SlideShare a Scribd company logo
1 of 5
Download to read offline
In collaborazione con
#forumpa2022
1
Una Rete Didattica Multifunzionale e Sostenibile per Agripolis - ReDiMeS
Descrizione della soluzione
Il progetto mira alla realizzazione di una “rete” ecosostenibile e multifunzionale di contesti
didattici nel campus di Agripolis che possa offrire agli studenti un ruolo da protagonisti: nello
studio attivo, esperienziale e di gruppo, nella didattica task-based, ma anche nei momenti
ricreativi della vita del campus. Il progetto è esso stesso espressione della creatività e
dell’iniziativa di studenti e ricercatori (Agripolis Sostenibile) che in concerto con i dipartimenti
proponenti ha utilizzato le proprie conoscenze tecniche specifiche di ogni ambito per creare
un progetto unitario e compartecipato. Le iniziative proposte vogliono veicolare in modo
esperienziale i valori fondamentali condivisi dai corsi di studio dei dipartimenti proponenti:
la diversità (biologica e culturale), la sostenibilità e la stabilizzazione climatica, anche
migliorando ed espandendo i sistemi biologici presenti che sono materiale fondamentale per
la didattica e la sperimentazione nei CdS coinvolti. Inoltre, a fronte di una diminuita capienza
in condizioni di emergenza sanitaria, tali azioni aumentano le opportunità di incontro in
luoghi aperti attrezzati per le attività formative di gruppo e insieme diminuiscono la
dipendenza da spostamenti in autobus per le esercitazioni tecnico-pratiche e le emissioni
complessive connesse. In tal modo si vuole creare un ambiente universitario più sostenibile
e resiliente ai cambiamenti. Tali nuovi contesti didattici vedranno coinvolti gli studenti nelle
fasi di realizzazione, fruizione e manutenzione.
Il progetto propone 4 iniziative didattiche interconnesse: la creazione di due contesti
attrezzati multifunzionali e di due aree verdi didattico-dimostrative. Il primo contesto didattico
sorgerà presso una piattaforma esterna preesistente nel campus che verrà attrezzata con
una copertura in legno dotata di tetto verde e rain-garden per riciclare i deflussi idrici. La
struttura è pensata per promuovere la didattica esperienziale per diversi CdS ma anche con
sedute/tavoli per promuovere incontri ricreativi e culturali con attenzione all’inclusività. La
sostenibilità dei materiali e dei metodi costruttivi è garantita da un’attenta pianificazione con
il personale competente. È stato fatto uno sforzo concertato consistente nella progettazione
per massimizzare la biodiversità in tutti gli abiti del progetto: dalla scelta dei legni a quella
delle piante. Il secondo ha lo scopo di rigenerare il cortile interno del Pentagono, attualmente
inutilizzato. Nel cuore del Pentagono sono previste installazioni con finalità simili al contesto
attrezzato esterno, ma maggiormente indirizzate alla socialità ed alla condivisione. Le aree
verdi didattico-dimostrative includeranno: un prato stabile semi-naturale con specie
autoctone per le esercitazioni pratiche sulle formazioni erbacee, per l’aumento della
biodiversità di artropodi (es. api) e come dimostrazione funzionale a basso impatto ecologico
di gestione alternativa al prato raso (diminuzione dei costi di sfalcio e di emissioni); il
miglioramento ecologico del bosco planiziale preesistente nel campus con azioni specifiche
per l’aumento della biodiversità (messa a dimora di specie autoctone, aumento della
necromassa) e per l’aumento della sua fruibilità didattica (sentieri e cartellonistica).
Descrizione del team e delle proprie risorse e competenze
Il progetto è interamente “bottom up” e alla sua progettazione e realizzazione hanno
collaborato una vasta varietà di stakeholders di Agripolis sia in qualità di fruitori sia come
detentori di competenze tecniche specifiche: docenti assegnisti e ricercatori dei dip. TESAF
In collaborazione con
#forumpa2022
2
e DAFNAE dell’Università degli studi di Padova, nonché Associazione volontaria studenti e
ricercatori Sustainable Agripolis, Polo multifunzionale di Agripolis, Commissione didattica
dip.TESAF, dip. MAPS e BCA, rappresentanti studenti CdS TFA e SFA, Ufficio Public
Engagement di ateneo. Nello specifico per ciascuno degli interventi proposti riportiamo i
referenti principali coordinati dal Prof. Tommaso Anfodillo:
1) Aula verde PhD. Gaia Pasqualotto coordinatrice gruppo Aula verde; Prof. Lucia Bortolini
e Paolo Zanin esperti verde ornamentale, rain garden e tetti verdi; Arch. Edoardo Narne,
Maria Francesca Lui e Marco Lumini progetto architettonico; Prof. Michela Zanetti:
