Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Masserie Sociali

445 views

Published on

Presentazione Masserie sociale nell'area del Parco dell'Alta Murgia

Published in: Education
  • DOWNLOAD FULL BOOKS, INTO AVAILABLE FORMAT ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Masserie Sociali

  1. 1. P.S.R. 2014-2020 REGIONE PUGLIA LE MASSERIE SOCIALI E L’AREA DEL PARCO NAZIONALE DELL’ALTA MURGIA Santeramo 05.04.2016 1 Dott. Pasquale Lorusso Direttore Gal Terre di Murgia
  2. 2. L’AGRICOLTURA SOCIALE Nel territorio nazionale, l’Agricoltura Sociale (AS) comprende l’insieme di pratiche svolte da aziende agricole, cooperative sociali e altre organizzazioni del Terzo Settore, in cooperazione con i servizi socio-sanitari e gli enti pubblici competenti del territorio, che coniugano l’utilizzo delle risorse agricole e il processo produttivo multifunzionale
  3. 3. L’AGRICOLTURA SOCIALE Sono poste in essere: attività sociali finalizzate a generare benefici inclusivi, a favorire percorsi terapeutici, riabilitativi e di cura, a sostenere l’inserimento sociale e lavorativo delle fasce di popolazione svantaggiate e a rischio di marginalizzazione
  4. 4. L’AGRICOLTURA SOCIALE In queste esperienze si mira a valorizzare l’identità e la cultura locale, con la realizzazione di interventi innovativi nei seguenti ambiti: • produzioni di beni in agricoltura, • erogazione di servizi, anche extra-agricoli
  5. 5. L’AGRICOLTURA SOCIALE • creazione di spazi di confronto con i consumatori • creazione di forme alternative di mercato (filiera corta, GAS, ecc.)
  6. 6. L’AGRICOLTURA SOCIALE La forma di aggregazione più comune che permette l’applicazione di queste politiche, è la cosiddetta “Masseria sociale”
  7. 7. L’AGRICOLTURA SOCIALE L’azienda svolge la propria attività agricola o zootecnica per vendere i propri prodotti sul mercato, ma lo fa in maniera “integrata” e a vantaggio di soggetti deboli (portatori di handicap, tossicodipendenti, detenuti, anziani, ecc.), residenti in aree fragili, ed in collaborazione con istituzioni pubbliche
  8. 8. L’AGRICOLTURA SOCIALE Questo tipo di associazionismo sociale può essere definito anche “multifunzionale”, nel processo agricolo e nella produzione di servizi. Sotto il profilo terapeutico e riabilitativo, le attività più praticate sono le terapie assistite con gli animali (pet-therapy, ippoterapia, onoterapia) e quelle ortoculturali
  9. 9. I PRINCIPI DELL’AGRICOLTURA SOCIALE Le attività esercitate mirano a realizzare: -l’inserimento di persone disabili, lavoratori svantaggiati, minori in età lavorativa in progetti di riabilitazione e sostegno sociale; -prestazioni e servizi che affiancano e supportano le terapie mediche, psicologiche e riabilitative anche attraverso l’ausili di animali allevati e coltivazione delle piante;
  10. 10. I PRINCIPI DELL’AGRICOLTURA SOCIALE - progetti finalizzati all’educazione ambientale e culturale, alla salvaguardia della biodiversità, alla conoscenza del territorio, all’implementazione delle masserie didattiche riconosciute a livello regionale, nonché di iniziative di accoglienza e soggiorno di bambini in età prescolare e di persone in difficoltà sociale, fisica e psichica
  11. 11. I PRINCIPI DELL’AGRICOLTURA SOCIALE L’AS è essere esercitata da: • imprenditori agricoli (in forma singola o associata)
  12. 12. I PRINCIPI DELL’AGRICOLTURA SOCIALE Sono possibili collaborazioni tra agricoltori: servizi sociosanitari enti pubblici  cooperative di servizi  associazioni di promozione sociale
  13. 13. I PRINCIPI DELL’AGRICOLTURA SOCIALE L’AS si sviluppa su una logica di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, con particolare attenzione alla tutela, valorizzazione e conservazione delle risorse naturali, delle tipicità e delle eccellenze del territorio
  14. 14. I PRINCIPI DELL’AGRICOLTURA SOCIALE L ’AS tende prioritariamente e progressivamente ad una produzione con metodo Biologico, o produzioni eco-sostenibili o sistemi agro- ecologici capaci di salvaguardare allo stesso tempo la salute di tutti gli esseri viventi e l’ambiente
  15. 15. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE A. Multifunzionalità e diversificazione L’AS che “produce” contemporaneamente beni alimentari e inclusione socio-lavorativa, rappresenta un esempio eccellente di multifunzionalità agricola
  16. 16. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE L’AS mira ad integrare la produzione di beni e servizi con la creazione di reti informali di relazioni, incoraggiando stili di vita sani ed equilibrati
  17. 17. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE L'AS si può quindi inserire in un contesto multifunzionale come attività complementare a quella agricola raggiungendo i seguenti obiettivi: produrre alimenti di qualità (contenuto etico), assicurare un servizio sociale alla comunità locale, tutelare l’ambiente e la biodiversità, diversificare le attività aziendali (attività sociali)
