SlideShare a Scribd company logo
Come creare
un’organizzazione che
apprende in quattro mosse
Fabio Ghislandi
@FGhislandi
Agile for innovation 2019, Milano
Peter Senge - La quinta disciplina
I Fratelli Wright
1903, 

l’idea diventa “invenzione”
Peter Senge - La quinta disciplina
DC3 McDonnel
Douglas
1935, 

l’idea diventa “innovazione”
- l’elica a passo variabile,
- il carrello retrattile,
- un tipo di costruzione per pressofusione della
carlinga chiamata «monocque»,
- il motore radiale raffreddato ad aria

- gli ipersostentatori
Peter Senge - La quinta disciplina
La quinta disciplina
L’arte e la pratica delle organizzazioni che
apprendono (1990 e 2006)
Peter Senge
Peter Senge - La quinta disciplina
Credo che vi siano cinque nuove
«tecnologie di componenti» che stanno
gradualmente convergendo per
trasformare da “idea” a “innovazione” le
organizzazioni che apprendono. 

Ciascuna di esse offre una dimensione
vitale affinché le organizzazioni possano
effettivamente «apprendere», possano
cioè migliorare continuamente la loro
capacità di realizzare le loro aspirazioni
più elevate.
Peter Senge - La quinta disciplina
Modelli mentali
Ipotesi radicate che costituiscono la cultura
aziendale
“Voltare lo specchio all’interno”: osservare
questi modelli e sottoporli ad un rigoroso
esame
Mettere alla prova le nostre convinzioni
attraverso l’attivazione di conversazioni “ricche
di apprendimento”
Bilanciamento tra indagine e propugnazione
delle proprie idee: le persone dicono come la
pensano e si aprono all’influenza degli altri.
Peter Senge - La quinta disciplina
Costruire una
visione condivisa
Attenzione al verbo: non si tratta di calarla dall’alto,
ma di realizzarla insieme.
E’ la capacità di fare emergere le «immagini del
futuro», che promuovono un impegno personale,
sconfiggendo l’acquiescenza.
Se è genuina, le persone che ne hanno condiviso la
costruzione sono incentivati ad apprendere per
realizzarla, perché vogliono farlo.
Si costruisce facendo una sintesi delle istanze dei
singoli, producendo poi principi e procedure di
orientamento.
Peter Senge - La quinta disciplina
Apprendimento di
gruppo
Questa disciplina è un elemento decisivo per il
successo: l’organizzazione non apprende se non
apprendono i gruppi.
Dialogo vs discussione
L’apprendimento di gruppo è vitale perché oggi le
unità basilari di apprendimento sono i gruppi,
non i singoli.
I gruppi che apprendono producono risultati
straordinari e inoltre i singoli membri crescono
più rapidamente.
Peter Senge - La quinta disciplina
Padronanza
personale
Consiste nel chiarire ed approfondire
continuamente la nostra visione personale, nel
concentrare le nostre energie e nel vedere la
realtà in modo obiettivo.
Esiste un legame diretto tra l’apprendimento del
singolo e quello dell’organizzazione.
Chi possiede padronanza è in grado di percepire
con chiarezza le cose di maggiore importanza.
Per arrivarci bisogna apprendere, per tutta la vita.
Peter Senge - La quinta disciplina
Titolo della slide
Testo
Sottotitolo
Peter Senge - La quinta disciplina
Pensiero
sistemico
È la disciplina che integra tutte le altre: senza, le
parti evolveranno autonomamente senza
unitarietà.
Ci restituisce il nostro destino che rimane
ancorato nelle nostre mani.
Il pensiero sistemico ci permette di vederci non
separati dal mondo come organizzazione.
Ci permette di vedere con maggiore chiarezza la
causa dei nostri problemi per poi capire che il
problema, spesso, siamo noi.
Peter Senge - La quinta disciplina
Che cosa ci
impedisce di
apprendere?
Peter Senge - La quinta disciplina
Io sono la mia
posizione
Quando si chiede alle persone cosa fanno
per vivere, la maggior parte descrive i compiti 

che svolge ogni giorno, non lo scopo 

dell’impresa più ampia.

