SlideShare a Scribd company logo
1/6
Consiglio Regionale – Gruppo Consiliare M5S
Al Presidente del Consiglio della Regione
Abruzzo
Al Presidente della V Commissione
Consiliare Permanente
RISOLUZIONE
OGGETTO: Obbligo manutenzione autoclave ai fini della salubrità dell’acqua potabile a tutela
della salute pubblica.
Premesso che:
 il Decreto Legislativo 2 febbraio 2001, n. 31 in “Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa
alla qualità delle acque destinate al consumo umano” all’art. 1, disciplina la qualità delle
acque destinate al consumo umano, al fine di proteggere la salute umana dagli effetti
negativi derivanti dalla contaminazione delle acque, garantendone la salubrità e la pulizia;
 il medesimo D.Lgs. 31/2001 all’art. 2 definisce, tra l’altro che:
o le "acque destinate al consumo umano" sono le acque trattate o non trattate,
destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi
domestici, a prescindere dalla loro origine, siano esse fornite tramite una rete di
distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o in contenitori;
o l"impianto di distribuzione domestico" è costituito dalle conduttore, i raccordi, le
apparecchiature installati tra i rubinetti normalmente utilizzati per l'erogazione
dell'acqua destinata al consumo umano e la rete di distribuzione esterna. La
delimitazione tra impianto di distribuzione domestico e rete di distribuzione esterna,
di seguito denominata punto di consegna, è costituita dal contatore, salva diversa
indicazione del contratto di somministrazione;
 il medesimo D.Lgs. 31/2001 all’art. 4 ribadisce che le acque destinate al consumo umano
devono essere salubri e pulite e stabilisce che le acque destinate al consumo umano non
devono contenere microrganismi e parassiti, né altre sostanze, in quantità o concentrazioni
tali da rappresentare un potenziale pericolo per la salute umana;
2/6
 L’acqua è un alimento essenziale per la vita umana e il fabbisogno minimo giornaliero è
pari a 7.5 litri per persona al giorno. Molte sono le patologie che possono essere causate
dall’ingestione, dall’inalazione di droplet, o dal contatto con acqua da bere. Le epidemie di
malattie veicolate dall’acqua possono coinvolgere grandi numeri di persone. Le epidemie di
origine idrica si verificano anche nei paesi industrializzati. Infatti, sono numerosissime le
notizie di vere e proprie epidemie riportate dai mezzi di comunicazione che investono
intere comunità. Purtroppo, la contaminazione chimica dell’acqua da bere può porre seri
rischi per la salute e causare effetti cronici a lungo termine, mentre la contaminazione
microbiologica causa malattie acute ed epidemie;
 Le Malattie domestiche di origine idrica, veicolate dall’acqua, sono dovute ai
microrganismi presenti nell’acqua stessa;
 La trasmissione può essere causata dall’ingestione di acqua contaminata (es. malattie
diarroiche, colera, tifo, epatite A, giardiasi, amebiasi), inalazione di droplets o aerosol
contaminati (es. legionellosi), oppure per contatto con acqua contaminata (es. malattie
cutanee, otite esterna). Molti patogeni vengono trasmessi attraverso acqua da bere
contaminata, in base alla loro infettività e alla loro capacità di persistere nell’ambiente o di
proliferare nell’acqua;
 I microrganismi possono essere introdotti nell’acqua tramite contaminazione fecale. Altri
patogeni possono essere naturalmente presenti nell’ambiente o nell’acqua di sorgente;
CONSIDERATO CHE:
 i cambiamenti climatici e la siccità stanno generando da tempo gravissimi problemi per
l’approvvigionamento idrico anche nella nostra regione;
 l’Abruzzo fa registrare performance negative relativamente alle perdite idriche, con un
valore oltre al 56%;
 Per combattere la scarsità idrica sempre più frequente molte abitazioni singole e in
condominio hanno provveduto o stanno provvedendo ad installare un autoclave;
 Le autoclavi o più comunemente serbatoi di deposito, dovrebbero essere liberi da
contaminanti ed a tenuta stagna e dovrebbero essere sempre coperti per prevenire la
contaminazione;
 I serbatoi devono essere posizionati all’ombra e devono essere ben coibentati. Quelli di
stoccaggio per l’acqua fredda dovrebbero mantenere temperature < 20°C. Nei serbatoi per
l’acqua calda la temperatura dovrebbe essere mantenuta al di sopra dei 60°C;
 La struttura dei serbatoi di deposito dovrebbe consentire un adeguato deflusso in quanto
considerato il rischio di formazione del biofilm all’interno del serbatoio, questo dovrebbe
essere ispezionato, svuotato, pulito e disinfettato ad intervalli regolari;
 Le tubature per acqua calda e fredda dovrebbero essere etichettate se vicine per evitare
diffusione di calore e un possibile incremento nella temperatura dell’acqua fredda;
3/6
DATO ATTO CHE:
 Il “Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione” delle ASL Abruzzesi ed in particolare
la ASL di Pescara, tra le altre attività, ha il compito di tutela e controllo della qualità delle
acque destinate al consumo umano, ai sensi del D.Lgs. n. 31/2001 e s.m.i.;
 ogni anno viene redatto un piano di campionamenti di acqua sull’intera rete di
distribuzione pubblica (fontane pubbliche, serbatoi, sorgenti) di tutto il territorio di
competenza (quarantasei Comuni della Provincia di Pescara);
 Per determinare il numero dei campionamenti di routine e di verifica da effettuare in ogni
Comune, si tiene conto dell’Allegato II del D.Lgs. 31/2001 (come modificato dal D.M.
14/06/2017).
Il S.I.A.N (Servizio di Igiene degli Alimenti della Nutrizione) effettua i “controlli esterni”
previsti dalla normativa, mentre, l’ente gestore A.C.A. S.p.A., quelli “interni”, garantendo la
qualità dell’acqua destinata al consumo umano e quindi soddisfacendo gli obblighi previsti
dalla normativa suddetta fino al contatore;
 Si precisa che, ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. n.31/01 “per gli edifici e le strutture in cui
l'acqua è fornita al pubblico, il titolare ed il gestore dell'edificio o della struttura devono
assicurare che i valori di parametro fissati nell'allegato 1 del citato D.Lgs, rispettati nel
punto di consegna, siano mantenuti nel punto in cui l'acqua fuoriesce dal rubinetto”;
 Alla luce di quanto su riportato, è compito dell’amministratore e/o gestore e/o
proprietario dell’immobile/struttura (condominio) eseguire campionamenti finalizzati a
che i valori di potabilità rientrino nella normativa vigente, nel tratto dell’impianto
compreso tra il contatore e il rubinetto dell’utente privato.
 Il personale tecnico del S.I.A.N. è disponibile ad intervenire in caso di richiesta da parte di
privati che intendano controllare la qualità dell’acqua nelle abitazioni (impianto di
distribuzione domestico);
 tale prestazione, limitata al prelievo di acqua, così come stabilito dal Tariffario regionale
(D.G.R. n. 1212 del 19.12.2003) ha un costo di euro 60.00 a singolo intervento, più costo
analisi a carico del privato cittadino;
RILEVATO CHE:
 In Consiglio Regionale, alla luce delle problematiche idriche della nostra regione, è stata
presentata una proposta di Legge per incentivare l’acquisto e l’installazione di impianti
autoclave e serbatoi di accumulo idrico negli edifici residenziali che ne sono sprovvisti, con
la previsione di un contributo regionale a fondo perduto, con la finalità di limitare il disagio
