1
Utilizzare Google Adwords per le proprie campagne pubblicitarie
Creato by Stefano Basso il 25 maggio 2014 su comeguadagn...
2
Scegliete il tipo di campagna ("Rete di Ricerca con selezione Display", "Solo Rete di Ricerca", "Solo Rete Display") o i...
3
pagare per far visualizzare gli annunci pubblicitari. Dal momento che gli Google pubblica i vostri annunci sulla base di...
4
Il passaggio successivo alla creazione dell’annuncio è quello di inserire le parole chiave attraverso le quali vogliamo ...
5
Terminata la scelta delle parole chiave salviamo ed il nostro annuncio comparirà sotto la nostra campagna. Per ogni camp...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Utilizzare Google AdWords per gli annunci pubblicitari

422 views

Published on

Google AdWords è la piattaforma pubblicitaria di Google che permette di far comparire annunci promozionali sui suoi siti partner ("Rete Display") e sulle pagine dei risultati dello stesso motore di ricerca ("Rete di Ricerca"). AdWords aiuta il vostro sito a ricevere traffico di qualità
(o traffico targetizzato) grazie ai click che gli utenti fanno sugli annunci pubblicitari e ad incrementare il traffico potenziale ed il ranking, attraverso l’impatto che gli annunci hanno sul vostro sito. La visualizzazione degli annunci è gratuita (la posizione dei visualizzazione dipende
da quanto siete disposti a pagare per click e viene assegnata attraverso un’asta automatica) e si paga solo per l’azione dell’utente, ovvero per il click sull’annuncio.

Published in: Internet
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
422
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Utilizzare Google AdWords per gli annunci pubblicitari