La maggior parte di esse si vede entro un
«sistema» sul quale ha poca o nessuna influenza.
«Fanno il loro lavoro», mettono a disposizione il
loro tempo e cercano di far fronte a forze 

al di fuori del loro controllo.
Peter Senge - La quinta disciplina
Il nemico è là,
fuori
Quando le cose vanno male, ciascuno di noi è
propenso a scoprire qualcuno o qualcosa da
rimproverare al di fuori di se stesso.

Alcune organizzazioni fanno ascendere questa
propensione a un comandamento: «Troverai
sempre un agente esterno da rimproverare».
Peter Senge - La quinta disciplina
L’illusione di farsi
carico di qualcosa
Oggi è in voga l’essere «proattivi» di fronte a
problemi difficili. 

Frequentemente è visto come un antidoto
all’essere «reattivi». 

Troppo spesso, l’«essere proattivi» significa una
reattività sotto mentite spoglie. 

L’essere veramente proattivi deriva dal vedere
come contribuiamo a risolvere i nostri problemi
in modo sistemico.
Peter Senge - La quinta disciplina
La parabola della
rana bollita
Non eviteremo il destino della rana finché non
impareremo a rallentare e a vedere i processi
graduali che spesso rappresentano le minacce
maggiori.
Peter Senge - La quinta disciplina
L’eccesso di
concentrazione
sugli eventi
Nelle organizzazioni si è concentrati troppo sugli
eventi: le conversazioni sono dominate dalla
preoccupazione per gli eventi.

L’apprendimento creativo non c’è se tutto è
dominato dagli eventi a breve termine.

Il meglio che possiamo fare è prevedere un evento
prima che si verifichi, in modo da poter reagire.
In realtà le minacce vengono da processi lenti e
graduali.
Peter Senge - La quinta disciplina
L’illusione di
apprendere
dall’esperienza
L’apprendimento più potente deriva
dall’esperienza diretta. 

E quando non possiamo più osservare le
conseguenze di quello che facciamo? 

Quando le nostre azioni comportano
conseguenze che sono al di là del nostro
orizzonte di apprendimento, diventa impossibile
imparare dall’esperienza diretta.
Peter Senge - La quinta disciplina
Il mito del
management
team
Di fronte a tutti problemi che si presentano ( e
alla incapacità di apprendere) molte aziende
adottano questa soluzione.
Invece in questi gruppi ci si protegge
vicendevolmente oppure si protegge la propria
area: l’apprendimento è comunque frenato.
Il rischio del micromanagement.
Peter Senge - La quinta disciplina
E l’Agilità?
Quale relazione c’è tra “La
quinta disciplina” e Agile?
We are uncovering 

better ways 

of developing
software…
Agile Manifesto, 2001
Peter Senge - La quinta disciplina
E l’Agilità?
Quale relazione c’è tra “La
quinta disciplina” e Agile?
Individuals 