  18. 18. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE B. Welfare Partecipativo L’A.S. propone un modello di welfare territoriale e di prossimità basato sull’azione pubblica di regolazione e salvaguardia delle tutele dei cittadini, a partire dalle fasce deboli. Suoi protagonisti sono gli stessi operatori dell’AS, le istituzioni locali, il terzo settore e gli altri soggetti del territorio
  19. 19. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE C. Salute e benessere L’A.S., proponendo attività a contatto con piante e animali, contribuisce al miglioramento del benessere individuale e di tutti gli esseri viventi e delle condizioni di salute delle persone coinvolte nei processi terapeutici, riabilitativi e di cura
  20. 20. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE D. Produzione di beni relazionali L’AS produce contestualmente cibo e beni relazionali mediante processi agricoli sostenibili
  21. 21. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE E. Agricoltura sociale, legalità e beni liberati dalle mafie L’AS si impegna nella lotta contro tutte le illegalità e in particolare contro la criminalità organizzata. L’AS collabora con tutte le realtà che operano sui terreni confiscati alle mafie, sostenendone le iniziative e promuovendone i prodotti
  22. 22. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE F. Un modello di coesione sociale L’A.S. opera con un ampio spirito di cooperazione ed inclusione verso tutti i cittadini, senza discriminazione alcuna di sesso, di razza, di religione, e politica e pone al centro del suo sistema di servizi e di produzione la persona, nella sua unicità ed individualità, come portatrice di istanze e di diritti
  23. 23. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE G. Educazione e formazione L’AS promuove azioni per avvicinare alle tematiche ambientali, agricole e sociali tutte le persone, in particolari quelle più giovani; a tal fine organizza attività educative e formative, in collegamento con le scuole e le altre agenzie formative del territorio
  24. 24. LA COMUNITA’ RURALE E L’AGRICOLTURA SOCIALE H. Sviluppo di reti e comunità Le realtà che operano nell’ambito dell’AS lavorano valorizzando le esperienze reciproche in un’ottica di scambio e reciprocità, favorendo la nascita di reti, gruppi territoriali o tematici ed aggregazioni di soggetti interessati ad approfondire le tematiche connesse con l’AS, ed avviando collaborazioni e progettualità comuni
  25. 25. OPPORTUNITA’ – possibilità per le Regioni di promuovere specifici programmi per la multifunzionalità delle imprese agricole, nell’ambito dei Piani di Sviluppo Rurale, con particolare riguardo alle pratiche di progettazione integrata territoriale e allo sviluppo dell’agricoltura sociale
  26. 26. OPPORTUNITA’ - viene concesso alle istituzioni pubbliche che gestiscono mense scolastiche e ospedaliere di inserire come criteri di priorità per l’assegnazione delle gare di fornitura la provenienza dei prodotti agroalimentari da operatori di agricoltura sociale
  27. 27. OPPORTUNITA’ – gli enti pubblici territoriali prevedono criteri di priorità per favorire lo sviluppo delle attività di agricoltura sociale nell’ambito delle procedure di alienazione e locazione dei terreni pubblici agricoli – gli enti pubblici territoriali possono dare in concessione, a titolo gratuito, anche agli operatori dell’agricoltura sociale i beni immobili confiscati alla criminalità organizzata
  28. 28. FONTI NORMATIVE Con la Legge 18 agosto 2015, n. 141, “Disposizioni in materia di agricoltura sociale”, questa forma di agricoltura ha il suo riconoscimento giuridico in Italia
  29. 29. FONTI NORMATIVE L’art. 35, comma 2, lettera K) del Regolamento UE n. 1305/2013 prevede un sostegno per la «diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità e l’educazione ambientale e alimentare» e dunque per l’Agricoltura Sociale
  30. 30. FONTI NORMATIVE • Regolamento (CE) n. 1257/1999 e successive modificazioni-integrazioni con il Regolamento (CE) 1783/2003 (Legge orientamento e garanzia sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo) • Legge 57/2001 (Disposizioni in materia di apertura e regolazione dei mercati)
  31. 31. FONTI NORMATIVE • D.lgs 226-227-228/2001, a norma dell’art. 7 Legge 57/2001 riguardante disposizioni in materia di apertura e regolazione dei mercati (Orientamento e modernizzazione del settore agricolo) • D.lgs 99/2004, a norma dell’art.1 legge delega n. 38 del 2003 per la modernizzazione dei settori dell’agricoltura (Disposizioni in materia di soggetti e attività, integrità aziendale e
  32. 32. FONTI NORMATIVE semplificazione amministrativa in agricoltura); • Legge 328/2000, (Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali) • Legge 104/1992, (Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone disabili) • Legge 381/1991(Disciplina delle coop.sociali) • Legge 68/1999,(Norme diritto lavoro disabili)
  33. 33. FONTI NORMATIVE • D.lgs 502/1992, (Riordino della disciplina in materia sanitaria) • D.p.c.m. 150/2001,(Indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie) • Legge 193/2000, (Norme per favorire l’attività lavorativa dei detenuti) • Legge 109/1996,(Disp. in materia di gestione e destinazione di beni sequestrati o confiscati)
  34. 34. apr. ’16 34 Grazie per l’ attenzione

×