Wpo

400 views

Published on

Contributo alla presentazione collettiva web2.0 expo

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Wpo

  1. 1. Web Performance Optimization <ul><li>La velocità è una delle chiavi per il successo di un sito/applicazione </li></ul><ul><ul><li>Firefox: velocizzare la landing page di 2 secondi ha significato aumentare del 15% i download (milioni in più) </li></ul></ul><ul><ul><li>Yahoo: un rallentamento di 400ms ha causato 5-9% di calo del traffico </li></ul></ul><ul><ul><li>Uno dei parametri utilizzati da Google per il calcolo del ranking è la velocità di download </li></ul></ul><ul><ul><li>Prove sperimentiali hanno mostrato come il tasso di abbandono di un sito (distinct queries, query refinements, click ecc), sia lineare rispetto al ritardo introdotto </li></ul></ul><ul><li>Nonostante tutto, il tema è ancora “giovane” e il lavoro complesso, ma dopo il periodo d'oro del SEO, è arrivato il tempo del WPO </li></ul><ul><li>Piccolo inciso: in Matrix, i requisiti marketing sono sempre stati focalizzati solo sul peso pagina, che è solo uno degli aspetti del problema </li></ul>
  2. 2. Web Performance Optimization Qualche previsione sul futuro <ul><li>Tool, librerie, framework, cms eccetera offriranno implementazioni ottimizzate di default </li></ul><ul><li>Con il consolidamento della scienza, nasceranno nuovi tool integrati nei browser e degli IDE per monitorare le performance durante tutto il ciclo di sviluppo (e non posticipare alla fase di test), nuove metriche, benchmark, servizi e terminologie. (Es: dynatrace) </li></ul><ul><li>Miglioramenti HTTP, TCP e loro utilizzo (Google SPDY proj, HTML5 WebSocket) </li></ul><ul><li>Organizzazione industriale: training, certificazioni, gruppi </li></ul><ul><li>Green & saving. Es: shopzilla ha dimezzato server, netflix la banda </li></ul><ul><li>Declinazioni di tutto questo per il mobile </li></ul>
  3. 3. Web Performance Optimization P3PC: Performance of Third Party Content <ul><li>Anche se gli addetti ai lavori spergiurano sul contrario, “Ads, widgets, and analytics are a major cause for slow web sites” (Steve Souders, Google) </li></ul><ul><li>Virgilio trabocca di codici di tracciamento e ads </li></ul><ul><li>Negli ultimi 5 anni, le pagine sono diventate mediamente più veloci, ma il peso medio di 3PC è passato da ¼ a quasi ½ </li></ul><ul><li>In generale, possono aiutare tecniche di loading “lazy” degli script e wrapping di widget e snippet in iframe (cosa però non sempre possibile per la presenza di document.write o del floating del widget - es: virgilio bottomtoolbar ) </li></ul><ul><li>Proposto (gennaio 2010) nuovo tag html <frag> I browser valuteranno il codice senza bloccare il rendering </li></ul><ul><li>Credits: Steve Souders, Google http://www.stevesouders.com/ </li></ul>

×