SEO for Food. Consigli, tecniche e strategie per i food blogger

1,656 views

Published on

SEO for Food. Consigli, tecniche e strategie per i food blogger (che utilizzano WordPress ma non solo)

Published in: Technology
2 Comments
7 Likes
Statistics
Notes
  • grazie davvero! però scusa, questi consigli valgono per i blogger in generale, x' dici che sono per food blogger? grazie ancora
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Ogni tanto per fortuna qualche anima pia pubblica una presentazione come questa, in cui specifica, dettaglia e circostanzia le tecniche per una categoria specifica come il food. Davvero utile, grazie mille!
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
1,656
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
52
Comments
2
Likes
7
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

SEO for Food. Consigli, tecniche e strategie per i food blogger

  1. 1. FoodCamp - 8 Febbraio 2013 SEO FOR FOOD CONSIGLI, TECNICHE E STRATEGIE PER I FOOD BLOGGER (CHE UTILIZZANO WORDPRESS, MA NON SOLO) @tixx Tiziano Fogliata - http://www.fogliata.net/sabato 9 febbraio 13
  2. 2. www.fogliata.net www.motoricerca.netsabato 9 febbraio 13
  3. 3. sabato 9 febbraio 13
  4. 4. La maggior parte dei link segnalati in queste slide sono stati organizzati secondo questo schema: http://bit.ly/foodcampXX http://bit.ly/foodcamp01 http://bit.ly/foodcamp02 http://bit.ly/foodcamp03 ... fino a http://bit.ly/foodcamp20sabato 9 febbraio 13
  5. 5. sabato 9 febbraio 13
  6. 6. LA SEO È UN’ATTIVITÀ / ARTE MULTIDISCIPLINAREProgrammazione Usabilità Copywriting Web Design Web Analytics Sistemistica Psicologia Socialsabato 9 febbraio 13
  7. 7. “Search engine optimization is not optimizing a website for search engines. Rather, SEO is optimizing a website for people who use search engines.” Shari Thurow and Nick Musica When Search Meets Web Usability, New Riders, 2009sabato 9 febbraio 13
  8. 8. Fare SEO non significa (solo) usare trucchisabato 9 febbraio 13
  9. 9. Esistono un’infinità di trucchi e “strategie” che promettono risultati miracolosi. Auto Generated Content Article marketing Scambio link Link wheel Auto directory submission Guest blogging (quello fatto male)sabato 9 febbraio 13
  10. 10. ANCHE I TRUCCHI PERÒ RICHIEDONO TEMPO E FATICA...sabato 9 febbraio 13
  11. 11. ...SI POSSONO CORRERE DEI RISCHI Possiamo continuare sulla questa strada ma poi non lamentiamoci se Google:sabato 9 febbraio 13
  12. 12. DUE SIMPATICI AMICI DA CONOSCERE 23 febbraio 2011 24 aprile 2012sabato 9 febbraio 13
  13. 13. PANDA UPDATE E’ un aggiornamento dell’algoritmo di Google che ha l’obiettivo di colpire i siti di bassa qualità, che riportano contenuti poco rilevanti e spesso non originali. Punta quindi a premiare i siti che offrono un reale valore per il visitatore, che contengono informazioni originali, analisi approfondite e contenuti multimediali. Da agosto 2011 è attivo a livello internazionale. Il 22 gennaio 2013 è stato rilasciato il 24esimo aggiornamento di Google Panda.sabato 9 febbraio 13
  14. 14. PENGUIN UPDATE E’ un aggiornamento dell’algoritmo di Google che punta a colpire i siti che adottano tecniche “black hat” (keyword stuffing, link nascosti e altre attività di web spam). Nel corso dello scorso anno ha subito alcuni aggiornamenti e l’ultimo risale al 5 ottobre 2012.sabato 9 febbraio 13
