Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Trasformazione e commercializzazione della frutta - Manzi-Catanese

45,266 views

Published on

Indicatori statistici per la filiera agroalimentare

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Trasformazione e commercializzazione della frutta - Manzi-Catanese

  1. 1. INDICATORI STATISTICI PER LA FILIERA AGRO-ALIMENTARE Trasformazione in azienda e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia Cecilia Manzi Elena Catanese Milano, 18 giugno 2015
  2. 2. Indice 1. Fenomeni studiati 2. Dati utilizzati e principali risultati 3. Analisi della commercializzazione delle aziende agricole 4. Analisi della trasformazione e confezionamento in azienda 5. Focus sull’olivo 6. Conclusioni Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano
  3. 3. Con riferimento alle aziende agricole: • Trasformazione in azienda della frutta e dell’olivo. Prodotti: - Frutta: confetture/marmellate, succhi e nettari, frutta allo sciroppo, frutta essiccata, altri derivati, - Olivo: olio, salse, altri derivati • Commercializzazione dei prodotti aziendali (frutta e olivo, tal quali o trasformati). Canali di vendita: • diretta al consumatore • ad altre aziende agricole • ad imprese industriali • ad imprese commerciali • a organismi associativi Fenomeni studiati 1 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano
  4. 4. Dati utilizzati 2 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano Indagine Istat sulle principali coltivazioni legnose agrarie, a.a. 2011/2012 (Reg. UE n. 1337/2011) • Indagine campionaria: o intervista diretta di circa 27 mila aziende agricole (su 771 mila che al Censimento possedevano i requisiti), o collaborazione Regione e Province autonome • Specie osservate: melo, pero, pesco, nettarina, albicocco, arancio, limone piccoli agrumi, ciliegio, actinidia, uva da tavola, olivo • Variabili principali: superficie investita, numero piante, cultivar, anno di impianto, forma di allevamento
  5. 5.  Olivo rappresenta il 60% circa della superficie investita in legnose agrarie in Italia (1,1 mln di ettari)  Tra gli alberi da frutto la prima coltivazione è l’arancio. Seguono pesco e nettarina  Concentrazione di alcune specie in una sola regione: arancio e limone in Sicilia, pero in Emilia Romagna, uva da tavola e ciliegio in Puglia, melo in Trentino Alto Adige Principali risultati dell’indagine 3 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano
  6. 6. I numeri della commercializzazione e della trasformazione 4 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano Specie Aziende che trasformano Piante delle aziende che trasformano (sul totale) Aziende che commercializzano Piante delle aziende che commercializzano (sul totale) melo 8% 2% 80% 99% pero 12% 4% 70% 99% pesco 13% 11% 84% 98% nettarina 9% 7% 96% 99% albicocco 12% 10% 79% 96% arancio 11% 9% 77% 94% limone 17% 14% 80% 94% olivo 20% 18% 52% 75% kiwi 10% 7% 95% 99% ciliegio 9% 4% 79% 95%
  7. 7. In generale:  % aziende che trasformano > % piante da loro possedute dimensione media più piccola di quella delle aziende che non trasformano 5 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano I numeri della commercializzazione e della trasformazione Interpretazione • Più aziende di piccole dimensioni che negli altri casi • Prevalenza autoconsumo (o cessione tramite canali informali, a conoscenti e parenti)  % aziende che commercializzano: circa 80%, piante da loro possedute: quasi 100% dimensioni > media. Eccezione: Olivo 52% aziende che commercializzano 75% piante da loro possedute
  8. 8. 6 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano Analisi della commercializzazione: dettaglio per specie 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 melo pero pesco netta albic arancio limone uvatav olivo kiwi ciliegio Percentuale Composizione del numero delle aziende per canale di commercializzazione e specie organismi associativi imprese commerciali vendita diretta altre aziende agricole e imprese industriali  Melo, pero: organismi associativi (media 43%)  Olivo: vendita diretta (46%)  Tutte le altre specie: imprese commerciali (media 50%) CANALI PRINCIPALI:
