Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Stefano Tersigni, Lo stato delle acque - Il bilancio idrologico e idrico nazionale 2017 - Prelievo e uso di acqua

44,313 views

Published on

Conferenza Nazionale Acque d'Italia - Roma 22 marzo 2017
Aula dei Gruppi Parlamentari Camera dei Deputati
Via di Campo Marzio, 74 - Roma

Published in: Education
  • Be the first to comment

Stefano Tersigni, Lo stato delle acque - Il bilancio idrologico e idrico nazionale 2017 - Prelievo e uso di acqua

  1. 1. Lo stato delle acque Il bilancio idrologico e idrico nazionale 2017 Prelievo e uso di acqua Stefano Tersigni ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Aula dei Gruppi Parlamentari, Roma, 22 marzo 2017
  2. 2. OutlineIntroduzione ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat Nella determinazione del bilancio idrico è necessaria la valutazione dei prelievi e degli usi delle risorse idriche. Le informazioni relative agli usi e ai prelievi nel Paese sono in parte ancora disomogenee e frammentate. Sulla base di rilevazioni statistiche e integrazioni di dati da archivi amministrativi sono state effettuate delle prime stime. I settori presi in esame sono: • Agricoltura – irrigazione e zootecnia • Industria manifatturiera • Produzione di energia termoelettrica • Civile Mancano ancora alcuni settori: autoapprovvigionamento civile (domestico, servizi), itticoltura,…
  3. 3. OutlineIrrigazione ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat EUROPA Superficie irrigata e irrigabile, percentuale rispetto alla superficie agricola utilizzata (SAU) - 2010 Fonte: Eurostat, 2017
  4. 4. OutlineIrrigazione ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat EUROPA Volume di acqua usata per irrigazione – 2010 (m³ per ha di superficie irrigata) Fonte: Eurostat, 2017
  5. 5. OutlineIrrigazione ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat 15,8 18,0 18,7 19,4 19,5 0,0 5,0 10,0 15,0 20,0 25,0 1982 1990 2000 2010 2013 Quota % di superficie irrigata sulla superficie agricola utilizzata (SAU) 25,5 48,0 26,3 55,6 34,3 59,9 0,0 10,0 20,0 30,0 40,0 50,0 60,0 70,0 Vineyards Fruit and citrus plantations 2000 2010 2013 Quota % di superficie irrigata per alcuni tipi di coltivazione Fonte: Istat , Censimento dell’agricoltura (2000, 2010), Indagine sulla struttura e produzioni delle aziende agricole (2013) ITALIA
  6. 6. OutlineAgricoltura ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat Nel prossimo futuro migliori stime e valutazioni: SIGRIAN (Mipaaf – Crea) Fonte: Rilevazione sulla struttura e produzioni delle aziende agricole, 2013 (annata agraria 2012-2013) • 16,0 km3 acqua prelevata • 13,6 km3 acqua usata Irrigazione autoapprovvigionamento + consorzi irrigui • 1,0 km3 acqua prelevata • 0,9 km3 acqua usata Zootecnia
  7. 7. OutlineIndustria ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat • Prima stima a livello nazionale dei volumi di acqua utilizzata nei processi produttivi dell’industria manifatturiera per settore economico. • Nel 2012 si stima che il volume di acqua complessivamente utilizzata come input produttivo dall’industria manifatturiera nazionale ammonti a circa 5,5 miliardi di metri cubi. • Sono esclusi gli usi di acqua per i servizi igienici e il consumo umano all’interno degli stabilimenti produttivi. Il metodo di stima adottato si basa sulle unità fisiche di prodotto, distinte per tipologia all’interno di ciascun settore manifatturiero, e su specifici coefficienti tecnici di trasformazione. • La disaggregazione della stima evidenzia i settori che hanno utilizzato complessivamente una maggiore quantità di acqua per svolgere le rispettive attività di produzione nell’anno considerato
  8. 8. OutlineIndustria ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat 0 100.000200.000300.000400.000500.000600.000700.000 Stampa e riproduzione di supporti registrati Coke e prodotti petroliferi raffinati Prodotti del tabacco Prodotti farmaceutici di base e preparazioni farmaceutiche Pelle e prodotti in pelle Computer e prodotti di elettronica e ottica Bevande Altre industrie manifatturiere Mobili Prodotti in legno e sughero (esclusi mobili) Autoveicoli, rimorchi e semi-rimorchi Abbigliamento Altri mezzi di trasporto Riparazione e installazione di macchine e apparecchiature Apparecchiature elettriche Macchinari e apparecchiature n.c.a. Estrazione di minerali Prodotti in metallo (esclusi macchinari) Alimentari Tessile Carta e prodotti di carta Altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi Siderurgia e metalli di base Gomma e materie plastiche Prodotti chimici Volumi di acqua utilizzata nei processi produttivi dell’industria manifatturiera per settore – Anno 2012 (migliaia di m3) FONTE: ISTAT, USO DELLE RISORSE IDRICHE, 2012
