Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Slide tonucci&partners 20.11.2012

280 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Slide tonucci&partners 20.11.2012

  1. 1. Commento sugli aspetti operativi del processo autorizzatorio. Prospettive e Proposte per la differenziazione e semplificazione normativa riguardante gli impianti fotovoltaici sotto 1 MWh.2
  2. 2. Commenti sugli aspetti operativi del processo autorizzatorio Gli impianti di produzione di energia da FER con una potenza nominale inferiore ad 1 MW godono di un regime autorizzatorio semplificato. In tal senso, la nuova legge sull’energia prevede che l’autorizzazione di operatività (in Rumeno “autorizatia de infiintare”) non e’ necessaria per la realizzazione di nuove capacità di produzione di energia, incluse le capacità di produzione di energia elettrica e termica in cogenerazione aventi una potenza elettrica installata inferiore ad 1 MW. In particolare, nel caso in cui l’impianto ha una potenza elettrica installata: compresa tra 500 kW e 1 MW, il produttore ha l’obbligo di notificare allautorità competente (ANRE) le informazioni riguardo al progetto di investimento e di aggiornare periodicamente l’ente circa lo status dei lavori di costruzione del relativo impianto; inferiore a 500 kW, il distributore ha l’obbligo di notificare allautorità competente (ANRE) i dati sul progetto e l’aggiornamento sullo status dello sviluppo dello stesso.3
  3. 3. Sistema di promozione tramite certificati verdi vs tariffa incentivante Ai sensi della Legge n. 220/2008 sul sistema di promozione: “L’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili nelle centrali elettriche con una potenza installata di 1 MW o 2 MW per centrale nel caso di cogenerazione ad alto rendimento da biomassa può essere venduta ai distributori con licenze nelle aree dove sono siti a prezzi unici regolamentati per ogni tipo di tecnologia. Lenergia venduta ad un prezzo regolamentato non riceve i certificati verdi. [...] I prezzi regolamentati ed il regime di commercializzazione dellenergia elettrica prodotta da fonti rinnovabili sono determinate dall’ANRE sulla base di una metodologia e devono essere notificate alla Commissione Europea ai sensi della legge”. Rappresentiamo che, ad oggi, non e’ stata adottata una metodologia dei prezzi regolamentati e, di conseguenza, i produttori di impianti con potenza fino a 1 MW o 2 MW in caso di cogenerazione beneficiano solo dal sistema di promozione tramite i CV. Al riguardo, segnaliamo che e’ stata avanzata una Proposta da parte di ANRE (pubblicata sul sito istituzionale in data 15.11.2012) avente ad oggetto il sistema di prezzi regolamentati. La Metodologia rappresenterebbe un’alternativa per i produttori di energia di FER, titolari di centrali elettriche con potenza fino a 1 MW o 2 MW, che potranno optare sia per il sistema di promozione tramite CV sia per i prezzi regolamentati.4
  4. 4. Proposta ANRE - Metodologia per la determinazione dei prezzi regolamentati Ai sensi della Metodologia proposta da ANRE, il sistema dei prezzi regolamentati: non sarebbe applicabile ai produttori che hanno scelto: (i) il sistema di promozione tramite i CV; o (ii) il regime rappresentato dai bonus o prezzi regolamentati per la cogenerazione ad alto rendimento, previsto dalla Decisione del Governo n. 1215/2009; sarebbe applicabile inter alia per l’energia prodotta da impianti: oidroelettrici nuovi/ ritecnologizzati /messi in funzione prima del 01.01.2004 e non ritecnologizzati; ofotovoltaici; ogeotermici; oda biomasse da rifiuti biologici/colture energetiche/frazioni biodegradabili di rifiuti industriali e urbani; oda gas di discarica; oda gas di fermentazione dei fanghi da installazioni di trattamento delle acque reflue. sarebbe applicabile anche durante il periodo di prova dell’impianto;5
