Ricerca

232 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
232
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ricerca

  1. 1. 1
  2. 2.  Introduzione degli ingressi input e output…………………………………………...3 Le casse……………………………………………………………………………...4 Le cuffie……………………………………………………………………………..6 La webcam…………………………………………………………………………..8 La stampante………………………………………………………………………...92
  3. 3. Gli ingressi input, output del computer possono essere le casse, la tastiera, il mouse, lecuffie, la webcam, la stampante ecc. Con il termine input/output in informatica si intendonotutte le interfacce messe a disposizione dal sistema operativo, o più in generale daqualunque sistema di basso livello, ai programmi per effettuare uno scambio di dati osegnali con altri programmi, con lutente, col computer o con lo stesso sistema. Le casse: o altoparlante è un attuatore che converte un segnale elettrico in ondesonore. Tastiera: è un dispositivo (o periferica) di input di un computer atto allinserimentomanuale di dati nella memoria del computer e al controllo del computer stesso. Mouse: è un dispositivo in grado di inviare un input ad un computer in modo tale chead un suo movimento ne corrisponda uno analogo di un indicatore sullo schermodetto puntatore. È inoltre dotato di uno o più tasti ai quali possono essere assegnatevarie funzioni. Cuffie: è un dispositivo in grado di far ascoltare la fonte audio(radio, walkman, lettore, cd ecc.) alla quale è collegato. Webcam: è una piccola telecamera utilizzabile solo (o principalmente)come dispositivo di input per un computer. Stampante: è una tipologia di periferica che si contraddistingue per svolgereloperazione di stampa. Attraverso la stampante il computer è quindi in grado ditrasferire immagini e/o testi su carta.3
  4. 4. Le casse acustiche rappresentano una delle componenti più importanti in un sistema per lariproduzione dellaudio. A loro spetta il compito di tradurre il segnale elettrico provenientedallamplificatore nei suoni che noi possiamo ascoltare, ed è evidente che tanto più accurataè questa "traduzione", tanto più fedele sarà il suono ottenuto.In questa trattazione vedremo come funziona un diffusore acustico, quali sono le suecaratteristiche e i suoi componenti principali.I diffusori nella catena di riproduzione:Come abbiamo già detto, la cassa è lelementofinale in un sistema per la riproduzione dellaudio, elemento costituito da variecomponenti, che hanno il compito di trasformare il segnale elettrico (correntealternata) proveniente dallamplificatore in onde sonore.Semplificando, lamplificatore serve a portare il segnale che origina dalla sorgente(ad esempio un lettore CD o un giradischi) ad un livello tale da poter muovere,agendo su una bobina immersa in un campo magnetico, gli altoparlanti dei diffusori;il movimento degli altoparlanti genera variazioni di pressione nellaria, ovvero ondesonore che noi percepiamo come suoni. Ovviamente, perché i suoni prodottirispecchino più fedelmente possibile il contenuto audio originale, è necessario cheogni elemento della catena svolga bene il suo compito: sorgente, amplificatore, cavi ediffusori. E evidente che pure delle ottime casse non potranno garantire unariproduzione musicale di qualità se il segnale elettrico che le raggiunge è scadente.Tipologia dei diffusori: Possiamo suddividere le casse acustiche in varie categorie, aseconda dello specifico utilizzo per il quale sono state progettate, o della tipologia4
  5. 5. costruttiva adottata. Una prima suddivisione fra le diverse tipologie di casseacustiche, può essere fatta in base al posizionamento per cui sono state pensate. Ingenere si distingue fra:• Casse da pavimento: si tratta di diffusori realizzati in un mobile di dimensioniimportanti (soprattutto in altezza), pensato per essere collocato direttamente sulpavimento, in generale senza la necessità di ulteriori supporti• Casse da supporto (o da scaffale, libreria): diffusori in genere di dimensioni piùridotte, progettati per essere collocati su appositi supporti o comunque su piani aduna certa altezza da terra.Una seconda suddivisione è basata invece sulla tipologia costruttiva (strettamente legata almobile); poiché la comprensione delle diverse tecnologie disponibili richiede di affrontareprima il funzionamento degli altoparlanti, approfondiremo nellarticolo specifico quantoadesso ci limitiamo ad elencare:• Sospensione pneumatica: in questo tipo di casse il mobile è completamente chiuso,lemissione posteriore è annullata e laria contenuta nel mobile stesso contribuisce asmorzare il movimento dellaltoparlante.