Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

ONLINE - 1 Prima lezione

842 views

Published on

Corso pratico di Informatica
Livello "ONLINE"
Prima lezione

Stefano Gorla

Published in: Education, Technology
  • Be the first to comment

ONLINE - 1 Prima lezione

  1. 1. CORSO PRATICO DI INFORMATICA Livello “ONLINE” Prima lezione Ing. Stefano Gorla
  2. 2. STRUTTURA DEL CORSO 1. Internet – Storia di Internet – Le pagine WEB – I Browser – I motori di ricerca • Uso base e avanzato – Branded services • Wikipedia • Google tools 2. Posta elettronica – Casella e-mail – Invio e ricezione 3. Web e comunicazione – Social networking – Instant messaging 4. Sicurezza in rete 30/01/2015 2
  3. 3. INTRODUZIONE Internet – Modelli di comunicazione – Ipertesti 30/01/2015 3
  4. 4. LA NASCITA DI INTERNET 30/01/2015 4 ARPA (1969) •1958: Ministero della Difesa USA  Defence Advanced Research Projects Agency (ARPA) •23 computer sparsi geograficamente con difficoltà di comunicazione tra loro •ARPANET: primo collegamento telefonico tra 4 nodi: Uni L.A., SRI Stanford, Uni S. B., Uni Utah ARPANET- INTERNET (‘70-’80) •Connessione con CYCLADES (FR) e con Univ. Londra tramite NORSAR (NO) •1976: Regina Elisabetta invia la sua prima e-mail •1982: Definizione dei protocolli TCP e IP: Nasce INTERNET •1984: inizia la fase “Europea” di internet: il CERN incarica Cisco Systems di occuparsi dell’adozione di TCP/IP World Wide Web (1991) •1990: Tim Berners-Lee e Robert Caillau (CERN) inventano il protocollo HTTP e il linguaggio HTML •1991: Invenzione di WorldWideWeb, primo browser per ipertesti •1994: Nasce Netscape Navigator, antenato di Firefox •1995: Microsoft inventa il browser Internet Explorer. Internet si diffonde sempre più rapidamente.
  5. 5. INTERNET OGGI • Rete mondiale (o globale) ad accesso pubblico • Principale mezzo di comunicazione di massa • Centinaia di milioni di computer collegati tra loro – Tramite mezzi trasmissivi differenti – Ma che condividono un linguaggio comune (protocollo) • Struttura polimorfica: per collegare due endpoint non è detto che esista un solo percorso. 30/01/2015 5
  6. 6. STRUTTURA POLIMORFICA 30/01/2015 6
  7. 7. INTERNET OGGI • Offre numerosi servizi: WWW, posta elettronica, VoIP, WebTV, FTP, P2P… • Primo utilizzo massivo di internet: condivisione di informazioni – Tramite il linguaggio comune, un computer chiede una “informazione” – Una macchina risponde fornendo l’informazione o un messaggio di errore • Nascita di macchine che mettono a disposizione un archivio di informazioni e attendono che un utente consulti questo archivio 30/01/2015 7
  8. 8. ARCHITETTURA CLIENT-SERVER • Modello usato dai computer per dialogare • 2 tipologie di componenti: – Client: macchina che effettua richieste – Server: macchina che risponde al client 30/01/2015 8 Domande Risposte Client Server
  9. 9. CLIENT 1. Contatta il server (sa come trovarlo) – Esempio: www.microsoft.com 2. Richiede una risorsa – Esempio: la pagina di benvenuto 3. Se l’elaborazione non è terminata, chiede al server altre risorse 4. [Mostra a video il risultato dell’elaborazione] 30/01/2015 9
  10. 10. SERVER • Risponde al client fornendo le risorse richieste • Gestisce l’uso contemporaneo delle risorse da parte di più client – Esempio: accesso simultaneo ad un sito – Esempio: accesso simultaneo ad informazioni in tempo reale • [Identifica il client e personalizza le risposte] 30/01/2015 10
  11. 11. CLIENT-SERVER 30/01/2015 11
  12. 12. IPERTESTO • È l’elemento principale che usiamo quando navighiamo in internet. • Insieme di documenti – Collegati tra loro tramite parole chiave. • È possibile la lettura non lineare – qualsiasi documento può essere "il successivo", in base alla scelta del lettore di quale parola chiave usare come collegamento. • La scelta di una parola chiave diversa porta all'apertura di un documento diverso: – all'interno dell'ipertesto sono possibili praticamente infiniti percorsi di lettura. 30/01/2015 12
  13. 13. IPERTESTO • Insieme di porzioni di testo che hanno un modello di collegamento non sequenziale e, quindi, molti percorsi di lettura possibili. (David Kolb, scrittore e filosofo) 30/01/2015 13
  14. 14. PARTE PRIMA: NAVIGAZIONE Pagine WEB – Browsers – Navigazione – Motori di ricerca 30/01/2015 14
  15. 15. PAGINE WEB • Realizzazione informatica degli ipertesti • Linguaggio HTML: HyperText Markup Language – Testi “semplici” (scritti con Blocco Note) arricchiti con un linguaggio “a marcatori” • Definisce attributi del testo o metodi di impaginazione • Definisce i collegamenti verso altre pagine • Crea riferimenti ad altre risorse (es: immagini o contenuti interattivi) 30/01/2015 15
  16. 16. HYPERTEXT MARKUP LANGUAGE 30/01/2015 16
  17. 17. BROWSER • Programma che consente di navigare negli ipertesti e di visualizzare sul monitor il contenuto delle pagine – Richiede una pagina ad un server – Interpreta il codice HTML – Richiede eventuali altre risorse (immagini…) – Genera graficamente la pagina e la visualizza a video – Consente all’utente di navigare nell’ipertesto • Click – Avanti – Indietro – Home… • Internet Explorer • Mozilla Firefox • Google Chrome… 30/01/2015 17
  18. 18. ELEMENTI COMUNI DEI BROWSER • Barra dell’indirizzo – Consente di digitare indirizzi di siti • Pulsanti di navigazione – Home o Pagina iniziale – Avanti – Indietro • Cronologia • Segnalibri/Preferiti • Navigazione a schede 30/01/2015 18
  19. 19. 30/01/2015 19
  20. 20. NAVIGAZIONE • Digitare un indirizzo nell’apposita barra – www.terredifrontiera.co.it • [HOST.]DOMINIO[/percorso] • Premere INVIO • Proseguire nella navigazione: – Uso dei LINK – Uso dei pulsanti del browser – Scaricamento oggetti collegati 30/01/2015 20
  21. 21. USO DEI PREFERITI (FF, IE) • Aggiungere una pagina ai preferiti – (Solo FF) Segnalibri non catalogati – Barra dei preferiti • Organizzare i preferiti 30/01/2015 21

×