Foto digitali: stamparle IN casa o DA casa?

1,446 views

Published on

Presentazione utilizzata il 4 maggio 2009 a Vicenza, presso la Circoscrizione 4 “Postumia”, nell'ambito del Festival delle Libertà Digitali (http://www.libertadigitali.org)

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,446
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
367
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Foto digitali: stamparle IN casa o DA casa?

  1. 1. FOTO DIGITALI stamparle IN casa o DA casa? Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009
  2. 2. La del Comune di Schio La Piazza Telematica del Comune di Schio è uno spazio aperto al pubblico per la diffusione e promozione delle tecnologie digitali. Dopo un periodo di progettazione preliminare e implementazione dei servizi di base iniziato nel marzo 2006, ha aperto al pubblico nell’ottobre seguente come ufficio del servizio Informagiovani. Essa è nata per sperimentare alcuni dei temi previsti dal programma di mandato 2004-2009 del Sindaco di Schio, che indicava come prioritari i temi dell’innovazione e delle tecnologie innovative. L’ufficio, collocato in una stanza a pianterreno della sede comunale con disponibilità di un cortile interno, offre accesso a Internet e si propone quale centro di documentazione, supporto, divulgazione e studio sulle nuove tecnologie. Il tutto in ottica Open: dal software utilizzato, alla filosofia di collaborazione, alla libertà di usare Internet senza cavi grazie alla connettività wireless. Esso si rivolge sia a coloro che già operano nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione promuovendo occasioni di incontro, approfondimento e cooperazione, ma anche a tutti coloro che sentano il bisogno di superare quelle mancanze di competenze che vanno sotto il nome di digital divide e digital disconnect. 1 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI
  3. 3. La del Comune di Schio Piazza Telematica è... 4 postazioni fisse per navigazione internet e applicativi navigazione internet wireless gratuita con pc portatile di proprietà dell'utente - da alcune settimane la navigazione wireless è estesa a vari punti della città, inclusa l’area Campus consulenza informatica di base su hardware e software serate di divulgazione nella rassegna quot;I mercoledì della Piazza Telematicaquot; corsi di alfabetizzazione informatica con gli studenti delle scuole superiori alla docenza software open source da provare pubblicazioni da consultare 2 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI
  4. 4. La del Comune di Schio Il tema della stagione 2008/09: SchiOSM 1 aprile 2008: incontro GIS e informazione geografica libera (relatore Paolo Cavallini di Gfoss.it) 7 ottobre 2008: l'Amministrazione Comunale di Schio con delibera 251 del 7 ottobre 2008 liberalizza l'accesso ai dati cartografici in proprio possesso relativi al territorio comunale 20 ottobre 2008: consegna simbolica dei dati cartografici del Comune di Schio dalle mani dell'assessore Giorgio Pizzolato a quelle di Flavio Rigolon di Gfoss.it per l'inserimento nel progetto OpenStreetMap 22 ottobre 2008: incontro Costruiamo insieme la mappa di Schio (relatore Flavio Rigolon di Gfoss.it) 25 ottobre 2008: incontro OpenStreetMap e cultura aperta nella pubblica amministrazione e nella scuola (relatore Luisanna Fiorini) all'interno del programma del Linux Day 2008 - Vicenza/Schio 6 marzo 2009: Schio is “up”! Grazie a Flavio Rigolon, su openstreetmap.org è stato caricato tutto lo stradario di Schio 18 marzo 2009: incontro La cartografia di Schio: contribuisci anche tu! (relatore Flavio Rigolon di Gfoss.it) 20 maggio 2009: incontro Mappare con il GPS: istruzioni per l'uso (relatore Flavio Rigolon di Gfoss.it) 24 maggio 2009: Mapping Party sul Monte Novegno: camminata in un percorso della quot;grande guerraquot; con recupero del tracciato con GPS e caricamento nella cartografia libera in collaborazione con Associazione ricercatori storici 4 novembre, Geograficamente, GFOSS.it 27 maggio 2009: incontro Il GPS e la cartografia libera: esempi pratici per un uso ludico (relatore Renato Augelli) http://www.piazzatech.it 3 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI
  5. 5. La stampa domestica da “La gestione della fotocamera e dell’immagine digitale” - Roberto Rizzotto Stampanti Inkjet a 4 colori Le stampanti a quattro colori vanno bene per le istantanee delle vacanze, ma non sono adatte per riprodurre una adeguata gamma di toni e sfumature richieste dalla stampa di qualità. I serbatoi individuali sono ideali perché consentono la sostituzione del solo serbatoio esaurito. Costi di gestione Le stampanti Inkjet di basso prezzo (comprese le multifunzione) nascondono l’insidia dell’elevato costo delle cartucce; è importante valutare questo costo nel corso del tempo. Pur se avvantaggiati da prezzi più vantaggiosi, l’uso di inchiostri “compatibili” comporta il rischio di danneggiare le testine, rendendo irrecuperabile la stampante. Vantaggi • Il controllo dell’intero processo di stampa digitale. • Realizzazione di elaborati grafici (cartoline, biglietti da visita) • Visualizzazione in anteprima di particolari elaborazioni. Svantaggi • Generalmente, le stampe eseguite in proprio hanno una durata inferiore rispetto alle stampe da laboratorio. Alcuni produttori di inchiostri e carte promettono una durata delle stampe fino a cento anni, o più, ma solo per i prodotti di punta e in particolari condizioni ambientali. • Difficoltà nel trovare uno standard tra impostazioni del software di gestione della stampante, la resa dei pigmenti su diversi tipi di carta ed i colori visualizzati dal nostro monitor. • Elevati costi di gestione, superiori a quelli della stampa in laboratorio professionale. 