referente tecnologie del legno
2) Prato stabile Prof. Michele Scotton coordinatore gruppo prato stabile
3) Bosco planiziale PhD. Thomas Campagnaro coordinatore gruppo bosco
4) Arcipelago della biodiversita’- pentagono Prof. Tommaso Anfodillo e Arch. Edoardo
Narne per il progetto architettonico e Paolo Zanin per la parte di verde ornamentale
Descrizione dei bisogni che si intende soddisfare
Con la diffusione della pandemia di SARS-COV-2 sono emersi chiaramente alcuni bisogni
chiave per il benessere e la formazione della comunità di studenti e lavoratori di Agripolis.
Di seguito si riassumono le tematiche chiave a cui il progetto vuole rispondere:
AUMENTO DEI CONTESTI DIDATTICI a KM0
● livello di partenza: scarsità di contesti didattici per favorire active learning e learning by
doing: es. luoghi di aggregazione per lavori di gruppo, per incontri informali, per la
realizzazione di progetti pratici e per la didattica esperienziale
● livello atteso: aumento di n.4 unità di contesti didattici atti a favorire active learning e
learning by doing, aumento del gradimento degli studenti per la qualità dei corsi, diminuzione
delle prenotazioni di mezzi straordinari per le uscite in campo
AUMENTO DEGLI SPAZI PER LA SOCIALITA’
● livello di partenza: mancanza di spazi per il consumo del pranzo al sacco, per gli incontri
informali e per l’aggregazione creativa (es. gruppi di musica)
● livello atteso: aumentato numero di postazioni per il consumo del pranzo al sacco e per
gli incontri informali. Aumentato gradimento della frequentazione del campus come luogo
non solo limitato allo studio ma allo sviluppo della persona nel suo complesso.
AUMENTO DELLA BIODIVERSITA’ e MIGLIORAMENTO DELL’ECOSISTEMA
● livello di partenza: bassa biodiversità come numerosità di specie animali e vegetali nelle
aree 2 e 3 indicate dal progetto
● livello atteso: aumento della biodiversità come numero di specie animali e vegetali per
unità di superficie nelle aree 2 e 3 indicate dal progetto e migliorato stato di salute
dell’ecosistema circostante.
Descrizione dei destinatari della misura
DIRETTI Docenti, ricercatori e studenti di tutti i CdS dipartimentali e interdipartimentali che
coinvolgono i dipartimenti proponenti - TESAF e DAFNAE, ma anche MAPS e BCA che
In collaborazione con
#forumpa2022
3
hanno espresso supporto al progetto. In particolare, insegnamenti di botanica forestale e
agraria, ecologia, zoologia ed entomologia, progettazione del verde e delle strutture,
gestione e progettazione dei deflussi idrici, tecnologie del legno, selvicoltura, pianificazione
del territorio, pedologia, selvicoltura, arboricoltura da frutto e da legno.
INDIRETTI Tutti i fruitori del campus sia saltuari che permanenti. Dipartimenti esterni al
campus qualora facciano richiesta degli spazi per eventi o esercitazioni (es. Giornate
Università aperta, eventi vari, workshop, conferenze). Altri dipartimenti che si vogliano
ispirare a questo modello.
Descrizione della tecnologia adottata
1) Aula verde. La regolazione della temperatura è svolta dalla copertura vegetale sul
tetto. La copertura è progettata con una pendenza che permette la raccolta delle
acque in eccesso e il convogliamento di queste ultime al piede della struttura tramite
grondaie per la realizzazione di una o più aree a rain garden. Il materiale da
costruzione sarà prevalentemente legno prediligendo, insieme alla buona qualità
tecnologica, l’utilizzo di legno proveniente da foreste regionali o italiane per
minimizzare le emissioni legate al trasporto del materiale. Il fine ultimo è quello di
usare materiali sostenibili considerando la loro intera catena di produzione e favorire
lo stoccaggio del carbonio nelle strutture. Per comunicare questa scelta si pensa di
imprimere a fuoco l’indicazione dei m3 di CO2 atmosferica equivalente al volume della
struttura e in quanto tempo vengono fissati. I materiali vegetali impiegati sia nel tetto
verde che nei rain garden avranno la funzione di termoregolazione e diminuzione
della temperatura nella stagione più calda, prediligendo specie autoctone, a basso
consumo in acqua e a basso costo di manutenzione. La dotazione di piante può
essere fornita direttamente dal dipartimento che ha in corso dei progetti di
propagazione di piante idonee o presso Veneto Agricoltura. Insieme al valore
ornamentale dell’area si desidera anche implementare la sostenibilità a livello
biologico usando specie vegetali arbustive a trama fitta e con fioriture scalari o piccole
