Ecoturismo mediterraneo28 luglio

1,287 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,287
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
544
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ecoturismo mediterraneo28 luglio

  1. 1. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Progetto pilota
  2. 2. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Come nasce il Progetto In attuazione del Progetto Integrato Regionale "Reti per lo sviluppo locale", la Regione siciliana, ha emesso un bando per la selezione di Progetti pilota, in grado di: • Integrare le esperienze di progettazione dal basso già esistenti (Patti territoriali, PIT, Leader, PRUUST ecc.); • Favorire la creazione di condizioni ambientali e di contesto di stimolo allo sviluppo; • Incidere sulle condizioni strutturali dei sistemi produttivi locali; • Prevedere strategie cooperative e istituzioni comuni; • Rispondere alle Priorità regionali: Internazionalizzazione, Risorse culturali, Sviluppo aree rurali, Filiere produttive.
  3. 3. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Come nasce il Progetto Al Bando potevano partecipare le Coalizioni di enti locali che disponessero dei seguenti requisiti: • Condividere almeno quattro esperienze di programmazione negoziata o progettazione integrata. • Disporre di un territorio minimo pari ad almeno due PIT
  4. 4. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Come nasce il Progetto Su iniziativa dei PIT e dei Patti territoriali: – delle Madonie – dell'Alto Belice Corleonese – della Valle del Torto e dei Feudi – delle Isole minori siciliane Si è costituita un'ampia coalizione territoriale che ha predisposto il Progetto Pilota denominato "Ecoturismo Mediterraneo"
  5. 5. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Territorio interessato • 3 aree della provincia di Palermo: – Alto Belice Corleonese – Valle del Torto e dei Feudi – Madonie • le Isole Minori siciliane: – Eolie – Egadi – Pelagie – Pantelleria – Ustica
  6. 6. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Enti che hanno formato la coalizione 4 Progetti Integrati Territoriali • PIT Alto Belice Corleonese • PIT Reti Madonie • PIT Valle del Torto e dei Feudi • PIT Isole Minori 8 Patti territoriali. • Patto Territoriale per l’occupazione Alto Belice Corleonese • Patto Territoriale Madonie • Patto Territoriale Valle del Torto e dei Feudi • Patto Territoriale per l’Agricoltura e la pesca “Alto Belice Corleonese, Valle del Torto e dei Feudi e Fascia Costiera” • Patto Agricolo Madonie • Patto Territoriale Pantelleria ed Isole del Mediterraneo • Patto Territoriale Isole Eolie Partenariato Economico e Sociale • turismo verde, agriturist, wwf, legambiente, CAI sicilia, confcommercio, confesercenti, ASA confartigianato, cress, istituto regionale siciliano fernando santi, consorzio bioherb, ecoform cisal, consorzio fidi credimpersa, unpin, consorzio provinciale palermo, I gattopardi, uisp madonie, consorzio universitario provincia di palermo, consorzio giona nexus.
  7. 7. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Enti che hanno formato la coalizione 62 comuni: • Alimena, Blufi, Bompietro, Caltavuturo, Campofelice di F., Castellana S., Castelbuono, Cefalù, Collegano, Gangi, Geraci S., Gratteri, Isnello, Lascari, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, San Mauro Castelverde, Scillato, Sclafani Bagni, Corleone, Chiusa Sclafani, Piana degli Albanesi, Prizzi, Campofiorito, Mezzojuso, Cefala Diana, Palazzo Adriano, Marineo, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Camporeale, Roccamena, Villafrati, Godrano, Giuliana, Santa Cristina Gela, Altofonte, Bisacquino, Contessa Entellina, Belmonte Mezzagno, Monreale, Alia, Aliminusa, Castronovo di Sicilia, Caccamo, Lercara Friddi, Montemaggiore Belsito, Roccapalumba, Valledolmo, Sciara, Cerda, Vicari, Lipari, Santa Marina Salina, Malfa, Leni, Ustica, Favignana, Pantelleria, Lampedusa e Linosa. la Provincia Regionale di Palermo, l'Azienda Autonoma Provinciale per l’Incremento del Turismo – AAPIT di Palermo, l'Azienda Regionale Foreste Demaniali, l'Ente Parco delle Madonie,
  8. 8. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Perché si è scelto l’ecoturismo • L’ecoturismo è un segmento del mercato turistico non più marginale, che si sviluppa con incrementi annui del 20% circa e che ha assunto rilevanza mondiale, come dimostrato nel corso dell'Anno mondiale dell'Ecoturismo (2002). • La Conferenza mondiale dell’Ecoturismo, tenuta nella città di Quebec, ha approvato una Dichiarazione che definisce l'attività ecoturistica e dà indicazioni per favorirne lo sviluppo. • Questo tipo di turismo, rispettoso dell'ambiente e delle comunità locali, può contribuire al mantenimento e alla conservazione di ampie aree d’interesse ecologico. • L’ecoturismo rappresenta la risorsa più importante per le aree montane più isolate. • Questo tipo di turismo può favorire la diversificazione e la destagionalizzazione della domanda turistica delle aree costiere ed insulari, interessate da un turismo prevalentemente balneare.
