SlideShare a Scribd company logo
FIUMICINO (ROMA) — AEROPORTO “LEONARDO DA VINCI”

                                                                       Committente
                                                                       Aeroporti di Roma
                                                                       Impresa esecutrice A.T.I. Mattioli-Cimolai-Gozzo

                                                                       Localizzazione
                                                                       FIUMICINO, ROMA

                                                                       Dimensioni:
                                                                       Superficie di progetto: 78.000 m2

                                                                       Attività svolte
                                                                       Progettazione esecutiva delle strutture in opera in calcestruzzo ed in accia-
                                                                       io relativamente al “Nuovo Molo C dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci”.

                                                                       L’ampliamento dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci” prevede la realizzazio-
                                                                       ne del nuovo Molo C. Le opere da realizzare sono:
                                                                       •       Molo C
                                                                       •       Avancorpo
                                                                       •       Corpo di collegamento
                                                                       •       Pensiline esterne, rampe di collegamento, prepasserelle
                                                                       •       Galleria dei servizi

                                                                        Il nuovo Molo, progettato per ospitare voli domestici e Schengen prima e
                                                                       successivamente extra-Schengen, è composto da due strutture completa-
                                                                       mente nuove, per una superficie totale di circa 78.000 m2. Il primo edificio
    MOLO C                                                             detto AVANCORPO è costituito da un ampliamento a ridosso del corpo
                                                                       centrale dell’attuale terminal C, lungo 200m e largo 40, per una superficie
                                                                       totale di 22.250 m2. La seconda costruzione è il Molo C vero e proprio,
                                                                       dedicato alle operazioni d’imbarco, lungo 280m e largo 70.
                                                                       Nell’avancorpo sono presenti 8 uscite per l’imbarco remoto, mentre le 16
                            AVANCORPO                                  uscite nel Molo sono servite da 17 pontili telescopici. Le piazzole di sosta
                                                                       degli aeromobili variano da 14 a 16 a seconda del tipo di velivolo. L’area
                                                                       dedicata allo shopping ed al ristoro copre 4.000 m2, altrettanti sono i metri
                                                                       quadri del MoloC dedicati alle attività specifiche delle aviolinee tra sale Vip
                                                                       e meeting.
                                                                        Il piano interrato del Molo C, con una superficie di circa 12.000 m2, sarà
                                                                       dedicato allo smistamento primario delle valigie, al controllo del 100% dei
                                                                       bagagli da stiva e all’accumulo di quelli a lungotermine. Il nuovo impianto
                                                                       riceverà bagagli provenienti dai Terminal B e C, usando gallerie di servizio
                                                                       già esistenti e in parte realizzate durante il presente appalto.


                                                                       Importo delle opere strutturali
                                                                       Gallerie dei Servizi                              € 5.400.000,00
                                                                       Fondazioni                                        € 10.000.000,00
                                                                       Strutture Molo C                                  € 24.000.000,00
                                                                       Strutture Avancorpo                               € 11.000.000,00


                                                                       Cronologia
                                                                       Progettazione: 2007
                                                                       Esecuzione:     2008-2011




DESCRIZIONE DELL’OPERA - FOTO - IMMAGINI
FIUMICINO (ROMA) — AEROPORTO “LEONARDO DA VINCI”
Committente
Aeroporti di Roma
Impresa esecutrice A.T.I. Mattioli-Cimolai-Gozzo                                                                                                                                          PIANTA DELLE FONDAZIONI

Localizzazione
FIUMICINO, ROMA

Dimensioni:
Superficie di progetto: 78.000 m2

Attività svolte
Progettazione esecutiva delle strutture in opera in calcestruzzo ed in acciaio relativamente al
“Nuovo Molo C dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci”.

Le struttura di seguito descritta fa parte degli interventi di realizzazione del nuovo Molo C
dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Tra gli interventi in contratto vi sono: il Molo C, l’Avancorpo,
il Corpo di collegamento, le Pensiline esterne, le rampe di collegamento e le prepasserelle.