bacche per proteggere ed alimentare gli uccelli (Cornus spp., Eleagnus umbellata,
Crataegus monogyna, Hedera helix, Lonicera caprifolium). Si eviteranno le
graminacee (per permettere a soggetti allergici di accedere alla struttura) e
prediligiamo specie perenni fiorite possibilmente mellifere (es. Gaura lindheimeri) per
favorire la prolificazione di api.
2) Prato stabile. La realizzazione prevede una trasemina dell’area con una quantità
intorno ai 40 kg/ha di semente (4-4.5 mq). Un unico sfalcio autunnale o tardo estivo,
comunque dopo la conclusione della fioritura per permettere l’auto risemina delle
specie. Possibili punti di reperimento della semente che garantiscono l’utilizzo di
materiale autoctono sono il Centro per la Biodiversità fuori foresta di Montecchio
Precalcino (VI) di Veneto Agricoltura e l’azienda SemeNostrum (UD). Infine,
l’intervento potrà poi essere valorizzato in termini di pubblicità verso i fruitori del
campus tramite un pannello illustrativo che illustra la funzione ecologica del prato
stabile e delle specie caratterizzanti. Qualora l’esperimento possa essere replicato
anche in altre aree del campus.
3) Bosco planiziale. La rigenerazione ecologica del bosco planiziale in Agripolis è
possibile grazie all’impiego delle professionalità specifiche proprie del personale
TESAF. A) Mappatura ed eliminazione della componente vegetale esotica. B)
In collaborazione con
#forumpa2022
4
Introduzione di specie erbacee ed arbustive al fine di migliorare la coerenza ecologica
del sito. C) Apertura di un sentiero. D) Individuazione e mappatura di alberi con
microhabitat. E) Formazione di necromassa. F) Disposizione di cartellonistica.
4) Arcipelago delle Biodiversità. La rete di isole in legno (anch’essa sostenibile) è
costituita da unità funzionali che sono insieme delle sedute e delle piattaforme che
possono diventare padiglioni da dedicare allo studio autonomo e di gruppo con
l’aggiunta di tavoli, ma anche per eventi complementari a conferenze e incontri
formativi o ricreativi (es. musicali, ritrovo per le pause). Si introdurranno anche specie
vegetali diverse per migliorare la vivibilità dello spazio.
Indicazione dei valori economici in gioco (costi, risparmi ipotizzati,
investimenti necessari)
Il progetto compartecipato dai Dip. TESAF e DAFNAE è stato finanziato con un totale di 100.000,00
euro aggiudicati tramite la partecipazione al “Bando per la presentazione dei Progetti di
miglioramento della didattica anno 2021” dell’Università degli Studi di Padova.
Nello specifico i costi di realizzazione sono ripartiti come riassunto in tabella:
Elemento del progetto Costo stimato Materiali suggeriti
1.
Aula
verde
Progettazione, realizzazione e
installazione della struttura:
copertura in legno incluse le
panchine
52,000.00 €
Legno certificato o a km0, innesti metallici per il fissaggio
a terra, forniture, posa
Piante e di substrato per il tetto
verde e rain garden
3,000.00 €
Si predilige l’uso di piante autoctone per favorire la
sostenibilità ambientale. Il rain garden permette di
risparmiare acqua di irrigazione. Il rain garde è
autonomo rispetto alle irrigazioni.
2.
Prato
stabile
semente 400.00 € acquisto presso veneto agricoltura
Realizzazione del letto di semina il 1
anno e manutenzione: 1 volta l’anno
sfalcio + taglio regolare a margine
0.00 € azienda agraria UNIPD L.Toniolo
3.
Restauro
Bosco
Acquisto materiale vivaistico e
elementi per la sentieristica
900.00 € Presso Veneto Agricoltura
Messa a dimora delle piantine 0.00 € studenti dei corsi forestali
4.
l’arcipelago
delle
biodiversità
Fornitura e posa di due piattaforme
piene di cui una coperta e di tre
piattaforme perimetrali con spazio
per i vegetali
43,000.000 €
legno composito per la costruzione delle piattaforme (
200 € al mq ) da preferirsi per la durabilità nel tempo
piante, substrati e vasi 300.00 € Veneto Agricoltura
Cartellonistica informativa - N°4
Pannelli informativi
400.00 €
TOTALE 100,000.00 €
Inoltre si prevedono risparmi nei costi dello sfalcio dell’erba e nella diminuzione dei costi relativi al
noleggio di mezzi per lo spostamento degli studenti per le uscite didattiche.
In collaborazione con
#forumpa2022
5
Tempi di progetto
Realizzazione delle strutture e rigenerazione degli spazi da concludersi entro fine 2022. Le
azioni proposte dal progetto andranno a costituire un patrimonio durevole per la didattica e
la fruizione multifunzionale degli spazi del campus di Agripolis per il futuro.
Allegato tecnico A) – Mappa interventi e rendering di progetto