  9. 9. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Obiettivi e risultati attesi Obiettivi • Diffondere in tutto il territorio le pratiche di turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente; • Creare e promuovere una vasta area con destinazioni e prodotti ecoturistici certificati. Risultati attesi • collaborazione tra enti pubblici, organismi privati di tutela ambientale ed imprese, per organizzare e promuovere l'offerta ecoturistica dell'area; • avvio di un Sistema Turistico Tematico (incentrato sull'ecoturismo), che interessi gran parte della Sicilia; • strutturazione della filiera produttiva collegata all'ecoturismo; • diffusione di certificazioni ambientali aziendali, di prodotto e territoriali; • diffusione di pratiche turistiche e ricettive, rispettose dell'ambiente;. • presenza, sui mercati internazionali, di destinazioni, pacchetti ed itinerari turistici che riguardano il territorio della coalizione
  10. 10. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Strategia • Migliorare il sistema informativo e di accoglienza delle Riserve naturali; • Migliorare l’azione pubblica a salvaguardia della natura e dell’ambiente e per un turismo sostenibile; • Diffondere l’adozione di certificazioni, di ecolabel e altre iniziative volontarie, che mirano ad assicurare la sostenibilità del turismo, incoraggiando gli operatori del settore ad adeguarvisi;
  11. 11. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" Strategia • Sostenere, sul piano tecnico e della formazione, le microimprese e le piccole aziende, che rappresentano il cuore dell'attività ecoturistica, ad adottare sistemi certificati di gestione compatibili con la conservazione dell’ambiente; • Coinvolgere le imprese e gli enti che svolgono attività in questo settore, nell’attuazione di strategie e di programmi di promozione dell’offerta ecoturistica sia a livello internazionale, sia a livello nazionale; • Favorire la creazione di reti e consorzi per la promozione, il marketing e la commercializzazione dei prodotti ecoturistici.
  12. 12. Obiettivo: – Migliorare la funzionalità dei centri di informazione ed accoglienza presso le Riserve naturali, le aree protette e il Parco delle Madonie Tipologia intervento: – Piccola infrastrutturazione Aree interessate – Riserva naturale orientata di Linosa – Area boscata di Marettimo – Riserva di Santa Maria del Bosco. – Riserva naturale orientata di Carcaci – Villa Sgadari, in agro di Petralia Soprana – Caseliccia, in agro di Castelbuono – Area Pianetti - Gibilmanna Costo: 495.750,00 euro L'operazione è cofinanziata dall'Azienda Siciliana Foreste Demaniali, che metterà a disposizione la manodopera necessaria alla sua realizzazione "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 1. Centri d'informazione ed accoglienza nelle riserve
  13. 13. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 2. Accessibilità alle riserve Obiettivo: – Consentire l’accessibilità e la fruibilità delle riserve naturali da parte dei soggetti diversamente abili. Tipologia intervento: – Piccola infratrutturazione Aree interessate – Riserva naturale orientata di Linosa – Riserva naturale orientata di Carcaci Costo: 60.000,00 euro L’operazione è cofinanziata dall’Azienda Siciliana Foreste Demaniali che metterà a disposizione la manodopera necessaria alla sua realizzazione. L’Azienda fornirà, con proprio personale, un servizio di accompagnatori per soggetti diversamente abili. La rete delle riserve, fruibili ai soggetti diversamente abili, sarà oggetto di promozione nell’ambito dell’operazione “Promozione dell’offerta ecoturistica”.
  14. 14. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 3. Ricerca sulla domanda ecoturistica Obiettivo: Pervenire ad una conoscenza approfondita del mercato ecoturistico, in modo da orientare la realizzazione delle attività previste in funzione della domanda espressa dal mercato. Tipologia intervento: Azione di ricerca, che riguarderà: – la domanda ecoturistica internazionale e locale. – la valenza che i numerosi Marchi ambientali esistenti hanno sul mercato turistico. Costo: 50.000,00 euro
  15. 15. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 4. Segnaletica per gli itinerari ecoturistici Obiettivo: Creare una segnaletica specifica per le aree d’interesse naturalistico e per gli itinerari ecoturistici. Tipologia intervento: Piccola infrastrutturazione e segnaletica Area interessata: Provincia di Palermo Costo: 100.000,00 euro Ente attuatore: Provincia regionale di Palermo
  16. 16. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 5. Diffusione dell'innovazione in favore dell'ecoturismo Obiettivo: – Promuovere la messa a punto di prodotti turistici attenti alla sostenibilità sociale ed ambientale dell'offerta proposta. – Favorire l’adozione di certificazioni ambientali ed ecoturistiche da parte degli operatori della filiera turistica Si prevede di realizzare: – una ricerca sulla domanda ecoturistica e sulle certificazioni ambientali ed ecoturistiche di tipo internazionale, più idonee ad essere adottare dagli operatori dell'area della coalizione. – azioni d’informazione e di orientamento ad enti pubblici, gestori di riserve e ad operatori privati, per l'adozione di certificazioni ambientali ed ecoturistiche; – attività di collegamento tra imprese, enti pubblici e Università per l'adozione di iniziative per migliorare la sostenibilità ambientale di aziende e territori. Per garantire un buon collegamento con la realtà imprenditoriale, si prevede la costituzione di un Comitato tecnico di indirizzo del progetto, rappresentativo dei partner economico sociali e delle diverse aree territoriali della coalizione. Costo: 200.000,00 euro
