientale (aria, acqua, abitazioni, ecc.); • Prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro; • Medicina veterinaria; • Igiene ospedaliera; • Organizzazione dei servizi sanitari di base; Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Gli ambiti della Sanità Pubblica
  11. 11. • Medico igienista • Medico del Lavoro • Statistico Medico • Assistente Sanitario • Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Gli operatori di salute “pubblica”
  12. 12. La Sanità Pubblica è la scienza e l’arte di prevenire la malattia, di prolungare la vita e di promuovere l’efficienza fisica tramite sforzi comunitari organizzati per l’igiene dell’ambiente, il controllo delle infezioni comunitarie, l’educazione del singolo sui principi dell’igiene personale, l’organizzazione dei servizi medici ed infermieristici per la diagnosi precoce delle malattie, e l’incremento dei meccanismi sociali capaci di garantire a ciascun individuo e alla comunità uno standard di vita adeguato per il mantenimento della salute. (Hobson, 1961) Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Sanità pubblica
  13. 13. • Identificare i bisogni di salute, sulla base dei dati epidemiologici e socio-culturali; • Progettare, programmare, attuare interventi di educazione alla salute; • Definizione di metodologie di comunicazione per problemi di salute pubblica; • Sorveglianza delle condizioni igienico-sanitarie nelle famiglie, nelle scuole, nei luoghi di lavoro e nelle comunità assistite; Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Compiti degli operatori di sanità pubblica
  14. 14. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Interventi indirizzati alla promozione, difesa e recupero della salute MOMENTI DI INTERVENTO Promozione Prevenzione Cura Riabilitazione INDIVIDUI A CUI SI RIVOLGONO Sani Malati Ex-malati Malati FINALITA’ Prevenzione delle malattie Promozione dei fattori di salute Diagnosi precoce Diagnosi Guarigione dalla malattia Recupero della salute e di una buona qualità di vita
  15. 15. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Campi di intervento della prevenzione Campi di intervento della prevenzione Uomo Vaccinazioni; Screening e diagnosi precoce di malattie; Dieta; Stile di vita; Ambiente Acqua: potabilizzazione; Rifiuti: smaltimento; Aria: abbattimento inquinamento atmosferico; Abitazioni: case, scuole, ambiente lavoro, ospedali; Alimenti Sorveglianza catena alimentare; Organizzazione sanitaria Organizzazione dei servizi sanitari che contribuiscono alle attività di prevenzione e valutazione della loro efficienza; Educazione sanitaria Parte integrante di tutti gli interventi di prevenzione;
  16. 16. Per realizzare i suoi obiettivi l’Igiene si avvale: Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Strumenti dell’Igiene STRUMENTI: • INVESTIGATIVI (per individuare le cause dei fenomeni morbosi: essi si identificano in gran parte con gli studi epidemiologici) ; • LEGISLATIVI (per esempio, obbligando i cittadini a vaccinarsi contro malattie infettive oppure stabilendo regole per limitare le varie forme di inquinamento, per le sostanze che vengono aggiunte agli alimenti per la loro conservazione) ; • EDUCATIVI (Favorire nei cittadini un uso consapevole e critico delle conoscenze sanitarie; gli operatori sanitari e sociali rendono edotta la popolazione dei fattori importanti per la promozione e lo sviluppo della salute; ad esempio la lotta al fumo, all’obesità e ai principali errori nell’alimentazione, all’inquinamento urbano, ecc.) ;
  17. 17. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Igiene
  18. 18. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Successi della Sanità Pubblica e dell’igiene nei paesi industrializzati Realizzazioni del 20 secolo: Miglioramento dell’igiene personale e degli stili di vita; Miglioramento del trattamento degli alimenti (refrigerazione); Miglioramento nel trattamento dell’acqua e dei reflui; Diffusione delle vaccinazioni; Miglioramento delle abitudini;
  19. 19. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Epidemiologia 1890-1997
  20. 20. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Risultati CAUSE DI MORTE ESPRESSE IN %
  21. 21. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Epidemiologia 1890-1980
  22. 22. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Epidemiologia 1910-1981 1910 1981
  23. 23. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE Modello Uomo – Ambiente - Società
  24. 24. Bibliografia: Testi: •Barbuti, Fara, Giammamco et al. “IGIENE”, Monduzzi Editore •Carlo Signorelli “Igiene Epidemiologia Sanità Pubblica”, Società Editrice Universo •F. Auxilia, M. Pontello “Igiene e Sanità Pubblica”, Piccin Risorse online: www.who.int; www.cdc.org; www.istat.it; www.epicentro.iss.it Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE
  25. 25. Martino Trapani Direzione Medica P.O. Garbagnate Milanese –ASST RHODENSE GRAZIE Martino Trapani MAIL: mtrapani@asst-rhodense.it trapanimartino@yahoo.it WEB: https://trapanimartino.wordpress.com

×