  1. 1. 1 Utilizzare Google Adwords per le proprie campagne pubblicitarie Creato by Stefano Basso il 25 maggio 2014 su comeguadagnareconinternet Google AdWords è la piattaforma pubblicitaria di Google che permette di far comparire annunci promozionali sui suoi siti partner ("Rete Display") e sulle pagine dei risultati dello stesso motore di ricerca ("Rete di Ricerca"). AdWords aiuta il vostro sito a ricevere traffico di qualità (o traffico targetizzato) grazie ai click che gli utenti fanno sugli annunci pubblicitari e ad incrementare il traffico potenziale ed il ranking, attraverso l’impatto che gli annunci hanno sul vostro sito. La visualizzazione degli annunci è gratuita (la posizione dei visualizzazione dipende da quanto siete disposti a pagare per click e viene assegnata attraverso un’asta automatica) e si paga solo per l’azione dell’utente, ovvero per il click sull’annuncio. Creare una campagna AdWords Per poter utilizzare AdWords occorre creare un account Google. Fatto questo digitando l’indirizzo www.google.it/adwords comparirà l’Home Page di Google AdWords: Per creare una nuova campagna pubblicitaria è sufficiente cliccare sulla voce di menu Campagne e quindi su + CAMPAGNA:
  2. 2. 2 Scegliete il tipo di campagna ("Rete di Ricerca con selezione Display", "Solo Rete di Ricerca", "Solo Rete Display") o il sottotipo ("Shopping", "Video Online"). La scelta dovrà essere fatta in funzione dei vostri obiettivi, tenendo conto che le impostazioni che verranno visualizzate durante la creazione della campagna saranno diverse a seconda del tipo di campagna selezionato. Ogni campagna potrà essere composta da più annunci. [Reti di AdWords]: prima di continuare è importante avere ben chiara la differenza tra Rete di Ricerca e Rete Display. La Rete di Ricerca è costituita da siti di ricerca (ad esempio il motore di ricerca Google), che pubblicano annunci pertinenti con le ricerche fatte dagli utenti, consumatori che proattivamente cercano informazioni su brand, prodotti o servizi, ovvero sulla base delle parole chiave inserite (Search Advertising): Consiglio l’utilizzo della Rete di Ricerca se avete poca esperienza nella creazione di campagne pubblicitarie con AdWords e se volete raggiungere clienti che sono interessati ai vostri prodotti/servizi, prodotti/servizi già consociuti e quindi sufficientemente cercati su Internet. La Rete Display comprende invece oltre 1 milione di siti in cui possono essere pubblicati i vostri annunci (il servizio Google AdSense ne è un esempio), siti che hanno contenuti pertinenti all’annuncio stesso (Content Advertising). Ne usufruiscono gli utenti che sul web si informano su siti di contenuto direttamente collegati ai vostri servizi. L’utilizzo della Rete Display risulta utile quando si vuole lanciare un nuovo prodotto/servizio, dal momento che difficilmente i potenziali clienti cercherebbero questo prodotto sui motori di ricerca, non essendo ancora conosciuto. Una volta scelto il tipo di campagna, dovrete (IMPOSTAZIONI): 1. scegliere il tipo di dispositivo su cui far apparire gli annunci (PC desktop o dispositivi mobili). Per impostazione predefinita gli annunci vengono visualizzati su tutti i dispositivi idonei; 2. decidere località e lingua: non necessariamente una campagna pubblicitaria deve essere visualizzata in tutta Italia. Per questo motivo Google AdWords vi permette di definire in quale area o regione attivare la campagna; 3. decidere la strategia di offerta: dovrete scegliere se impostare manualmente le vostre offerte per i clic oppure lasciare ad AdWords il compito di impostare le offerte per massimizzare il numero di click in relazione al vostro budget giornaliero. Nel primo caso andrà indicato anche il CPC (Costo-Per-Click) massimo, ovvero l’ importo massimo per click che siete disposti a
  3. 3. 3 pagare per far visualizzare gli annunci pubblicitari. Dal momento che gli Google pubblica i vostri annunci sulla base di parole chiave scelte da voi, potrete anche decidere di scegliere un CPC massimo diverso per ogni parola chiave; 4. definire il BUDGET giornaliero: il budget giornaliero rappresenta la massima spesa giornaliera che siete disposti a sostenere per la vostra campagna pubblicitaria. Più è alto e maggiore sono i click. Ricordatevi però che l’obiettivo non è quello di spendere di più ma di ottenere un CTR (Click-Trough Rate) elevato ed un costo per conversione bassoè. Se avete un budget illimitato ed un basso numero di click sui vostri annunci state buttando via i soldi. Lavorate dunque su CTR e Conversioni (Conversion Rate); 5. pianificare la data di inizio e fine della campagna e i giorni ed orari in cui pubblicarla; Dopo aver definito tutte le impostazioni della nostra campagna possiamo procedere con la creazione degli annunci pubblicitari, che dovranno essere ovviamente attinenti con quello che l’utente troverà sul sito. Sulla base della contestualità dell’annuncio pubblicitario con la pagina del sito ("pagina di atterraggio" o "Landing Page") su cui l’utente arriva dopo aver cliccato sul banner pubblicitario, Google assegnerà un punteggio ("Quality Score") al vostro