More Related Content

What's hot (8)

Fra ieri e oggi alla scoperta di ... lago e macchia lucchese
Fra ieri e oggi alla scoperta di ... lago e macchia luccheseFra ieri e oggi alla scoperta di ... lago e macchia lucchese
Fra ieri e oggi alla scoperta di ... lago e macchia lucchese
 
Scuola Media IC Roncalli-Galilei
Scuola Media IC Roncalli-GalileiScuola Media IC Roncalli-Galilei
Scuola Media IC Roncalli-Galilei
 
Grosseto i.c. 3 stop ai cambiamenti climatici
Grosseto i.c. 3 stop ai cambiamenti climatici Grosseto i.c. 3 stop ai cambiamenti climatici
Grosseto i.c. 3 stop ai cambiamenti climatici
 
Firenze Coverciano
Firenze CovercianoFirenze Coverciano
Firenze Coverciano
 
I cambiamenti climatici e la biodiversità - UdC
I cambiamenti climatici e la biodiversità - UdCI cambiamenti climatici e la biodiversità - UdC
I cambiamenti climatici e la biodiversità - UdC
 
Bio d days-piacenza
Bio d days-piacenzaBio d days-piacenza
Bio d days-piacenza
 
Deserto fiorito lungo
Deserto fiorito lungoDeserto fiorito lungo
Deserto fiorito lungo
 
Gamerra - Pisa Primaria genovesi
Gamerra - Pisa Primaria genovesiGamerra - Pisa Primaria genovesi
Gamerra - Pisa Primaria genovesi
 

Similar to REDIMES-word.pdf

UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptxUnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptxsostenibilitaUnipd
 
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptxUnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptxGaiaPasqualotto
 
G. Nosengo GRASS Premio Forum Pa 2018
G. Nosengo  GRASS Premio Forum Pa 2018G. Nosengo  GRASS Premio Forum Pa 2018
G. Nosengo GRASS Premio Forum Pa 2018vita giordano
 
Apollo Spazio Aperto - word.pdf
Apollo Spazio Aperto - word.pdfApollo Spazio Aperto - word.pdf
Apollo Spazio Aperto - word.pdfAPOLLOSpazioAperto
 
GEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptx
GEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptxGEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptx
GEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptxOSAOfficeforSustaina
 
IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE Este Padova Premio GATTAMELATA 2011
IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE  Este Padova Premio GATTAMELATA 2011IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE  Este Padova Premio GATTAMELATA 2011
IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE Este Padova Premio GATTAMELATA 2011Sostenibile Responsabile
 
Template doc premio_pa-sostenibile-2018_oapp
Template doc premio_pa-sostenibile-2018_oappTemplate doc premio_pa-sostenibile-2018_oapp
Template doc premio_pa-sostenibile-2018_oappCosrab
 
Template doc premio_forumpa2017
Template doc premio_forumpa2017Template doc premio_forumpa2017
Template doc premio_forumpa2017Rosa Veneziani
 
Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...
Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...
Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...Toscana Open Research
 
Enel green power
Enel green power Enel green power
Enel green power MauraMacchi
 
La scuola del Pero Progetta L'ambiente
La scuola del Pero Progetta L'ambienteLa scuola del Pero Progetta L'ambiente
La scuola del Pero Progetta L'ambienteponentevarazzino
 
Risorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorio
Risorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorioRisorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorio
Risorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorioConsorzio LaMMA - Corso UdC
 
Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...
Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...
Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...Giorgio Vacchiano
 

Similar to REDIMES-word.pdf (20)

GEA (Green Erasmus Area) - word
GEA (Green Erasmus Area) - wordGEA (Green Erasmus Area) - word
GEA (Green Erasmus Area) - word
 
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptxUnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
 
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptxUnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
UnaReteDidatticaMultifunzionaleeSostenibileperAgripolis-ReDiMeS-ppt.pptx
 
G. Nosengo GRASS Premio Forum Pa 2018
G. Nosengo  GRASS Premio Forum Pa 2018G. Nosengo  GRASS Premio Forum Pa 2018
G. Nosengo GRASS Premio Forum Pa 2018
 
Apollo Spazio Aperto - word.pdf
Apollo Spazio Aperto - word.pdfApollo Spazio Aperto - word.pdf
Apollo Spazio Aperto - word.pdf
 