L’edificio denominato Molo C, dedicato alle operazioni d’imbarco, è lungo 280m e largo 70m.
Schematico per tutto il suo sviluppo l’edificio può essere distinto in due parti, una di lunghezza
pari a 185m caratterizzata da un piano interrato, e l’altra, di lunghezza pari a 95m, in cui il primo
impalcato coincide con il piano terra.
La struttura è costituita da quattro impalcati in struttura mista acciaio-calcestruzzo. Ciascun impalcato è realizzato da un grigliato metallico di travi principali e travi
secondarie collaboranti con la soletta di spessore 15 cm costituita da predalles autoportanti e getto di completamento. Le travi secondarie, semplicemente pog-                      MODELLO GLOBALE — Vista assonometrica
giate e rese continue dalla soletta, hanno un interasse variabile fino ad un massimo 3.60m. Tutte le travi sono collegate rigidamente alla soletta mediante pioli
Nelson.
Pilastri e pareti di calcestruzzo sostengono il primo impalcato, colonne in acciaio e nuclei scala di calcestruzzo (di spessore 35cm e 60cm) sostengono il secondo
e terzo impalcato, mentre la copertura è sostenuta dalle colonne in acciaio e da due travi reticolari disposte longitudinalmente.
La presenza di giunti strutturali suddivide l’edificio in 4 porzioni di larghezza, rispettivamente, 48.6 m, 86,4 m, 43.2 m e 95m. La porzione di circa 95 m è caratte-
rizzata dall’assenza del piano interrato. I blocchi sopra descritti sono tra loro indipendenti sotto le azioni pseudo - statiche, mentre sono solidali sotto le azioni
impulsive del sisma grazie alla presenza degli shock-transmitter di collegamento tra gli impalcati e i nuclei in cemento armato (elementi orizzontali che hanno un
funzionamento dipendente dal tipo di carico applicato: per carichi di tipo quasi statico ,dilatazione termica, non oppongono resistenza alla traslazione mentre per
carichi di tipo impulsivo ,sisma, costituiscono un vincolo fisso alla traslazione, lungo la direzione d’azione).
Le fondazioni sono costituite da plinti su pali e da una soletta di collegamento con spessore 50 cm. Al di sotto dei plinti sono presenti pali ø500 infissi staticamen-
te, di lunghezze pari a 10.0 e 13.00 metri, o pali ø800 trivellati ad elica continua, di lunghezze pari a 11.0 e 13.00 metri. La scelta dei pali infissi si è resa neces-
saria per quei casi in cui, a causa delle elevate sollecitazioni, sarebbe stato necessario incrementare la lunghezza dei pali ad elica assottigliando la parte di terre-
no compresa tra la punta del palo e il “tetto” dei terreni con scarse caratteristiche meccaniche.
La struttura sarà costruita in due fasi tra loro distinte:
Fase I – in cui sono completati gli impalcati a quota +1.80, +5.40 e +8.20, mentre sono realizzati parzialmente gli impalcati a quota +13.00 e quota +18.00. La
quota di copertura è caratterizzata dalla presenza di due strutture in acciaio (capannoni).
                                                                                                                                 COLL. COLONNA DOPPIA-PIL. c.a.
Fase II- fase in cui vengono completati gli impalcati a quota +13.00 e +18.00.

Importo delle opere strutturali
Gallerie dei Servizi                              € 5.400.000,00
Fondazioni                                        € 10.000.000,00
Strutture Molo C                                  € 24.000.000,00
Strutture Avancorpo                               € 11.000.000,00

Cronologia
Progettazione: 2007
Esecuzione: 2008-2011
                                                 SEZIONE TRASVERSALE                                                                                                           MODELLO GLOBALE — Modo di vibrare significativo




MOLO C - PIANTA FONDAZIONI- SEZIONE- DETTAGLIO- RENDERING
FIUMICINO (ROMA) — AEROPORTO “LEONARDO DA VINCI”
                                                                                                                                        PIANTA SOLAIO TIPO
Committente
Aeroporti di Roma
Impresa esecutrice A.T.I. Mattioli-Cimolai-Gozzo

Localizzazione
FIUMICINO, ROMA
                                                                                                                                                                             Shock Transmitter
Dimensioni:
Superficie di progetto: 78.000 m2

Attività svolte
Progettazione esecutiva delle strutture in opera in calcestruzzo ed in acciaio
relativamente al “Nuovo Molo C dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci”.

