Le Nuove Tecnologie per il Terzo Settore by Roberto Polillo

910 views

Published on

Roberto Polillo, Professore Ordinario del Dipartimento di Informatica dell'Università degli Studi Milano-Bicocca e membro del Comitato Scientifico di THINK!, interviene al Workshop dell'Osservatorio ICT per il non-profit 2012 "TERZO SETTORE: OLTRE IL DIVARIO DIGITALE" organizzato da THINK! e Informatici senza Frontiere lo scorso 21 Marzo.

www.thinkinnovation.org

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
910
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
61
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le Nuove Tecnologie per il Terzo Settore by Roberto Polillo

  1. 1. 1 Le nuove tecnologie per il Terzo Settore Roberto Polillo DISCO – Università di Milano Bicocca e Fondazione Think! roberto.polillo@unimib.it
  2. 2. LICT e il Terzo Settore2  Un quadro non molto confortante…  Diffusione molto limitata  Scarsa attenzione  Incapacità di valutarne il potenziale  Disponibilità economiche limitate MA…
  3. 3. Un decennio straordinario3  La prima decade del nuovo millennio ha visto progressi straordinari nellICT  Diffusione globale della telefonia mobile  Evoluzione di Internet  Convergenza verso l’Internet mobile  Vasta disponibilità di servizi online pronti e a basso costo  Facilità duso  Building blocks utilizzabili per realizzare soluzioni specifiche Bassa soglia di accesso ai servizi e sostenibilità → grandi opportunità per il Terzo Settore
  4. 4. Qualche numero4  Telefonia mobile  5.9 miliardi di utenze  Penetrazione: 87% (e il 79% nel mondo non sviluppato)  Nelle LDC due terzi della popolazione ha una copertura cellulare , con una penetrazione passata dal 5% al 34% in 5 anni  Internet  Un terzo della popolazione mondiale è online (un quarto di questi è in Cina)  45% degli utenti Internet hanno meno di 25 anni Source: ITU Fact and figures, 2011
  5. 5. Utenze di telefonia mobile, 2000-20105 6 anni di ritardo! Source: ITU, Measuring the Information Society, 2011
  6. 6. Evoluzione di Internet6 1985 1995+ 2005+ + COMMUNICATION HYPERTEXT, SOCIAL MEDIA NETWORK  Company web eCOMMERCE sites  E-mail  Web portals logs  File transfer  Search engines  Newsgroups  E-commerce ocial networks  ….  Web as an interface  …. GC ooperative creation
  7. 7. Evoluzione di Internet7 1985 1995+ 2005+ + COMMUNICATION HYPERTEXT, SOCIAL MEDIA NETWORK  Company web eCOMMERCE sites  E-mail  Web portals logs  File transfer  Search engines  Newsgroups  E-commerce ocial networks  ….  Web as an interface  …. GC ooperative creation
  8. 8. Evoluzione di Internet8 2010+ CLOUD COMPUTING MOBILE ACCESS pplications as a Service nline storage services Componenti software open-sorce Servizi online latform as a service Tecnologie di composizione → facilità di realizzazione di applicazioni
  9. 9. In un futuro non lontano…9 Un pianeta sostanzialmente connesso… … in mobilità
  10. 10. Broadband divide10 Fixed broadband subscribers Mobile broadband subscribers Source: ITU, Measuring the Information Society, 2011
  11. 11. Le organizzazioni del Terzo Settore11  Finanziamenti aleatorii  Piccole dimensioni  Interventi specifici, in contesti locali  Personale in gran parte volontario  Utenza di persone socialmente deboli o disagiate  Contesti molto diversi o lontani  "Lontananza culturale" dallICT
  12. 12. Le opportunità dal nuovo scenario ICT12  Comunicazione  IP telephony & Skype  Video-conferencing  Web radio & TV  La presenza sul Web  Content Management Systems open-source  Fundrainsing online  Non solo il sito, ma…  Social media  Siti di media sharing (foto, video, audio, documenti, …)  Siti di social network (generaliste, di scopo, private)  Siti per fundraising e crowdsourcing  Siti per lavoro collaborativo online (es. wiki)  Servizi applicativi online  File storage  Office  Basi di dati  …..
  13. 13. La rapidità del cambiamento13 2000: Paypal 2001: Drupal 2002: 2003: Skype, Linkedin, Wordpress 2004: Facebook, Flickr, Viadeo 2005: Youtube, Ning, Google Maps, Zoho, Joomla 2006: Twitter , Google Docs, Slideshare, video chiamate da Skype 2007: Dropbox, Scribd, Issuu, Magento 2008: Livestream 2009: Foursquare 2010: 2011: Google+ 2012: ? 2013: ? ….
  14. 14. Il cloud computing14  Riduzione delle barriere di ingresso allICT No investimenti iniziali in tecnologia, servono solo solo i device di accesso  Sostenibilità Bassi costi globali di esercizio  Vari livelli  Servizi applicativi online  Servizi di storage online  Servizi di hosting applicazioni Web  [Servizi di piattaforma]
  15. 15. 3. I building block per le applicazioni "Building blocks" per le applicazioni15 Riduzione dei costi di sviluppo delle soluzioni ad hoc, derivanti da: “Ecosistemi” di software open-source, gratuito, sviluppati e manutenuti da communities di grandi dimensioni Servizi online già pronti, facilmente componibili, per realizzare applicazioni
  16. 16. Un nuovo ruolo per le ONG?16 ONG service
  17. 17. 17 Se non ora, quando? Grazie!

×