Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO                          BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATO                       ...
BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO                             BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOIl progetto “STILE L...
BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO                         BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOquesta occasione i princ...
BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO                          BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOcoordinamento dedicato ...
BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO                         BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOmaggioranza, si. Anche d...
BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO                         BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATODamiano RUSSO – Ideatore...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Bozza progetto stile libro

649 views

Published on

Bozza del progetto stilelibro

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Bozza progetto stile libro

  1. 1. BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATO CON IL PATROCINIO DI1 STILE LIBRO Edizione 2011 Una proposta organizzativa dedicata a tutti coloro che desiderano leggere un libro regalato da chi ama i libri.1 Si è in attesa dell’ufficializzazione dei patrocini della Regione Abruzzo, dei comuni di Pescara e Montesilvano,Università G. D’Annunzio
  2. 2. BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOIl progetto “STILE Libro” è una nuova iniziativa di cultura partecipativa che coinvolgerà la costa dellaProvincia di Pescara e tutti i suoi frequentatori.Alla sua prima edizione viene proposto come esperimento sociale e ambisce a stimolare la condivisioneculturale attraverso il meccanismo dello scambio organizzato di libri.In linea con questa idea si è scelto per questa iniziativa il nome “Stile Libro” per porre volutamente enfasisul “gesto della cultura” (lo scambio di libri) piuttosto che sul libro come oggetto fisico e tangibile.Gli obiettivi che si intendono perseguire con il seguente progetto riguardano: A. Promuovere la pratica della lettura attraverso forme di aggregazione e interazione sociale; B. Introdurre a livello locale i modelli di cultura partecipativa già sperimentati con successo in altre regioni italiane e nel resto d’Europa; C. Favorire l’emergere di tratti distintivi nell’identità della costa pescarese legati alla proposta di iniziative culturali trasversali; D. Stimolare lo sviluppo a livello locale di una forma innovativa di turismo culturale sostenuto da un piano di marketing territoriale che vada a coinvolgere i principali attori locali e combinare in maniera armonica le risorse locali. Di seguito si spiega come si intende raggiungerli operativamente e quali sono le potenzialità del progetto e i punti critici per il successo.DESCRIZIONE DEL PROGETTOLungo i 10 Km di costa tutti collegati da pista ciclabile, a partire da Viale Europa (Montesilvano) fino a SanSilvestro Spiaggia, verranno creati e attrezzati Book Corner all’interno di una decina di stabilimenti balneariopportunamente selezionati.Ogni Book Corner sarà costituito da una libreria realizzata da un creativo/artista locale e ospiterà oltre 100libri di generi diversi. I gestori degli stabilimenti balneari hanno adottato moralmente le librerie e si sonouniti in una rete pronta ad offrire insieme un servizio culturale, non solo alla propria clientela, ma a tutti ipotenziali interessati.Chiunque frequenterà la costa pescarese nel periodo estivo potrà recarsi in uno dei Book Corner escambiare un proprio libro con un altro trovato nella libreria; non trovandone di proprio gradimento ci sipotrà recare in un altro Book Corner, indicato in una mappa, che sarà distribuita in città, alla ricerca dellibro che più aggrada.Così, a partire dalla seconda metà di Luglio2 e per 7 settimane la cultura passerà di mano in mano sullacosta pescarese attraverso lo scambio di libri. L’iniziativa sarà aperta da un evento di inaugurazione. In2 Data di inaugurazione da confermare a seconda della disponibilità delle strutture richieste. 2
  3. 3. BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOquesta occasione i principali rappresentanti Istituzionali della Città saranno invitati a partecipare per dare ilbuon esempio attraverso la donazione di almeno 1 libro ciascuno. È prevista anche l’organizzazione di unevento conclusivo che chiuderà l’iniziativa per il 4 Settembre. Al momento l’evento conclusivo non èdefinito nei dettagli perché trattandosi di iniziativa di cultura partecipativa è giusto che i contenutiemergano come risultato del dialogo di tutte le persone che desiderano fare proposte e dare contributi.Non sono ammessi per lo scambio manuali scolastici, opuscoli, riviste, pubblicazioni, enciclopedie,vocabolari, e qualsiasi cosa che non possa ragionevolmente essere considerato un libro. Sono ammessi libridi lingue diverse dall’italiano. Sono consentiti invece scambi tra generi diversi (es. prendo un giallo e lascioun libro per ragazzi piuttosto che un libro d’arte o un saggio)Inizialmente verranno messi a disposizione oltre 1000 libri di generi diversi.Il progetto “Stile Libro” poggia le sue basi sulla