  9. 9. Analisi della commercializzazione: dettaglio territoriale 7 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano 20% 36% 40% 4% Nord ovest 15% 12% 69% 4% Centro 16% 39% 38% 7% Sud e isole Eccezione: Sardegna 85% vendita diretta Organismi associativi Imprese commerciali Vendita diretta Altre aziende e imprese industriali 53% 31% 14% 2% Nord est
  10. 10. Analisi della trasformazione: dettaglio per specie (frutta) 8 Specie Confetture/ marmellate Succhi/ Nettari Frutta allo sciroppo Frutta essiccata Altri derivati Totale melo 16% 29% 2% 7% 46% 100% pero 40% 40% 3% 0% 16% 100% pesco 34% 6% 7% 3% 49% 100% nettarina 81% 15% 4% 0% 1% 100% albicocco 52% 7% 4% 1% 36% 100% arancio 75% 15% 5% 5% 0% 100% limone 34% 17% 0% 0% 49% 100% kiwi 22% 39% 13% 11% 15% 100% ciliegio 86% 2% 9% 1% 3% 100% Tipologia trasformazione della frutta per specie (%) Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano
  11. 11. Confezionamento 9 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano Specie Produzione totale confezionata in azienda (trasformata e confezionata+solo confezionamento) melo 1,7% pero 3,9% pesco 10,6% nettarina 6,8% albicocco 9,6% arancio 8,3% limone 13,6% uva da tavola 10,3% kiwi 6,6% ciliegio 3,8% Solo confezionamento (su totale trasformata e confezionata) 70,8% 98,2% 97,9% 99,7% 93,7% 95,7% 92,5% 97,7% 93,1% 90,5%
  12. 12. Focus Olivo: superficie investita Regione Quota superficie nazionale investita Cumulata Puglia 34% 34% Calabria 16% 50% Sicilia 12% 63% Toscana (Censimento) 8% 71% Campania 6% 77% Lazio 6% 84% Abruzzo 4% 87% Sardegna 3% 90% 10 Distribuzione superficie investita: Regioni principali Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano 63% 21% 16% Puglia, Calabria, Sicilia Toscana, Campania, Lazio Resto Italia 100 = 1,1 milioni di ettari
  13. 13. Focus Olivo: trasformazione all’interno dell’azienda 11 Tipologia trasformazione (%) Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano Regione % Produzione trasformata in azienda Puglia 12% Calabria 22% Sicilia 19% Campania 31% Lazio 23% Abruzzo 53% Sardegna 7% olio salse tavola altro 97,5% 0,9% 0,6% 1,0% 97,8% 0,1% 1,6% 0,6% 93,3% 0,7% 6,0% 0,0% 99,4% 0,1% 0,3% 0,1% 96,6% 0,9% 2,1% 0,4% 99,3% 0,0% 0,7% 0,0% 15,1% 0,0% 84,9% 0,0% 96,2% 0,5% 2,7% 0,6% Media nazionale
  14. 14. Focus Olivo: stima produzione di olio 2012 12 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano A partire dal numero di piante stimate dall’indagine è stata calcolata la produzione di olio italiano nel 2012: 449 mila tonnellate di olio (494 mila litri ) Ipotesi: o % piante in produzione: 97% (SPA 2013) o Produzione media di olive per pianta: 20kg o % della produzione trasformata: 96% o Resa media olive/olio: 15% (100kg olive per 15 litri di olio) AGEA: 403 mila t Istat (indagine estimativa): 464 mila t Numero di piante 2012: 177 milioni
  15. 15. Conclusioni 13 Trasformazione e commercializzazione della frutta e dell’olivo in Italia, C. Manzi, E. Catanese, Indicatori statistici per la filiera agro-alimentare, 18 giugno 2015, Milano  L’olivo è la specie maggiormente trasformata in azienda e il canale prevalente di commercializzazione è la vendita diretta  L’olivicoltura in Italia è ancora, per una parte molto significativa, appannaggio di aziende familiari che tengono per sé o vendono a pochi intimi il loro prodotto  Per la frutta il canale di commercializzazione maggiormente utilizzato è quello delle imprese commerciali  I canali di commercializzazione sono differenziati a livello territoriale  Bassa incidenza di aziende agricole che trasformano e/o confezionano, per lo più piccole aziende orientate all’autoconsumo
  16. 16. Grazie per l’attenzione Cecilia Manzi: manzi@istat.it Elena Catanese: catanese@istat.it

×