  9. 9. OutlineEnergia ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Stefano Tersigni | Istat Volumi di acqua utilizzati per la produzione di energia elettrica e di calore nelle centrali termoelettriche (processo e raffreddamento). • Sono esclusi gli usi idroelettrici, poiché non determinano un vero e proprio consumo • Il volume di acque interne complessivamente utilizzato è stimato in 2,2 miliardi di metri cubi e deriva, oltre che da corsi di acqua, canali e pozzi, anche da acquedotti industriali, da altri processi produttivi degli stabilimenti vicini e dagli impianti di depurazione delle acque reflue • Il volume di acque interne effettivamente prelevato dai corpi idrici è di 1,6 miliardi di metri cubi di cui la quota effettivamente utilizzata è di 1,4 miliardi di metri cubi RIPARTIZIONI TERRITORIALI PROCESSO RAFFREDDAMENTO TOTALE Acque interne Mare Totale Acque interne Mare Totale Nord 37.518 811 38.329 1.724.473 3.401.225 5.125.699 5.164.028 Centro 8.107 6.212 14.318 82.704 3.834.000 3.916.704 3.931.023 Mezzogiorno 29.752 37.281 67.033 314.826 9.033.544 9.348.370 9.415.402 ITALIA 75.377 44.303 119.680 2.122.003 16.268.770 18.390.773 18.510.453 Volumi di acqua utilizzata nei processi di produzione di energia – Anno 2012 (migliaia di m3) FONTE: ISTAT, USO DELLE RISORSE IDRICHE, 2012
  10. 10. PRELIEVO E USO DI ACQUA PER LE PRINCIPALI ATTIVITA’ Anno 2012, valori in miliardi di metri cubi e composizione percentuale OutlineUso e prelievo di acqua FONTE: ISTAT, USO DELLE RISORSE IDRICHE, 2012 Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE
  11. 11. PRELIEVO E USO DI ACQUA PER LE PRINCIPALI ATTIVITA’ Anno 2012, valori in miliardi di metri cubi OutlineUso e prelievo di acqua FONTE: ISTAT, USO DELLE RISORSE IDRICHE, 2012 Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE 0 2 4 6 8 10 12 14 16 Irrigazione Civile Industriale Energia Zootecnia Prelievo Uso
  12. 12. OutlinePrelievo di acqua - confronto Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE CNA 1970 IRSA CNR 1999 ISTAT 2012 km3 % km3 % km3 % Irrigui 25,6 61,0 20,1 49,6 16,0 46,8 Civili 7,0 17,0 7,9 19,6 9,5 27,8 Industriali 9,0 21,0 8,0 19,7 6,1 17,8 Energia - - 4,5 11,1 1,6 4,7 Zootecnia - - - - 1,0 2,9 Navigazione 0,3 1,0 - - - - TOTALE 31,9 100,0 40,6 100,0 34,2 100,0 Stime del volume di acqua prelevata per i diversi usi 0 10 20 30 40 50 60 CNA 1970 ISTAT 2012
  13. 13. Acqua prelevata per uso potabile 8.500 8.600 8.700 8.800 8.900 9.000 9.100 9.200 9.300 9.400 9.500 9.600 1999 2005 2008 2012 Il volume di acqua per uso potabile derivato dall’ambiente nel 2012 è pari a 9,5 miliardi di metri cubi. 0 200 400 600 800 1.000 1.200 1.400 1.600 Prelievo di acqua per uso civile Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Fonte: Istat, Censimento delle acque per uso civile, 2015
  14. 14. Prelievo pro-capite di acqua per approvvigionamento pubblico, 2013 (m³ per abitante) Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE EUROPA
  15. 15. Uso pro-capite di acqua da approvvigionamento pubblico, 2013 (m³ per abitante) Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE EUROPA
  16. 16. Ogni cittadino residente ha consumato nell’anno in media 89,3 m3 d’acqua per uso potabile. 245 litri al giorno per abitante (268 litri nel 2012) OutlineLe reti di distribuzione dell’acqua potabile Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Fonte: Istat, Censimento delle acque per uso civile, 2015 Focus sui 116 comuni capoluogo di provincia (dati definitivi) Acqua erogata per usi autorizzati 1,63 miliardi di m3 Anno2015 Le differenze tra i 116 comuni capoluogo in termini di volumi pro capite erogati sono significative Milano: 384 litri al giorno per abitante Crotone: 138 litri al giorno per abitante …dipendono da un lato da aspetti socio-economici (popolazione insistente, vocazione attrattiva del territorio, attività economiche presenti su scala urbana), dall’altro dalle differenti performances della rete di distribuzione.