Le struttura di seguito descritta fa parte degli interventi di realizzazione del
nuovo Molo C dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Tra gli interventi in contratto
vi sono: il Molo C, l’Avancorpo, il Corpo di collegamento, le Pensiline esterne, le
rampe di collegamento e le prepasserelle.

L’edificio denominato “Avancorpo”, facente parte del progetto di ampliamento
dell’Aeroporto di Fiumicino, ha dimensioni in pianta di 230 x 40 m, si sviluppa su
due piani, per un’altezza fuori terra totale di circa 9,00 m. Sulla copertura
dell’Avancorpo è prevista la realizzazione di una sovrastruttura destinata ad
ospitare un mezzo di transito per il trasporto dei passeggeri dell’Aeroporto
(People Mover).
Le strutture verticali realizzate in cemento armato sono i setti dei vani scala ed i
pilastri centrali, mentre le strutture in acciaio sono disposte lateralmente in due
file di colonne verso il lato dei piazzali e verso il lato della stazione esistente. I
vani scala sono costituiti da pareti portanti in cemento armato di spessore 40                                                                               MODELLO ESTERNO — Vista assonometrica
cm fino alla quota del secondo impalcato e 35 cm per la restante parte; i pilastri          MODELLO TIPO — Vista assonometrica
in c.a. hanno sezione rettangolare costante 150 x 200 cm; le colonne e le travi
in acciaio sono caratterizzate dalle proprietà geometriche principalmente non
commerciali. Le travi secondarie hanno un interasse massimo di 3,125 m e luci
delle campate fino a 16,40 m, mentre le luci degli sbalzi corrispondenti sono di
5,70 e 3,10 m. Le travi principali hanno interasse costante di 12,50 m e sono
caratterizzate da uno schema di trave in semplice appoggio.
Gli impalcati sono costituiti da solette in cemento armato, con calcestruzzo di
classe Rck400 gettate su predalle di spessore 4cm, per un’altezza totale di
15cm e poggianti su una doppia orditura di travi in acciaio.
L’edificio è suddiviso in quattro blocchi, separati da tre giunti sismici, le quattro
porzioni dell’edificio presentano una larghezza pari a 37,5 m, 87,5 m, 50 m e
55,1 m. In corrispondenza dei giunti le colonne in acciaio sono sdoppiate, men-
tre i pilastri in cemento armato sono dimensionati e verificati considerando i soli
carichi verticali. Le strutture verticali in cemento armato corrispondenti ai giunti
strutturali e quelle caratterizzate dalla presenza di Shock Transmitter (che per-
mettono le deformazioni lente dovute alle variazioni termiche senza che si ge-
nerino sollecitazioni aggiuntive sulle strutture, mentre risultano infinitamente
rigidi nel caso di azioni di tipo impulsivo,azioni sismiche) sono giuntate rispetto
                                                                                                                                 PIANTA FONDAZIONI
agli impalcati, in modo tale da non assorbire le sollecitazioni orizzontali prove-
nienti dal sisma; tutte le altre strutture verticali sono continue con le solette.
Le fondazioni sono di tipo profondo, con plinti su pali di diverso tipo e diametro.
In particolare si adottano pali trivellati 800 per le fondazioni delle colonne in
acciaio e pali infissi staticamente di diam.400mm e 500mm per le fondazioni,
rispettivamente, dei pilastri e dei vani scala.


Importo delle opere strutturali
Gallerie dei Servizi                               € 5.400.000,00
Fondazioni                                         € 10.000.000,00
Strutture Molo C                                   € 24.000.000,00
Strutture Avancorpo                                € 11.000.000,00


Cronologia
Progettazione: 2007
Esecuzione: 2008-2011




AVANCORPO - PIANTA FONDAZIONI E SOLAIO TIPO - DETTAGLIO -RENDERING

More Related Content

Similar to Fiumicino scheda

Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera Developer Del Waterfront Di Venezia ...
Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera  Developer Del Waterfront Di Venezia ...Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera  Developer Del Waterfront Di Venezia ...
Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera Developer Del Waterfront Di Venezia ...STUDIO BARONI
 
ARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navali
ARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navaliARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navali
ARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navali
ARXivar
 
Costa - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto Marghera
Costa - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto MargheraCosta - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto Marghera
Costa - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto MargheraVEGA - Science & Technology Park
 
Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011
Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011
Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011
Gianfranco Conti
 
GLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdf
GLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdfGLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdf
GLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdf
DomenicoAllegra1
 
09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...
09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...
09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...
VEGA - Science & Technology Park
 
Riqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padova
Riqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padovaRiqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padova
Riqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padova
EFarmSrlIngegneria
 
Bagnoli Bonifica
Bagnoli BonificaBagnoli Bonifica
Bagnoli Bonifica
bloccoappunti
 
Attività Universitarie
Attività UniversitarieAttività Universitarie
Attività UniversitarieAndrea_Novelli
 

Similar to Fiumicino scheda (10)

Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera Developer Del Waterfront Di Venezia ...
Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera  Developer Del Waterfront Di Venezia ...Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera  Developer Del Waterfront Di Venezia ...
Adriana Manaresi Marinese Nova Marghera Developer Del Waterfront Di Venezia ...
 
ARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navali
ARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navaliARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navali
ARXivar per T. Mariotti - Gestione progetti navali
 
Costa - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto Marghera
Costa - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto MargheraCosta - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto Marghera
Costa - Convegno: scenari futuri e futuribili per porto Marghera
 
Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011
Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011
Contratto di programma ENAC - SEA Piano Investimenti 2011 - 8 febbraio 2011
 
GLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdf
GLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdfGLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdf
GLI HIGHLIGHT DEL QUARTIERE.pdf
 
09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...
09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...
09.01.2015 La Nuova Venezia - Pioggia di 152 milioni e mezzo sulla Porto Marg...
 
Riqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padova
Riqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padovaRiqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padova
Riqualificazione infrastrutture aeroporto Venezia - E-Farm ingegneria padova
 
Tesina
TesinaTesina
Tesina
 
Bagnoli Bonifica
Bagnoli BonificaBagnoli Bonifica
Bagnoli Bonifica
 
Attività Universitarie
Attività UniversitarieAttività Universitarie
Attività Universitarie
 

More from Gianluca Bear

Finanziamenti metro c
Finanziamenti metro cFinanziamenti metro c
Finanziamenti metro cGianluca Bear
 
Cpo -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampa
Cpo  -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampaCpo  -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampa
Cpo -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampaGianluca Bear
 
20050712092529metroroma 101123172020-phpapp01
20050712092529metroroma 101123172020-phpapp0120050712092529metroroma 101123172020-phpapp01
20050712092529metroroma 101123172020-phpapp01
Gianluca Bear
 
Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)
Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)
Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)Gianluca Bear
 
1001 03 safer-sex_it
1001 03 safer-sex_it1001 03 safer-sex_it
1001 03 safer-sex_itGianluca Bear
 
13 valmontone folder
13 valmontone folder13 valmontone folder
13 valmontone folder
Gianluca Bear
 
Menu Alitalia Lazio Agosto 2010
Menu Alitalia Lazio Agosto 2010Menu Alitalia Lazio Agosto 2010
Menu Alitalia Lazio Agosto 2010
Gianluca Bear
 
Diritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzate
Diritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzateDiritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzate
Diritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzate
Gianluca Bear
 
Rapporto valutazione comitato_ristretto
Rapporto valutazione comitato_ristrettoRapporto valutazione comitato_ristretto
Rapporto valutazione comitato_ristrettoGianluca Bear
 
Rapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_last
Rapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_lastRapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_last
Rapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_lastGianluca Bear
 
Roma2020 - Venezia2020
Roma2020 - Venezia2020Roma2020 - Venezia2020
Roma2020 - Venezia2020
Gianluca Bear
 
Rainbow Brochure Ita
Rainbow Brochure ItaRainbow Brochure Ita
Rainbow Brochure ItaGianluca Bear
 

More from Gianluca Bear (16)

metro linea a
metro linea ametro linea a
metro linea a
 
Roma 2020
Roma 2020Roma 2020
Roma 2020
 
Finanziamenti metro c
Finanziamenti metro cFinanziamenti metro c
Finanziamenti metro c
 
Cpo -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampa
Cpo  -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampaCpo  -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampa
Cpo -giulio_onesti_-_piscina_tuffi_-_cartella_stampa
 
