Convegno Rosazzo

594 views

Published on

Published in: Education, Career
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
594
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Convegno Rosazzo

  1. 1. Processi comunicativi e nuovi linguaggi. L’identità in rete Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  2. 2. Progetto MEDI @ TECA
  3. 3. Legge 285/97 <ul><li>DISPOSIZIONI PER LA PROMOZIONE DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  4. 4. Prevenzione & promozione <ul><li>PREVENZIONE DEL DISAGIO </li></ul><ul><li>PROMOZIONE DI OPPORTUNITA’ </li></ul><ul><li>POTENZIAMENTO DEI FATTORI DI SVILUPPO </li></ul><ul><li>DIRETTO ALLA “NORMALITA” </li></ul><ul><li>LAVORO DI RETE </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  5. 5. Promozione di opportunità ed educazione all’uso: formazione <ul><li>Promozione di opportunità di accesso, fruizione, fruizione consapevole (nuova alfabetizzazione), di valorizzazione personale, di autostima, di motivazione, di avere accanto adulti formati ed informati </li></ul><ul><li>Educazione all’uso consapevole (senso critico, norme di sicurezza e tutela personale) </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  6. 6. Soggetti coinvolti <ul><li>Minori </li></ul><ul><li>Scuole (insegnanti e alunni) </li></ul><ul><li>Famiglie (genitori) </li></ul><ul><li>Biblioteche </li></ul><ul><li>Associazioni del territorio, volontariato </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  7. 7. Scuola <ul><li>Apprendimento creativo </li></ul><ul><li>Potenziamento di abilità strumentali </li></ul><ul><li>Potenziamento di competenze relazionali e cooperative </li></ul><ul><li>Aumento dell’autostima </li></ul><ul><li>Aumento della motivazione </li></ul><ul><li>Attività di tutoring </li></ul><ul><li>Lavoro di rete tra scuole e con il territorio </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  8. 8. Biblioteche <ul><li>Ricerca in internet </li></ul><ul><li>Attività di aggregazione </li></ul><ul><li>Esperienza di comunicazione </li></ul><ul><li>Lavoro di rete </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  9. 9. Famiglia <ul><li>Informazioni </li></ul><ul><li>Formazione </li></ul><ul><li>Scambio di esperienze </li></ul><ul><li>Confronto </li></ul><ul><li>Riflessione </li></ul><ul><li>Consapevolezza </li></ul><ul><li>Rete di genitori e tra famiglie </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  10. 10. Strumenti <ul><li>Aspetti relazionali </li></ul><ul><li>Aspetti di rete e di territorio </li></ul><ul><li>Lavoro diretto con insegnanti e ragazzi </li></ul><ul><li>Lavoro diretto con i genitori </li></ul><ul><li>Supporto cartaceo </li></ul><ul><li>Sito </li></ul><ul><li>Mailinglist dedicate </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  11. 11. Nuove tecnologie educazione vs. insegnamento <ul><li>A chi spetta occuparsi di questi aspetti? </li></ul><ul><li>Le nuove tecnologie sono un problema? </li></ul><ul><li>Sono un problema di insegnamento o di educazione? </li></ul><ul><li>Quali i soggetti coinvolti a pieno titolo? </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  12. 12. Condizioni tecniche/strutturali culturali <ul><li>Lavoro in prospettiva </li></ul><ul><li>lavoro culturale e di educazione </li></ul><ul><li>Condizioni tecniche/strumentali a scuola e sul territorio </li></ul><ul><li>Cambiamento del ruolo di insegnante e genitore </li></ul><ul><li>difficoltà a tollerare i cambiamenti </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  13. 13. Rete telematica e rete territoriale formazione in rete <ul><li>Ruolo degli adulti: migliorare l’ambiente di crescita dei ragazzi </li></ul><ul><li>L’ambiente è fisico, relazionale e virtuale </li></ul><ul><li>La fruizione consapevole e utile dell’ambiente virtuale necessità di un ambiente reale e relazionale </li></ul><ul><li>L’ambiente virtuale è esperienza che si porta e riporta in ambiente reale </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  14. 14. “ diversi ambienti, un solo bambino” <ul><li>Lavoro </li></ul><ul><li>di/in </li></ul><ul><li>rete </li></ul>Coerenza nella pratica educativa Unitarietà del bambino (bambino non parcellizzato) © declara-jannis mediateca 2001
  15. 15. Fare formazione <ul><li>Aspetti culturali (perplessità di genitori, insegnanti; qualità della vita, quale il rapporto dell’adulto con la tecnologia…) </li></ul><ul><li>Aspetti educativi (a chi spetta il compito di insegnare e di educare? quale il rapporto del bambino con la tecnologia) </li></ul><ul><li>Aspetti relazionali (che ruolo ha la tecnologia nella vita di relazione? che cosa supporta e che cosa soppianta? qual è il rapporto adulto-bambino, il loro dialogo e la loro relazione) </li></ul><ul><li>Formazione con le nuove tecnologie: relazione adulto-tecnologia-computer </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  16. 16. “ se il mondo cambia le proprie modalità di comunicazione, cambia anche il mondo in cui crescono i nostri figli” <ul><li>I cambiamenti coinvolgono profondamente l’esperienza di crescita dei ragazzi. </li></ul><ul><li>Genitori e famiglia sono tra i principali attori di questo cambiamento </li></ul><ul><li>Non sono necessarie competenze di tipo tecnico-informatico. </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  17. 17. Formazione <ul><li>A distanza… non sempre è necessaria la distanza </li></ul><ul><li>In rete… di rete </li></ul><ul><li>Flessibile… si adatta e risponde a esigenze individuali, del gruppo dell’organizzazione, della comunità </li></ul><ul><li>Aperta al nuovo e al vecchio, all’innovazione e alla continuità </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  18. 18. <ul><li>“ L’apprendimento di pratiche nuove non si configura come un apprendimento individuale e astratto, avvenuto prima in qualche luogo asettico, ma come un apprendimento in un contesto e in una comunità di pratiche” </li></ul><ul><li>(Pontecorvo, Ajello, Zucchermaglio 1995) </li></ul>Contestualità e narrazione © declara-jannis mediateca 2001