• Linea di trasmissione: tipologia meno diffusa (e in genere più costosa), utilizza untubo piuttosto lungo (contenente materiale assorbente) il cui sbocco contribuisce arinforzare la gamma bassa.Infine, possiamo distinguere le casse in base al numero di vie e al numero e alla tipologiadegli altoparlanti adottati. Anche in questo caso, approfondiremo largomentosuccessivamente in un articolo sul crossover. Si può distinguere ad esempio fra:• casse monovia: utilizzano un solo altoparlante per suonare lintera gamma sonora• casse a due vie: la soluzione più diffusa, utilizzano due tipi diversi di altoparlanti perriprodurre le diverse frequenze da cui è composta la gamma sonora udibiledallorecchio umano (grossomodo fra i 20 Hz e i 20 kHz)• casse a tre vie: in questo caso si utilizzano tre tipi di altoparlanti per la riproduzioneIn linea di massima, si può affermare che nessuna delle varie tipologie elencate siaintrinsecamente superiore alle altre, e ognuna presenti vantaggi e svantaggi.5
  6. 6. Un auricolare o cuffia è un dispositivo in grado di far ascoltare la fonte audio(radio, walkman, lettore cd ecc.) alla quale è collegato. Questo dispositivo può esseremonocassa o bicassa: in questultimo caso permette lascolto stereofonico e su ogni cassa èimpressa la lettera L (left) o R (right), ad indicare lorecchio a cui va applicata.Generalmente per cuffia sintende un dispositivo munito di grandi casse con tantodimbottitura insonorizzante, unite tra loro tramite un supporto rigido, per auricolari idispositivi che si appoggiano nel padiglione auricolare, mentre per auricolare in ear ci siriferisce ai dispositivi che sintroducono nel condotto uditivo.Tipologie:Le cuffie si dividono in diverse categorie:• Esterne: sono la tipologia più ingombrante e pesante, in quanto hanno una strutturaimportante, che comprende il supporto delle cuffie (ma può essercene anche solo una,avendo così un orecchio che ascolta lambiente esterno) ed il sistema dinsonorizzazionepassiva dal rumore esterno. Le casse esterne garantiscono una migliore resa del suono(specialmente alle basse frequenze), sia grazie alla maggior dimensione della cassa stessache allinsonorizzazione passiva attuata dalla copertura esterna delle stesse. Inoltre, anche sepiù confortevoli per lorecchio, possono risultare scomode per il loro peso o perlinterferenza con la capigliatura.In questa categoria rientrano anche dei modelli con casse acustiche piccole, come i modellidegli auricolari, che si differenziano da questi solo per il supporto rigido che unisce le cassee che le sorregge sul capo dellutilizzatore.• Auricolari: sono le cuffiette più comuni dei piccoli dispositivi elettronici, che vannoposizionate nella conca del padiglione auricolare e possono essere munite o meno disupporto padigliare, il quale permette una maggiore stabilità della cuffietta, la qualein questo caso non appoggia unicamente sul trago e sullantitrago. Un altroaccorgimento che può essere presente è il perimetro gommato o il rivestimentoporoso removibile, che permettono una migliore adesione e nellultimo caso anche unlavaggio dello stesso per garantire una maggiore igiene; questa categoria di cuffietta6
  7. 7. però, pur garantendo una leggerezza e portabilità elevata, non permetteuninsonorizzazione ottimale negli ambienti rumorosi.• In ear: si vanno a posizionare allinterno del condotto uditivo e sono sorrette dallostesso, quindi non richiedono supporti accessori o ne hanno di molto ridotti. Questatipologia permette dottenere i vantaggi di portabilità e leggerezza delle cuffietteauricolari e linsonorizzazione passiva delle cuffie esterne.Tutte le categorie di cuffie possono essere munite di microfono, dove nei modelli esterni ègeneralmente posizionato su unasta orientabile, mentre nelle cuffiette auricolari o in ear èposto sul cavo della cuffietta (o posto direttamente su una prolunga della cuffietta, neimodelli wireless).Un altro sistema che può essere presente nella cuffia è un software che riduce in modoattivo il rumore esterno, andando a modificare il segnale acustico in base al rumore esterno.7
