Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Designers from Hell - Marco Pesani - Fabrizio Soldano

Designers from Hell - Marco Pesani - Fabrizio Soldano - Freelance Day

  • Login to see the comments

Designers from Hell - Marco Pesani - Fabrizio Soldano

  1. 1. Clients Designers from hell Fabrizioo Soldano e Marco Pesani Dal Design Thinking al Lean UX per la gestione del cliente.
  2. 2. Clients Designers from Hell FREELANCE DAY 2015 Toolbox Torino
  3. 3. Chi siamo? Marco Pesani / UX ARCHITECT Fabrizio Soldano / SENIOR DESIGNER
  4. 4. Designers from hell NUOVA SERIE SABATO 24 OTTOBRE H21:00
  5. 5. Bene, raccontatemi cosa succede. CHEF RAMSAY
  6. 6. Il cliente è ignorante, non capisce il valore del mio lavoro. PROBLEMA #1
  7. 7. Il brief fa schifo. PROBLEMA #2
  8. 8. Tutte le volte che presento qualcosa, il cliente mi cambia le carte in tavola. PROBLEMA #3
  9. 9. Prima è tutto urgente, poi spariscono per due mesi. Infine devi rifare tutto. PROBLEMA #4
  10. 10. Cosa ci ha insegnato Chef Ramsay?
  11. 11. Ricerca, ricerca,ricerca. CONSIGLIO #1
  12. 12. L’unico vero modo per capire sia il cliente che il nostro utilizzatore finale è fare domande. 1.1
  13. 13. Uscite per strada. Vi stupirete di quanta gente è disposta a parlare con voi. 1.2
  14. 14. La rete è tua alleata.
 Le persone amano parlare dei fatti loro online. 1.3
  15. 15. Non studiare solo il target, studia anche il tuo cliente. 1.4
  16. 16. Non credere a tutto quello che ti dicono. Le persone mentono. 1.5
  17. 17. Cosa ti piace fare nel tuo tempo libero? Adoro leggere, viaggiare e visitare musei.
  18. 18. Cos’hai fatto nel tuo tempo libero la scorsa settimana? Con i bambini piccoli? Nulla! E’ già un miracolo che riesco a dormire.
  19. 19. Governa la comunicazione CONSIGLIO #2
  20. 20. Definisci un ritmo regolare di confronto con il cliente 2.1
  21. 21. Mostra anche quello che non hai finito. 2.2
  22. 22. Controlla i feedback. 2.3
  23. 23. DATA & INFORMATION DIFFICULTIES & PROBLEMS CREATIVITY FEELING & INTUITION PROCESS & PLANSVALUES & BENEFITS
  24. 24. Quali sono i fatti? Target di freelance, avete 25’
  25. 25. Quali problemi? Terminologia troppo tecnica. Troppe informazioni, poco tempo.
  26. 26. Quali spunti creativi? Perché non usare uno stile pop? La renderebbe più leggera.
  27. 27. Pensiero razionale Lasciate solo informazioni che siano applicabili anche da singole persone
  28. 28. Indicazioni sul processo? Datevi una mossa perché siete in ritardo con i tempi!
  29. 29. Mostra sempre esempi. 2.4
  30. 30. “ Il prossimo incontro presenteremo un wireframe a bassa fedeltà della homepage, in modo da poter discutere insieme il content flow responsive. Come se fosse Antani.
  31. 31. Tieni traccia di tutto e fallo in modo agile. 2.5
  32. 32. Ciao a tutti, ecco il resoconto della riunione per la presentazione di Torino. Scopo dell’incontro: Organizzare la presentazione per il Freelance Day. Chi ha partecipato: - Fabrizio - Marco Di cosa abbiamo parlato: Quale concept usiamo per la presentazione? Come ci dividiamo il lavoro? Freelance day 2015 postato da Marco il 15 ottobre
  33. 33. Ciao a tutti, ecco il resoconto della riunione per la presentazione di Torino. Scopo dell’incontro: Organizzare la presentazione per il Freelance Day. Chi ha partecipato: - Fabrizio - Marco Di cosa abbiamo parlato: Quale concept usiamo per la presentazione? Come ci dividiamo il lavoro? Cosa abbiamo deciso: La presentazione si baserà sul concept “Cucine da incubo" Dobbiamo usare più esempi possibili Realizziamo il sogno di farci insultare da Gordon Freelance day 2015 postato da Marco il 15 ottobre
  34. 34. ecco il resoconto della riunione per la presentazione di Torino. Scopo dell’incontro: Organizzare la presentazione per il Freelance Day. Chi ha partecipato: - Fabrizio - Marco Di cosa abbiamo parlato: Quale concept usiamo per la presentazione? Come ci dividiamo il lavoro? Cosa abbiamo deciso: La presentazione si baserà sul concept “Cucine da incubo" Dobbiamo usare più esempi possibili Realizziamo il sogno di farci insultare da Gordon Cosa dobbiamo fare: @Marco: scrivere la scaletta @Marco e Fabrizio: scrivere i testi definitivi @Marco: Trovare la bibliografia @Fabrizio: Dare una forma decente al tutto
  35. 35. Impara da modelli organizzativi esistenti CONSIGLIO #3
  36. 36. Rendi semplici le attività lunghe e complesse 3.1
  37. 37. Preparare una cena per amici
  38. 38. Andare a fare la spesa Preparare l’antipasto Preparare il dolce Preparare il primo
  39. 39. Definisci un ordine basato sul valore reale delle attività. 3.2
  40. 40. Rendi visibile e chiaro il tuo processo di lavoro 3.3
  41. 41. Crea delle abitudini quotidiane. Servono a dettare il ritmo. 3.4.
  42. 42. Vuoi approfondire? > SCRUM, KANBAN, AGILE, GAMESTORMING
  43. 43. Grazie. MARCO PESANI / UX ARCHITECT FABRIZIO SOLDANO / SENIOR DESIGNER
  44. 44. Vuoi approfondire? > SCRUM, KANBAN, AGILE, GAMESTORMING
  45. 45. Grazie. MARCO PESANI / UX ARCHITECT FABRIZIO SOLDANO / SENIOR DESIGNER

×