della popolazione derivante dalla carenza idrica e di promuovere l’adeguamento e
l’innovazione tecnologica del patrimonio edilizio residenziale, garantendo un sicuro
afflusso idrico alle abitazioni soprattutto nel periodo estivo;
 L’autoclave è un sistema che serve ad utilizzare una riserva d’acqua contenuta nei serbatoi
ed immagazzinata, in modo tale, da usufruirne in casi di urgenza. La sua funzione principale
è quella di evitare cali di pressione all’interno del circuito dovute all’apertura di molti
rubinetti in contemporanea oppure a pressione di impianto idrico troppo bassa.
 La manutenzione ha l’obiettivo di verificare che all’interno dell’impianto non ci siano
residui o detriti ma anche di tenere sotto controllo la pressione, in modo da fare accendere
e spegnere l’autoclave nei momenti di necessità.
4/6
 Uno dei componenti da manutenere è sicuramente il vaso di espansione per la regolazione
della pressione dell’autoclave, infatti nel caso in cui il vaso di espansione perde pressione
può dare vita a ripetuti cicli di accensione e spegnimento della pompa di circolazione,
provocando cosi il suo deterioramento e un danneggiamento del vaso di espansione
stesso.
 Rientrano nell’ambito dei lavori di manutenzione di questo impianto anche le operazioni di
pulizia da detriti contenuti nell’acqua proveniente dalla rete idrica. Purtroppo, nel medio –
lungo termine queste impurità possono risultare dannose per il pressostato dell’impianto
(quest’ultimo si occupa di attivare la circolazione della pompa elettrica dell’autoclave),
alterandone il suo buon funzionamento.
 Secondo le normative vigenti al momento non esiste una manutenzione dell’ autoclave
obbligatoria imposta per legge ai privati, anche se la legge attribuisce una responsabilità
civile all’amministratore condominiale in quanto responsabile della gestione delle acque
interne ad uso potabile.
 L’acqua che esce fuori dall’autoclave deve essere considerata, secondo i parametri del
D.lgs. 31/2001, un vero e proprio alimento, come anche stabilito anche dal Regolamento
CE 178/2002. Pertanto, secondo la legge, in presenza di un’autoclave un condominio
deve predisporre un piano di autocontrollo dell’acqua, al fine di tutelare la salute dei
condomini.
PRESO ATTO CHE:
 Alcune Regioni e molti Comuni italiani hanno approvato ulteriori disposizioni al D.Lgs
n.31/2001, atte a garantire i requisiti di qualità dell’acqua potabile negli edifici serviti da
autoclave, con particolare riguardo al controllo degli impianti interni delle proprietà
private, definendo modalità, tempi e personale preposto a tali controlli;
 Nei Comuni della nostra regione vi sono case singole e palazzi condominiali dotati di
impianti autoclave molto vecchi e sui quali l’attività di manutenzione risulterebbe
raramente effettuata, soprattutto nelle abitazioni date in locazione;
CONSIDERATO CHE:
 Non esiste nella Regione Abruzzo un Regolamento per la manutenzione delle autoclavi
negli edifici di civile abitazione ed un piano di autocontrollo delle stesse finalizzato alla
salvaguardia della salute pubblica, con particolare riferimento alla salubrità dell’acqua
potabile a valle dei punti di allaccio alle reti idriche comunali;
 Sarebbe doveroso, da parte della Giunta Regionale, normare le modalità per:
a) una ricognizione precisa di tutti gli impianti di accumulo e sollevamento dell’acqua
(autoclavi) a servizio di fabbricati ubicati in tutti i Comuni del territorio regionale;
b) il controllo degli impianti interni alle proprietà private;
c) regolarizzare tutti gli impianti di sollevamento dell’acqua potabile (autoclave) non
provvisti di regolare autorizzazione comunale, previa verifica di installazione e di
funzionamento in conformità della normativa vigente;
5/6
CONSIDERATO, INOLTRE, CHE:
 È obbligo di questa Giunta Regionale attivare le misure più efficaci, attraverso gli organi
amministrativi e tecnici, affinché l’emanando Regolamento Regionale sul controllo
dell’acqua, che dal punto di consegna va dal contatore al rubinetto dell’utente privato,
venga rispettato da tutti gli utilizzatori;
 Risulta necessaria, al fine di migliorare la qualità del servizio di distribuzione idrica nei
Comuni della nostra regione, la collaborazione degli amministratori condominiali, dei
privati proprietari e di tutti i responsabili delle strutture non residenziali (uffici, strutture
produttive e commerciali, scuole, ospedali, ecc.), che hanno l’obbligo di far rispettare
quanto sancito dalla vigente normativa relativa alla distribuzione dell’acqua potabile, in
particolare dal D.Lgs. 31/2001 e dal D. Lgs. 27/2002;
 È doveroso regolamentare che, nelle operazioni di ordinaria manutenzione degli impianti
idrici, siano compresi il lavaggi e la disinfezione dei serbatoi e dell’impiantistica ad essi
connessa, per prevenire la diffusione di eventuali malattie infettive e garantire la qualità
dell’acqua al rubinetto dell’utente;
 È fondamentale acquisire tutte le informazioni necessarie al fine di ridimensionare
correttamente gli impianti, in modo da evitare sprechi e consentire nei periodi di carenza
idrica una maggiore disponibilità della risorsa di acqua;
 Una regolare attività di controllo, associata a un’adeguata attività di informazione,
contribuirà notevolmente a ridurre l’acquisto di acqua imbottigliata, con beneficio
economico per le famiglie e contestuale riduzione dei rifiuti di materiale plastico.
Tutto ciò premesso
Il sottoscritto Consigliere della Regione Abruzzo
DOMENICO PETTINARI
IMPEGNA
Il Presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio e l’Assessore competente
 Affinché si attivino a garantire la regolarità e l’obbligatorietà della manutenzione e dei
controlli sulle autoclavi degli edifici della regione Abruzzo, mediante l’approvazione di un
Regolamento Regionale che obblighi tutti gli Amministratori condominiali, tutti i proprietari
e comproprietari di edifici, non costituiti in condominio, anche monofamiliare, dotati di
autoclave e tutti i responsabili di strutture pubbliche e private (come strutture
commerciali, con particolare attenzione alle attività provviste di autoclave dedicato,
aziende produttive e fornitrici di servizi, uffici, scuole, strutture sanitarie, caserme,
penitenziari, associazioni e enti culturali, religiosi e assistenziali, ecc.) anch’esse dotate di
autoclave, ad effettuare regolare manutenzione delle autoclavi presenti negli edifici, nel
rispetto di precise scadenze;
6/6
 Affinché vengano individuati i soggetti responsabili qualificati deputati per controlli, in
possesso di patente d’abilitazione in corso di validità all’impiego del cloro e alla pulizia e
disinfezione delle acque;
 Ad istituire un Registro di manutenzione e prevenzione per ciascuna Provincia, da mettere
a disposizione del personale preposto ai controlli, contenente i rapporti di verifica e di
manutenzione sull’impianto e le certificazioni di avvenuta pulizia e disinfezione;
 Ad individuare, finita la fase di censimento, l’organo competente ad eseguire i controlli
con competenze in materia di vigilanza e ispezione.
Il Consigliere Regionale
Domenico PETTINARI
Firmato digitalmente da:
Domenico Zaccardi Pettinari
Vice Presidente
CONSIGLIO REGIONALE DELL'ABRUZZO
Firmato il 21/02/2023 11:16
Seriale Certificato: 1173
Valido dal 30/01/2023 al 29/01/2026
TI Trust Technologies QTSP CA