  8. 8. Una webcam è una piccola telecamera utilizzabile solo (o principalmente) come dispositivodi input per un computer.Il nome "webcam" è una parola composta che unisce "web" (abbreviazione di World WideWeb) e "cam" (per camera, telecamera in inglese).Caratteristiche:A differenza di una telecamera tradizionale, non dispone di un proprio sistema dimemorizzazione di video (per esempio su nastro), ma trasmette semplicemente le immaginiriprese, in forma digitale, attraverso una interfaccia collegabile a un computer (peresempio USB oppure uscita di rete Ethernet RJ45).Uso:Il principale utilizzo delle webcam consiste infatti nella possibilità di impiegarle per realizzareuna videoconferenza attraverso il Web o altri sistemi basati su Internet come molte applicazionidi messaggistica istantanea.Un altro uso piuttosto diffuso delle webcam consiste nella trasmissione continua diimmagini dal vivo (streaming video) da determinati luoghi del mondo. Luso di installarewebcam in località di interesse turistico si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo.Ancora, webcam vengono talvolta utilizzate a scopi di videosorveglianza o per laregistrazione di video (sul disco rigido del computer). Negli ultimi anni alcuni modelli diwebcam sono diventati popolari tra gli astrofili, che le impiegano come strumenti a bassocosto per la ripresa di immagini di pianeti e altri oggetti celesti luminosi.8
  9. 9. La stampante (in inglese printer) è una periferica che permette di fare una stampa (su carta)dei dati del computer.Esistono diverse tecnologie di stampanti fra cui le più correnti sono:• La stampante a margherita;• La stampante a matrice (detta anche stampante ad aghi)• La stampante a getto dinchiostro• La stampante laserCaratteristiche:La stampante è generalmente caratterizzata dai seguenti elementi :• Velocità di stampa : espressa in pagine al minuto (pam), la velocità di stamparappresenta la capacità della stampante a stampare un gran numero di pagine alminuto. Per le stampanti a colori, si distinguono abitualmente la velocità di stampa inmonocromo e a colori.• Risoluzion : espressa in punti per pollici la risoluzione definisce la definizione dellastampa. La risoluzione è talvolta differente per una stampa monocromo, colore o foto.• Tempo di riscaldamento: rappresenta il tempo di attesa necessario prima della primastampa. In effetti una stampante non può stampare « a freddo», è necessarioraggiungere una data temperatura per funzionare in modo ottimale.• Memoria imbarcata: si tratta della quantità di memoria che permette alla stampante distoccare i lavori di stampa. Più la quantità di memoria è elevata, più la coda di stampadei lavori potrà essere importante.• Il formato della carta : secondo la loro dimensione, le stampanti sono capaci diaccogliere diverse dimensioni di documenti, generalmente in formato A4, piùraramente in formato A3. Alcune stampanti permettono anche di stampare su altri tipidi supporto, come i CD o i DVD.• Alimentazione della carta : si tratta del modo di caricamento della stampante,caratterizzante la maniera in cui la carta è stoccata. È soprattutto importante secondola posizione prevista per la stampante (un caricamento posteriore è da evitare se lastampante è molto vicina al muro).• I modi principali dalimentazione della carta sono i seguenti :9
  10. 10. • Lalimentazione da contenitore (detta anche alimentazione da cassetto), utilizza unasorgente di alimentazione di carta interna. La sua capacità rappresenta il numeromassimo di fogli di carta che può accogliere.• Lalimentazione dal vassoio è una modalità dalimentazione manuale, che permettedi inserire i fogli in piccole quantità (circa un centinaio). Il vassoio può essereorizzontale, talvolta verticale, o posteriore alla stampante.• Cartucce : le cartucce sono raramente standard è dipendono fortemente dalla marca edal modello della stampante. Così alcuni costruttori privilegiano delle cartuccemulticolori, mentre altri propongono delle cartucce di inchiostro separate. Le cartuccedi inchiostro separate sono generalmente più economiche dato che non è raro che uncolore sia più utilizzato di un altro.Interfaccia: si tratta della connettività della stampante. Le interfacce principali sono leseguenti:• USB;• Parallelo;• Rete: questo tipo di interfaccia permette di condividere molto facilmente unastampante fra più computer. Esistono anche delle stampanti WiFi, accessibiliattraverso una rete senza fili.10

×