4 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI
  6. 6. L’alternativa economica: stampe da web Un computer e una connessione Internet: non serve altro per stampare i propri scatti digitali con risparmio di tempo e denaro. E' sufficiente scegliere le foto, decidere il formato e inviare l'ordine via web a uno dei tanti servizi online disponibili: nel giro di pochi giorni le stampe potranno essere ritirate a pochi passi da casa, senza pagamenti anticipati. Le numerose offerte disponibili durante l'anno permettono di stampare decine di foto con pochissimi euro: in tempi di recessione anche queste spese quot;voluttuariequot; possono essere ridotte all'osso con risultati del tutto apprezzabili e soluzioni originali (calendari, biglietti augurali, poster, pupazzi, magliette....). Stampa normale e stampa professionale Nei laboratori di stampa, i criteri di regolazione dei colori sono affidati a profili che nella maggior parte dei casi alterano e migliorano il risultato finale, ma mai in modo prevedibile e ripetibile. Quando invece si richiede la stampa professionale, il file viene gestito senza l’intervento dei profili quindi la stampa rappresenta il punto di riferimento tra il laboratorio e quello che noi vediamo a monitor. 5 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI
  7. 7. Alcuni accorgimenti da “La gestione della fotocamera e dell’immagine digitale” - Roberto Rizzotto Le dimensioni della stampa l formati di stampa dipendono dal rapporto dei lati del sensore quindi, con un sensore 4/3 (per fotocamere compatte) faremo una stampa 10x13 cm, mentre con un sensore 2/3 (reflex) faremo una stampa 10x15 cm. Le dimensioni massime dipendono invece dalla risoluzione del sensore, data dal numero di pixel verticali per il numero di pixel orizzontali (es. 2000 x 3008 = 6.016.000 punti d’immagine, ovvero 6 mega-pixel). Carta lucida vs. Carta opaca La carta lucida evidenzia i dettagli dell’immagine, che siano pregi o difetti. Particolarmente indicata se la nostra fotocamera è di ottima qualità e le immagini sono alla corretta risoluzione, con soggetti ricchi di particolari (macrofotografia). La carta opaca “ammorbidisce” i dettagli e nasconde i difetti. Se usiamo una fotocamera compatta o se le condizioni di luce ci hanno costretti ad usare un alto valore ISO, la carta opaca compensa i difetti. Anche per le stampe d’arte è preferibile la finitura opaca, ma su carta in fibra di elevata qualità (cotone). 7 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI
  8. 8. Alcuni accorgimenti da “La gestione della fotocamera e dell’immagine digitale” - Roberto Rizzotto Valutazione e regolazione dei colori Per avere dei parametri “oggettivi” sulla qualità dei colori visualizzati dal nostro monitor, è necessario utilizzare delle immagini opportunamente composte (preferibilmente corrispondenti a standard internazionali ISO-Fogra). Per trovare immagini di riferimento, inserire la voce “RGB chart” su un motore di ricerca web, oppure andare su http://www.cgs.de/support/downloads/cc_tables e scaricare ORIS Color Tuner Test Chart - Zip file. A parte la corrispondenza con la realtà dei colori, le cose da osservare sono in particolare l’assenza di dominanti cromatiche nelle tinte neutre come l’acciaio, o nelle tinte difficili come il legno, le carnagioni. L’immagine in bianco e nero deve essere neutra. Se il nostro monitor ce lo consente, premessa la regolazione di luminosità e contrasto, andremo a regolare i colori fino a ritenerli “accettabili”. Potremo realizzare delle foto composte come questa di riferimento, inviarle al laboratorio di stampa (richiedere una stampa PROFESSIONALE) o stamparle in casa quindi osservare la differenza tra l’immagine a monitor e l’immagine in stampa. 8 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI
  9. 9. Link Piazza Telematica http://www.piazzatech.it http://www.facebook.com/group.php?gid=68026993720 Presentazioni realizzate da Roberto Rizzotto per le serate sulla fotografia digitale http://www.piazzatech.it/i-mercoledi-della-piazza-telematica/stagione-2008-09/incontri -sulla-fotografia-digitale-un-approccio-concreto.html Tania Fabrello http://taniafabrello.wordpress.com Arrivederci e grazie! 9 Tania Fabrello Vicenza - Circoscrizione 4 “Postumia”, 4 maggio 2009 FOTO DIG ITALI

×