More Related Content

What's hot

Introduction to GIS and its Applications
Introduction to GIS and its ApplicationsIntroduction to GIS and its Applications
Introduction to GIS and its Applications
NAXA-Developers
 
Role of geo-informatics in land use/land cover
Role of geo-informatics in land use/land coverRole of geo-informatics in land use/land cover
Role of geo-informatics in land use/land cover
Rohit Kumar
 
Introduction to arc gis
Introduction to arc gisIntroduction to arc gis
Introduction to arc gis
Mohamed Hamed
 
Remote Sensing Method for Flood Management System
 Remote Sensing Method for Flood Management System Remote Sensing Method for Flood Management System
Remote Sensing Method for Flood Management System
IJMREMJournal
 
Laporan Bentuk Asal Marine Daerah Bengkulu
Laporan Bentuk Asal Marine Daerah BengkuluLaporan Bentuk Asal Marine Daerah Bengkulu
Laporan Bentuk Asal Marine Daerah Bengkulu
'Oke Aflatun'
 
Lecture 1b introduction to arc gis
Lecture 1b  introduction to arc gisLecture 1b  introduction to arc gis
Lecture 1b introduction to arc gis
Abir Mohammad
 
International spheroid[1]
International spheroid[1]International spheroid[1]
International spheroid[1]
Waleed Liaqat
 
