Fondazione Think! – Informatica Solidale ONLUS

Il Non Profit in Rete

Il censimento delle istituzioni non profit.
Primi r...
I dati sul sistema economico italiano: il quadro generale
Unità giuridico-economiche e risorse umane di imprese, istituzio...
I cambiamenti rispetto al 2001
 Non profit: il settore
più dinamico, in
crescita sia in termini
di unità che di risorse
u...
Le istituzioni non profit: il quadro nazionale
Istituzioni non profit, addetti, volontari e altre risorse umane per forma ...
Le istituzioni non profit e le unità locali sul territorio

 Si conferma la concentrazione delle
istituzioni non profit n...
La composizione rispetto alle forme giuridiche
 Il settore non profit italiano si
conferma costituito
prevalentemente da
...
La composizione rispetto ai settori di attività

Il peso dei settori
varia rispetto alle
diverse dimensioni
considerate……
...
Le dimensioni delle istituzioni non profit italiane
Istituzioni non profit e risorse retribuite
64.352 (21,4%)
istituzioni...
I settori di attività: dimensione media delle istituzioni
Numero medio di dipendenti e di volontari per settore di attivit...
Le tipologie di risorse umane impiegate nei diversi settori
Istituzioni non profit per settore di attività e tipologie di ...
Il web al centro delle innovazioni censuarie
 Tutti gli organi di rilevazione territoriali (URC e UPC) operavano in rete ...
Il monitoraggio della rilevazione… in tempo reale
SGR - Sistema di gestione
della rilevazione
Strumento innovativo che
gar...
L’uso del web nelle rilevazioni
Restituzione dei questionari censuari per canale e tipologia di rilevazione
(Valori percen...
L’uso del web nelle rilevazioni: le istituzioni non profit/1
Istituzioni non profit attive per modalità di restituzione de...
L’uso del web nelle rilevazioni: le istituzioni non profit/2
Istituzioni non profit per modalità di restituzione del quest...
Le INP che hanno compilato via web (% sul totale)
Media nazionale (62%)

Dove sono?

63,5

63,1

63,7

59,5

59,5

Nord-ov...
Le INP che hanno compilato via web per Regione (%)
62,2%
66,9%

Si noti che, per le INP con % di
compilazione via web
supe...
L’uso del web e la struttura organizzativa /1

Unilocalizzate

Plurilocalizzate

INP unilocalizzate: 281.404

INP pluri-lo...
L’uso del web e la struttura organizzativa /2
% INP che hanno compilato via web per classi di lavoratori retribuiti*

* di...
L’uso del web e la struttura organizzativa /3
% INP che hanno compilato via web per classi di volontari

Via web

Cartaceo...
Gli strumenti di comunicazione adottati dalle INP nel 2011 –
risultati provvisori*

*La dimensione del carattere varia in ...
Le prossime diffusioni
Le informazioni rilevate permetteranno di delineare i confini del settore non
profit italiano in re...
Dove trovare i dati Istat?

Grazie per l’attenzione
sabrina.stoppiello@istat.it
manuela.nicosia@istat.it
Milano, 27 Novemb...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

[ONIP2013] Il Censimento delle Istituzioni Non Profit - Sabrina stoppiello (istat)

456 views

Published on

www.thinkinnovation.org

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
456
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

[ONIP2013] Il Censimento delle Istituzioni Non Profit - Sabrina stoppiello (istat)