and interactions

over 

processes 

and tools
Agile Manifesto, 2001
Cosa facciamo in Intré per
creare un’organizzazione
che apprende (in quattro
mosse)
Agile for innovation 2019, Milano
Una storia di
esperimenti…
Il lavoro quotidiano è
vissuto in una rigorosa
dimensione di team
crossfunzionale e
autorganizzato.
Mossa 0 - Lavoro in team
Team
Team T.1 T.2 T.3 T.4 T.5
5 Team Scrum
Accrescere le proprie
conoscenze in una
dimensione di gruppo
Mossa 1 - Gilde
Gilde
Gilde T.1 T.2 T.3 T.4 T.5
Gilde
Gilde T.1 T.2 T.3 T.4 T.5
G.1
G.2
G.3
Gilde
Come funzionano?
Scelta argomenti
e creazione Gilde
Presentazione
risultati delle Gilde
CAMP
Lavoro settimanale nelle Gilde
(4h a settimana)
4 mesi CAMP
Gilde
La scelta degli
argomenti
durante il camp
Studiamo linguaggi e tool:
Kotlin, Elixir, Go, Docker, …
E argomenti più generali:
design patterns, clean
code, bot, VR…
Gilde
La formazione
dei gruppi
durante il camp
Gilde
Il lavoro
settimanale (4h)
durante i quattro
mesi
Gilde
Presentazione
dei risultati
al camp
successivo
Gilde
E poi …
iniziative
inaspettate
Milan Kotlin
Community Conf
Condividere quanto si è
appreso nel proprio team;
presentare i risultati delle
Gilde; cocreare le nuove
Gilde.
Mossa 2 - Camp
Camp
Camp AGENDA
9:00
11:00
13:00
15:00
17:00
Open conference
Presentazione Gilde
Creazione nuove Gilde
Camp
Open Space
Apprendere da altri,
lasciarsi ispirare,
lasciarsi contaminare.
Ispirare, contaminare.
Mossa 3 - Partecipare alla community
Community
Partecipazione
alle conferenze
Incentivi:
- decisione autonoma
- 3 giorni all’anno
- 500 € di budget
Community
Partecipazione
nel ruolo di
speaker
E’ un segnale di dominio
della materia, ha il senso
di restituire ciò che si è
ricevuto. E poi accresce
l’autostima.
Una storia di
esperimenti…
Attraverso il supporto di
professionisti esterni,
apprendere durante il
lavoro quotidiano.
Mossa 4 - Coaching tecnico
Titolo della slide
Sottotitolo
Titolo della slide
 
http://www.mokabyte.it/2018/10/organizzazioniapprendono/
Peter Senge, “La quinta disciplina. L’arte e la pratica
dell’apprendimento organizzativo”

Sperling & Kupfer, 1992
Peter Senge, “The Fifth Discipline: The art and
practice of the learning organization”

2nd revised edition, Random House Business, 2006
Grazie ;)
Fabio Ghislandi
@FGhislandi
Agile for innovation 2019, Milano

More Related Content

Similar to Come creare un'organizzazione che apprende in 4 mosse a4 i 2019

Vm wmi jul10
Vm wmi jul10Vm wmi jul10
Vm wmi jul10
Flavia Rubino
 
Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)
Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)
Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)
Barbieri & Associati Dottori Commercialisti - Bologna
 
Design Thinking - Eli Lilly Italia
Design Thinking - Eli Lilly ItaliaDesign Thinking - Eli Lilly Italia
Design Thinking - Eli Lilly Italia
Digital Accademia
 
LE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNO
LE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNOLE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNO
LE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNO
Vittoria Nervi career strategist
 
Zander slides arte del possibile
Zander slides arte del possibileZander slides arte del possibile
Zander slides arte del possibileGiorgio Dorigatti
 
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parte
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parteLe dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parte
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parte
Vulcanica Mente
 
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1
Sara Marzo
 
How i met agile IAM terza puntata
How i met agile IAM terza puntataHow i met agile IAM terza puntata
How i met agile IAM terza puntata
Stefano Pistorio
 
Come costruire la propria mission personale con Intelligenza Emotiva
Come costruire la propria mission personale con Intelligenza EmotivaCome costruire la propria mission personale con Intelligenza Emotiva
Come costruire la propria mission personale con Intelligenza EmotivaNicola Piccinini
 
CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...
CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...
CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...
Fabiano Catania
 
Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...
Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...
Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...
Annamaria Pompili
 
Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01
Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01
Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01laboratoridalbasso
 
6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'
6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'
6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'
Vittoria Nervi career strategist
 
Real time strategy for you
Real time strategy for youReal time strategy for you
Real time strategy for you
extrategy
 
Architettura dell'intelligenza per organizzazioni adattative
Architettura dell'intelligenza per organizzazioni adattativeArchitettura dell'intelligenza per organizzazioni adattative
Architettura dell'intelligenza per organizzazioni adattative
Marco Calzolari
 
La Scomparsa Delle Api
La Scomparsa Delle ApiLa Scomparsa Delle Api
La Scomparsa Delle ApiAfrica Banos
 
Slide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdf
Slide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdfSlide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdf
Slide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdf
ImmaPetito1
 