  15. 15. FORSE NON SAREBBE MEGLIO IMPIEGARE IL TEMPO IN MODO PIÙ PRODUTTIVO PIUTTOSTO CHE CERCARE DI REPLICARE MODELLI CHE “FUNZIONAVANO” IN PASSATO?sabato 9 febbraio 13
  16. 16. FARE SEO SIGNIFICA ESPLORARE, SPERIMENTARE, FARSI DELLE DOMANDE. NON APPLICARE REGOLE O RICETTE ALLA LETTERAsabato 9 febbraio 13
  17. 17. PORSI LE DOMANDE GIUSTE? •Perché il mio sito dovrebbe apparire in prima pagina su Google? •Perché il mio sito rispetto a quello dei concorrenti? •Come posso esplicitare questo perché? •Quali sono le azioni che mi permettono avere visibilità?sabato 9 febbraio 13
  18. 18. È NECESSARIO IMPEGNARSI SU PIÙ FRONTI ANALISI SEO MARKETING CONTENT RELAZIONALE MARKETINGsabato 9 febbraio 13
  19. 19. GUARDA IL TUO SITO CON GLI OCCHI DI UN MOTORE DI RICERCA Usa l’estensione Web Developer per Mozilla Firefox e disabilita JavaScript e CSS http://bit.ly/foodcamp20sabato 9 febbraio 13
  20. 20. DIMENTICATE LE KEYWORD E ALLARGATE LA VISIONE ABOUTNESS Sfruttare più fattori per spiegare velocemente e in modo chiaro alle persone e ai motori l’argomento principale di una pagina. Ottimizzate la pagina per un argomento, non per una semplice keyword. Ripetere 50 volte la stessa keyword in una pagina non significa fare SEO ma è piuttosto un modo per farsi penalizzare.sabato 9 febbraio 13
  21. 21. RENDETE I TESTI FACILI DA INTERPRETAREsabato 9 febbraio 13
  22. 22. RENDETE I TESTI FACILI DA INTERPRETAREsabato 9 febbraio 13
  23. 23. USATE GLI STRUMENTI MESSI A DISPOSIZIONE DA WORDPRESSsabato 9 febbraio 13
  24. 24. I PLUGIN SEO NON FANNO MIRACOLI MA AIUTANOsabato 9 febbraio 13
  25. 25. AIUTANO AD EVITARE PROBLEMIsabato 9 febbraio 13
  26. 26. EVITARE CONTENUTI DUPLICATIsabato 9 febbraio 13
  27. 27. EVITARE CONTENUTI DUPLICATIsabato 9 febbraio 13
  28. 28. MIGLIORANO LA CONDIVISIONE DEI CONTENUTI SUI SOCIALsabato 9 febbraio 13
  29. 29. PERMETTONO DI SFRUTTARE I MICROFORMATI E FACILITANO LA NAVIGAZIONE SUL SITOsabato 9 febbraio 13
  30. 30. sabato 9 febbraio 13
  31. 31. TAG E CATEGORIE Non eccedere nel numero di tag e categorie. Concepirle sempre come un modo per organizzare in modo intelligente i contenuti e facilitare il reperimento delle informazioni.sabato 9 febbraio 13
  32. 32. MICROFORMATI PER LE RICETTE Google supporta il formato hRecipe e mostra i rich snippet nelle SERP solo per le ricette che includono almeno due dei seguenti elementi: •photo •prepTime, cookTime, totalTime o ingredients •calories •review http://bit.ly/foodcamp15sabato 9 febbraio 13
  33. 33. COME SFRUTTARLI E’ necessario creare il codice a mano, realizzando un tema e una soluzione ad hoc oppure si possono utilizzare dei plugin specifici. EasyRecipe Plus http://bit.ly/foodcamp16sabato 9 febbraio 13
  34. 34. Ottime funzionalità per la creazione, la stampa e la ricerca delle ricette ma purtroppo non supporta ancora i microformati ReciPress http://bit.ly/foodcamp17sabato 9 febbraio 13
  35. 35. Sfrutta i microformati e analizza anche le informazioni nutrizionali degli ingredienti (solo in inglese). Adatta le informazioni in base al numero di persone e all’unità di misura scelta dal visitatore. Kitchenbug http://bit.ly/foodcamp18sabato 9 febbraio 13
  36. 36. STRUMENTI PER WEBMASTER DI GOOGLE Usate gli Strumenti per i Webmaster di Google http://bit.ly/foodcamp04sabato 9 febbraio 13