R2020 24x24 21-09
R2020 24x24 21-09R2020 24x24 21-09
R2020 24x24 21-09
 
Sviluppo fco maleci
Sviluppo fco maleciSviluppo fco maleci
Sviluppo fco maleci
 
20050712092529metroroma 101123172020-phpapp01
20050712092529metroroma 101123172020-phpapp0120050712092529metroroma 101123172020-phpapp01
20050712092529metroroma 101123172020-phpapp01
 
Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)
Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)
Ristrutturazione rete tpl per b1 rev 1 20-06_11 (1)
 
1001 03 safer-sex_it
1001 03 safer-sex_it1001 03 safer-sex_it
1001 03 safer-sex_it
 
13 valmontone folder
13 valmontone folder13 valmontone folder
13 valmontone folder
 
Menu Alitalia Lazio Agosto 2010
Menu Alitalia Lazio Agosto 2010Menu Alitalia Lazio Agosto 2010
Menu Alitalia Lazio Agosto 2010
 
Diritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzate
Diritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzateDiritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzate
Diritti aeronautici e_tariffe_aeroportuali_per_infrastrutture_centralizzate
 
Rapporto valutazione comitato_ristretto
Rapporto valutazione comitato_ristrettoRapporto valutazione comitato_ristretto
Rapporto valutazione comitato_ristretto
 
Rapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_last
Rapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_lastRapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_last
Rapporto di valutazione_-_analisi_parametrica_-_18maggio_last
 
Roma2020 - Venezia2020
Roma2020 - Venezia2020Roma2020 - Venezia2020
Roma2020 - Venezia2020
 
Rainbow Brochure Ita
Rainbow Brochure ItaRainbow Brochure Ita
Rainbow Brochure Ita
 