Sic Zps di Raffo Rosso
Sic Zps di Raffo RossoSic Zps di Raffo Rosso
Sic Zps di Raffo Rosso
 
"Il tempo dell'orto"
"Il tempo dell'orto""Il tempo dell'orto"
"Il tempo dell'orto"
 
GEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptx
GEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptxGEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptx
GEA (Green Erasmus Area) - PPT.pptx
 
IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE Este Padova Premio GATTAMELATA 2011
IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE  Este Padova Premio GATTAMELATA 2011IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE  Este Padova Premio GATTAMELATA 2011
IIS Euganeo BIOTECNOLOGIE Este Padova Premio GATTAMELATA 2011
 
Pres web 01_reduced
Pres web 01_reducedPres web 01_reduced
Pres web 01_reduced
 
Template doc premio_pa-sostenibile-2018_oapp
Template doc premio_pa-sostenibile-2018_oappTemplate doc premio_pa-sostenibile-2018_oapp
Template doc premio_pa-sostenibile-2018_oapp
 
Template doc premio_forumpa2017
Template doc premio_forumpa2017Template doc premio_forumpa2017
Template doc premio_forumpa2017
 
Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...
Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...
Unipi 11 energy_kit di componenti per il trapianto di specie vegetali acquati...
 
Enel green power
Enel green power Enel green power
Enel green power
 
La scuola del Pero Progetta L'ambiente
La scuola del Pero Progetta L'ambienteLa scuola del Pero Progetta L'ambiente
La scuola del Pero Progetta L'ambiente
 
Risorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorio
Risorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorioRisorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorio
Risorsa acqua e cambiamenti climatici nella gestione del territorio
 
Projectwork ferri
Projectwork ferriProjectwork ferri
Projectwork ferri
 
Lab4All - Il nuovo CivicLab
Lab4All - Il nuovo CivicLabLab4All - Il nuovo CivicLab
Lab4All - Il nuovo CivicLab
 
Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...
Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...
Tutela e conservazione di habitat di specie per il consolidamento della popol...
 
Massa e cozzile ic pasquini
Massa e cozzile ic pasquiniMassa e cozzile ic pasquini
Massa e cozzile ic pasquini
 

More from sostenibilitaUnipd

FUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptx
FUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptxFUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptx
FUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptxsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdfsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptxsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdfsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptxsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdfsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptxsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdfsostenibilitaUnipd
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptxsostenibilitaUnipd
 
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdf
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdfLaurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdf
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdfsostenibilitaUnipd
 
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptxLaurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptxsostenibilitaUnipd
 
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptxLaurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptxsostenibilitaUnipd
 
Template word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smartTemplate word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smartsostenibilitaUnipd
 
Template pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smartTemplate pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smartsostenibilitaUnipd
 
Premio pa sostenibile_2019_milani
Premio pa sostenibile_2019_milaniPremio pa sostenibile_2019_milani
Premio pa sostenibile_2019_milanisostenibilitaUnipd
 

More from sostenibilitaUnipd (19)

FUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptx
FUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptxFUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptx
FUMARE E LAVORARE OGGI… RESPIRARE DOMANI - PPT.pptx
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Carbon Footprint - word.pdf
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UNIPD - Carbon Footprint - ppt.pptx
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_WORD.pdf
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - UniPadova Sostenibile_PPT.pptx
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdfPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdf
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - word.pdf
 
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptxPremio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptx
Premio PA Sostenibile e Resiliente 2022 - Il clima che vogliamo - ppt.pptx
 
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdf
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdfLaurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdf
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_WORD.pdf
 
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptxLaurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
 
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptxLaurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
Laurea Magistrale Internazionale CCD-STeDe_PPT.pptx
 
REDIMES-word.pdf
REDIMES-word.pdfREDIMES-word.pdf
REDIMES-word.pdf
 
UnicityLab-Unipd-word.pdf
UnicityLab-Unipd-word.pdfUnicityLab-Unipd-word.pdf
UnicityLab-Unipd-word.pdf
 
UnicityLab-Unipd_PPT.pptx
UnicityLab-Unipd_PPT.pptxUnicityLab-Unipd_PPT.pptx
UnicityLab-Unipd_PPT.pptx
 
Template word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smartTemplate word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template word premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
 
Template pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smartTemplate pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
Template pptx premio_pa_sostenibile_2019_progetto missioni smart
 
Logo unipd
Logo unipdLogo unipd
Logo unipd
 
Premio pa sostenibile_2019_milani
Premio pa sostenibile_2019_milaniPremio pa sostenibile_2019_milani
Premio pa sostenibile_2019_milani
 