  37. 37. STRUMENTI PER WEBMASTER DI GOOGLE Usate gli Strumenti per i Webmaster di Google http://bit.ly/foodcamp04sabato 9 febbraio 13
  38. 38. TROVARE LE PAROLE USATE DALLE PERSONEsabato 9 febbraio 13
  39. 39. TROVARE LE PAROLE USATE DALLE PERSONE UberSuggest http://bit.ly/foodcamp03sabato 9 febbraio 13
  40. 40. TROVARE LE PAROLE USATE DALLE PERSONE http://bit.ly/foodcamp01sabato 9 febbraio 13
  41. 41. SEO E ANALISIsabato 9 febbraio 13
  42. 42. MONITORARE LA RICERCA SUL SITO Permette di scoprire cosa cercano (perché magari non trovano) gli utenti del vostro sitosabato 9 febbraio 13
  43. 43. RISCOPRITE LA PASSIONE PER L’ARCHEOLOGIAsabato 9 febbraio 13
  44. 44. RISCOPRITE LA PASSIONE PER L’ARCHEOLOGIA •Individuate i contenuti datati che ricevono un buon traffico giornaliero •Verificate che tutti i link presenti siano validi •Aggiornate con nuovo materiale che sia in tema col precedente •Inserite eventuali call to action per stimolare la navigazione in altre aree del sito •Queste pagine, se valorizzate, possono rappresentare una piccola miniera d’oro sfruttabile con pochissimo sforzo.sabato 9 febbraio 13
  45. 45. DUE CONSIGLI VELOCI PER INDIVIDUARE I BROKEN LINK Broken Link Checker (http://bit.ly/foodcamp08) Xenu (http://bit.ly/foodcamp09) o Screaming Frog (http://bit.ly/foodcamp10)sabato 9 febbraio 13
  46. 46. VELOCIZZARE IL SITOsabato 9 febbraio 13
  47. 47. PERCHÉ È IMPORTANTE LA VELOCITÀ? Motori di ricerca Frustrazione $$$ Noiasabato 9 febbraio 13
  48. 48. COME SI MISURA LA VELOCITÀ?sabato 9 febbraio 13
  49. 49. https://developers.google.com/speed/pagespeed/insights http://www.webpagetest.org/ http://tools.pingdom.com/fpt/ http://gtmetrix.com/sabato 9 febbraio 13
  50. 50. DOVE INTERVENIRE? ★Individuare i plugin che rallentano maggiormente il sito e valutare se alcuni di essi sono necessari o sostituibili con alternative ★Valutare se l’hosting è adeguato ★Migliorare il codice del tema, l’implementazione degli script JavaScript (in fondo alla pagina e possibilmente caricati in modalità asincrona) ★Ottimizzare le immagini ★Valutare l’utilizzo di plugin/soluzioni di caching ★Per ulteriori info: http://bit.ly/foodcamp02sabato 9 febbraio 13
  51. 51. AUTHORSHIP Come far sapere a Google che quel post l’avete scritto voi?sabato 9 febbraio 13
  52. 52. AUTHORSHIP E’ necessario avere un profilo su Google+ 3 metodi possibilisabato 9 febbraio 13
  53. 53. CRAWLING E INDICIZZAZIONE COME SI CONTROLLANO File robots.txt Robots Meta Tag per per controllare evitare che i motori il crawling User-agent: Googlebot mostrino una pagina Disallow: /nogooglebot/ sulle SERP User-agent: * Disallow: /onlygooglebot/ Disallow: /*.php Disallow: /cat* <!DOCTYPE html> <html><head> Sitemap: http://www.example.com/sitemap.xml <meta name="robots" value="noindex" /> NB: le regole sono case sensitive http://bit.ly/foodcamp05sabato 9 febbraio 13
  54. 54. REINDIRIZZAMENTIsabato 9 febbraio 13
  55. 55. URL PARLANTI E URL PARAMETRICI Contiene Keyword e rappresenta una struttura www.pippo.com/archeologia/tombe-etrusche/ Evitare più di due parametri. Totale assenza di keyword. Zero appeal per gli utenti sulle SERP www.pippo.com/sec/?a=d43r4&sd=323fdj&vr=8sabato 9 febbraio 13
  56. 56. MONITORATE GLI ERRORI 404sabato 9 febbraio 13