  1. 1. Fondazione Think! – Informatica Solidale ONLUS Il Non Profit in Rete Il censimento delle istituzioni non profit. Primi risultati Sabrina Stoppiello, Manuela Nicosia Istat - Servizio Censimenti economici SCE/A Rilevazioni sulle istituzioni non profit Milano, 27 Novembre 2013
  2. 2. I dati sul sistema economico italiano: il quadro generale Unità giuridico-economiche e risorse umane di imprese, istituzioni pubbliche e istituzioni non profit per tipologia – Censimento 2011 – Valori assoluti e percentuali Istituzioni pubbliche Imprese Unità giuridicoeconomiche Addetti Lavoratori esterni Lavoratori temporanei Volontari Istituzioni non profit Totale 4.425.950 12.183 301.191 4.739.324 93,4 0,3 6,4 100,0 16.424.086 2.840.845 680.811 19.945.742 82,3 14,2 3,4 100,0 421.929 116.429 270.769 809.127 52,1 14,4 33,5 100,0 123.237 11.506 5.544 140.287 87,8 8,2 4,0 100,0 v.a. - 68.801 4.758.622 4.827.423 % - 1,4 98,6 100,0 v.a. % v.a. % v.a. % v.a. % (a) Non rientrano nel campo di osservazione del Censimento del 2011, così come in quello del 2001, i dipendenti delle forze armate italiane, della guardia di finanza, dei corpi di polizia e simili. Milano, 27 Novembre 2013
  3. 3. I cambiamenti rispetto al 2001  Non profit: il settore più dinamico, in crescita sia in termini di unità che di risorse umane impiegate  Istituzioni pubbliche (-368 mila addetti): modifiche della natura giuridica e processi di razionalizzazione  Imprese: la variazione intercensuaria più bassa negli ultimi 40 anni Milano, 27 Novembre 2013
  4. 4. Le istituzioni non profit: il quadro nazionale Istituzioni non profit, addetti, volontari e altre risorse umane per forma giuridica (valori assoluti e variazione percentuale 2011/2001) Forma giuridica associazione riconosciuta associazione non riconosciuta società cooperativa sociale fondazione altra istituzione non profit totale istituzioni var. % non profit 2011/2001 addetti var. % var. % altre risorse var. % volontari 2011/2001 2011/2001 umane* 2011/2001 68.349 9,8 62.809 -25,3 1.439.110 15,9 50.607 66,5 201.004 28,7 84.186 -20,1 2.970.336 54,0 144.084 184,4 11.264 98,5 320.513 114,9 42.368 61,5 44.493 345,1 6.220 102,1 91.783 122,1 51.283 277,5 18.173 193,3 14.354 76,8 121.520 11,8 255.525 142,9 18.956 170,4 301.191 28,0 680.811 39,4 4.758.622 43,5 276.313 165,0 *Lavoratori esterni e lavoratori temporanei il settore non profit italiano si conferma costituito principalmente da associazioni; rispetto al 2001 segnano i tassi di incremento più elevati: fondazioni: +102,1%; cooperative sociali: +98,5%; altra forma giuridica: +76,8%. Milano, 27 Novembre 2013
  5. 5. Le istituzioni non profit e le unità locali sul territorio  Si conferma la concentrazione delle istituzioni non profit nell’Italia settentrionale dove è presente più della metà delle unità locali attive (53%) Nord Ovest 96.503 27,8 % Nord Est 87.612 25,2% Centro 73.647 21,2%  la Lombardia e il Veneto si confermano le regioni con la presenza più consistente di istituzioni e di unità locali, con quote rispettivamente pari al 15,5% e al 9,6 % di unità locali attive. Isole 33.469 9,6% Sud 56.371 16,2 % 1.502 – 8.156 8.857 – 17.275 22.564 - 53.934 0,4% – 2,3% 2,5% – 5% 6,5% – 15,5% Milano, 27 Novembre 2013
  6. 6. La composizione rispetto alle forme giuridiche  Il settore non profit italiano si conferma costituito prevalentemente da associazioni (89,4%). Seguono le istituzioni con altra forma giuridica (4,8%), le cooperative sociali (3,7%) e le fondazioni (2,1%). *Lavoratori esterni e lavoratori temporanei  I volontari sono concentrati nelle istituzioni a carattere associativo  I dipendenti sono prevalenti nelle cooperative sociali  Le altre risorse umane (lavoratori esterni e temporanei) sono invece concentrati nelle associazioni non riconosciute e nelle cooperative sociali Milano, 27 Novembre 2013