REDIMES-word.pdf

  • 1. In collaborazione con #forumpa2022 1 Una Rete Didattica Multifunzionale e Sostenibile per Agripolis - ReDiMeS Descrizione della soluzione Il progetto mira alla realizzazione di una “rete” ecosostenibile e multifunzionale di contesti didattici nel campus di Agripolis che possa offrire agli studenti un ruolo da protagonisti: nello studio attivo, esperienziale e di gruppo, nella didattica task-based, ma anche nei momenti ricreativi della vita del campus. Il progetto è esso stesso espressione della creatività e dell’iniziativa di studenti e ricercatori (Agripolis Sostenibile) che in concerto con i dipartimenti proponenti ha utilizzato le proprie conoscenze tecniche specifiche di ogni ambito per creare un progetto unitario e compartecipato. Le iniziative proposte vogliono veicolare in modo esperienziale i valori fondamentali condivisi dai corsi di studio dei dipartimenti proponenti: la diversità (biologica e culturale), la sostenibilità e la stabilizzazione climatica, anche migliorando ed espandendo i sistemi biologici presenti che sono materiale fondamentale per la didattica e la sperimentazione nei CdS coinvolti. Inoltre, a fronte di una diminuita capienza in condizioni di emergenza sanitaria, tali azioni aumentano le opportunità di incontro in luoghi aperti attrezzati per le attività formative di gruppo e insieme diminuiscono la dipendenza da spostamenti in autobus per le esercitazioni tecnico-pratiche e le emissioni complessive connesse. In tal modo si vuole creare un ambiente universitario più sostenibile e resiliente ai cambiamenti. Tali nuovi contesti didattici vedranno coinvolti gli studenti nelle fasi di realizzazione, fruizione e manutenzione. Il progetto propone 4 iniziative didattiche interconnesse: la creazione di due contesti attrezzati multifunzionali e di due aree verdi didattico-dimostrative. Il primo contesto didattico sorgerà presso una piattaforma esterna preesistente nel campus che verrà attrezzata con una copertura in legno dotata di tetto verde e rain-garden per riciclare i deflussi idrici. La struttura è pensata per promuovere la didattica esperienziale per diversi CdS ma anche con sedute/tavoli per promuovere incontri ricreativi e culturali con attenzione all’inclusività. La sostenibilità dei materiali e dei metodi costruttivi è garantita da un’attenta pianificazione con il personale competente. È stato fatto uno sforzo concertato consistente nella progettazione per massimizzare la biodiversità in tutti gli abiti del progetto: dalla scelta dei legni a quella delle piante. Il secondo ha lo scopo di rigenerare il cortile interno del Pentagono, attualmente inutilizzato. Nel cuore del Pentagono sono previste installazioni con finalità simili al contesto attrezzato esterno, ma maggiormente indirizzate alla socialità ed alla condivisione. Le aree verdi didattico-dimostrative includeranno: un prato stabile semi-naturale con specie autoctone per le esercitazioni pratiche sulle formazioni erbacee, per l’aumento della biodiversità di artropodi (es. api) e come dimostrazione funzionale a basso impatto ecologico di gestione alternativa al prato raso (diminuzione dei costi di sfalcio e di emissioni); il miglioramento ecologico del bosco planiziale preesistente nel campus con azioni specifiche per l’aumento della biodiversità (messa a dimora di specie autoctone, aumento della necromassa) e per l’aumento della sua fruibilità didattica (sentieri e cartellonistica). Descrizione del team e delle proprie risorse e competenze Il progetto è interamente “bottom up” e alla sua progettazione e realizzazione hanno collaborato una vasta varietà di stakeholders di Agripolis sia in qualità di fruitori sia come detentori di competenze tecniche specifiche: docenti assegnisti e ricercatori dei dip. TESAF
  • 2. In collaborazione con #forumpa2022 2 e DAFNAE dell’Università degli studi di Padova, nonché Associazione volontaria studenti e ricercatori Sustainable Agripolis, Polo multifunzionale di Agripolis, Commissione didattica dip.TESAF, dip. MAPS e BCA, rappresentanti studenti CdS TFA e SFA, Ufficio Public Engagement di ateneo. Nello specifico per ciascuno degli interventi proposti riportiamo i referenti principali coordinati dal Prof. Tommaso Anfodillo: 1) Aula verde PhD. Gaia Pasqualotto coordinatrice gruppo Aula verde; Prof. Lucia Bortolini e Paolo Zanin esperti verde ornamentale, rain garden e tetti verdi; Arch. Edoardo Narne, Maria Francesca Lui e Marco Lumini progetto architettonico; Prof. Michela