  17. 17. OutlineLe reti di distribuzione dell’acqua potabile Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Per ogni cittadino, è stato immesso in rete un volume annuo di 145 m3, corrispondenti a 396 litri giornalieri. Fonte: Istat, Censimento delle acque per uso civile, 2015 Focus sui 116 comuni capoluogo di provincia (dati definitivi) Acqua immessa in rete 2,64 miliardi di m3 Anno2015 Per garantire l’attuale livello di consumo, il volume immesso in rete è molto più elevato di quanto effettivamente consumato.
  18. 18. 35,6% nel 2012 OutlineLe perdite in distribuzione Stefano Tersigni| IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Fonte: Istat, Censimento delle acque per uso civile, 2015 Focus sui 116 comuni capoluogo di provincia (dati definitivi) Anno2015 Nel complesso il volume di perdite idriche totali, ottenuto sottraendo i volumi erogati autorizzati ai volumi immessi in rete, ammonta a 1,01 miliardi di m3. 0,7 m3persi giornalmente per utenza Una maggiore diffusione dei contatori ha evidenziato criticità precedentemente non identificate
  19. 19. ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Le perdite in distribuzione Focus sui 116 comuni capoluogo di provincia (dati definitivi) Una quota delle perdite idriche totali è attribuibile alle perdite idriche apparenti  volumi sottratti senza autorizzazione (allacciamenti abusivi)  volumi consegnati, ma non misurati, a causa dell’imprecisione o del malfunzionamento dei contatori Ogni 100 m3 persi apparentemente si stima che 77 siano dovuti a errori di misura. ~83 milioni di metri cubi 3% del volume immesso in rete Fonte: Istat, Censimento delle acque per uso civile, 2015 Anno2015 Stefano Tersigni| Istat
  20. 20. Rappresentano la componente fisica delle perdite, dovute a corrosione o deterioramento delle tubazioni, rotture nelle tubazioni, giunzioni difettose, …. ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Le perdite in distribuzione Focus sui 116 comuni capoluogo di provincia (dati definitivi) Le perdite idriche reali di acqua potabile dalle reti dei comuni capoluogo di provincia si ottengono dalla differenza tra le perdite totali e quelle apparenti 924,4 milioni di metri cubi Fonte: Istat, Censimento delle acque per uso civile, 2015 Anno2015 volume di acqua che fuoriesce dalla rete distributiva disperdendosi nel sottosuolo Stefano Tersigni| Istat
  21. 21. OutlineAcqua erogata e perdite nelle reti di distribuzione Stefano Tersigni | Istat PERDITE IDRICHE TOTALI NEI COMUNI CAPOLUOGO DI REGIONE, 2015 Rapporto percentuale fra volume disperso e volume complessivamente immesso in rete. ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE Le perdite idriche reali nei comuni capoluogo ammontano a 139 litri al giorno per abitante FONTE: ISTAT, CENSIMENTO DELLE ACQUE PER USO CIVILE ,2015 16,7 38,2 68,8 0 10 20 30 40 50 60 70 Milano Aosta Bolzano - Bozen Genova Torino Bologna Ancona L'Aquila Venezia Trento Napoli Totale cap Perugia Roma Trieste Firenze Catanzaro Bari Palermo Cagliari Campobasso Campobasso Potenza
  22. 22. OutlineAcqua erogata e perdite nelle reti di distribuzione Stefano Tersigni | Istat PERDITE IDRICHE NEI COMUNI CAPOLUOGO DI REGIONE, 2015 Rapporto percentuale fra volume disperso e volume complessivamente immesso in rete, metri cubi di volume disperso totale per km della rete di distribuzione comunale ROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE FONTE: ISTAT, CENSIMENTO DELLE ACQUE PER USO CIVILE (2015) 0 20 40 60 80 100 120 140 160 180 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% Milano Aosta Bolzano-… Genova Bologna Ancona Torino L'Aquila Venezia Trento Napoli Perugia Roma Trieste Firenze Catanzaro Bari Palermo Cagliari Campobasso Potenza perditetotalilineari perditetotali(%) FONTE: ISTAT, CENSIMENTO DELLE ACQUE PER USO CIVILE ,2015
  23. 23. Conclusioni  Proseguire in una maggiore cooperazione fra gli enti per la produzione di statistiche e informazioni sul tema dell’acqua  Valorizzare le fonti amministrative  Potenziare l’articolazione dei modelli di stima  Rappresentazione e analisi ad una scala territoriale di maggior dettaglio (Distretti, Regioni, ATO, Comuni, ...) Stefano Tersigni | IstatROMA, 22 MARZO 2017 | ACQUE D’ITALIA, CONFERENZA NAZIONALE

×