Fiumicino scheda

  • 1. FIUMICINO (ROMA) — AEROPORTO “LEONARDO DA VINCI” Committente Aeroporti di Roma Impresa esecutrice A.T.I. Mattioli-Cimolai-Gozzo Localizzazione FIUMICINO, ROMA Dimensioni: Superficie di progetto: 78.000 m2 Attività svolte Progettazione esecutiva delle strutture in opera in calcestruzzo ed in accia- io relativamente al “Nuovo Molo C dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci”. L’ampliamento dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci” prevede la realizzazio- ne del nuovo Molo C. Le opere da realizzare sono: • Molo C • Avancorpo • Corpo di collegamento • Pensiline esterne, rampe di collegamento, prepasserelle • Galleria dei servizi Il nuovo Molo, progettato per ospitare voli domestici e Schengen prima e successivamente extra-Schengen, è composto da due strutture completa- mente nuove, per una superficie totale di circa 78.000 m2. Il primo edificio MOLO C detto AVANCORPO è costituito da un ampliamento a ridosso del corpo centrale dell’attuale terminal C, lungo 200m e largo 40, per una superficie totale di 22.250 m2. La seconda costruzione è il Molo C vero e proprio, dedicato alle operazioni d’imbarco, lungo 280m e largo 70. Nell’avancorpo sono presenti 8 uscite per l’imbarco remoto, mentre le 16 AVANCORPO uscite nel Molo sono servite da 17 pontili telescopici. Le piazzole di sosta degli aeromobili variano da 14 a 16 a seconda del tipo di velivolo. L’area dedicata allo shopping ed al ristoro copre 4.000 m2, altrettanti sono i metri quadri del MoloC dedicati alle attività specifiche delle aviolinee tra sale Vip e meeting. Il piano interrato del Molo C, con una superficie di circa 12.000 m2, sarà dedicato allo smistamento primario delle valigie, al controllo del 100% dei bagagli da stiva e all’accumulo di quelli a lungotermine. Il nuovo impianto riceverà bagagli provenienti dai Terminal B e C, usando gallerie di servizio già esistenti e in parte realizzate durante il presente appalto. Importo delle opere strutturali Gallerie dei Servizi € 5.400.000,00 Fondazioni € 10.000.000,00 Strutture Molo C € 24.000.000,00 Strutture Avancorpo € 11.000.000,00 Cronologia Progettazione: 2007 Esecuzione: 2008-2011 DESCRIZIONE DELL’OPERA - FOTO - IMMAGINI
  • 2. FIUMICINO (ROMA) — AEROPORTO “LEONARDO DA VINCI” Committente Aeroporti di Roma Impresa esecutrice A.T.I. Mattioli-Cimolai-Gozzo PIANTA DELLE FONDAZIONI Localizzazione FIUMICINO, ROMA Dimensioni: Superficie di progetto: 78.000 m2 Attività svolte Progettazione esecutiva delle strutture in opera in calcestruzzo ed in acciaio relativamente al “Nuovo Molo C dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Le struttura di seguito descritta fa parte degli interventi di realizzazione del nuovo Molo C dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Tra gli interventi in contratto vi sono: il Molo C, l’Avancorpo, il Corpo di collegamento, le Pensiline esterne, le rampe di collegamento e le prepasserelle. L’edificio denominato Molo C, dedicato alle operazioni d’imbarco, è lungo 280m e largo 70m. Schematico per tutto il suo sviluppo l’edificio può essere distinto in due parti, una di lunghezza pari a 185m caratterizzata da un piano interrato, e l’altra, di lunghezza pari a 95m, in cui il primo impalcato coincide con il piano terra. La struttura è costituita da quattro impalcati in struttura mista acciaio-calcestruzzo. Ciascun impalcato è realizzato da un grigliato metallico di travi principali e travi secondarie collaboranti con la soletta di spessore 15 cm costituita da predalles autoportanti e getto di completamento. Le travi secondarie, semplicemente pog- MODELLO GLOBALE — Vista assonometrica giate e rese continue dalla soletta, hanno un interasse variabile fino ad un massimo 3.60m. Tutte le travi sono collegate rigidamente alla soletta mediante pioli Nelson. Pilastri e pareti di calcestruzzo sostengono il primo impalcato, colonne in acciaio e nuclei scala di calcestruzzo (di spessore 35cm e 60cm) sostengono il secondo e terzo impalcato, mentre la copertura è sostenuta dalle colonne in acciaio e da due travi reticolari disposte longitudinalmente. La presenza di giunti strutturali suddivide l’edificio in 4 porzioni di larghezza, rispettivamente, 48.6 m, 86,4 m, 43.2 m e 95m. La porzione di circa 95 m è caratte- rizzata dall’assenza del piano interrato. I blocchi sopra descritti sono tra loro indipendenti sotto le azioni pseudo - statiche, mentre sono solidali sotto le azioni impulsive del sisma grazie alla presenza degli shock-transmitter di collegamento tra gli impalcati e i nuclei in cemento armato (elementi orizzontali che hanno un funzionamento dipendente dal tipo di carico applicato: per carichi di tipo quasi statico ,dilatazione termica, non oppongono resistenza alla traslazione mentre per carichi di tipo impulsivo ,sisma, costituiscono un vincolo fisso alla traslazione, lungo la direzione d’azione). Le fondazioni sono costituite da plinti su pali e da una soletta di collegamento con spessore 50 cm. Al di sotto dei plinti sono presenti pali ø500 