G. Bertin - Il volontariato nei sistemi regionali di welfare

27,233 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
27,233
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
335
Actions
Shares
0
Downloads
40
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

G. Bertin - Il volontariato nei sistemi regionali di welfare

  1. 1. Il volontariato nei sistemi regionali di welfare Giovanni Bertin Università Ca’ Foscari Venezia
  2. 2. Ipotesi esplorativa •  Le regioni hanno consolidato sistemi di welfare con differenze significative •  Il volontariato ha assunto caratteristiche coerenti con i sistemi regionali di welfare
  3. 3. La struttura della relazione 1.  La diversificazione dei sistemi regionali di welfare (caratteristiche e processi generativi) 2.  Il Volontariato nei sistemi di welfare, quali specificità nei singoli regimi di welfare? 3.  Quali prospettive di ricerca? Cercare evidenze che aiutino a corroborare le ipotesi e individuare piste di approfondimento
  4. 4. 1. La diversificazione dei sistemi regionali di welfare Dimensioni e fattori di classificazione Ricerca finanziata da: Ministero del lavoro e delle politiche sociali
  5. 5. Estensione del sistema di offerta (servizi tradizionali vs innovativi) Anziani in presidi residenziali, spesa sociale comuni, prevenzione donne >65 anni, pensioni invalidità Assistenzadomiciliare,serviziperinfanzia bassaALTA bassa ALTA W. Critico W. Bilanciato W. modernità W. Nuovi bisogni
  6. 6. ! povertà,disoccupazione,abbandono scolastico,diseguaglianzesociali,disabilità Volontariato, attività sociali, fiducia istituzionale, tranquillità economica ALTI ALTA bassi bassa Il contesto: Rischi sociali e coesione
  7. 7. I sistemi regionali di welfare
  8. 8. Regimi di welfare
  9. 9. Alcuni elementi sulla complessità dei processi generativi Estensione dei servizi tradizionali Estensione dei servizi innovativi Coesione sociale Rischi sociali Media Pil procapite per regione 2003/2009 valori concatenati anno di riferimento 2000, euro Pearson Correlation 1 ,000 ,819** -,131 ,793** Sig. (2-tailed) 1,000 ,000 ,581 ,000 Estensione dei servizi tradizionali N 20 20 20 20 20 Pearson Correlation ,000 1 ,002 -,776** ,502* Sig. (2-tailed) 1,000 ,994 ,000 ,024 Estensione dei servizi innovativi N 20 20 20 20 20 Pearson Correlation ,819** ,002 1 ,000 ,603** Sig. (2-tailed) ,000 ,994 1,000 ,005 Coesione sociale N 20 20 20 20 20 Pearson Correlation -,131 -,776** ,000 1 -,578** Sig. (2-tailed) ,581 ,000 1,000 ,008 Rischi sociali N 20 20 20 20 20 Pearson Correlation ,793** ,502* ,603** -,578** 1 Sig. (2-tailed) ,000 ,024 ,005 ,008 Media Pil procapite per regione 2003/2009 valori concatenati anno di riferimento 2000, euro N 20 20 20 20 20 Lo sviluppo dei sistemi di welfare legato a: -  Ricchezza prodotta nei territori -  Coesione sociale dei territori (aspetti strutturali e cognitivi delle dinamiche sociali proprie dei singoli contesti)
  10. 10. In sintesi. . . .. •  In tutti i territori il sistema di welfare è MIX con combinazioni diverse •  Lo sviluppo dei sistemi di welfare si è caratterizzato per una forte differenziazione •  I territori con maggiori criticità sono quelli con sistemi più deboli •  Lo sviluppo è multifattoriale, incidenza forte di: ricchezza prodotta e coesione sociale
  11. 11. Volontariato e sistemi di welfare 1.  Il volontariato nei territori 2.  Le azioni delle associazioni dentro i sistemi di welfare
  12. 12. 1. Il volontariato nei territori dei sistemi di welfare 0" 200" 400" 600" 800" 1000" 1200" 1400" 1600" 1800" Generalizzato" con"mix"di"6po" societario" Generalizzato" e"generoso" Mix"stru<urato"Consolidato"e" poco" innova6vo" Residuale"e" poco" diversificato" Residuale"con" propensione"al" societario" Minimale"a" elevata" cri6cità"sociale" Tipo"di"welfare"regionale" volontari)x)10mila)ab.) 0,00# 2,00# 4,00# 6,00# 8,00# 10,00# 12,00# genenralizzato#mix# societario# genenralizzato#e# genenroso# mix#stru8urato# consolidato#poco# innova<vo# residuale#poco# diversificato# residuale#prop# societario# minima#a#elevata# cri<cità# is#tuzioni)no)profit) 0,00# 0,20# 0,40# 0,60# 0,80# 1,00# 1,20# 1,40# 1,60# 1,80# Generalizzato# mix# societario# Generalizzato# e#generoso# Mix# stru:urato# Consolidato#e# poco# innova?vo# Residuale#e# poco# diversificato# Residuale#con# propensione# al#societario# Minimale#a# elevata# cri?cità# sociale# membri&associazioni&x&1000&abitan1& Sistemi di welfare più consolidati hanno anche un tessuto associativo più diffuso e un maggior numero di volontari - Propensione al societario si conferma