  57. 57. SITEMAP XML Potete crearle con: WordPress SEO by Yoast (http://bit.ly/foodcamp06) Better WordPress Google XML Sitemaps (http://bit.ly/ foodcamp07) o altri pluginsabato 9 febbraio 13
  58. 58. GLI ERRORI SEO PIÙ COMUNI IN UN SITO WORDPRESS ★Contenuti duplicati in varie sezioni del sito ★Ripezione del nome del sito nel TITLE di tutte le pagine ★Assenza del file robots.txt ★Assenza di sitemap.xml ★Utilizzo degli heading tag a casaccio o ripetizione in tutte le pagine del tag h1 nella testata. ★Permalink non ottimizzati ★Pochi link interni (tra i post) e cattivo uso dell’anchor text ★Scarsa ottimizzazione delle immagini ★Mancato utilizzo dell’attributo rel="nofollow" per alcuni linksabato 9 febbraio 13
  59. 59. ...NON DIMENTICATEVI DELLE PIATTAFORME MOBILEsabato 9 febbraio 13
  60. 60. VERSIONI MOBILE RESPONSIVE WEB DESIGN VERSIONI DESKTOP/MOBILE ★Un’unica versione che si adatta alle dimensioni del display ★Possibilità di decidere cosa mostrare ad ogni risoluzione ★Richiede un attento studio e una corretta implementazione ★Va ricordato inoltre che anche i contenuti nascosti nella versione mobile sono comunque scaricati dall’utente http://bit.ly/foodcamp19sabato 9 febbraio 13
  61. 61. GLI ASPETTI TECNICI NON BASTANOsabato 9 febbraio 13
  62. 62. CREATE QUALCOSA DI SPECIALEsabato 9 febbraio 13
  63. 63. Quando interroghiamo un motore di ricerca stiamo cercando la soluzione ad un problema: •differenze tra X e Y? •qual è il miglior ristorante giapponese di Milano? •per le carote è meglio il taglio brunoise o à la julienne? •come ammazzare il tempo?sabato 9 febbraio 13
  64. 64. Lo scopo del motore di ricerca è quello di mostrare i risultati più rilevanti che risolvono questi problemi. I risultati meglio posizionati sono solitamente articoli che approfondiscono l’argomento, sono facili da leggere e contengono informazioni utili. Quelli posizionati più in basso è facile che presentino pochi contenuti e magari neppure originali. Più un contenuto è di qualità più attrae in modo automatico link, like, tweet, +1 e altri segnali sociali positivi.sabato 9 febbraio 13
  65. 65. COME TROVARE I CONTENUTI GIUSTI CONTENT STRATEGY ★Scegliere un argomento (Yahoo! Answers, Quora ...) ★Scelta delle parole chiave ★Ricerca di informazioni sull’argomento CONTENT DEVELOPMENT ★Presentare il contenuto in modo chiaro (intestazioni, paragrafi, uso del grassetto, immagini, video, liste) ★Usare correttamente le keyword (URL, title, intestazioni, immagini, primo paragrafo) ★Contenuto unico ma di valore (l’unicità non basta)sabato 9 febbraio 13
  66. 66. QUAL È LA MIGLIOR STRATEGIA DI CONTENT MARKETING?sabato 9 febbraio 13
  67. 67. SOLO TU PUOI SCOPRIRLAsabato 9 febbraio 13
  68. 68. ANALISI E MARKETING RELAZIONALE simplymeasured http://bit.ly/foodcamp11 followerwonk http://bit.ly/foodcamp12sabato 9 febbraio 13
  69. 69. STRUMENTI UTILI PER TROVARE E ANALIZZARE I LINK http://bit.ly/foodcamp13 http://bit.ly/foodcamp14sabato 9 febbraio 13
  70. 70. SFRUTTARE LE AFFINITÀsabato 9 febbraio 13
  71. 71. È UN LAVORO DUROsabato 9 febbraio 13
  72. 72. È NECESSARIO ANALIZZAREsabato 9 febbraio 13
  73. 73. INDIVIDUARE I GIUSTI OBIETTIVIsabato 9 febbraio 13
  74. 74. ESSERE CREATIVI E NON AVER PAURA DI SPERIMENTAREsabato 9 febbraio 13
  75. 75. GRAZIE PER L’ATTENZIONE Sito web: www.fogliata.net Twitter: @tixx Tiziano Fogliata - http://www.fogliata.net/sabato 9 febbraio 13

×