infissi staticamen- te, di lunghezze pari a 10.0 e 13.00 metri, o pali ø800 trivellati ad elica continua, di lunghezze pari a 11.0 e 13.00 metri. La scelta dei pali infissi si è resa neces- saria per quei casi in cui, a causa delle elevate sollecitazioni, sarebbe stato necessario incrementare la lunghezza dei pali ad elica assottigliando la parte di terre- no compresa tra la punta del palo e il “tetto” dei terreni con scarse caratteristiche meccaniche. La struttura sarà costruita in due fasi tra loro distinte: Fase I – in cui sono completati gli impalcati a quota +1.80, +5.40 e +8.20, mentre sono realizzati parzialmente gli impalcati a quota +13.00 e quota +18.00. La quota di copertura è caratterizzata dalla presenza di due strutture in acciaio (capannoni). COLL. COLONNA DOPPIA-PIL. c.a. Fase II- fase in cui vengono completati gli impalcati a quota +13.00 e +18.00. Importo delle opere strutturali Gallerie dei Servizi € 5.400.000,00 Fondazioni € 10.000.000,00 Strutture Molo C € 24.000.000,00 Strutture Avancorpo € 11.000.000,00 Cronologia Progettazione: 2007 Esecuzione: 2008-2011 SEZIONE TRASVERSALE MODELLO GLOBALE — Modo di vibrare significativo MOLO C - PIANTA FONDAZIONI- SEZIONE- DETTAGLIO- RENDERING
  • 3. FIUMICINO (ROMA) — AEROPORTO “LEONARDO DA VINCI” PIANTA SOLAIO TIPO Committente Aeroporti di Roma Impresa esecutrice A.T.I. Mattioli-Cimolai-Gozzo Localizzazione FIUMICINO, ROMA Shock Transmitter Dimensioni: Superficie di progetto: 78.000 m2 Attività svolte Progettazione esecutiva delle strutture in opera in calcestruzzo ed in acciaio relativamente al “Nuovo Molo C dell’ aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Le struttura di seguito descritta fa parte degli interventi di realizzazione del nuovo Molo C dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Tra gli interventi in contratto vi sono: il Molo C, l’Avancorpo, il Corpo di collegamento, le Pensiline esterne, le rampe di collegamento e le prepasserelle. L’edificio denominato “Avancorpo”, facente parte del progetto di ampliamento dell’Aeroporto di Fiumicino, ha dimensioni in pianta di 230 x 40 m, si sviluppa su due piani, per un’altezza fuori terra totale di circa 9,00 m. Sulla copertura dell’Avancorpo è prevista la realizzazione di una sovrastruttura destinata ad ospitare un mezzo di transito per il trasporto dei passeggeri dell’Aeroporto (People Mover). Le strutture verticali realizzate in cemento armato sono i setti dei vani scala ed i pilastri centrali, mentre le strutture in acciaio sono disposte lateralmente in due file di colonne verso il lato dei piazzali e verso il lato della stazione esistente. I vani scala sono costituiti da pareti portanti in cemento armato di spessore 40 MODELLO ESTERNO — Vista assonometrica cm fino alla quota del secondo impalcato e 35 cm per la restante parte; i pilastri MODELLO TIPO — Vista assonometrica in c.a. hanno sezione rettangolare costante 150 x 200 cm; le colonne e le travi in acciaio sono caratterizzate dalle proprietà geometriche principalmente non commerciali. Le travi secondarie hanno un interasse massimo di 3,125 m e luci delle campate fino a 16,40 m, mentre le luci degli sbalzi corrispondenti sono di 5,70 e 3,10 m. Le travi principali hanno interasse costante di 12,50 m e sono caratterizzate da uno schema di trave in semplice appoggio. Gli impalcati sono costituiti da solette in cemento armato, con calcestruzzo di classe Rck400 gettate su predalle di spessore 4cm, per un’altezza totale di 15cm e poggianti su una doppia orditura di travi in acciaio. L’edificio è suddiviso in quattro blocchi, separati da tre giunti sismici, le quattro porzioni dell’edificio presentano una larghezza pari a 37,5 m, 87,5 m, 50 m e 55,1 m. In corrispondenza dei giunti le colonne in acciaio sono sdoppiate, men- tre i pilastri in cemento armato sono dimensionati e verificati considerando i soli carichi verticali. Le strutture verticali in cemento armato corrispondenti ai giunti strutturali e quelle caratterizzate dalla presenza di Shock Transmitter (che per- mettono le deformazioni lente dovute alle variazioni termiche senza che si ge- nerino sollecitazioni aggiuntive sulle strutture, mentre risultano infinitamente rigidi nel caso di azioni di tipo impulsivo,azioni sismiche) sono giuntate rispetto PIANTA FONDAZIONI agli impalcati, in modo tale da non assorbire le sollecitazioni orizzontali prove- nienti dal sisma; tutte le altre strutture verticali sono continue con le solette. Le fondazioni sono di tipo profondo, con plinti su pali di diverso tipo e diametro. In particolare si adottano pali trivellati 800 per le fondazioni delle colonne in acciaio e pali infissi staticamente di diam.400mm e 500mm per le fondazioni, rispettivamente, dei pilastri e dei vani scala. Importo delle opere strutturali Gallerie dei Servizi € 5.400.000,00 Fondazioni € 10.000.000,00 Strutture Molo C € 24.000.000,00 Strutture Avancorpo € 11.000.000,00 Cronologia Progettazione: 2007 Esecuzione: 2008-2011 AVANCORPO - PIANTA FONDAZIONI E SOLAIO TIPO - DETTAGLIO -RENDERING