annuncio, punteggio che influenzerà sia il prezzo che l’inserzionista dovrà pagare per ogni click, che la sua posizione. Oltre alla pertinenza dell’annuncio un altro fattore che influenza il "Quality Score" o QS è il traffico generato. Maggiore sarà il traffico migliore il QS: È possibile creare diversi tipi di annunci: annunci di testo, galleria annunci (annunci con immagini), annuncio con scheda di prodotto e annuncio dinamico della rete di ricerca. Gli annunci con immagini sono disponibile solo nelle campagne che utilizzano la Rete Display. Scegliamo di creare un annuncio di testo (come si vede in figura). Scrivere un annuncio pubblicitario richiede molta attenzione, dal momento che deve portare l’utente non solo a cliccarci sopra, ma anche a indurlo all’azione per cui è stato creato (iscriversi ad una newsletter, comprare un prodotto,..). È composto da: TITOLO, 2 RIGHE DI DESCRIZIONE, URL di VISUALIZZAZIONE e URL di DESTINAZIONE. Il Titolo deve includere la parola chiave che l’utente stà cercando e non deve superare i 25 caratteri. Nelle Righe di Descrizione viene inserito il vostro annuncio. Per ogni riga si possono inserire al massimo 35 caratteri. La 1a delle 2 righe può riportare ad esempio la descrizione di un benefit, mentre la 2a la descrizione di una funzionalità o una offerta. Nella scrittura del testo dell’annuncio cercate di essere descrittivi, utilizzare parole chiave pertinenti al testo stesso, definire un invito all’azione chiaro, includere offerte e vantaggi,.. L’URL di Visualizzazione è il link al sito che appare durante la visualizzazione dell’annuncio. L’URL di Destinazione è la pagina su cui gli utenti arrivano dopo aver cliccato sull’annuncio e normalmente è diversa dalla URL di Visualizzazione. Questa pagina (definita anche come "Landing Page") deve essere ottimizzata per le conversioni, ovvero deve farvi raggiungere l’obiettivo prefissato. In un articolo a parte vedremo come progettare correttamente una landing page.
  4. 4. 4 Il passaggio successivo alla creazione dell’annuncio è quello di inserire le parole chiave attraverso le quali vogliamo che Google visualizzi i nostri annunci. Le parole chiave che sceglierete dovranno essere correlate con l’annuncio e con i contenuti della "Landing Page". Google fornisce una serie di suggerimenti per creare un elenco di parole chiave ottimali: 1. scegliere la parole/frasi chiave che gli utenti utilizzerebbero per cercare i vostri prodotti/servizi; 2. iniziare con non più di 10/20 parole chiave eliminando in seguito quelle che danno un basso numero di click; 3. raggruppare le parole chiave in gruppi omogenei che devono far riferimento ad un certo aspetto specifico del prodotto/servizio offerto; 4. evitare di usare parole chiave troppo generiche composte da 1 solo termine che non portano conversioni. Per aiutarvi nelle ricerca delle parole chiave potete utilizzare lo Strumento di pianificazione delle parole chiave, che fornisce il volume di ricerca e le stime del traffico generato per un elenco di parole chiave. Una volta inserite una o più parole chiave, Google AdWords ci aiuta nella scelta fornendoci una stima del traffico di ricerca per quelle parole chiave, con indicazione del CPC Medio, Clic/giorno e Costo/giorno È fondamentale valutare queste informazioni. Se il CPC max che siamo disposti a pagare per le nostre parole chiave è superiore a quello stimato da Google, è probabile che il nostro annuncio venga visualizzato in una posizione competitiva nella Rete di Ricerca o nella Rete Display. Nel caso in cui il CPC max sia inferiore a quello stimato, rischiamo che il nostro annuncio non compaia in una posizione competitiva (indicata, nella figura qui di seguito riportata, come "Posizione Media", ovvero la posizione dell’annuncio rispetto agli annunci di altri inserzionisti). La scelta delle giuste keywords e la stima del CPC sono molto importanti per ottimizzare la visualizzazione del vostro gruppo di annunci.
  5. 5. 5 Terminata la scelta delle parole chiave salviamo ed il nostro annuncio comparirà sotto la nostra campagna. Per ogni campagna è ovviamente possibile creare più annunci. Affronteremo in un articolo a parte il discorso su come ottenere il massimo rendimento da una campagna Adwords (Splitting Test). Utilizzare gli strumenti di Google AdWords AdWords mette a disposizione alcuni tools utili anche in ottica SEO:  Keyword Tool ("Strumento di pianificazione delle parole chiave"): permette di cercare nuove idee per le parole chiave ed i gruppi di annunci.  Traffic Estimator Tool: permette di ottenere stime di traffico (click e impression) per un elenco di parole chiave, in funzione del CPC massimo. Analizzando la curva che viene visualizzata è possibile stimare il miglior rapporto tra CPC max e numero di click. Permette di ottenere anche stime dettagliate inserendo l’offerta massima che siamo disposti a pagare per far visualizzare l’annuncio contenente la parola chiave selezionata ed il vostro bugdet giornaliero.  Contextual Targeting Tool ("Pianificatore Display"): strumento di analisi che consente di pianificare al meglio le campagne Display.

×