Zanetti: referente tecnologie del legno 2) Prato stabile Prof. Michele Scotton coordinatore gruppo prato stabile 3) Bosco planiziale PhD. Thomas Campagnaro coordinatore gruppo bosco 4) Arcipelago della biodiversita’- pentagono Prof. Tommaso Anfodillo e Arch. Edoardo Narne per il progetto architettonico e Paolo Zanin per la parte di verde ornamentale Descrizione dei bisogni che si intende soddisfare Con la diffusione della pandemia di SARS-COV-2 sono emersi chiaramente alcuni bisogni chiave per il benessere e la formazione della comunità di studenti e lavoratori di Agripolis. Di seguito si riassumono le tematiche chiave a cui il progetto vuole rispondere: AUMENTO DEI CONTESTI DIDATTICI a KM0 ● livello di partenza: scarsità di contesti didattici per favorire active learning e learning by doing: es. luoghi di aggregazione per lavori di gruppo, per incontri informali, per la realizzazione di progetti pratici e per la didattica esperienziale ● livello atteso: aumento di n.4 unità di contesti didattici atti a favorire active learning e learning by doing, aumento del gradimento degli studenti per la qualità dei corsi, diminuzione delle prenotazioni di mezzi straordinari per le uscite in campo AUMENTO DEGLI SPAZI PER LA SOCIALITA’ ● livello di partenza: mancanza di spazi per il consumo del pranzo al sacco, per gli incontri informali e per l’aggregazione creativa (es. gruppi di musica) ● livello atteso: aumentato numero di postazioni per il consumo del pranzo al sacco e per gli incontri informali. Aumentato gradimento della frequentazione del campus come luogo non solo limitato allo studio ma allo sviluppo della persona nel suo complesso. AUMENTO DELLA BIODIVERSITA’ e MIGLIORAMENTO DELL’ECOSISTEMA ● livello di partenza: bassa biodiversità come numerosità di specie animali e vegetali nelle aree 2 e 3 indicate dal progetto ● livello atteso: aumento della biodiversità come numero di specie animali e vegetali per unità di superficie nelle aree 2 e 3 indicate dal progetto e migliorato stato di salute dell’ecosistema circostante. Descrizione dei destinatari della misura DIRETTI Docenti, ricercatori e studenti di tutti i CdS dipartimentali e interdipartimentali che coinvolgono i dipartimenti proponenti - TESAF e DAFNAE, ma anche MAPS e BCA che
  • 3. In collaborazione con #forumpa2022 3 hanno espresso supporto al progetto. In particolare, insegnamenti di botanica forestale e agraria, ecologia, zoologia ed entomologia, progettazione del verde e delle strutture, gestione e progettazione dei deflussi idrici, tecnologie del legno, selvicoltura, pianificazione del territorio, pedologia, selvicoltura, arboricoltura da frutto e da legno. INDIRETTI Tutti i fruitori del campus sia saltuari che permanenti. Dipartimenti esterni al campus qualora facciano richiesta degli spazi per eventi o esercitazioni (es. Giornate Università aperta, eventi vari, workshop, conferenze). Altri dipartimenti che si vogliano ispirare a questo modello. Descrizione della tecnologia adottata 1) Aula verde. La regolazione della temperatura è svolta dalla copertura vegetale sul tetto. La copertura è progettata con una pendenza che permette la raccolta delle acque in eccesso e il convogliamento di queste ultime al piede della struttura tramite grondaie per la realizzazione di una o più aree a rain garden. Il materiale da costruzione sarà prevalentemente legno prediligendo, insieme alla buona qualità tecnologica, l’utilizzo di legno proveniente da foreste regionali o italiane per minimizzare le emissioni legate al trasporto del materiale. Il fine ultimo è quello di usare materiali sostenibili considerando la loro intera catena di produzione e favorire lo stoccaggio del carbonio nelle strutture. Per comunicare questa scelta si pensa di imprimere a fuoco l’indicazione dei m3 di CO2 atmosferica equivalente al volume della struttura e in quanto tempo vengono fissati. I materiali vegetali impiegati sia nel tetto verde che nei rain garden avranno la funzione di termoregolazione e diminuzione della temperatura nella stagione più calda, prediligendo specie autoctone, a basso consumo in acqua e a basso costo di manutenzione. La dotazione di piante può essere fornita direttamente dal dipartimento che ha in corso dei progetti di propagazione di piante idonee o presso Veneto Agricoltura. Insieme al valore ornamentale dell’area si desidera anche implementare la sostenibilità a livello biologico usando specie vegetali arbustive a trama fitta e con fioriture scalari o piccole bacche per proteggere