conoscenza di esperienze precedenti e su una riflessionesugli elementi di successo e insuccesso che hanno caratterizzato le storie di iniziative similari sviluppate siaa livello internazionale (es. Book Crossing) che nazionale (es. Radio Fahrenheit, LiberaLibri, etc. ) e locale(“Un libro… al sole” e “Libero Scambio” nel museo Colonna). In questo senso non è da considerarsi nuoval’idea di stimolare lo scambio di libri. Piuttosto è nuova e innovativa la forma organizzativa proposta perrenderlo possibile.I principali cambiamenti ed elementi di novità riguardano: A. lo spostamento del focus dal prestito bibliotecario esternalizzato allo scambio di libri per stimolare nascita di una community; B. la proposta di mettere in rete una selezione di stabilimenti balneari per generare massa critica; C. La creazione di supporti e strumenti web dedicati al progetto (blog sul working in progress, pagina face book e sito web) per stimolare prima e sostenere dopo la crescita di una community di fruitori del servizio. D. La volontà di combinare in maniera armonica le risorse locali (strutturali, capitale sociale, etc.) per creare un’immagine positiva legata alla cultura per la costa pescarese.Lo scambio di Libri rispetto al prestito bibliotecario offre un grande potenziale e un’opportunità per poterinnescare un’iniziativa di cultura partecipativa. Le ragioni possono essere comprese nella considerazioneche da una parte lo scambio è per sua natura socializzante e dall’altra i libri, essendo di generi variegati,rappresentano un elemento culturale che facilita la convergenza tra le differenti identità presenti a livellolocale e talvolta conflittuali. In altre parole i libri hanno il potenziale per unire dal momento che annullanotutte le differenze (età, sesso, categoria professionale, livello di agiatezza, razza, etc). Chiunque, aprescindere da quale gruppo sociale appartiene, può trovare piacere nella lettura.Il modello organizzativo della rete adottato per coordinare l’offerta culturale degli stabilimenti è il secondoelemento di cambiamento. In questo modo si ritiene che i gestori degli stabilimenti vengano messi nellecondizioni ideali per poter fare gioco di squadra e poter offrire insieme un servizio culturale a tutta la costae che negli anni possa diventare di richiamo turistico a livello nazionale. Insieme e con il supporto di un 3
  4. 4. BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOcoordinamento dedicato riescono sia a risparmiare sui costi di promozione e funzionamento e sia riesconoa fare massa critica necessaria per competere a livello nazionale con altre realtà turistiche marine.La disponibilità di strumenti e supporti on-line come il blog, il sito web o l’uso dei social network più diffusisono considerati di estrema rilevanza perché rappresentano per i fruitori del servizio un punto diriferimento che li lega e gli permette di comunicare e partecipare superando i problemi dati dalla fisicità deiluoghi. Nello specifico questi strumenti verranno utilizzati per stimolare prima e sostenere dopo la crescitadi una community dove i protagonisti principali saranno tutti quelli che faranno scambi e tutti quelli cheavranno qualcosa da dire su tematiche inerenti la cultura.La combinazione delle risorse locali. Non è sufficiente avere ottimi ingredienti per cucinare un buon piatto.Spesso la differenza la fa il modo in cui gli ingredienti vengono combinati. Allo stesso modo risorse localinon orchestrate in maniera coordinata e armonica da un punto di vista sociale ed economicorappresentano un potenziale inespresso. Per risorse locali si intendono sia quelle strutturali e fisiche, sia ilcapitale sociale (artisti, professionisti, designer, musicisti, ricercatori, scrittori, etc. ) e sia il capitalefinanziario che può essere messo a disposizione senza particolari sforzi dalle realtà industriali e commercialilocali. Il progetto “Stile Libro” vuole offrire a tutti, cittadini sensibili alla cultura, artisti, studiosi, scrittori,giovani, rappresentanti delle Istituzioni e Imprenditori la possibilità di far crescere la propria immagine equella della propria città al tempo stesso.POTENZIALITA’ ED ELEMENTI CRITICI PER IL SUCCESSOSulla base di studi e analisi condotte su iniziative simili, si ritiene che questi quattro aspetti, insieme, seincontreranno la partecipazione della gente che vive la città, hanno il potenziale per creare un mixesplosivo che potrebbe iniziare a tracciare una nuova traiettoria che porti la costa della provincia di Pescaraa distinguersi nel panorama nazionale (anche) attraverso la presenza di forme innovative di turismoculturale. Inoltre per avere un’idea ben precisa delle potenzialità del servizio che si intende proporrepotrebbe essere utile considerare alcuni dati. L’area metropolitana di Pescara (inclusi i comuni limitrofi) èpopolata da oltre 330.000 abitanti. Lungo il tratto di costa individuato sono localizzati complessivamenteoltre 130 stabilimenti balneari, ognuno mediamente frequentato da circa 500 persone per un totale diminimo 65000 persone che frequentano abitualmente la spiaggia. Tra questi quanti potrebbero farealmeno uno scambio se percepiscono l’iniziativa come propria?L’elemento critico per il successo del progetto dipende dalla risposta a questa domanda e consiste appuntonella partecipazione allargata.Contrariamente a quanto si possa pensare i comportamenti opportunistici come il furto di libri o gli scambinon equi non rappresentano una grave minaccia per il successo di questo progetto specialmente perché inogni caso si raggiunge l’obiettivo primario di promuovere la lettura. Sono previsti interventi diapprovvigionamento di libri per generare ulteriore varietà e per rimediare ai comportamenti da free riders.Non si ha la presunzione di poter eliminare tali comportamenti ma di ridurli attraverso una campagnaeducativa e soprattutto attraverso forme informali di controllo sociale come il buon esempio della 4