  7. 7. La composizione rispetto ai settori di attività Il peso dei settori varia rispetto alle diverse dimensioni considerate……  Cultura, sport e ricreazione la naturale vocazione del non profit: 195.841 istituzioni, 2.815.390 volontari e 45.450 addetti;  Il 75,2% dei dipendenti si concentra nei settori Assistenza sociale e protezione civile, Sanità e Istruzione e Ricerca;  I dipendenti (73.635) superano i volontari (57.737) nel settore Sviluppo economico e coesione sociale. *Lavoratori esterni e lavoratori temporanei Milano, 27 Novembre 2013
  8. 8. Le dimensioni delle istituzioni non profit italiane Istituzioni non profit e risorse retribuite 64.352 (21,4%) istituzioni con risorse retribuite 1,1% 1,8% 2,9% 7,7% 50 addetti e oltre 20 – 49 10 - 19 3–9 Istituzioni non profit e volontari 243.842 (80,8%) istituzioni con volontari 957.124 risorse retribuite 6,4% 54,2% 16,6% 17,6% 18,0% 12,2% 12,6% 28,0% 4.758.622 volontari 50 e oltre 20 – 49 10 – 19 28,0% 30,9% 20,1% 3-9 17,6% 3,4% 7,9% 1–2 INP senza risorse retribuite 78,6% 11,7% 1–2 3,4% INP senza volontari 19,2% Milano, 27 Novembre 2013
  9. 9. I settori di attività: dimensione media delle istituzioni Numero medio di dipendenti e di volontari per settore di attività – Censimento 2011  Settori di maggiori dimensioni medie: Sanità, Assistenza sociale e protezione civile;  Solo in Sviluppo economico e coesione sociale la dimensione media in termini di dipendenti è maggiore di quella in volontari;  Sanità, assistenza sociale, tutela dei diritti e attività politica, ambiente, altre attività sono i settori con numero medio di volontari superiore al dato nazionale Milano, 27 Novembre 2013
  10. 10. Le tipologie di risorse umane impiegate nei diversi settori Istituzioni non profit per settore di attività e tipologie di risorse umane impiegate (Indice, Italia = 100 relativo alle quote percentuali)  Le istituzioni non profit che operano solo (o in prevalenza) con volontari sono 235.739 (78% del totale nazionale).  Le istituzioni non profit che operano solo (o in prevalenza) con risorse retribuite sono 40.237 (13,4%).  Le tipologie di risorse umane impiegate si differenziano rispetto ai settori di attività in cui le istituzioni operano. Gli indici rappresentati nel diagramma a stella presentano la quota di istituzioni non profit sul totale nazionale Milano, 27 Novembre 2013
  11. 11. Il web al centro delle innovazioni censuarie  Tutti gli organi di rilevazione territoriali (URC e UPC) operavano in rete tramite il Sistema di gestione della rilevazione (SGR).  Il sistema di acquisizione, monitoraggio e controllo dell’informazione censuaria prevedeva una architettura informatica interamente on line su web;  Acquisizione dei dati con procedure multi-canale: - compilazione via web del questionario da parte delle unità di rilevazione; - compilazione del questionario cartaceo e consegna presso UPC; - intervista tramite rilevatore (per le unità non rispondenti); - Internet come unica modalità di compilazione e restituzione del questionario; per istituzioni pubbliche e medio-grandi imprese (Paperless Census). Milano, 27 Novembre 2013
  12. 12. Il monitoraggio della rilevazione… in tempo reale SGR - Sistema di gestione della rilevazione Strumento innovativo che garantisce la possibilità di monitorare in tempo reale l’andamento della rilevazione sul territorio nonché le attività di tutti gli operatori della rete Milano, 27 Novembre 2013
  13. 13. L’uso del web nelle rilevazioni Restituzione dei questionari censuari per canale e tipologia di rilevazione (Valori percentuali) 0% 10% 20% 30% 50% 60% 70% 80% 90% 100% 78,8 Imprese (a) 100,0 Istituzioni pubbliche Istituzioni non profit 40% 58,9 Web Cartaceo (a) Di cui il 100% web per le imprese con almeno 10 addetti Milano, 27 Novembre 2013
  14. 14. L’uso del web nelle rilevazioni: le istituzioni non profit/1 Istituzioni non profit attive per modalità di restituzione del questionario – Composizione percentuale – Censimento 2011 Il 62% delle istituzioni non profit rispondenti attive ha scelto la modalità di restituzione web del questionario di censimento. Il restante 38% delle INP attive ha restituito il questionario in forma cartacea, scegliendo di consegnarlo attraverso uno dei canali a disposizione (Uffici provinciali di censimento 16,4%, Uffici postali 13%, Rilevatori 8,6%). Milano, 27 Novembre 2013