Informe stephen hawking
Informe stephen hawkingInforme stephen hawking
Informe stephen hawking
Jorge Andres Sanchez Betancur
 
Remote sensing 311
Remote sensing 311Remote sensing 311
Remote sensing 311
Hafez Ahmad
 

What's hot (9)

Introduction to GIS and its Applications
Introduction to GIS and its ApplicationsIntroduction to GIS and its Applications
Introduction to GIS and its Applications
 
Role of geo-informatics in land use/land cover
Role of geo-informatics in land use/land coverRole of geo-informatics in land use/land cover
Role of geo-informatics in land use/land cover
 
Introduction to arc gis
Introduction to arc gisIntroduction to arc gis
Introduction to arc gis
 
Remote Sensing Method for Flood Management System
 Remote Sensing Method for Flood Management System Remote Sensing Method for Flood Management System
Remote Sensing Method for Flood Management System
 
Laporan Bentuk Asal Marine Daerah Bengkulu
Laporan Bentuk Asal Marine Daerah BengkuluLaporan Bentuk Asal Marine Daerah Bengkulu
Laporan Bentuk Asal Marine Daerah Bengkulu
 
Lecture 1b introduction to arc gis
Lecture 1b  introduction to arc gisLecture 1b  introduction to arc gis
Lecture 1b introduction to arc gis
 
International spheroid[1]
International spheroid[1]International spheroid[1]
International spheroid[1]
 
Informe stephen hawking
Informe stephen hawkingInforme stephen hawking
Informe stephen hawking
 
Remote sensing 311
Remote sensing 311Remote sensing 311
Remote sensing 311
 

Similar to Obbligo manutenzione Autoclave Risoluzione Pettinari-signed.pdf

A. potabili
A. potabiliA. potabili
A. potabili
Dario
 
AQP. comunicato diminuzione pressio acqua
AQP. comunicato diminuzione pressio acquaAQP. comunicato diminuzione pressio acqua
AQP. comunicato diminuzione pressio acqua
redazione gioianet
 
Acque potabili D.lgs 31/2001
Acque potabili D.lgs 31/2001Acque potabili D.lgs 31/2001
Acque potabili D.lgs 31/2001
Dario
 
F. Laruina Legionella nei condomini_aspetti pratici
F. Laruina Legionella nei condomini_aspetti praticiF. Laruina Legionella nei condomini_aspetti pratici
F. Laruina Legionella nei condomini_aspetti pratici
Francesco Laruina
 
Pressure management
Pressure managementPressure management
Pressure management
alanuzza
 
Pressure Management
Pressure ManagementPressure Management
Pressure Management
lanuz
 
Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1
Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1
Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1
Matteo Filippone
 
Il Servizio Idrico Integrato
Il Servizio Idrico IntegratoIl Servizio Idrico Integrato
Il Servizio Idrico Integrato
EmiliAmbiente SpA
 
L'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamento
L'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamentoL'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamento
L'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamento
CittàInsieme La Società Civile di Catania
 
Economia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio Strazzabosco
Economia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio StrazzaboscoEconomia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio Strazzabosco
Economia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio Strazzabosco
Sostenibile Responsabile
 
Acque reflue
Acque reflueAcque reflue
Acque reflue
Dario
 
Risparmio idrico
Risparmio idricoRisparmio idrico
Risparmio idrico
marcolinux
 
Risparmio idrico
Risparmio idricoRisparmio idrico
Risparmio idrico
coopacenovara
 
Demoware: Il riuso delle acque in agricoltura in Puglia
Demoware: Il riuso delle acque in agricoltura in PugliaDemoware: Il riuso delle acque in agricoltura in Puglia
Demoware: Il riuso delle acque in agricoltura in Puglia
ARTI-Apulian Regional Agency for Technology and Innovation
 
Quale futuro per l'acqua
Quale futuro per l'acquaQuale futuro per l'acqua
Quale futuro per l'acqua
ecomuseodellateverina
 
Ambiente acqua
Ambiente acqua   Ambiente acqua
Ambiente acqua
Dina Malgieri
 
Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...
Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...
Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...
Servizi a rete
 

Similar to Obbligo manutenzione Autoclave Risoluzione Pettinari-signed.pdf (20)

Fse 09c - acque
Fse   09c - acqueFse   09c - acque
Fse 09c - acque
 
5 Trattamento Acque
5 Trattamento Acque5 Trattamento Acque
5 Trattamento Acque
 
A. potabili
A. potabiliA. potabili
A. potabili
 
AQP. comunicato diminuzione pressio acqua
AQP. comunicato diminuzione pressio acquaAQP. comunicato diminuzione pressio acqua
AQP. comunicato diminuzione pressio acqua
 
Acque potabili D.lgs 31/2001
Acque potabili D.lgs 31/2001Acque potabili D.lgs 31/2001
Acque potabili D.lgs 31/2001
 
F. Laruina Legionella nei condomini_aspetti pratici
F. Laruina Legionella nei condomini_aspetti praticiF. Laruina Legionella nei condomini_aspetti pratici
F. Laruina Legionella nei condomini_aspetti pratici
 
Pressure management
Pressure managementPressure management
Pressure management
 
Pressure Management
Pressure ManagementPressure Management
Pressure Management
 
Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1
Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1
Dott. Marina Moroni Presentazione Standard1
 
Il Servizio Idrico Integrato
Il Servizio Idrico IntegratoIl Servizio Idrico Integrato
Il Servizio Idrico Integrato
 
L'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamento
L'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamentoL'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamento
L'acqua dal rubinetto e l'affare dell'imbottigliamento
 
