Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Relazione Polillo

455 views

Published on

Published in: Technology, Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Relazione Polillo

  1. 1. Soehila Palma 722777 Ornella Sannazzaro 067195 Corso di laurea magistrale Teoria e Tecnologia della comunicazione. a.a. 2008/2009 Relazione relativa ai risultati ottenuti dal questionario di valutazione del corso di Design dell'interazione tenuto dal Prof. R. Polillo. L'obbiettivo del questionario è quello di ottenere un feedback riguardo alla ricezione da parte degli studenti delle particolari modalità del corso, al fine di modellare per i prossimi anni un corso che risponda il più possibile alle loro necessità in relazione agli argomenti trattati. Si è parlato di “particolari modalità del corso” riferendosi alla sua natura di workshop in cui tutti i partecipanti si ritrovano in aula e comunicano fra loro on-line utilizzando vari strumenti del Web 2.0. Il questionario è stato inviato a tutti i partecipanti al corso 2008/09 tramite l'utilizzo di google docs (http://docs.google.com/ ). Google Docs è un’applicazione on line gratuita sviluppata da Google, che consente di caricare o creare da zero su un server remoto documenti, fogli di calcolo o presentazioni. L’utente può anche condividere il suo lavoro, indicando espressamente chi è autorizzato a modificarlo e chi soltanto a visionarlo. Per maggiori informazioni fare riferimento alla presentazione allegata alla presente relazione. Purtroppo, contrariamente alle aspettative, un numero esiguo di studenti ha restituito il questionario compilato, precisamente 24 studenti. Tale campione può ritenersi in certa misura limitato in quanto potrebbe non corrispondere alle reali aspettative di tutti i componenti del corso nella loro totalità. Ai fini della compilazione della griglia di valutazione è stata necessaria una visione preventiva delle informazioni inserite sia nel blog del corso che sulla piattaforma Ning. Qui di seguito verranno riportati i grafici ottenuti dai risultati e una loro interpretazione. Da quanto emerge dai grafici di seguito riportati, gli studenti che hanno frequentato il corso sono per lo più provenienti dal corso di laurea magistrale in teorie e tecnologie della comunicazione e, sebbene i percorsi di studio precedenti alla laurea magistrale siano differenti tra loro, risultano egualmente accomunabili da uno spiccato interesse per la comunicazione.
  2. 2. Corso di laurea magistrale Corso di laurea di provenienza INFORMATICA 26% INFORMATICA 33% TTC 74% SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE 52% Option 3 0,00% COMUNICAZIONE DIGITALE 5% Other 10,00% Fig. 1 Fig. 2 Per quel che concerne le modalità di svolgimento del corso e della valutazione dello stesso emerge che, a fronte di una rilettura delle premesse iniziali da parte degli studenti che hanno aderito alla compilazione del questionario, i risultati ottenuti sono in modo evidente positivi. Non va trascurata però la piccola percentuale di studenti,una ristretta minoranza, ha puntualizzato un orientamento del corso prettamente rivolto all'interazione uomo macchina. Riguardo la durata, essa risulta adeguata per una conoscenza preliminare dell'oggetto del corso; dalle risposte aperte emergono però suggerimenti orientati a una maggiore connessione tra gli aspetti e contenuti affrontati nel modulo relativo al web 2.0 e quelli che verranno affrontati nel secondo modulo di design dell'interazione in modo da rendere la conoscenza di tali concetti più fluida e consistente. Modalità di svolgimento Modalità di valutazione Durata del corso SI 96% SI 70% TROPPO BREVE 30% NO 4% NO 30% TROPPO LUNGO 4% NON COMPLETAMENTE 0% ADEGUATO 65% Fig. 3 Fig. 4 Fig. 5 Dalla valutazione dei dati relativi agli strumenti e ai canali messi a disposizione degli studenti, si deduce che essi siano stati recepiti positivamente in quanto hanno favorito una comunicazione immediata ed un'interazione efficace fra tutti i soggetti coinvolti (docenti, studenti frequentanti, studenti non frequentanti). A prescindere dagli aspetti prettamente funzionali degli strumenti, essi sono stati anche apprezzati per aver agevolato la creazione di un punto comune in rete su cui coordinare, organizzare e discutere in modo rapido e proficuo. Si sottolinea oltremodo l'aspetto relazionale che si è concretizzato sulla piattaforma Ning, usata e creata dagli stessi studenti.