#NoCoaching IAD 2022
#NoCoaching IAD 2022#NoCoaching IAD 2022
#NoCoaching IAD 2022
Andrea Torino Rodriguez
 

Similar to Come creare un'organizzazione che apprende in 4 mosse a4 i 2019 (20)

Vm wmi jul10
Vm wmi jul10Vm wmi jul10
Vm wmi jul10
 
Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)
Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)
Convincere il cliente che ha scelto lo Studio giusto (o lo Studio sbagliato)
 
Design Thinking - Eli Lilly Italia
Design Thinking - Eli Lilly ItaliaDesign Thinking - Eli Lilly Italia
Design Thinking - Eli Lilly Italia
 
LE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNO
LE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNOLE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNO
LE 4 INTELLIGENZE DEL TERZO MILLENNO
 
Zander slides arte del possibile
Zander slides arte del possibileZander slides arte del possibile
Zander slides arte del possibile
 
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parte
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parteLe dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parte
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1 parte
 
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1
Le dinamiche relazionali, group working e cooperative learning 1
 
How i met agile IAM terza puntata
How i met agile IAM terza puntataHow i met agile IAM terza puntata
How i met agile IAM terza puntata
 
Gruppo1
Gruppo1Gruppo1
Gruppo1
 
Come costruire la propria mission personale con Intelligenza Emotiva
Come costruire la propria mission personale con Intelligenza EmotivaCome costruire la propria mission personale con Intelligenza Emotiva
Come costruire la propria mission personale con Intelligenza Emotiva
 
CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...
CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...
CLab 2020 SOFT SKILLS - Gestire i conflitti in team e creare lo spirito di sq...
 
Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...
Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...
Leadership e management a confronto con il cambiamento di Gianpiero Collu, Li...
 
Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01
Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01
Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01
 
6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'
6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'
6 STRATEGIE ANTICRISI PER SFRUTTARE LE OPPORTUNITA'
 
Real time strategy for you
Real time strategy for youReal time strategy for you
Real time strategy for you
 
Architettura dell'intelligenza per organizzazioni adattative
Architettura dell'intelligenza per organizzazioni adattativeArchitettura dell'intelligenza per organizzazioni adattative
Architettura dell'intelligenza per organizzazioni adattative
 
La Scomparsa Delle Api
La Scomparsa Delle ApiLa Scomparsa Delle Api
La Scomparsa Delle Api
 
Slide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdf
Slide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdfSlide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdf
Slide_Webinar_Matini_CL-Istruzioni.pdf
 
Out of Office
Out of OfficeOut of Office
Out of Office
 
#NoCoaching IAD 2022
#NoCoaching IAD 2022#NoCoaching IAD 2022
#NoCoaching IAD 2022
 