Economia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio Strazzabosco
Economia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio StrazzaboscoEconomia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio Strazzabosco
Economia acqua padovana Veneto Responsabile a cura di Fabio Strazzabosco
 
Acque reflue
Acque reflueAcque reflue
Acque reflue
 
Risparmio idrico
Risparmio idricoRisparmio idrico
Risparmio idrico
 
Risparmio idrico
Risparmio idricoRisparmio idrico
Risparmio idrico
 
Demoware: Il riuso delle acque in agricoltura in Puglia
Demoware: Il riuso delle acque in agricoltura in PugliaDemoware: Il riuso delle acque in agricoltura in Puglia
Demoware: Il riuso delle acque in agricoltura in Puglia
 
Quale futuro per l'acqua
Quale futuro per l'acquaQuale futuro per l'acqua
Quale futuro per l'acqua
 
Ambiente acqua
Ambiente acqua   Ambiente acqua
Ambiente acqua
 
Presentazione aqp ita
Presentazione aqp itaPresentazione aqp ita
Presentazione aqp ita
 
Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...
Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...
Modello regionale sistema acquedotti: strategia, attuazione, efficacia e svil...
 

More from Movimento5Stelle1

interpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratori
interpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratoriinterpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratori
interpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratori
Movimento5Stelle1
 
interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...
interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...
interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...
Movimento5Stelle1
 
interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...
interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...
interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...
Movimento5Stelle1
 
interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...
interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...
interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...
Movimento5Stelle1
 
interrogazione-risposta-scritta-12.05.22 Sospensione delle attività nell’Amb...
interrogazione-risposta-scritta-12.05.22  Sospensione delle attività nell’Amb...interrogazione-risposta-scritta-12.05.22  Sospensione delle attività nell’Amb...
interrogazione-risposta-scritta-12.05.22 Sospensione delle attività nell’Amb...
Movimento5Stelle1
 
interrogazione-risposta-scritta-09.09.22 Stato di abbandono della ex casa de...
interrogazione-risposta-scritta-09.09.22  Stato di abbandono della ex casa de...interrogazione-risposta-scritta-09.09.22  Stato di abbandono della ex casa de...
interrogazione-risposta-scritta-09.09.22 Stato di abbandono della ex casa de...
Movimento5Stelle1
 
interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...
interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...
interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...
Movimento5Stelle1
 
interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...
interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...
interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...
Movimento5Stelle1
 
Interrogazione Stella Gol Supporto Formazione Lavoro
Interrogazione Stella Gol Supporto Formazione LavoroInterrogazione Stella Gol Supporto Formazione Lavoro
Interrogazione Stella Gol Supporto Formazione Lavoro
Movimento5Stelle1
 
12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...
12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...
12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...
Movimento5Stelle1
 
INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...
INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...
INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...
Movimento5Stelle1
 
08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...
08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...
08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...
Movimento5Stelle1
 
25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....
25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....
25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....
Movimento5Stelle1
 
18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...
18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...
18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...
Movimento5Stelle1
 
Interpellanza Stato di Abbandono casa dello studente
Interpellanza Stato di Abbandono casa dello studenteInterpellanza Stato di Abbandono casa dello studente
Interpellanza Stato di Abbandono casa dello studente
Movimento5Stelle1
 
Interpellanza UCCP Francavilla
Interpellanza UCCP FrancavillaInterpellanza UCCP Francavilla
Interpellanza UCCP Francavilla
Movimento5Stelle1
 
mozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdf
mozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdfmozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdf
mozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdf
Movimento5Stelle1
 
PDL Reddito Energetico protocollata.pdf
PDL Reddito Energetico protocollata.pdfPDL Reddito Energetico protocollata.pdf
PDL Reddito Energetico protocollata.pdf
Movimento5Stelle1
 
INTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdf
INTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdfINTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdf
INTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdf
Movimento5Stelle1
 
Interpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdf
Interpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdfInterpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdf
Interpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdf
Movimento5Stelle1
 

More from Movimento5Stelle1 (20)

interpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratori
interpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratoriinterpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratori
interpellanza programma GOL garanzia occupabilità lavoratori
 
interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...
interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...
interrogazione-risposta-scritta-30.05.23 Lunghe file e disagi da parte degli ...
 
interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...
interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...
interrogazione-risposta-scritta-28.01.22 Irregolarità su scarichi e fosse imo...
 
interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...
interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...
interrogazione-risposta-scritta-12.12.23 Chiarimenti in merito alla riapertur...
 
interrogazione-risposta-scritta-12.05.22 Sospensione delle attività nell’Amb...
interrogazione-risposta-scritta-12.05.22  Sospensione delle attività nell’Amb...interrogazione-risposta-scritta-12.05.22  Sospensione delle attività nell’Amb...
interrogazione-risposta-scritta-12.05.22 Sospensione delle attività nell’Amb...
 
interrogazione-risposta-scritta-09.09.22 Stato di abbandono della ex casa de...
interrogazione-risposta-scritta-09.09.22  Stato di abbandono della ex casa de...interrogazione-risposta-scritta-09.09.22  Stato di abbandono della ex casa de...
interrogazione-risposta-scritta-09.09.22 Stato di abbandono della ex casa de...
 
interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...
interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...
interrogazione-risposta-scritta-01.06.23 Alimenti ipoproteici per i pazienti ...
 
interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...
interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...
interrogazione-risposta-orale 06.04.23 Approvazione del piano regionale della...
 