  3. 3. Gli strumenti usati sono utili Gli strumenti usati sono troppi SI 78% SI 45% NO 22% NO 55% Fig. 6 Fig. 7 Possono essere effettuate scelte migliori? I canali messi a disposizione hanno favorito una comunicazione utile ai fini del corso? SI 52% SI 68% NO 48% NO 32% Fig. 8 Fig. 9 Anche i risultati relativi ai progetti e micro-progetti si mostrano particolarmente positivi così come è possibile vedere dai grafici sottostanti. Essi, infatti, sono risultati consoni agli obbiettivi del corso in quanto costituiscono gli strumenti caratteristici del web 2.0 sebbene siano risultati talvolta ridondanti. È emersa una quot;forzaturaquot; all'utilizzo di tali strumenti che vanno in contraddizione con l'essenza del vero web 2.0, dove è l'utente ad interessarsi allo strumento utilizzandolo in seguito ad un reale bisogno o ad una scelta personale. Si sarebbero dunque preferiti meno progetti, ma più focalizzati. Le modalità di consegna dei progetti, incentrate sulla collaborazione e presentazione in aula di un tema concordato con il docente, sono state discretamente apprezzate. I motivi di tale apprezzamento sono riconducibili in primis alla possibilità di sperimentare l'esposizione in pubblico di un progetto legato al proprio percorso di studi alla maggior partecipazione. Particolarmente gradita è da considerarsi inoltre la coerenza tra la gestione del corso ed il tema trattato (uso degli strumenti).
  4. 4. I progetti proposti sono consoni agli obbiettivi? I m i c ro - p ro g e t t i p ro p o s t i s o n o u t i l i a l consolidamento degli argomenti affrontati? SI 95% SI 95% NO 5% NO 5% Fig. 10 Fig. 11 Le attività proposte hanno permesso una Il carico di lavoro risulta adeguato al numero di conoscenza suff. ampia del web 2.0? crediti del corso? SI 95% SI 91% NO 5% NO 9% Fig. 12 Fig. 13 La natura collettiva ha favorito lo svolgimento Dareste più spazio alle presentazioni dei gruppi di del progetto? progetto, per esempio allocando una terza slot di due ore al mercoledì, dedicata solo ai gruppi? SI 81% SI 55% NO % NO 45% Fig. 14 Fig. 15 Riguardo ai micro-progetti, come emerge dai diagrammi, gli strumenti più apprezzati risultano Facebook, Google Docs, il Wiki del corso e Ning. Viene inoltre puntualizzato che la gestione del corso ha favorito la conoscenza di nuovi canali, alcuni dei quali sono entrati nel nostro uso comune per la loro semplicità d'uso e versatilità nella comunicazione.
  5. 5. Quale microprogetto ti è apparso più utile? Facebook 50% My space 9% Ning web 2.0 64% Flickr 41% Blogspot 14% Feed RSS del corso 36% Wiky corso 55% Gandalf 18% Yahoo 27% OpenID 18% Google Earth 32% Google Docs 73% Tecnoratis (esplorare) 5% Blogger (creare un blog) 14% Diggare qualche notizia (digg) 14% Twitter.com 5% Google Reader 45% Iscriversi ai feed di giornali e blog 32% Definire start page I-Google 18% www.lastfm.com 27% www.blurb.com 18% www.11870.com 5% Photosharing 18% Youtube 41% self-publishing 27% Fig. 16 Hai sperimentato applicazioni da te fino ad ora Dopo questo corso, pensi che utilizzerai ancora sconosciute? qualcuno degli strumenti da te esplorati? SI 96% SI 91% NO 4% NO 9% Fig. 18 Fig. 19
  6. 6. Quale degli strumenti esplorati continuerai ad usare? Facebook 86% My space 23% Ning web 2.0 64% Flickr 55% Blogspot 14% Feed RSS del corso 23% Wiky corso 14% Gandalf 9% OpenID 23% Google Earth 55% Google Docs 82% Tecnoratis 18% Blogger 18% Digg 23% Twitter.com 9% Google Reader 41% feed di giornali e blog 32% start page I-Google 36% www.lastfm.com 55% www.blurb.com 18% www.11870.com 5% Photosharing 32% Youtube 64% self-publishing 23% Fig. 20 L'uso del Diario Personale di Apprendimento (DPA) è stato recepito come uno strumento innovativo in ambito universitario che si contraddistingue positivamente per utilità e praticità. Il DPA ha costituito infatti un buono strumento di verifica ed esercizio pratico del web 2.0, decisamente coerente con l'obiettivo del corso. Dalla fig.21 sottostante si evince che il 35% degli studenti che hanno compilato il questionario suggeriscono di modificare le modalità di offerta dei progetti da realizzare. Molti dei commenti pervenutici hanno sostenuto che offrire la possibilità di aderire a una tipologia di risorsa fra una rosa di scelte possibili consentirebbe un utilizzo più cosciente, duraturo e modellato sulle esigenze dell'utente.
  7. 7. Vi sono aspetti del corso che modificheresti? SI 35% NO 65% Fig. 21 Dare un voto all'esperienza complessiva: 1- Per nulla soddisfacente 0% 2 0% 3 0% 4 0% 5 4% 6 9% 7 39% 8 22% 9 17% 10 - Pienamente soddisfacente 9% SI 35% NO 65% Fig. 22 In conclusione possiamo dire che vi è stata una soddisfazione generale da parte degli studenti, colpiti positivamente dall'organizzazione e dalle modalità di svolgimento del corso che consentono di ottenere un ottima panoramica degli strumenti del web 2.0,senza tralasciare l'innovazione die nuovi canali di comunicazione sociale (social network), apprezzati per l'elevato grado di interattività.

×