  13. 13. Volontariato e sistemi di welfare 0" 500" 1000" 1500" 2000" 2500" 0" 5" 10" 15" 20" 25" 30" risorse/pop( operatori/popolazione( Generalizzato mix societario Minimale criticità sociale Generalizzato generoso Residuale poco diversificato (Lazio) Minimale = sistema debole (relativamente poche risorse economiche e umane) Societario= generatore di risorse (elevate risorse umane e medie economiche) Generalizzato e generoso = combina risorse diverse (economiche e umane) Residuale poco diversificato = “impresa”
  14. 14. Volontariato e sistemi di welfare 0" 1000" 2000" 3000" 4000" 5000" 6000" 7000" 8000" 9000" 0" 10" 20" 30" 40" 50" 60" uten%&su&popolazione& operatori&su&popolazione& operatori/volontari&e&uten%&su& popolazione& Residuale poco diversificato (Lazio) Generalizzato mix societario Generalizzato generoso Minimale criticità sociale Minimale = sistema debole (relativamente poche risorse economiche e umane) Societario= alto numero operatori rispetto agli utenti (reti solidaristiche dense) Generalizzato e generoso = combina partecipazione con “prestazioni” Residuale poco diversificato = “impresa”
  15. 15. Alcune considerazioni •  Correlazione positiva fra consolidamento welfare e associazionismo •  Welfare pubblico e volontariato crescono insieme •  Alcuni sistemi con propensione al welfare societario •  Welfare consolidato, volontariato equilibrato (utenti, volontari, risorse economiche)
  16. 16. 2. Le azioni delle associazioni dentro i sistemi di welfare Sistema  generoso  e  consolidato   Sistema  Minimale  ad  elevata  criticità     -  Sistema associativo ricco, -  differenzia strategie di recupero risorse -  Offerta ricca e differenziata -  Sostitutivo e/o assistenziale Struttura&& Fondazione,&associazione&non&riconosciuta& & Associazione&non&riconosciuta& & Adesione&a&consorzi& & Ha stipulato patti con istituzioni pubbliche& & Ha stipulato patti con istituzioni non profit& & Ha stipulato patti con imprese& & Aderisce ad associazione di secondo livello nazionale& & Aderisce a coordinamenti tematici& & Ha operato in base a convenzioni/contratti con istituzioni pubbliche& Attività&legate& al&welfare& Erogazione di contributi filantropici, promozione del volont& & Attività ricreative e di socializzazione& & Altri servizi sanitari& & Erogazione di contributi monetari e/o in natura& Attività& prevalente& ICNPO& Altri servizi sanitari& Servizi&& Gestione di centri aggregativi e di socializzazione& & Struttura&& Cooperativa&sociale,&enti&ecclesiastici& & Ha soci/associati con diritto di voto& & Aderisce a consorzi& Attività&legate& al&welfare& Servizi di assistenza sociale (offerta di servizi reali alla& Attività prevalente ICNPO& Assistenza&sociale& Servizi&&offerti& Segretariato&sociale& & Sostegno&socio&educativo& & Interventi&di&integrazione&sociale&dei&soggetti.&.& & Servizi&ospedalieri&generali&e&riabilitativi& & Raccolta e distribuzione di vestiario, alimenti, ecc.& &
  17. 17. Le risorse 0,0# 10,0# 20,0# 30,0# 40,0# 50,0# 60,0# pubbliche# #a3vazione#risorse# ges;one# finanziaria# mercato# fonte&risorse& Minimale#a# elevata# cri;cità# sociale# Generalizzat o#e#generoso# 0,0# 5,0# 10,0# 15,0# 20,0# 25,0# 30,0# 35,0# 40,0# 45,0# 50,0# Sussidi#e# contribu5#da# is5tuzioni# pubbliche# Entrate#da# contra<#e/o# convenzioni# con#is5tuzioni# pubbliche# Donazioni# Contribu5# annui#degli# aderen5# Entrate#dalla# vendita#di# beni#e#servizi# Entrate# derivan5#dalla# ges5one# finanziaria#e# patrimoniale# Minimale#a# elevata# cri5cità# sociale# Generalizzato# e#generoso# Sistemi di welfare più deboli: Maggior dipendenza dal pubblico Sistemi più consolidati: Equilibrio fra fonti diverse (MIX pubblico, mercato e solidarietà); maggior capacità di attivazione risorse e logiche di mercato