Interrogazione Stella Gol Supporto Formazione Lavoro
Interrogazione Stella Gol Supporto Formazione LavoroInterrogazione Stella Gol Supporto Formazione Lavoro
Interrogazione Stella Gol Supporto Formazione Lavoro
 
12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...
12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...
12.12.23 Chiarimenti in merito alla realizzazione della Casa di Comunità e al...
 
INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...
INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...
INTERPELLANZA-Attuazione-Programma-Gol-e-stato-dell’arte-su-Supporto-Formazio...
 
08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...
08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...
08.11.22 Chiarimenti in merito alle chiusure idriche da parte del Consorzio d...
 
25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....
25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....
25.10.22 Chiarimenti sui ritardi in merito all’abbattimento del Cavalcavia n....
 
18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...
18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...
18.10.22 Chiarimenti in merito ai ritardi della bonifica della ex discarica V...
 
Interpellanza Stato di Abbandono casa dello studente
Interpellanza Stato di Abbandono casa dello studenteInterpellanza Stato di Abbandono casa dello studente
Interpellanza Stato di Abbandono casa dello studente
 
Interpellanza UCCP Francavilla
Interpellanza UCCP FrancavillaInterpellanza UCCP Francavilla
Interpellanza UCCP Francavilla
 
mozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdf
mozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdfmozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdf
mozione_FT_Sostegno_al_salario_minimo.pdf
 
PDL Reddito Energetico protocollata.pdf
PDL Reddito Energetico protocollata.pdfPDL Reddito Energetico protocollata.pdf
PDL Reddito Energetico protocollata.pdf
 
INTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdf
INTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdfINTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdf
INTERPELLANZA_Discarica_Bussi-signed_ori.stampedProtocollata.pdf
 
Interpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdf
Interpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdfInterpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdf
Interpellanza fornitura idrica LE NAIADI-signed.pdf
 

