Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Barter & Stock
L’attività di bartering, dal termine Inglese “barter” (baratto), più conosciuta come attività di
“cambio-merce”, sta sempr...
Il flusso logico è semplice:
Il cliente / inserzionista vende la merce al barter ed in cambio acquista da quest’ultimo la
...
I VANTAGGI
VANTAGGI COMMERCIALI
Nuovi canali: Ogni cambio merce prevede accordi precisi sulla destinazione dei prodotti
op...
STOCKIST ITALIA: I SERVIZI
PUBBLICITA’
- Analisi obiettivi e definizione del piano media
- Pianificazione pubblicitaria su...
STOCKIST ITALIA: CHI SIAMO
CASTOLDI JLIE – Senior Manager
Acquisizione e vendita merce, rapporto con la clientela estera e...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Stockist Italy presentation in Italian 2016

875 views

Published on

Stockist Italy presentation in Italian 2016

Published in: Sales
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Stockist Italy presentation in Italian 2016

  1. 1. Barter & Stock
  2. 2. L’attività di bartering, dal termine Inglese “barter” (baratto), più conosciuta come attività di “cambio-merce”, sta sempre di più affermandosi nel mondo degli investiementi pubblicitari. I cambi merce possono rappresentare per le aziende delle grandissime opportunità per poter pianificare pubblicità senza generare flussi di cassa, oltre che a rappresentare una interessante fonte di redditività. Il modello di business è molto semplice: chi investe in pubblicità, invece di pagare tramite denaro paga con i propri prodotti che, in base alle indicazioni e/o ai vincoli di vendita imposti dal cliente, vengono poi rivenduti sul mercato per essere monetizzati. Negli anni ’80 e primi anni ’90, era consuetudine da parte delle concessionarie di pubblicità accettare pagamenti in merce quando non era possibile ottenere investimenti in cash da parte degli inserzionisti; al momento di monetizzare la merce, però, la vendita si rivelava più complessa del previsto perchè risultava difficile identificare ed accedere ai giusti canali per la vendita, con il risultato che l’incasso spesso non arrivava neanche a coprire i costi dell’operazione. Questo determinava gravi svalutazioni nel bilancio e grandi difficoltà gestionali in ambiti pressochè sconosciuti al mondo della pubblicità: problematiche legate alla logistica, ai trasporti, alla scadenza delle merci, alla corretta definizione dei prezzi di vendita, al rispetto dei vincoli etc.. Sono quindi nati i barter, strutture organizzate per acquistare e vendere per conto delle concessionarie di pubblicità, sia la pubblicità che i prodotti appartenenti ai più svariati settori merceologici. In questo contesto e nel contesto dello stock puro nasce e si sviluppa Stockist.it, società che si pone come partner ideale sia per qualsiasi investimento pubblicitario che per smaltimento di magazzino
  3. 3. Il flusso logico è semplice: Il cliente / inserzionista vende la merce al barter ed in cambio acquista da quest’ultimo la pubblicità di cui necessita. Le fatture tra inserzionista e barter si compensano eliminando il flusso di cassa, semplificando le pratiche amministrative ed azzerando l’esposizione finanziaria; il barter penserà poi a vendere la merce nel rispetto dei vincoli concordati, si farà riconoscere dalla concessionaria un extra-sconto sulla pubblicità che gli consentirà di annullare la presumibile perdita legata alla vendita della merce, per ottenere così il proprio margine operativo. In sintesi, lo schema sarà così organizzato: 1) L’inserzionista fattura la merce al barter 2) La concessionaria fattura la pubblicità al barter con uno sconto extra ed il barter rivende la pubblicità all’inserzionista allo stesso importo della merce (pareggio di fatturazione). 3) Il barter vende la merce a terzi applicando uno sconto inferiore a quello ottenuto dalla concessionaria. Si stima che negli ultimi anni oltre 400.000.000 di euro di fatturato pubblicitario siano stati investiti con la formula del cambio merce. Il cambio merce non è la soluzione automatica a tutti i problemi di reperimento del budget pubblicitario, ma è una straordinaria opportunità da valutare caso per caso, nel rispetto delle regole ed a tutela di tutti i soggetti coinvolti.
  4. 4. I VANTAGGI VANTAGGI COMMERCIALI Nuovi canali: Ogni cambio merce prevede accordi precisi sulla destinazione dei prodotti oppure vincoli alla vendita tali per cui non si creino delle sovrapposizioni con i canali già attivati sui prodotti trattati nel cambio-merce. Stockist Italia commercializza i prodotti in strutture e canali di vendita alternativi che, a seconda dei casi, vengono concordate volta per volta. Le opportunità più singificative riguardano la possibilità di accedere a nuovi canali GDO, la possibilità di entrare in qualsiasi catena di Discount, gli spacci chiusi al pubblico (shopping club), i CRAL aziendali, le vendite on-line e, naturalmente, il pacchetto clienti Estero, fiore all’occhiello di Stockist, che opera con successo da un decennio in Nord Europa, Paesi Baltici, Ukraina, Russia e paesi della CIS, Nord Africa e zona del Golfo. Magazzino: Uno degli aspetti critici di molte aziende sono gli stock di magazzino che determinano, oltre che alla presumibile svalorizzazione dellle merci, grandi costi di logistica e gestione. Stockist Italia è in grado di commercializzare anche i prodotti a stock, sempre nel rispetto dei vincoli concordati VANTAGGI MARKETING Pubblicità: Stockist Italia è in grado di proporre la pubblicità su qualsiasi mezzo a livello nazionale. Ogni campagna viene studiata ed elaborata alle migliori condizioni di mercato e sulla base del brief indicatoci dal cliente e/o centro media, da uno staff di professionisti con anni di esperienza nei più importanti centri media nazionali.
  5. 5. STOCKIST ITALIA: I SERVIZI PUBBLICITA’ - Analisi obiettivi e definizione del piano media - Pianificazione pubblicitaria su: * Tv * Stampa periodica * Quotidiani * Radio * Aeroporti * Stazioni Ferroviarie * Affissioni * Web-Online - Certificazione dell’emesso / pubblicato - Post valutazione campagna MERCE - Identificazione e valutazione dei prodotti proposti per il cambio merce. - Identificazione dei canali di vendita, nel rispetto dei vincoli contrattuali - Gestione prodotti in scadenza ravvicinata - Gestione di vendita in canali esteri ed extra CEE
  6. 6. STOCKIST ITALIA: CHI SIAMO CASTOLDI JLIE – Senior Manager Acquisizione e vendita merce, rapporto con la clientela estera ed Italiana e supervisione della struttura, con particolare attenzione a settori di largo consumo quali Elettronica di consumo, Casalinghi, Food & Beverage. ANDREA MARIANI – Commercial Director Acquisizione e vendita merce, rapporto con la clientela estera ed Italiana e supervisione della struttura,con particolare attenzione alla promozione dei prodotti, allo studio dei mercati di riferimento e alla definizione delle strategie commerciali. OLENA DOMETS – Commerciale Russia Acquisizione nuova clientela e vendita merce, rapporto con la clientela Russa, Ukraina e CIS. Allestimento ed organizzazione fiere estere. ADNAN AL RUSAN – Commerciale UAE Acquisizione nuova clientela e vendita merce, rapporto con la clientela del Golfo, Nord Africa ed UAE. LOCATELLI TOMMASO – Spedizione Spedizione e supervisione di tutta la documentazione necessaria alle esportazioni Export. GABRIELLA GANDINI – Contabilità Backoffice e contabilità

×