  18. 18. Tipologie disagio 0" 1000" 2000" 3000" 4000" 5000" 6000" 7000" 8000" 9000" Generalizzato" con"mix"di":po" societario" Generalizzato" e"generoso" Mix"stru@urato"Consolidato"e" poco" innova:vo" Residuale"e" poco" diversificato" Residuale"con" propensione"al" societario" Minimale"a" elevata"cri:cità" sociale" Totale" uten%&x&10000&ab.& Il welfare residuale e poco diversificato ha un utenza particolarmente elevata (Lazio, presenza di strutture sanitarie enti religiosi)
  19. 19. Tipologia utenti e diffusione servizi 0" 200" 400" 600" 800" 1000" 1200" 1400" 1600" devianza" salute" emarginazione" Disagio"psico: sociale" !pologia(disagio(uten!((x(10000(ab)( Generalizzato"con"mix"di"=po" societario" Minimale"a"elevata"cri=cità"sociale" 0,00# 10,00# 20,00# 30,00# 40,00# 50,00# 60,00# 70,00# devianza# droga# sanità# emarginazione# disagio# incidenza(categorie(uten.( Generalizzato#e# generoso# Minimale#a# elevata#cri=cità# sociale# -  L’azione del volontariato è più consistente dove il sistema di welfare è più consolidato -  Disagio prevalente è sanitario in entrambi i sistemi -  Nel sistema più debole sembra relativamente maggiore l’attenzione alle diverse forme del disagio e dell’emarginazione
  20. 20. Tipo di attività assistenziali 0,00# 20,00# 40,00# 60,00# 80,00# 100,00# 120,00# Generalizzato## mix##societario# Generalizzato# e#generoso# Mix# stru:urato# Consolidato#e# poco# innova?vo# Residuale#e# poco# diversificato# Residualen# propensione# societario# Minimale#a# elevata# cri?cità#sociale# totale# a"vità'di')po'assistenziale' assistenza#emergenza/#tot# assistenza# assistenza#erogaz#soldi/tot# assist# servizi#ass#soc/tot#assistenza# -  I diversi sistemi sono relativamente omogenei -  Generalizzato societario: logia integrativa (emergenza) -  Minimale ad elevata criticità: relativa propensione alla logica sostitutiva
  21. 21. 0,00# 2,00# 4,00# 6,00# 8,00# 10,00# 12,00# 14,00# 16,00# 18,00# 20,00# Interven/#per# l’integrazione# sociale#dei# sogge;# Sostegno#socio= educa/vo# Trasporto# sociale# Donazioni#di# sangue,#organi,# tessu/#e#midollo# Assistenza# domiciliare# (anche#in# ospedale)# Ges/one#di# centri#diurni# (anche#es/vi)#e# struGure# Mediazione#e# integrazione# interculturale# Ges/one#di# struGure# residenziali# (escluse# struGure#per# lungodegen/#e# mala/# psichiatrici)#distribuzione,dei,principali,servizi,offer3, Generalizzato#e#generoso# Minimale#a#elevata#cri/cità#sociale#
  22. 22. Sociale e sanitario 18# 19# 20# 21# 22# 23# 24# 25# 26# 27# 6,00# 6,50# 7,00# 7,50# 8,00# 8,50# 9,00# 9,50# 10,00# 10,50# 11,00# assistenza(su(totale( sanità(su(totale( assistenza(su(totale( Generalizzato generoso Minimale criticità sociale Generalizzato mix societario Mix strutturato Prevalenza sanità Minimale > presenza assistenza
  23. 23. Forme di assistenza 10# 11# 12# 13# 14# 15# 16# 17# 18# 19# 35,00# 40,00# 45,00# 50,00# 55,00# 60,00# 65,00# 70,00# 75,00# 80,00# erogazione)denaro/tot)assistenza) servizi)assistenza)sociale/tot)assistenza) assisstenza)sociale)ed)erogazione)denaro/totale)assistenza) Generalizzato generoso Minimale criticità sociale Generalizzato mix societario Minimale alta criticità: logica sostitutiva (assistenza sociale) Generalizzato societario: logica integrativa (erogazione denaro) Generalizzato generoso: mix
  24. 24. Le evidenze. . .. . Legami ma non dipendenza (principali elementi di differenziazione) - Mix risorse (fra mercato, dipendenza pubblica e solidarietà) -  Consolidamento e numerosità utenti -  Logica sostitutiva o integrativa Relativamente omogenei rispetto: - Composizione interventi assistenziali
  25. 25. Ipotesi di analisi dei dati ü il volontariato assume caratteristiche diverse in relazione ai sistemi regionali di welfare ü costituisce un elemento dei processi generativi (coesione sociale) ü cresce di più nei sistemi più evoluti ü ha più capacità di adattarsi ai bisogni del territorio ü Nei sistemi deboli è debole (sostitutivo e dipendente dal pubblico)
  26. 26. Piste di sviluppo della ricerca •  PROCESSI GENERATIVI DEI SISTEMI DI WELFARE E RUOLO DEL VOLONTARIATO •  Classificazione dei sistemi di welfare (dimensione culturale e strutturale) •  Volontariato e riequilibrio dei sistemi di welfare (nuovi bisogni)

×