Obbligo manutenzione Autoclave Risoluzione Pettinari-signed.pdf

  • 1. 1/6 Consiglio Regionale – Gruppo Consiliare M5S Al Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Al Presidente della V Commissione Consiliare Permanente RISOLUZIONE OGGETTO: Obbligo manutenzione autoclave ai fini della salubrità dell’acqua potabile a tutela della salute pubblica. Premesso che:  il Decreto Legislativo 2 febbraio 2001, n. 31 in “Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano” all’art. 1, disciplina la qualità delle acque destinate al consumo umano, al fine di proteggere la salute umana dagli effetti negativi derivanti dalla contaminazione delle acque, garantendone la salubrità e la pulizia;  il medesimo D.Lgs. 31/2001 all’art. 2 definisce, tra l’altro che: o le "acque destinate al consumo umano" sono le acque trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi domestici, a prescindere dalla loro origine, siano esse fornite tramite una rete di distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o in contenitori; o l"impianto di distribuzione domestico" è costituito dalle conduttore, i raccordi, le apparecchiature installati tra i rubinetti normalmente utilizzati per l'erogazione dell'acqua destinata al consumo umano e la rete di distribuzione esterna. La delimitazione tra impianto di distribuzione domestico e rete di distribuzione esterna, di seguito denominata punto di consegna, è costituita dal contatore, salva diversa indicazione del contratto di somministrazione;  il medesimo D.Lgs. 31/2001 all’art. 4 ribadisce che le acque destinate al consumo umano devono essere salubri e pulite e stabilisce che le acque destinate al consumo umano non devono contenere microrganismi e parassiti, né altre sostanze, in quantità o concentrazioni tali da rappresentare un potenziale pericolo per la salute umana;
  • 2. 2/6  L’acqua è un alimento essenziale per la vita umana e il fabbisogno minimo giornaliero è pari a 7.5 litri per persona al giorno. Molte sono le patologie che possono essere causate dall’ingestione, dall’inalazione di droplet, o dal contatto con acqua da bere. Le epidemie di malattie veicolate dall’acqua possono coinvolgere grandi numeri di persone. Le epidemie di origine idrica si verificano anche nei paesi industrializzati. Infatti, sono numerosissime le notizie di vere e proprie epidemie riportate dai mezzi di comunicazione che investono intere comunità. Purtroppo, la contaminazione chimica dell’acqua da bere può porre seri rischi per la salute e causare effetti cronici a lungo termine, mentre la contaminazione microbiologica causa malattie acute ed epidemie;  Le Malattie domestiche di origine idrica, veicolate dall’acqua, sono dovute ai microrganismi presenti nell’acqua stessa;  La trasmissione può essere causata dall’ingestione di acqua contaminata (es. malattie diarroiche, colera, tifo, epatite A, giardiasi, amebiasi), inalazione di droplets o aerosol contaminati (es. legionellosi), oppure per contatto con acqua contaminata (es. malattie cutanee, otite esterna). Molti patogeni vengono trasmessi attraverso acqua da bere contaminata, in base alla loro infettività e alla loro capacità di persistere nell’ambiente o di proliferare nell’acqua;  I microrganismi possono essere introdotti nell’acqua tramite contaminazione fecale. Altri patogeni possono essere naturalmente presenti nell’ambiente o nell’acqua di sorgente; CONSIDERATO CHE:  i cambiamenti climatici e la siccità stanno generando da tempo gravissimi problemi per l’approvvigionamento idrico anche nella nostra regione;  l’Abruzzo fa registrare performance negative relativamente alle perdite idriche, con un valore oltre al 56%;  Per combattere la scarsità idrica sempre più frequente molte abitazioni singole e in condominio hanno provveduto o stanno provvedendo ad installare un autoclave;  Le autoclavi o più comunemente serbatoi di deposito, dovrebbero essere liberi da contaminanti ed a tenuta stagna e dovrebbero essere sempre coperti per prevenire la contaminazione;  I serbatoi devono essere posizionati all’ombra e devono essere ben coibentati. Quelli di stoccaggio per l’acqua fredda dovrebbero mantenere temperature < 20°C. Nei serbatoi per l’acqua calda la temperatura dovrebbe essere mantenuta al di sopra dei 60°C;  La struttura dei serbatoi di deposito dovrebbe consentire un adeguato deflusso in quanto considerato il rischio di formazione del biofilm all’interno del serbatoio, questo dovrebbe essere ispezionato, svuotato, pulito e disinfettato ad intervalli regolari;  Le tubature per acqua calda e fredda dovrebbero essere etichettate se vicine per evitare diffusione di calore e un possibile incremento nella temperatura dell’acqua fredda;
  • 3. 3/6 DATO ATTO CHE:  Il “Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione” delle ASL Abruzzesi ed in particolare la ASL di Pescara, tra le altre attività, ha il compito di tutela e controllo della qualità delle acque destinate al consumo umano, ai sensi del D.Lgs. n. 31/2001 e s.m.i.;  ogni anno viene redatto un piano di campionamenti di acqua sull’intera rete di distribuzione pubblica (fontane pubbliche, serbatoi, sorgenti) di tutto il territorio di competenza (quarantasei Comuni della Provincia di Pescara);  Per determinare il numero dei campionamenti di routine e di verifica da effettuare in ogni Comune, si tiene conto dell’Allegato II del D.Lgs. 31/2001 (come modificato dal D.M. 14/06/2017). Il S.I.A.N (Servizio di Igiene degli Alimenti della Nutrizione) effettua i “controlli esterni” previsti dalla normativa, mentre, l’ente gestore A.C.A. S.p.A., quelli “interni”, garantendo la qualità dell’acqua destinata al consumo umano e quindi soddisfacendo gli obblighi previsti dalla normativa suddetta fino al contatore;  Si precisa che, ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. n.31/01 “per gli edifici e le strutture in cui l'acqua è fornita al pubblico, il titolare ed il gestore dell'edificio o della struttura devono assicurare che i valori di parametro fissati nell'allegato 1 del citato D.Lgs, rispettati nel punto di consegna, siano mantenuti nel punto in cui l'acqua fuoriesce dal rubinetto”;  Alla luce di quanto su riportato, è compito dell’amministratore e/o gestore e/o proprietario dell’immobile/struttura (condominio) eseguire campionamenti finalizzati a che i valori di potabilità rientrino nella normativa vigente, nel tratto dell’impianto compreso tra il contatore e il rubinetto dell’utente privato.  Il personale tecnico del S.I.A.N. è disponibile ad intervenire in caso di richiesta da parte di privati che intendano controllare la qualità dell’acqua nelle abitazioni (impianto di distribuzione domestico);  tale prestazione, limitata al prelievo di acqua, così come stabilito dal Tariffario regionale (D.G.R. n. 1212 del 19.12.2003) ha un costo di euro 60.00 a singolo intervento, più costo analisi a carico del privato cittadino; RILEVATO CHE:  In Consiglio Regionale, alla luce delle problematiche idriche della nostra regione, è stata presentata una proposta di Legge per incentivare l’acquisto e l’installazione di impianti autoclave e serbatoi di accumulo idrico negli edifici residenziali che ne sono sprovvisti, con la previsione di un contributo regionale a fondo perduto, con la finalità di limitare il disagio della popolazione derivante dalla carenza idrica e di promuovere l’adeguamento e l’innovazione tecnologica del patrimonio edilizio residenziale, garantendo un sicuro afflusso idrico alle abitazioni soprattutto nel periodo estivo;  L’autoclave è un sistema che serve ad utilizzare una riserva d’acqua contenuta nei serbatoi ed immagazzinata, in modo tale, da usufruirne in casi di urgenza. La sua funzione principale è quella di evitare cali di pressione all’interno del circuito dovute all’apertura di molti rubinetti in contemporanea oppure a pressione di impianto idrico troppo bassa.  La manutenzione ha l’obiettivo di verificare che all’interno dell’impianto non ci siano residui o detriti ma anche di tenere sotto controllo la pressione, in modo da fare accendere e spegnere l’autoclave nei momenti di necessità.
