Ws2011 sessione8 bergamasco

573 views

Published on

From tables to data warehouse: what changes need to govern in order to achieve a sustainable project
Bergamasco S.

Published in: Technology, Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Ws2011 sessione8 bergamasco

  1. 1. FROM TABLES TO DATA WAREHOUSE: WHAT CHANGES NEED TO GOVERN IN ORDER TO ACHIEVE A SUSTAINABLE PROJECT Stefania Bergamasco – Istat – [email_address] ENHANCEMENT AND SOCIAL RESPONSIBILITY OF OFFICIAL STATISTICS - ROMA, 28-29 APRILE 2011
  2. 2. … UNA DOMANDA Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 da anni la comunità statistica lavora per: dotare i dati diffusi di un numero sempre maggiore di metadati esplicati tempo qualità
  3. 3. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 eppure, si può ritenere di aver raggiunto i risultati desiderati relativamente :
  4. 4. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 perché … sembrerebbe esserci una descrescente percezione: --- del livello della qualità dei dati (lato utenza)? --- del livello della qualità del processo del lavoro (lato produttori)?
  5. 5. dati Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 perché l’effetto degli sforzi continui sembrerebbe portare all’effetto “ copertura ” invece di innescare l’effetto “ evidenza ”? utenti utenti dati
  6. 6. … UNA POSSIBILE LETTURA Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 I dati potrebbero essere paragonati al cuore di strutture cui partecipano tre elementi fondanti: contenuti , tecnologia , processi di lavoro Questo implica che per ottenere risultati di alta qualità occorre: ------ lavorare contemporaneamente sui tre assi; ------ lavorare sulle interconnessioni ed interdipendenze tra tali assi;
  7. 7. … IN TERMINI DI TECNOLOGIA E DATA WAREHOUSE Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 Il rischio che un progetto di Data Warehouse porti a risultati insoddisfacenti è particolarmente alto. All’interno delle nostra cultura, infatti, è diffuso il credo che attribuisce ai Data Warehouse il ruolo di panacea di tutti i mali. In realtà buona parte delle responsabilità del risultato è da ricercarsi nella abilità delle aziende nel modificare i propri processi produttivi e nell’ innalzare la qualità dei dati delle sorgente rendendoli integrabili (Golfarelli M., Rizzi S., Data warehouse – teoria e pratica della progettazione -2002)
  8. 8. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 … costruire un ambiente di data warehouse, quindi, non significa lavorare esclusivamente sulla tecnologia ma
  9. 9. … GLI ASPETTI TECNOLOGICI Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011
  10. 10. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011
  11. 11. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 gli scenari del riuso (CNIPA, “Riusabilità del software e delle applicazioni nella PA – Rapporto del gruppo di lavoro – giugno 2004)
  12. 12. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 n° versioni liv. cooperazione sviluppo doppio di medesime funzioni Standardiz zazione dei processi comuni carico del cedente carico del ricevente (CNIPA, “Riusabilità del software e delle applicazioni nella PA – Rapporto del gruppo di lavoro – giugno 2004) Legenda: Riuso in “cessione semplice” Riuso con “gestione a carico del cedente” o con “facility management” Riuso in ASP Basso Medio Alto
  13. 13. … GLI ASPETTI DI CONTENUTO Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 <ul><li>L’introduzione di un Data Warehouse, senza la messa a disposizione di dati integrati ed integrabili potrebbe significare: </li></ul><ul><ul><li>aumentare il carico di lavoro interno </li></ul></ul><ul><ul><li>innalzare il livello di attesa da parte degli utenti </li></ul></ul><ul><ul><li>deludere tale attesa generando un effetto boomerang </li></ul></ul>
  14. 14. … GLI ASPETTI DI CONTENUTO Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011
  15. 15. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011
  16. 16. … GLI ASPETTI DI PROCESSO Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011
  17. 17. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011
  18. 18. Stefania Bergamasco – Roma, 28-29 Aprile 2011 CONCLUSIONI Grazie per l’attenzione Da quanto detto, relativamente ai progetti di data warehouse, sembra importante avere la consapevolezza e la capacità di affrontare contemporaneamente tutti gli aspetti necessari affinché i nuovi servizi di diffusione offerti possano durare nel tempo e siano sostenibili da parte dei produttori. Se, dunque, la nostra responsabilità di primo livello è quella di produrre dati ed offrire servizi adeguati in tal senso, la nostra responsabilità di secondo livello è quella di governare i cambiamenti che introduciamo, indipendentemente che siano tecnologici o di contenuto o di processo, con una visione a 360° controllando e gestendo l’impatto che tali cambiamenti comportano sugli altri due pilastri.

×