ed alimentare gli uccelli (Cornus spp., Eleagnus umbellata, Crataegus monogyna, Hedera helix, Lonicera caprifolium). Si eviteranno le graminacee (per permettere a soggetti allergici di accedere alla struttura) e prediligiamo specie perenni fiorite possibilmente mellifere (es. Gaura lindheimeri) per favorire la prolificazione di api. 2) Prato stabile. La realizzazione prevede una trasemina dell’area con una quantità intorno ai 40 kg/ha di semente (4-4.5 mq). Un unico sfalcio autunnale o tardo estivo, comunque dopo la conclusione della fioritura per permettere l’auto risemina delle specie. Possibili punti di reperimento della semente che garantiscono l’utilizzo di materiale autoctono sono il Centro per la Biodiversità fuori foresta di Montecchio Precalcino (VI) di Veneto Agricoltura e l’azienda SemeNostrum (UD). Infine, l’intervento potrà poi essere valorizzato in termini di pubblicità verso i fruitori del campus tramite un pannello illustrativo che illustra la funzione ecologica del prato stabile e delle specie caratterizzanti. Qualora l’esperimento possa essere replicato anche in altre aree del campus. 3) Bosco planiziale. La rigenerazione ecologica del bosco planiziale in Agripolis è possibile grazie all’impiego delle professionalità specifiche proprie del personale TESAF. A) Mappatura ed eliminazione della componente vegetale esotica. B)
  • 4. In collaborazione con #forumpa2022 4 Introduzione di specie erbacee ed arbustive al fine di migliorare la coerenza ecologica del sito. C) Apertura di un sentiero. D) Individuazione e mappatura di alberi con microhabitat. E) Formazione di necromassa. F) Disposizione di cartellonistica. 4) Arcipelago delle Biodiversità. La rete di isole in legno (anch’essa sostenibile) è costituita da unità funzionali che sono insieme delle sedute e delle piattaforme che possono diventare padiglioni da dedicare allo studio autonomo e di gruppo con l’aggiunta di tavoli, ma anche per eventi complementari a conferenze e incontri formativi o ricreativi (es. musicali, ritrovo per le pause). Si introdurranno anche specie vegetali diverse per migliorare la vivibilità dello spazio. Indicazione dei valori economici in gioco (costi, risparmi ipotizzati, investimenti necessari) Il progetto compartecipato dai Dip. TESAF e DAFNAE è stato finanziato con un totale di 100.000,00 euro aggiudicati tramite la partecipazione al “Bando per la presentazione dei Progetti di miglioramento della didattica anno 2021” dell’Università degli Studi di Padova. Nello specifico i costi di realizzazione sono ripartiti come riassunto in tabella: Elemento del progetto Costo stimato Materiali suggeriti 1. Aula verde Progettazione, realizzazione e installazione della struttura: copertura in legno incluse le panchine 52,000.00 € Legno certificato o a km0, innesti metallici per il fissaggio a terra, forniture, posa Piante e di substrato per il tetto verde e rain garden 3,000.00 € Si predilige l’uso di piante autoctone per favorire la sostenibilità ambientale. Il rain garden permette di risparmiare acqua di irrigazione. Il rain garde è autonomo rispetto alle irrigazioni. 2. Prato stabile semente 400.00 € acquisto presso veneto agricoltura Realizzazione del letto di semina il 1 anno e manutenzione: 1 volta l’anno sfalcio + taglio regolare a margine 0.00 € azienda agraria UNIPD L.Toniolo 3. Restauro Bosco Acquisto materiale vivaistico e elementi per la sentieristica 900.00 € Presso Veneto Agricoltura Messa a dimora delle piantine 0.00 € studenti dei corsi forestali 4. l’arcipelago delle biodiversità Fornitura e posa di due piattaforme piene di cui una coperta e di tre piattaforme perimetrali con spazio per i vegetali 43,000.000 € legno composito per la costruzione delle piattaforme ( 200 € al mq ) da preferirsi per la durabilità nel tempo piante, substrati e vasi 300.00 € Veneto Agricoltura Cartellonistica informativa - N°4 Pannelli informativi 400.00 € TOTALE 100,000.00 € Inoltre si prevedono risparmi nei costi dello sfalcio dell’erba e nella diminuzione dei costi relativi al noleggio di mezzi per lo spostamento degli studenti per le uscite didattiche.
  • 5. In collaborazione con #forumpa2022 5 Tempi di progetto Realizzazione delle strutture e rigenerazione degli spazi da concludersi entro fine 2022. Le azioni proposte dal progetto andranno a costituire un patrimonio durevole per la didattica e la fruizione multifunzionale degli spazi del campus di Agripolis per il futuro. Allegato tecnico A) – Mappa interventi e rendering di progetto