  17. 17. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 6. Seminari formativi Obiettivo: – Accompagnare le imprese a raggiungere standard di Qualità riconoscibile e certificata, entro consolidati standard europei. Tipologia dell’intervento: seminari formativi sui temi – della qualità, – della sostenibilità ambientale, – della creazione e gestione di prodotti ecoturistici. Ai seminari parteciperanno piccoli imprenditori e quadri di aziende ricettive e di servizi turistici. l seminari saranno realizzati nelle diverse aree della coalizione. Per garantire un buon collegamento con la realtà imprenditoriale, è previsto un Comitato tecnico di indirizzo del progetto, rappresentativo dei partner economico sociali e delle diverse aree territoriali della coalizione. Costo: 80.000,00 euro
  18. 18. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 7. Scambi formativi Obiettivo: – Migliorare la formazione degli operatori attraverso la conoscenza di buone prassi nel campo della tutela ambientale e dello sviluppo dell'ecoturismo Tipologia d’intervento: – L’azione riguarda gli operatori addetti a riserve, parchi, agenzie di sviluppo locale e dipendenti di enti pubblici. Gli scambi formativi avverranno sui temi della tutela ambientale delle aree turistiche e dello sviluppo dell’ecoturismo. Costo: 150.000,00 euro
  19. 19. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 8. Internazionalizzazione del patrimonio ambientale Obiettivo: – Valorizzazione internazionale del patrimonio ambientale siciliano e collocazione della Sicilia nel suo naturale contesto, cioè al centro del Mediterraneo Si prevedono le seguenti iniziative: – cooperazione decentrata per l’adozione di certificazioni ecoturistiche e la gestione di sistemi ambientali nelle aree protette; – partecipazione ed organizzazione, anche congiunta, di eventi internazionali sul tema dell’ecoturismo; – visite guidate di operatori stranieri e scambi culturali; – produzione congiunta di materiale informativo; – portale multilingue sull’offerta ecoturistica della coalizione e Web Marketing. Costo: 300.000,00 euro
  20. 20. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 9. Organizzazione dell'offerta ecoturistica nella RES Obiettivo: – Sviluppo di nuova imprenditorialità nel territorio della Rete Ecologica Siciliana, nel settore dell’organizzazione e nell'offerta di prodotti ecoturistici. Tipologia intervento: Regime d’aiuto riservato ad imprese che operano nei seguenti campi specifici: – Reti per l'organizzazione dell'offerta ecoturistica – Organizzazione e offerta di percorsi turistici e conoscitivi nella RES Aree interessate – Territori della RES Costo: 100.000,00 euro
  21. 21. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 10. Promozione della offerta ecoturistica Obiettivo: – Promuovere l'offerta e la commercializzazione di itinerari e pacchetti ecoturistici Si prevede: – la realizzazione di campagne pubblicitarie e di materiale informativo e divulgativo; – l’attività di sostegno alla commercializzazione di prodotti ecoturistici; – l’organizzazione di eventi di presentazione dell’offerta ecoturistica territoriale, sia all’esterno, sia nell’ambito del territorio della coalizione. Costo: 460.000,00 euro Questa operazione sarà cofinanziata dalla Provincia Regionale di Palermo e/o dalla AAPIT di Palermo, con euro 60.000,00. La Provincia, anche per il tramite dell’AAPIT, provvederà alla gestione attuativa.
  22. 22. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 11. Creazione di pacchetti ed itinerari ecoturistici Obiettivo: Incremento delle presenze turistiche delle aree interne a valenza naturalistica e destagionalizzazione degli arrivi nelle aree costiere Sarà realizzata un’azione di animazione e di assistenza agli operatori pubblici e privati, per la creazione di pacchetti ecoturistici da promuovere sui mercati nazionali ed internazionali. L’intervento sarà realizzato dall’AAPIT di Palermo, con proprie risorse e proprio personale. L’azienda si avvarrà della collaborazione delle AAPIT di Trapani, Messina ed Agrigento, delle Agenzie di Sviluppo locale e degli Uffici PIT dell’area della coalizione.
  23. 23. "ECOTURISMO MEDITERRANEO" - INTERVENTI 12.Parco geo-minerario di Colle Madore Obiettivo: – Valorizzare e rendere fruibile il parco geo minerario di Colle Madore Tipologia intervento: – Piccola infrastrutturazione e manutenzione straordinaria del sito – Segnaletica di orientamento esterna – Pannelli didattici ed esplicativi interni al parco – Sistemazione sentieri ed abbattimento barriere architettoniche – Collocazione servizi igienici Area interessata: – Località Colle Madore, comune di Lercara Friddi Costo: 64.250 euro

×