  5. 5. Proposta ANRE - Metodologia per la determinazione dei prezzi regolamentati  i distributori di energia hanno l’obbligo di acquistare l’energia consegnata alla rete elettrica ai prezzi regolamentati, in base a contratti-quadro di compravendita di energia. Tali contratti devono essere conclusi per un periodo di almeno 1 anno;  principi generali per la determinazione dei prezzi regolamentati sono considerati inter alia:  i dati relativi ai parametri tecnologici e operativi (potere installato, numero di ore di funzionamento annuale, periodo normale di funzionamento, quota di profittabilita’); costi specifici di investimento; costi operativi (operativita’, manutenzione, assicurazione, amministrazione); costi del personale;  il prezzo regolamentato rappresenta i costi totali annuali meno i ricavi derivanti dalla produzione di energia e la quantità di energia elettrica prodotta annualmente;  i costi totali includeranno i costi fissi e variabili.6
  6. 6. Proposta ANRE - Metodologia per la determinazione dei prezzi regolamentati  per poter beneficiare del sistema di prezzi regolamentati i produttori devono essere accreditati dall’ANRE tramite una procedura simile all’accreditamento dei produttori per beneficiare del sistema di promozione tramite i CV;  nelle centrali dove sono installati diversi tipi di FER ed esiste un gruppo di misurazione dell’energia per ogni tipo di fonte, l’energia sarà venduta ad un prezzo regolamentato per ogni tipo di fonte;  entro il 1 Marzo, di ogni anno, i prezzi regolamentati saranno adeguati dall’ANRE, in base ad una formula rappresentata dal rapporto tra il prezzo regolamento dell’energia in vigore al momento dell’adeguamento ed il prodotto del tasso di cambio medio Lei/Euro (BNR) e l’indice di inflazione comunicato dall’Eurostat;  nel caso in cui i produttori hanno beneficiato del sistema di promozione tramite i CV, il periodo di applicabilità del sistema dei prezzi regolamentati sarà calcolato in modo proporzionale.7
  7. 7. Prospettive e Proposte In conclusione, la riforma del sistema dell’Energia da fonti Rinnovabili in Romania e’ in atto e sta progredendo con maggior tutela degli investitori e degli operatori del mercato. A tale proposito, e’ auspicabile - per rendere piu’ efficace il sitema – che si proceda a: semplificare le procedure di autorizzazione, di certificazione e di concessione di licenze compresa la pianificazione del territorio, i procedimenti di autorizzazione alla costruzione ed allesercizio degli impianti con potenza inferiore a 1 MW alimentati da fonti rinnovabili ed alle necessarie infrastrutture di rete, in base delle specificità di ciascuna tipologia di impianto (cfr. modello italiano); accelerare le procedure di adozione del sistema di prezzi regolamentati e della metodologia relativa al fondo di garanzia; assicurare la stabilita’ del futuro sistema prezzi regolamentati.8
  8. 8. Contatti - Roma - indirizzo: Via Principessa Clotilde, 7 Telefono: (+39) 06362271 Fax: (+39) 063235161 mail@tonucci.com - Milano - indirizzo: Via dei Bossi, 4 Telefono: (+39) 02859191 Fax: (+39) 02860468 milano@tonucci.com - Padova - indirizzo: Via Trieste, 31/A Telefono: (+39) 049658655 Fax: (+39) 0498787993 padova@tonucci.com - Prato - indirizzo: Via Giuseppe Valentini, 8 Telefono: (+39) 057429269 Fax: (+39) 0574604045 prato@tonucci.com - Firenze - indirizzo: Via La Marmora, 29 Telefono: (+39) 0555048523 Fax: (+39) 0555532000 firenze@tonucci.com - Tirana - indirizzo: Torre Drin, Rruga Abdi Toptani Telefono: (+355) 4 2250711 Fax: (+355) 4 2250713 tirana@tonucci.com - Bucharest - indirizzo: Str. Academiei, 39 - 41 Telefono: (+40) 314254030 Fax: (+40) 314254033 bucharest@tonucci.com www.tonucci.com9

×