  19. 19. Conoscenza <ul><li>Forme dialogiche tra più soggetti </li></ul><ul><li>Interazione significativa della comunicazione reale </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  20. 20. INSEGNANTI -ALUNNI ALUNNI -ALUNNI INSEGNANTI -SCUOLA INSEGNANTI -INSEGNANTI SCUOLA -FAMIGLIA INTERAZIONE POSITIVA © declara-jannis mediateca 2001
  21. 21. INSEGNANTI-INSEGNANTI Condivisione di compiti & condivisione di procedure Non basta dividersi i compiti, c’è la necessità di condividere quello che si è fatto: non si tratta quindi di una divisione di compiti in cui c’è una netta separazione, ma di una divisione di compiti in cui bisogna rinegoziare le relazioni, la cose da fare, il modo in cui farle. © declara-jannis mediateca 2001
  22. 22. <ul><li>dialogo sui contenuti & dialogo sulle pratiche </li></ul><ul><li>dialogo SUL bambino & dialogo PER il bambino </li></ul><ul><li>Scuola e famiglia si “dividono” il bambino, ma non se lo spartiscono. </li></ul><ul><li>L’efficacia dell’azione educativa dipende dalla possibilità per il bambino di percepire continuità pur nella diversità, coerenza pur nelle differenti sfaccettature delle esperienze. </li></ul>SCUOLA-FAMIGLIA © declara-jannis mediateca 2001
  23. 23. FORMAZIONE IN RETE <ul><li>Sentimento di appartenenza ad una collettività, cittadinanza attiva </li></ul><ul><li>Trasferimento di informazioni come parte di una più ampia pratica educativa che coinvolge differenti soggetti, per tutto il corso della vita </li></ul><ul><li>Costruzione partecipata dei “contenuti” e maggiore attenzione alle pratiche e alle procedure: qualità dell’esperienza </li></ul><ul><li>Logica di condivisione </li></ul>© declara-jannis mediateca 2001
  24. 24. La grammatica del computer Sistema di significazione Processo di comunicazione Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  25. 25. Ipermedialità non rappresenta solo uno strumento (tool) in senso stretto ma è un vero e proprio mind-tool - una tecnologia dell’intelligenza - che influisce sul modo di organizzare e veicolare le conoscenze Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  26. 26. Evoluzione del sistema culturale l’innovazione tecnologica: digitalizzazione dei contenuti l’innovazione culturale: interattività, condivisione dell’informazione non si è più consumatori, ma utenti Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  27. 27. Evoluzione del sistema culturale autonomia scolastica arricchimento delle competenze acquisizione di nuovi strumenti concettuali e operativi, di nuovi ambienti psicologici di lavoro Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  28. 28. Evoluzione del sistema culturale i prodotti non sono definitivi i prodotti sono un bene trasferibile: cooperazione in rete i prodotti diventano servizi “ad personam” possedere oggetti diventa avere accesso Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  29. 29. Evoluzione del sistema scolastico <ul><li>La scuola diventa un erogatore di servizi </li></ul><ul><li>ambiente di lavoro collaborativo </li></ul><ul><li>comunità online: comunicazione </li></ul><ul><li>genitori-insegnanti-bambini. </li></ul><ul><li>scuola come interfaccia </li></ul><ul><li>didattica a distanza (personalizzata) </li></ul>Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  30. 30. Evoluzione del sistema scolastico <ul><ul><ul><li>scuola, edutainment televisiva e internet: un’integrazione </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>nascita di professionalità dedicate </li></ul></ul></ul><ul><li>dare&share </li></ul><ul><li>osare e condividere </li></ul>Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  31. 31. Comunità virtuali <ul><li>Forme nuove di organizzazione dei processi di apprendimento </li></ul><ul><li>Due prospettive complementari: </li></ul><ul><ul><ul><li>l'aspetto sociale </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>partecipazione alla comunità intesa come sistematica valorizzazione di conoscenza generata in forma distribuita </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>l'aspetto evolutivo </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Evidenzia le fasi di generazione, selezione e diffusione delle conoscenze maturate. </li></ul></ul></ul>Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca
  32. 32. Sotto quali condizioni le comunità virtuali e, in generale, le situazioni di apprendimento collaborativo a distanza, possono proporsi come risposta adeguata alle esigenze della didattica scolastica e della formazione ? Quali caratteristiche delle comunità virtuali contribuiscono a ottimizzarne l'efficacia ai fini dell'apprendimento? Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca Formazione e telematica
  33. 33. identificazione delle situazioni e dei contesti di apprendimento più idonei all'impiego di una comunità virtuale l'importanza della motivazione e la natura delle misure destinate a sostenerla Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca Formazione e telematica
  34. 34. il ruolo dei moderatori/facilitatori, quello degli esperti dei contenuti, le implicazioni delle diverse strategie che questi possono adottare l'impatto del medium tecnologico; competitività vs. collaborazione componente informativa vs. comunicativa Il computer e l’età dello sviluppo 2001.02.23 © jannis/mediateca Formazione e telematica

×