  15. 15. L’uso del web nelle rilevazioni: le istituzioni non profit/2 Istituzioni non profit per modalità di restituzione del questionario e ripartizione geografica – Composizione percentuale – Censimento 2011 Le INP che hanno compilato il questionario via web sono presenti in una quota lievemente superiore al dato nazionale nel Sud (63,7%) e nel Centro Italia (63,5%). A preferire il modello cartaceo sono, in % maggiore, le istituzioni presenti nelle Isole e nel Nord-Est, con il 40,5% (a fronte della quota nazionale pari al 38%). Milano, 27 Novembre 2013
  16. 16. Le INP che hanno compilato via web (% sul totale) Media nazionale (62%) Dove sono? 63,5 63,1 63,7 59,5 59,5 Nord-ovest Nord-est Centro Sud Isole Cosa fanno? Chi sono? Fondazioni Cooperative sociali 65,6% 71% Associazioni non riconosciute 63,2% Milano, 27 Novembre 2013
  17. 17. Le INP che hanno compilato via web per Regione (%) 62,2% 66,9% Si noti che, per le INP con % di compilazione via web superiore alla media nazionale (62%), la quota delle INP rispondenti è: 69,3% 73,4% Campania 65% Calabria 76,5% Lazio 71,3% Lombardia 84,9% Veneto 90,4 63,2% 49,5% - 54,9% 58,5% - 59,6% 60,0% - 61,7% 62,2% - 73,4% Milano, 27 Novembre 2013
  18. 18. L’uso del web e la struttura organizzativa /1 Unilocalizzate Plurilocalizzate INP unilocalizzate: 281.404 INP pluri-localizzate: 19.787 La quota delle INP che utilizzano le tecnologie digitali per rispondere al Censimento è considerevolmente più alta tra quelle con più di una unità locale (73% contro il 61,2% delle INP con una sola sede). Milano, 27 Novembre 2013
  19. 19. L’uso del web e la struttura organizzativa /2 % INP che hanno compilato via web per classi di lavoratori retribuiti* * dipendenti, collaboratori e lavoratori temporanei (ex interinali) Via web Cartaceo La propensione delle INP all’utilizzo delle tecnologie digitali per rispondere al Censimento cresca in misura proporzionale al crescere del numero dei lavoratori retribuiti in esse impiegati. Le INP di grandi dimensioni hanno compilato online nel 75,3% dei casi. Le INP che operano senza lavoratori retribuiti hanno preferito la compilazione cartacea nel 39,8% dei casi e in una quota inferiore al dato nazionale (60,2%) la compilazione online. Milano, 27 Novembre 2013
  20. 20. L’uso del web e la struttura organizzativa /3 % INP che hanno compilato via web per classi di volontari Via web Cartaceo Meno incisivo l’apporto dei volontari sulla scelta della modalità di compilazione del questionario. Il numero di istituzioni non profit che hanno scelto la compilazione online non sembra essere legato alla presenza di volontari ed infatti le istituzioni con volontari hanno utilizzato il web in percentuali sempre inferiori al dato nazionale, a prescindere dall’entità delle risorse umane volontarie presenti. Milano, 27 Novembre 2013
  21. 21. Gli strumenti di comunicazione adottati dalle INP nel 2011 – risultati provvisori* *La dimensione del carattere varia in funzione del numero di volte in cui la modalità è stata indicata dalle INP rispondenti al Censimento. Milano, 27 Novembre 2013
  22. 22. Le prossime diffusioni Le informazioni rilevate permetteranno di delineare i confini del settore non profit italiano in relazione a…  Settori di attività (prevalente e secondaria) e servizi erogati, in base a struttura organizzativa, dimensioni e tipologie di risorse umane impiegate.  Le caratteristiche delle risorse umane impiegate (categorie professionali dei lavoratori retribuiti, età, titolo studio e condizione professionale dei volontari)  Orientamento mutualistico o solidaristico  Reti di relazione con gli altri soggetti sociali e/ economici  Dimensioni economiche  Attività economica svolta: market/non market  Finanziamento prevalente: pubblico/privato  Innovazioni organizzative e tecnologiche Milano, 27 Novembre 2013
  23. 23. Dove trovare i dati Istat? Grazie per l’attenzione sabrina.stoppiello@istat.it manuela.nicosia@istat.it Milano, 27 Novembre 2013

×