  • 4. 4/6  Uno dei componenti da manutenere è sicuramente il vaso di espansione per la regolazione della pressione dell’autoclave, infatti nel caso in cui il vaso di espansione perde pressione può dare vita a ripetuti cicli di accensione e spegnimento della pompa di circolazione, provocando cosi il suo deterioramento e un danneggiamento del vaso di espansione stesso.  Rientrano nell’ambito dei lavori di manutenzione di questo impianto anche le operazioni di pulizia da detriti contenuti nell’acqua proveniente dalla rete idrica. Purtroppo, nel medio – lungo termine queste impurità possono risultare dannose per il pressostato dell’impianto (quest’ultimo si occupa di attivare la circolazione della pompa elettrica dell’autoclave), alterandone il suo buon funzionamento.  Secondo le normative vigenti al momento non esiste una manutenzione dell’ autoclave obbligatoria imposta per legge ai privati, anche se la legge attribuisce una responsabilità civile all’amministratore condominiale in quanto responsabile della gestione delle acque interne ad uso potabile.  L’acqua che esce fuori dall’autoclave deve essere considerata, secondo i parametri del D.lgs. 31/2001, un vero e proprio alimento, come anche stabilito anche dal Regolamento CE 178/2002. Pertanto, secondo la legge, in presenza di un’autoclave un condominio deve predisporre un piano di autocontrollo dell’acqua, al fine di tutelare la salute dei condomini. PRESO ATTO CHE:  Alcune Regioni e molti Comuni italiani hanno approvato ulteriori disposizioni al D.Lgs n.31/2001, atte a garantire i requisiti di qualità dell’acqua potabile negli edifici serviti da autoclave, con particolare riguardo al controllo degli impianti interni delle proprietà private, definendo modalità, tempi e personale preposto a tali controlli;  Nei Comuni della nostra regione vi sono case singole e palazzi condominiali dotati di impianti autoclave molto vecchi e sui quali l’attività di manutenzione risulterebbe raramente effettuata, soprattutto nelle abitazioni date in locazione; CONSIDERATO CHE:  Non esiste nella Regione Abruzzo un Regolamento per la manutenzione delle autoclavi negli edifici di civile abitazione ed un piano di autocontrollo delle stesse finalizzato alla salvaguardia della salute pubblica, con particolare riferimento alla salubrità dell’acqua potabile a valle dei punti di allaccio alle reti idriche comunali;  Sarebbe doveroso, da parte della Giunta Regionale, normare le modalità per: a) una ricognizione precisa di tutti gli impianti di accumulo e sollevamento dell’acqua (autoclavi) a servizio di fabbricati ubicati in tutti i Comuni del territorio regionale; b) il controllo degli impianti interni alle proprietà private; c) regolarizzare tutti gli impianti di sollevamento dell’acqua potabile (autoclave) non provvisti di regolare autorizzazione comunale, previa verifica di installazione e di funzionamento in conformità della normativa vigente;
  • 5. 5/6 CONSIDERATO, INOLTRE, CHE:  È obbligo di questa Giunta Regionale attivare le misure più efficaci, attraverso gli organi amministrativi e tecnici, affinché l’emanando Regolamento Regionale sul controllo dell’acqua, che dal punto di consegna va dal contatore al rubinetto dell’utente privato, venga rispettato da tutti gli utilizzatori;  Risulta necessaria, al fine di migliorare la qualità del servizio di distribuzione idrica nei Comuni della nostra regione, la collaborazione degli amministratori condominiali, dei privati proprietari e di tutti i responsabili delle strutture non residenziali (uffici, strutture produttive e commerciali, scuole, ospedali, ecc.), che hanno l’obbligo di far rispettare quanto sancito dalla vigente normativa relativa alla distribuzione dell’acqua potabile, in particolare dal D.Lgs. 31/2001 e dal D. Lgs. 27/2002;  È doveroso regolamentare che, nelle operazioni di ordinaria manutenzione degli impianti idrici, siano compresi il lavaggi e la disinfezione dei serbatoi e dell’impiantistica ad essi connessa, per prevenire la diffusione di eventuali malattie infettive e garantire la qualità dell’acqua al rubinetto dell’utente;  È fondamentale acquisire tutte le informazioni necessarie al fine di ridimensionare correttamente gli impianti, in modo da evitare sprechi e consentire nei periodi di carenza idrica una maggiore disponibilità della risorsa di acqua;  Una regolare attività di controllo, associata a un’adeguata attività di informazione, contribuirà notevolmente a ridurre l’acquisto di acqua imbottigliata, con beneficio economico per le famiglie e contestuale riduzione dei rifiuti di materiale plastico. Tutto ciò premesso Il sottoscritto Consigliere della Regione Abruzzo DOMENICO PETTINARI IMPEGNA Il Presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio e l’Assessore competente  Affinché si attivino a garantire la regolarità e l’obbligatorietà della manutenzione e dei controlli sulle autoclavi degli edifici della regione Abruzzo, mediante l’approvazione di un Regolamento Regionale che obblighi tutti gli Amministratori condominiali, tutti i proprietari e comproprietari di edifici, non costituiti in condominio, anche monofamiliare, dotati di autoclave e tutti i responsabili di strutture pubbliche e private (come strutture commerciali, con particolare attenzione alle attività provviste di autoclave dedicato, aziende produttive e fornitrici di servizi, uffici, scuole, strutture sanitarie, caserme, penitenziari, associazioni e enti culturali, religiosi e assistenziali, ecc.) anch’esse dotate di autoclave, ad effettuare regolare manutenzione delle autoclavi presenti negli edifici, nel rispetto di precise scadenze;
  • 6. 6/6  Affinché vengano individuati i soggetti responsabili qualificati deputati per controlli, in possesso di patente d’abilitazione in corso di validità all’impiego del cloro e alla pulizia e disinfezione delle acque;  Ad istituire un Registro di manutenzione e prevenzione per ciascuna Provincia, da mettere a disposizione del personale preposto ai controlli, contenente i rapporti di verifica e di manutenzione sull’impianto e le certificazioni di avvenuta pulizia e disinfezione;  Ad individuare, finita la fase di censimento, l’organo competente ad eseguire i controlli con competenze in materia di vigilanza e ispezione. Il Consigliere Regionale Domenico PETTINARI Firmato digitalmente da: Domenico Zaccardi Pettinari Vice Presidente CONSIGLIO REGIONALE DELL'ABRUZZO Firmato il 21/02/2023 11:16 Seriale Certificato: 1173 Valido dal 30/01/2023 al 29/01/2026 TI Trust Technologies QTSP CA