Come creare un'organizzazione che apprende in 4 mosse a4 i 2019

  • 1. Come creare un’organizzazione che apprende in quattro mosse Fabio Ghislandi @FGhislandi Agile for innovation 2019, Milano
  • 2. Peter Senge - La quinta disciplina I Fratelli Wright 1903, 
 l’idea diventa “invenzione”
  • 3. Peter Senge - La quinta disciplina DC3 McDonnel Douglas 1935, 
 l’idea diventa “innovazione” - l’elica a passo variabile, - il carrello retrattile, - un tipo di costruzione per pressofusione della carlinga chiamata «monocque», - il motore radiale raffreddato ad aria
 - gli ipersostentatori
  • 4. Peter Senge - La quinta disciplina La quinta disciplina L’arte e la pratica delle organizzazioni che apprendono (1990 e 2006) Peter Senge
  • 5. Peter Senge - La quinta disciplina Credo che vi siano cinque nuove «tecnologie di componenti» che stanno gradualmente convergendo per trasformare da “idea” a “innovazione” le organizzazioni che apprendono. 
 Ciascuna di esse offre una dimensione vitale affinché le organizzazioni possano effettivamente «apprendere», possano cioè migliorare continuamente la loro capacità di realizzare le loro aspirazioni più elevate.
  • 6. Peter Senge - La quinta disciplina Modelli mentali Ipotesi radicate che costituiscono la cultura aziendale “Voltare lo specchio all’interno”: osservare questi modelli e sottoporli ad un rigoroso esame Mettere alla prova le nostre convinzioni attraverso l’attivazione di conversazioni “ricche di apprendimento” Bilanciamento tra indagine e propugnazione delle proprie idee: le persone dicono come la pensano e si aprono all’influenza degli altri.
  • 7. Peter Senge - La quinta disciplina Costruire una visione condivisa Attenzione al verbo: non si tratta di calarla dall’alto, ma di realizzarla insieme. E’ la capacità di fare emergere le «immagini del futuro», che promuovono un impegno personale, sconfiggendo l’acquiescenza. Se è genuina, le persone che ne hanno condiviso la costruzione sono incentivati ad apprendere per realizzarla, perché vogliono farlo. Si costruisce facendo una sintesi delle istanze dei singoli, producendo poi principi e procedure di orientamento.
  • 8. Peter Senge - La quinta disciplina Apprendimento di gruppo Questa disciplina è un elemento decisivo per il successo: l’organizzazione non apprende se non apprendono i gruppi. Dialogo vs discussione L’apprendimento di gruppo è vitale perché oggi le unità basilari di apprendimento sono i gruppi, non i singoli. I gruppi che apprendono producono risultati straordinari e inoltre i singoli membri crescono più rapidamente.
  • 9. Peter Senge - La quinta disciplina Padronanza personale Consiste nel chiarire ed approfondire continuamente la nostra visione personale, nel concentrare le nostre energie e nel vedere la realtà in modo obiettivo. Esiste un legame diretto tra l’apprendimento del singolo e quello dell’organizzazione. Chi possiede padronanza è in grado di percepire con chiarezza le cose di maggiore importanza. Per arrivarci bisogna apprendere, per tutta la vita.
  • 10. Peter Senge - La quinta disciplina Titolo della slide Testo Sottotitolo
  • 11. Peter Senge - La quinta disciplina Pensiero sistemico È la disciplina che integra tutte le altre: senza, le parti evolveranno autonomamente senza unitarietà. Ci restituisce il nostro destino che rimane ancorato nelle nostre mani. Il pensiero sistemico ci permette di vederci non separati dal mondo come organizzazione. Ci permette di vedere con maggiore chiarezza la causa dei nostri problemi per poi capire che il problema, spesso, siamo noi.
  • 12. Peter Senge - La quinta disciplina Che cosa ci impedisce di apprendere?
  • 13. Peter Senge - La quinta disciplina Io sono la mia posizione Quando si chiede alle persone cosa fanno per vivere, la maggior parte descrive i compiti 
 che svolge ogni giorno, non lo scopo 
 dell’impresa più ampia.
 La maggior parte di esse si vede entro un «sistema» sul quale ha poca o nessuna influenza. «Fanno il loro lavoro», mettono a disposizione il loro tempo e cercano di far fronte a forze 
 al di fuori del loro controllo.
  • 14. Peter Senge - La quinta disciplina Il nemico è là, fuori Quando le cose vanno male, ciascuno di noi è propenso a scoprire qualcuno o qualcosa da rimproverare al di fuori di se stesso.
