Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La società in accomandita semplice.

2,754 views

Published on

La presentazione illustra le principali caratteristiche della società in accomandita semplice, con un cenno alle nozioni propedeutiche di diritto privato.

Published in: Education
  • Be the first to comment

La società in accomandita semplice.

  1. 1. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO LA SOCIETÀ IN ACCOMANDITA SEMPLICE Prof. Diego Piselli corso di diritto commerciale a.a. 2014/2015
  2. 2. NOZIONI CIVILISTICHE DI BASE
  3. 3. QUESTIONI PRINCIPALI
  4. 4. ORIGINE DELLA S.A.S. RAPPORTO CON LA SOCIETÀ SEMPLICE 4
  5. 5. FISIONOMIA DEL MODELLO 5 LA CARATTERISTICA DELLA SOCIETÀ IN ACCOMANDITA SEMPLICE È L’ESISTENZA DI DUE CATEGORIE DI SOCI
  6. 6. LE DUE ACCOMANDITE ACCOMANDITA SEMPLICE Società di persone Soggetta al regime delle s.n.c. (e quindi delle s.s.) per quanto non caratteristico del modello (art. 2315 c.c.). ACCOMANDITA PER AZIONI Società di capitali Soggetta al regime delle s.p.a. per quanto non caratteristico del modello (art. 2464 c.c.). Le quote possono quindi essere rappresentate da azioni. 6
  7. 7. I SOCI ACCOMANDANTI (ART. 2313) I 7
  8. 8. I SOCI ACCOMANDANTI II 8
  9. 9. I SOCI ACCOMANDATARI (2318 C.C.) 9
  10. 10. LA FUNZIONE DELLA S.A.S. 10
  11. 11. ATTO COSTITUTIVO S.A.S. 11
  12. 12. RAGIONE SOCIALE 12
  13. 13. AMMINISTRAZIONE DELLA S.A.S. 13
  14. 14. IL DIVIETO DI IMMISTIONE DEGLI ACCOMANDANTI 14
  15. 15. LE CONSEGUENZE DELLA VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI IMMISTIONE I 15
  16. 16. LE CONSEGUENZE DELLA VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI IMMISTIONE II 16
  17. 17. ESEMPI DI VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI IMMISTIONE 17
  18. 18. I POTERI DI CONTROLLO DEGLI ACCOMANDANTI (ART. 2320 C.C.) I 18
  19. 19. I POTERI DI CONTROLLO DEGLI ACCOMANDANTI II 19
  20. 20. APPROVAZIONE DEL BILANCIO È discusso se compete agli accomandanti l’approvazione o solo il controllo del bilancio.  Cass. 15 luglio 1996 n. 6410: «per il terzo comma dell’ art. 2324 c.c., gli accomandanti "hanno diritto di avere comunicazione annuale del bilancio e del conto dei profitti e delle perdite, e di controllarne l'esattezza, consultando i libri e gli altri documenti della società" e … hanno anche il diritto di concorrere alla sua approvazione, senza che ciò implichi violazione del divieto di immistione. Appare infatti evidente che tale atto attiene (non all'esercizio, ma) al controllo della gestione e deve quindi escludersi che esso urti contro il divieto stabilito dal primo comma dell'art. 2320 c.c.; anche perché trattasi di prerogativa che dalla legge è normalmente riservata proprio a coloro che sono esclusi dalla cura di affari al cui andamento sono tuttavia interessati (artt. 2261 e 2262, 2364, n. 1, c.c.)». 20
  21. 21. DECISIONI CONSENTITE AGLI ACCOMANDANTI 21
  22. 22. NOMINA E REVOCA DEGLI AMMMINISTRATORI 22
  23. 23. TRASFERIMENTO DELLA QUOTA ACCOMANDATARI Atto tra vivi: è necessario il consenso di tutti gli altri soci, accomandanti e accomandatari. Mortis causa: è necessario il consenso di tutti i soci e degli eredi. ACCOMANDANTI Atto tra vivi: è necessario il consenso della maggioranza del capitale sociale, se il contratto non dispone diversamente. Mortis causa: La quota è liberamente trasferibile senza il consenso dei soci superstiti. 23
  24. 24. CAUSE DI SCIOGLIMENTO DELLA S.A.S. 24
  25. 25. I POTERI DELL’AMMINISTRATORE PROVVISORIO 25
  26. 26. LA S.A.S. IRREGOLARE (ART. 2317) 26

×