  5. 5. BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATOmaggioranza, si. Anche da questo punto di vista emerge come sia fondamentale la partecipazione di tutti equanto sia ambiziosa la sfida lanciata.La partecipazione non riguarda solo il periodo di svolgimento dell’iniziativa ma è già scattata fin dalla fase diorganizzazione e di lancio. Finora ha coinvolto: Le Istituzioni e nello specifico chi le rappresenta quotidianamente nelle vesti del Presidente Regione Abruzzo, Presidente della Provincia di Pescara, Sindaco della Città di Pescara, Sindaco Città Montesilvano, Assessori Turismo e Cultura, Presidente Camera Commercio, Rettore Università Chieti e Pescara, Prefetto, Questore. Ad ognuno di loro è stata chiesta oltre alla fiducia nel progetto, la partecipazione in prima persona in occasione dell’evento inaugurale dove doneranno almeno 1 libro di loro scelta dando il buon esempio. I gestori degli stabilimenti selezionati. Ognuno di loro ha accettato di adottare una libreria come responsabili morali, e la custodiranno all’interno delle loro strutture balneari per ospitare i book corner. Creativi e Artisti locali che stanno realizzando installazioni di librerie. Scrittori Abruzzesi che parteciperanno all’inaugurazione donando una copia di un loro libro autografata. Club, Associazioni, Circoli, Ordini Professionali. L’idea di coinvolgere fin da subito i club e le associazioni è nata da una proposta avanzata dal presidente del Club Nautico di Pescara, Riccardo Pasquinelli, e subito accolta e sviluppata perché in linea con lo spirito dell’iniziativa. Nello specifico tutte le associazioni o i club che animano la realtà locale sono invitate a chiedere a tutti i loro soci di donare un libro, di raccoglierli e di donarli a loro volta al progetto “Stile Libro”come segnale simbolico di partecipazione del Club o dell’Associazione del caso. Inoltre sulla base di un’altra proposta avanzata dal Presidente del Club Lions di Montesilvano, Donantonio De Falcis, si è deciso che tutti i club e/o Associazioni potranno esporre durante l’inaugurazione i risultati ottenuti nei loro progetti culturali o libri di interesse collettivo legati alla cultura locale in stand gestiti in autonomia e armonia con l’evento globale. Imprese Abruzzesi Sostenitrici della Cultura. Realtà imprenditoriali e industriali locali che con i loro prodotti o servizi non solo rappresentano meglio la Regione Abruzzo in Italia e nel Mondo, ma soprattutto si distinguono per i valori legati alla responsabilità sociale, per un’immagine pulita e sensibile alla cultura e allo sviluppo economico locale e per la voglia di essere protagonisti nei processi innovativi. Gruppo di ragazzi, uniti in un’associazione culturale, più o meno trentenni, pescaresi che vivono da sempre a Pescara o che vivono fuori Pescara ma sono comunque legati e ci tornano spesso oppure Pescaresi che sono tornati dopo esperienze professionali un po’ qua e un po’ la in giro per il mondo con la valigia sempre pronta. 5
  6. 6. BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO RIISERVATO BOZZA PROGETTO – DOCUMENTO R SERVATODamiano RUSSO – Ideatore, Coordinatore e Curatore Edizione 2011 “Stile Libro” DIREZIONE ORGANIZZATIVA Contact: mail: russod78@gmail.com mobile: 340 1555750Damiano Russo è nato a Pescara il 3 Gennaio 1978. Nel 2003, dopo la laurea in Economia Aziendale pressol’Università degli Studi di Bologna inizia a lavorare per Nomisma Spa, società di studi economici sita inBologna. Qui collabora nell’ambito delle attività sviluppate nell’Osservatorio sulle Public Utilities prima didedicarsi a tempo pieno alla ricerca nel mondo accademico. Ha avuto l’opportunità di insegnare sia in corsiuniversitari che in master post universitari nel contesto di corsi di Organizzazione Aziendale,Comportamento Organizzativo e Strategia Aziendale. Nel 2009 ha conseguito un dottorato in BusinessAdministration e subito dopo si è trasferito in Francia dove lavora presso Grenoble Ecole de Managementcome ricercatore PostDoc nell’ambito di un progetto europeo del VII Programma Quadro denominatoFRIDA (www.fridaproject.eu). La sua ricerca si colloca al confine tra il Management e la Sociologia e i suoimaestri sono stati Gianni Lorenzoni (Bologna) e Vincent Mangematin (Grenoble). Negli ultimi anni il suolavoro si è concentrato nello studio degli antecedenti e dei meccanismi che determinano in alcune areemetropolitane lo sviluppo e la concentrazione di attività scientifiche ed economiche in determinati ambititecnologici knowledge intensive (Biotech, aereospaziale, Nanotech, etc) e sul ruolo degli attori locali(Università, Istituzioni, Industrie). Attualmente è attivo sul job market. Per il resto ama sua moglie, il mare,fare windsurf e correre dove capita ma specialmente sulla spiaggia di Pescara. 6

×