 Alcune organizzazioni fanno ascendere questa propensione a un comandamento: «Troverai sempre un agente esterno da rimproverare».
  • 15. Peter Senge - La quinta disciplina L’illusione di farsi carico di qualcosa Oggi è in voga l’essere «proattivi» di fronte a problemi difficili. 
 Frequentemente è visto come un antidoto all’essere «reattivi». 
 Troppo spesso, l’«essere proattivi» significa una reattività sotto mentite spoglie. 
 L’essere veramente proattivi deriva dal vedere come contribuiamo a risolvere i nostri problemi in modo sistemico.
  • 16. Peter Senge - La quinta disciplina La parabola della rana bollita Non eviteremo il destino della rana finché non impareremo a rallentare e a vedere i processi graduali che spesso rappresentano le minacce maggiori.
  • 17. Peter Senge - La quinta disciplina L’eccesso di concentrazione sugli eventi Nelle organizzazioni si è concentrati troppo sugli eventi: le conversazioni sono dominate dalla preoccupazione per gli eventi.
 L’apprendimento creativo non c’è se tutto è dominato dagli eventi a breve termine.
 Il meglio che possiamo fare è prevedere un evento prima che si verifichi, in modo da poter reagire. In realtà le minacce vengono da processi lenti e graduali.
  • 18. Peter Senge - La quinta disciplina L’illusione di apprendere dall’esperienza L’apprendimento più potente deriva dall’esperienza diretta. 
 E quando non possiamo più osservare le conseguenze di quello che facciamo? 
 Quando le nostre azioni comportano conseguenze che sono al di là del nostro orizzonte di apprendimento, diventa impossibile imparare dall’esperienza diretta.
  • 19. Peter Senge - La quinta disciplina Il mito del management team Di fronte a tutti problemi che si presentano ( e alla incapacità di apprendere) molte aziende adottano questa soluzione. Invece in questi gruppi ci si protegge vicendevolmente oppure si protegge la propria area: l’apprendimento è comunque frenato. Il rischio del micromanagement.
  • 20. Peter Senge - La quinta disciplina E l’Agilità? Quale relazione c’è tra “La quinta disciplina” e Agile? We are uncovering 
 better ways 
 of developing software… Agile Manifesto, 2001
  • 21. Peter Senge - La quinta disciplina E l’Agilità? Quale relazione c’è tra “La quinta disciplina” e Agile? Individuals 
 and interactions
 over 
 processes 
 and tools Agile Manifesto, 2001
  • 22. Cosa facciamo in Intré per creare un’organizzazione che apprende (in quattro mosse) Agile for innovation 2019, Milano
  • 23.
  • 25. Il lavoro quotidiano è vissuto in una rigorosa dimensione di team crossfunzionale e autorganizzato. Mossa 0 - Lavoro in team
  • 26. Team Team T.1 T.2 T.3 T.4 T.5 5 Team Scrum
  • 27. Accrescere le proprie conoscenze in una dimensione di gruppo Mossa 1 - Gilde
  • 28. Gilde Gilde T.1 T.2 T.3 T.4 T.5
  • 29. Gilde Gilde T.1 T.2 T.3 T.4 T.5 G.1 G.2 G.3
  • 30. Gilde Come funzionano? Scelta argomenti e creazione Gilde Presentazione risultati delle Gilde CAMP Lavoro settimanale nelle Gilde (4h a settimana) 4 mesi CAMP
  • 31. Gilde La scelta degli argomenti durante il camp Studiamo linguaggi e tool: Kotlin, Elixir, Go, Docker, … E argomenti più generali: design patterns, clean code, bot, VR…
  • 36. Condividere quanto si è appreso nel proprio team; presentare i risultati delle Gilde; cocreare le nuove Gilde. Mossa 2 - Camp
  • 39. Apprendere da altri, lasciarsi ispirare, lasciarsi contaminare. Ispirare, contaminare. Mossa 3 - Partecipare alla community
  • 40. Community Partecipazione alle conferenze Incentivi: - decisione autonoma - 3 giorni all’anno - 500 € di budget
  • 41. Community Partecipazione nel ruolo di speaker E’ un segnale di dominio della materia, ha il senso di restituire ciò che si è ricevuto. E poi accresce l’autostima.
  • 43. Attraverso il supporto di professionisti esterni, apprendere durante il lavoro quotidiano. Mossa 4 - Coaching tecnico
  • 45.   http://www.mokabyte.it/2018/10/organizzazioniapprendono/ Peter Senge, “La quinta disciplina. L’arte e la pratica dell’apprendimento organizzativo”
 Sperling & Kupfer, 1992 Peter Senge, “The Fifth Discipline: The art and practice of the learning organization”
 2nd revised edition, Random House Business, 2006
  • 46. Grazie ;) Fabio Ghislandi @FGhislandi Agile for innovation 2019, Milano